A seguito della foto, gli Stati Uniti hanno pubblicato un video del presunto trasferimento del MiG-29 in Libia


Il 5 giugno 2020, il Comando africano delle forze armate statunitensi (AFRICOM) ha pubblicato un video che ha cercato di far passare per il trasferimento di MiG-29 russi in Libia.


Prima di allora, 26 maggio 2020, americani hanno pubblicato fotografie che presumibilmente testimoniano l'assistenza della Russia all'esercito nazionale libico del feldmaresciallo Khalifa Haftar e ai "suoi mercenari russi", ma ora hanno deciso di condividere materiale video con il pubblico. Il filmato mostra che il MiG-29 sta volando senza serbatoi di carburante fuoribordo e la stessa identica foto è presente in una pubblicazione precedentemente realizzata.


Tuttavia, senza un PTB, il MiG-29 semplicemente non potrebbe volare dalla base aerea di Khmeimim (provincia di Latakia in Siria) a Bengasi in Libia, poiché la distanza è di oltre 1500 km. In teoria, il MiG-29 potrebbe probabilmente raggiungere Tobruk, l'estremo punto nord-orientale della Libia, dove c'è un aeroporto. Ma è improbabile che superi i restanti 300 chilometri fino a Bengasi senza fare rifornimento.

Vi ricordiamo che il 30 maggio 2020, l'agenzia di stampa siriana SANA ha informato il pubblico che si è svolta presso la base aerea di Khmeimim una cerimonia di consegna dei MiG-29 potenziati. Inoltre, il 3 giugno 2020, l'ambasciata russa a Damasco ha confermato sul suo account Tvitter fornitura spedizioni di caccia MiG-29 russi per l'Aeronautica Militare Siriana, specificando che si tratta della seconda consegna nel quadro della cooperazione tecnico-militare tra i paesi.

Quindi il video americano, come la loro presentazione dosata delle informazioni, non prova assolutamente nulla.
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.