Rivalità con gli Stati Uniti: la Russia è pronta ad adattare il Su-35 alla NATO


La Russia e gli Stati Uniti sono concorrenti di lunga data nel mercato globale delle armi. I produttori americani mantengono la loro quota con espedienti intelligenti come tecnico standardizzazione. Ma ora il complesso militare-industriale nazionale è pronto a fare un passo radicale adeguando i suoi caccia Su-35 venduti per l'esportazione agli standard avionici della NATO.


Quali sono i pro e i contro di questo approccio?

Mahathir Mohamad, l'ex Primo Ministro della Malesia, ha dato un motivo per iniziare a parlare di questo argomento, che ha rivelato ai non informati molte sfumature curiose sull'acquisto e l'acquisizione di aerei da combattimento americani. L'ex capo di stato ha detto che la Malesia, che possiede caccia F-18 Hornet, che costano piuttosto costosi, in realtà non ha alcuna possibilità di riprogrammarli, poiché il controllo è ancora nelle mani di Washington:

Devi andare negli Stati Uniti per ospitare il programma per qualsiasi raid straniero, per esempio ... Possiamo farli volare solo agli spettacoli aerei. Non possiamo usarli per combattere nessun altro paese perché non otterremo il codice sorgente.

Inoltre, si scopre che gli americani chiedono spiegazioni ai loro clienti sull'acquisto di munizioni per gli aerei che hanno già acquistato. Sbalorditivo candore politica Occorre inevitabilmente pensare a molti acquirenti di prodotti per la difesa statunitense, nonché ai partecipanti a programmi congiunti per la produzione di armi. La domanda è: perché hai bisogno di un'arma del genere che può essere utilizzata solo con l'approvazione dello zio Sam?

Per tali dichiarazioni, la stampa ha già etichettato un politico in pensione di un'età molto rispettabile come una persona inadeguata. Ma c'è una grana razionale in questo. Non è un segreto che gli Stati Uniti limitino l'accesso dei concorrenti ai loro mercati tradizionali attraverso standard tecnici ristretti. Gli stati poveri, come la Malesia o l'Indonesia, se acquisiscono contemporaneamente aerei militari americani e russi, sono costretti a mantenere in parallelo due serie di infrastrutture di controllo, il che è costoso e scomodo da gestire. È problematico rifiutare i trafficanti di armi persistenti da Washington, quindi devi scegliere un fornitore come principale.

Molti clienti stranieri erano precedentemente interessati alla possibilità di adattare l'aviazione russa agli standard NATO. E ora Rosoboronexport ha finalmente espresso la sua disponibilità a farlo per l'Indonesia per quanto riguarda un lotto di caccia Su-35. La nota pubblicazione americana Military Watch ha risposto al messaggio, confermando che la mossa semplificherebbe l'accordo con lo Stato insulare. Come dovreste trattare queste informazioni?

Da un lato, l'adattamento degli aerei militari russi agli standard avionici della NATO amplierà seriamente i suoi mercati di vendita a causa del minor costo degli aerei nazionali rispetto a quelli americani. D'altra parte, in futuro, l'Aeronautica Militare della NATO potrà includere i Su-35, ottimi caccia della generazione 4 ++, che verranno utilizzati dai piloti di un potenziale nemico sia per scopi di addestramento che durante un possibile conflitto.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
1 commento
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Nablyudatel2014 Офлайн Nablyudatel2014
    Nablyudatel2014 4 June 2020 18: 27
    0
    Ma ora il complesso militare-industriale nazionale è pronto a fare un passo radicale adeguando i suoi caccia Su-35 venduti per l'esportazione agli standard avionici della NATO.

    Bene, aggiusta. Dopotutto, devi vendere. Per acquistare tutti i beni di consumo. Oltre ad attrezzature high-tech. Per tutti i rami dell'economia capitalista russa.