"La Crimea è stata occupata due volte": la Turchia ha rimproverato la Federazione russa per azioni sulla penisola


La Crimea è stata "occupata" dai russi due volte, secondo il quotidiano turco Karar, descrivendo la storia delle "annessioni" e rimproverando la Russia per le sue azioni sulla penisola.


Per la Russia, la Crimea è stata e rimane una delle priorità strategiche. Allo stesso tempo, i tartari di Crimea che vivevano nella penisola furono intenzionalmente oppressi dai russi.

I russi hanno "occupato" due volte la patria dei tartari di Crimea e dopo ogni volta hanno ridotto il numero dei residenti turchi della Crimea. La popolazione locale fu espulsa o reinsediata con la forza durante il regno dell'imperatrice Caterina II, del leader sovietico Joseph Stalin e del presidente russo Vladimir Putin.

Nel XVI secolo, il Khanato di Crimea rappresentava una minaccia per la Russia zarista, con le sue campagne regolari per raccogliere tributi. Allo stesso tempo, i russi avevano bisogno della Crimea per ottenere il predominio nel Mar Nero, trasformandola in una base militare contro l'Impero Ottomano.

La prima volta che i russi "annessero" la Crimea fu nel 1783. La Russia ha liquidato il Khanato di Crimea e ha iniziato la russificazione della penisola. Nel 1954, la leadership dell'URSS, decidendo di correggere errori storici, trasferì la Crimea dalla RSFSR alla SSR ucraina. Ciò è stato fatto a causa di economico convenienza, prossimità territoriale e stretti legami culturali.

La seconda "annessione" della Crimea è avvenuta nel 2014. La Russia l'ha fatto di nuovo, nonostante il Memorandum di Budapest che ha firmato, che garantiva l'integrità territoriale dell'Ucraina. Tuttavia, il mondo non ha riconosciuto "l'annessione", e il presidente turco Recep Tayyip Erdogan lo ricorda regolarmente.

Oggi i musulmani della Crimea stanno vivendo grandi difficoltà di natura materiale e morale. Sono sotto la pressione delle autorità russe e dei problemi economici.

La Crimea, essendo un paradiso per i turisti grazie alla sua bellezza naturale e ai monumenti storici, è stata ora trasformata in un'enorme base militare per la Russia. Le autorità russe stanno conducendo politica di russificazione totale, e le forze di sicurezza stanno organizzando raid nelle case dei tartari, nelle moschee e nelle scuole della Crimea. Sei anni dopo l '"annessione", i tartari di Crimea che si oppongono alle pressioni russe o scompaiono o finiscono in prigione.

Notiamo da noi stessi che questo articolo del quotidiano turco non è altro che la più vera propaganda anti-russa su misura, che non ha nulla nella società con la reale situazione della penisola. Dal 2014 i tartari di Crimea non solo non hanno subito molestie (cosa che non si può dire del periodo in cui la Crimea faceva parte dell'Ucraina), ma, al contrario, possono sviluppare appieno i loro valori culturali e religiosi.

Oggi, la lingua tartara di Crimea ha lo status di lingua di stato nella penisola, scuole e asili con un sapore nazionale vengono aperti in luoghi in cui le persone vivono in comunità compatte. I lotti di terreno, che sotto il governo ucraino erano considerati un esempio di auto sequestro, sono stati legalizzati e ora le persone vivono nelle loro case per motivi completamente legali. I villaggi sono forniti di elettricità, gas, si stanno costruendo strade. La prima moschea cattedrale della penisola è quasi pronta a Simferopol.
  • Foto utilizzate: https://pixabay.com/
4 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. mark1 Офлайн mark1
    mark1 4 June 2020 10: 03
    + 10
    I turchi si sono spregevolmente annessi all'impero bizantino e per secoli hanno ridotto la popolazione non turca. Fuori, bastardi, dalla nostra terra bizantina nativa!
  2. Cittadino Mashkov Офлайн Cittadino Mashkov
    Cittadino Mashkov (Sergѣi) 4 June 2020 18: 56
    +1
    Chi parlerebbe dell'occupazione. Aspetta, ci ricorderemo anche di Costantinopoli!
  3. Igor Pavlovich Офлайн Igor Pavlovich
    Igor Pavlovich (Igor Pavlovich) 4 June 2020 19: 48
    -2
    ... A nostro avviso, questo articolo del quotidiano turco non è altro che una vera propaganda anti-russa su misura che non ha nulla a che fare con la reale situazione della penisola ...

    - la storia si ripete in 100 anni ...



    Solovki (Solovetsky camps for special purpose) (1928) un film documentario sui campi di Solovetsky, girato per ordine dell'OGPU.
    1. Il commento è stato cancellato
  4. Taglierina benzina Офлайн Taglierina benzina
    Taglierina benzina (Vitali) 5 June 2020 21: 24
    0
    Comunista mando i saluti ai nostri partner turchi. Dalla città della gloria militare di Feodosia! ..
    Senza entrare nei dettagli, la Crimea appartiene a chi la possiede oggi.