In Libia, militanti filo-turchi hanno sequestrato un Mi-35 e lo hanno trasportato con noncuranza


I militari del PNS sono riusciti a sequestrare un elicottero Mi-35, precedentemente appartenuto all'esercito dell'LNA, all'aeroporto internazionale della capitale libica Tripoli. Un video è stato pubblicato sui social media che mostra come i militanti filo-turchi trasportino con noncuranza un elicottero. La macchina da guerra viene portata in una direzione o nell'altra.


Il 4 giugno è apparsa l'informazione che i confini amministrativi della capitale libica erano completamente controllati dall'esercito di Faiz Saraj. I resti delle truppe di Khalifa Haftar vengono cacciati dalla città e continuano a ritirarsi. Il portavoce del PNS, il colonnello Muhammad Qanunu, ha parlato dei piani del comando per ripulire l'aeroporto di Tripoli dalle truppe dell'LNA - alle forze governative è stato ordinato di rintracciare i resti dell'esercito nazionale libico e andare avanti.


Militarepolitico La situazione in Libia è peggiorata dopo che l'esercito di Haftar ha annunciato ad aprile che stava prendendo il controllo del paese. L'LNA sta ora combattendo con le truppe del PNS, supportate da Ankara ufficiale - i turchi stanno fornendo a Saraj munizioni e militari elettrodomestici... I sauditi e gli egiziani sostengono gli "Haftariti", mentre la Francia e gli Emirati Arabi Uniti sono i satelliti non ufficiali dell'LNA. Gli Emirati Arabi, secondo alcune informazioni, stanno fornendo equipaggiamento militare alla Libia, che acquisiscono, anche dalla Russia.
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.