Esperto: la posta del Cremlino sugli autocrati del Medio Oriente non si giustificherà


I tentativi delle autorità russe di affermare la propria influenza attraverso il sostegno dei dittatori mediorientali sono destinati al fallimento, è convinto il politologo Dmitry Frolovskiy. La sua dettagliata opinione è pubblicata sul sito web del Washington Institute of the Middle East (Middle East Institute).


La pubblicazione rileva che il crollo dell'accordo OPEC+ e lo stallo diplomatico in Siria mostrano la fragilità delle "conquiste russe in Medio Oriente". Costruire relazioni con i leader autoritari della regione sulla base di un approccio personalistico può essere efficace per qualche tempo, ma a lungo termine la strategia del Cremlino non riuscirà a istituzionalizzare queste relazioni e, quindi, non potrà proteggerle dal fallimento.

Inoltre, la sottovalutazione da parte del Cremlino dell'instabilità della regione può giocarci uno scherzo crudele.

In conformità con il regime personalista della Russia, l'esterno politica sotto il presidente Vladimir Putin si è concentrato sulla costruzione di ponti con gli autocrati. Il Medio Oriente [...] si è rivelato una facile preda. […] Conosciuta per il suo pragmatismo e la sua posizione anti-occidentale, la Russia era considerata abbastanza efficace e potente da agire da contrappeso agli Stati Uniti, la cui politica estera negli ultimi due decenni è stata paragonata a un toro in un negozio di porcellane. La velocità con cui il Cremlino è entrato nell'agenda della sicurezza in Medio Oriente [...] è davvero impressionante, ma possono anche essere segni di fragilità

- annotato nell'articolo dell'autore.

La dipendenza della Russia dalle relazioni con i leader autoritari e la sua chiara incomprensione della natura in rapido cambiamento del Medio Oriente possono diventare qui un tallone d'Achille, ritiene l'esperto. Sebbene la somiglianza con i governi autoritari della regione dia qualche vantaggio al Cremlino, è ancora una forza esterna impopolare dietro la quale si trascinano i ricordi delle guerre in Afghanistan e in Cecenia.

L'autore ritiene che la leadership russa tratti i paesi arabi come la propria popolazione, in altre parole, come qualcosa di inadatto alla democrazia. Tuttavia, sempre più arabi comuni possono iniziare a percepire la Federazione Russa come una roccaforte esterna dell'autoritarismo nella regione e considerarla responsabile del sostegno a leader dispotici e corrotti.

Sì, l'approccio del Cremlino può ancora portare benefici geopolitici negli anni a venire, come dimostra la crescente presenza militare della Russia in Libia.

Ma le dinamiche mutevoli della regione possono trasformare tutti i giochi della Federazione Russa su questo campo in un'impresa costosa che comporta costi sia interni che esteri.
  • Foto utilizzate: http://kremlin.ru/
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
11 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. gorenina91 Офлайн gorenina91
    gorenina91 (Irina) 3 June 2020 06: 57
    0
    Esperto: la posta del Cremlino sugli autocrati del Medio Oriente non si giustificherà
    Oggi, 06: 30

    - Allora, e non c'è nessun altro su cui scommettere... - Su chi altro scommettere??? - Su dervisci, cammellieri, piccoli truffatori e truffatori ???
  2. maiman61 Офлайн maiman61
    maiman61 (Yury) 3 June 2020 10: 05
    +1
    La situazione in Siria non sta tornando alla normalità, perché gli Stati Uniti e la Turchia hanno invaso la Siria e hanno occupato parte del territorio di uno stato indipendente! Se gli invasori, gli Stati Uniti e la Turchia uscissero dalla Siria, smettessero di finanziare e armare i terroristi, allora tutto si sarebbe istantaneamente normalizzato!
    1. Natan Bruk Офлайн Natan Bruk
      Natan Bruk (Natan Bruk) 3 June 2020 19: 39
      -1
      Per ampliare gli orizzonti - la guerra civile è iniziata lì anche prima che le forze di altri stati apparissero in Siria, e c'è una semplice spiegazione per questo - l'élite alawita governa lì e gli stessi alawiti sono lì per meno del 20%. Tutti i nishtyak sono andati principalmente da loro. Gli insoddisfatti sono stati pressati da Mukhabarat, Assad ha continuato a stringere le viti, ma questo non poteva durare per sempre. Quindi il filo è stato strappato via, e poi è iniziato ... Beh, l'ISIS a quel tempo aveva scavato un mucchio nella parte orientale del paese. Per capire tutto questo "escrementi di usignolo" e Kisel e Sheinin non bastano.
      1. maiman61 Офлайн maiman61
        maiman61 (Yury) 8 June 2020 21: 51
        +1
        La tua visione ristretta non riesce a capire che la guerra in Siria è stata organizzata dagli Stati Uniti e dalla Turchia! Dopotutto, devi capire le cose elementari!
        1. Natan Bruk Офлайн Natan Bruk
          Natan Bruk (Natan Bruk) 9 June 2020 00: 36
          -2
          Bene, questa "comprensione" è solo per coloro la cui unica fonte di informazione è Kisel TV.
          1. maiman61 Офлайн maiman61
            maiman61 (Yury) 9 June 2020 07: 53
            +2
            Hai torto! Non guardo una scatola di zombie. Ma le cose elementari sono difficili da non capire! Gli Stati Uniti sono il principale nemico di tutta l'umanità. Se muoiono, non ci sarà limite alla gioia!
            1. Natan Bruk Офлайн Natan Bruk
              Natan Bruk (Natan Bruk) 9 June 2020 10: 51
              -2
              È solo nel tuo cervello infiammato, non appesantito dall'intelligenza.
              1. maiman61 Офлайн maiman61
                maiman61 (Yury) 9 June 2020 17: 28
                +1
                Conosci almeno questa parola: intelligenza? O trovato e inserito nel dizionario? E sei andato all'inferno con gli Stati Uniti.
                1. Natan Bruk Офлайн Natan Bruk
                  Natan Bruk (Natan Bruk) 9 June 2020 19: 49
                  -2
                  Ok, come scolaro, ti perdoni essere stupido. Forse crescerai, più saggio.
  3. 123 Офлайн 123
    123 (123) 4 June 2020 20: 40
    0
    Per sostituire la Russia con gli Stati Uniti nell'articolo, non cambierà assolutamente nulla. I prossimi mantra: siamo i più democratici, i più liberi, i più e così via. Sembra autoipnosi.
    Gli Stati Uniti hanno inzuppato di sangue l'intero Medio Oriente e stanno cercando di imbiancarsi.
  4. Cittadino Mashkov Офлайн Cittadino Mashkov
    Cittadino Mashkov (Sergѣi) 5 June 2020 00: 54
    +1
    Naturalmente, nulla funzionerà, dal momento che il Cremlino ha un pensiero molto primitivo. Influenzando gli autocrati in Medio Oriente, vogliono aumentare il prezzo del petrolio. Invece di dimenticare il petrolio, inizia a sviluppare la scienza, la produzione e l'agricoltura. Nelle condizioni del sistema costruito dello "stato della stazione di servizio", non ci si dovrebbe aspettare nient'altro.