La Russia si trova sull'orlo della sconfitta geopolitica in Medio Oriente


Eventi drammatici si svolgono oggi nelle afose sabbie della Libia, dove l'esercito popolare libico apparentemente vittorioso del maresciallo Khalifa Haftar sta subendo sconfitte su sconfitte. Con nostro grande rammarico, questa sconfitta schiacciante non si limita a negare alcuni piani della Russia, per i quali Haftar era chiaramente il favorito. In realtà mette in discussione la coerenza del nostro intero Medio Oriente politica in generale.


Anche con il più ardente desiderio, in quanto sta accadendo non è in alcun modo possibile vedere l'attuazione di un qualche "piano astuto", una sorta di "multi-mossa" con un finale inaspettato per gli avversari. Il successo è successo e il fallimento è fallimento ... Proviamo a capirlo: il fiasco libico metterà fine alle ambizioni della Russia in Medio Oriente?

"Correzione degli errori" nella forma della loro ripetizione


Bisogna ammettere che nelle sue attuali azioni in Medio Oriente, la Russia non solo ha ripetuto molti errori commessi in circostanze approssimativamente simili dall'Unione Sovietica, ma è anche riuscita a crearne di nuovi, per così dire, "fuori dagli schemi". . " In questo caso, stiamo parlando prima di tutto di una questione così fondamentale per la politica estera di qualsiasi Stato come la scelta di alleati e associati. E il punto in questo caso non è solo ad Haftar, che la Russia ha apertamente preso sotto il suo patrocinio, conducendo negoziati tra lui ei suoi avversari del PNS a Mosca. La posta in gioco sull'anziano maresciallo di campagna, che si era impegnato a "unire il paese" sotto il suo comando, si è rivelata, a quanto pare, un grave errore.

L'esperienza dell'URSS mostra anche che fornire assistenza militare ai paesi del Medio Oriente e investire nella loro l'economia dovrebbe essere fatto con la massima cautela. La storia con l'Egitto può servire come un eccellente esempio qui - così tante cose non sono state fatte per questo stato! La sola costruzione della diga di Assuan, senza la quale l'Egitto non avrebbe né acqua né elettricità, costò 130 milioni di rubli sovietici allora a peso pieno! Inoltre, è improbabile che sarebbe stato eretto del tutto senza la partecipazione dei nostri specialisti. Alla fine degli anni '70, sul territorio del paese furono costruite più di 30 grandi imprese: chimica, farmaceutica, metallurgica e altre. Il leader locale Gamal Abdel Nasser è stato letteralmente impiccato (su suggerimento di Nikita Khrushchev) con i più alti riconoscimenti dell'URSS. Non c'è niente da dire sulla cooperazione militare: l'esercito egiziano era generosamente armato di prodotti del complesso militare-industriale sovietico e, quando necessario, il nostro esercito era direttamente coinvolto nella difesa dei confini di questo paese.

Di conseguenza, tutto ciò non ha impedito allo stesso Nasser di massacrare (nel senso più letterale del termine) i comunisti egiziani, e il suo successore, Anwar Sadat, di "girare" il paese verso gli Stati Uniti. Le normali relazioni con il Cairo iniziarono a essere ripristinate quasi subito prima del crollo dell'URSS, e la Russia dovette davvero stabilirle quasi da zero. Esempi simili possono essere citati per quanto riguarda lo stesso Iran e alcuni altri paesi della regione. Non tutti lo ricordano, ma è stata l'URSS a contribuire all'emergere dello stato di Israele e della Turchia moderna sulla mappa politica del mondo. Il popolo sovietico ha sempre risposto calorosamente alle richieste di aiuto: sono venuti, hanno costruito, insegnato e curato, addestrato eserciti locali e fornito loro armi per difendere l'indipendenza. Ma poi, a un certo punto, si è scoperto improvvisamente che in un paese che è riuscito a "rimettersi in piedi" e rafforzare i suoi confini, grazie al sostegno dell'URSS, gli americani già astuti sono al comando di tutto, essendoci passati nessuno sa come. Questa tendenza è stata caratteristica, purtroppo, non solo per il Medio Oriente, ma proprio in questa regione, con le sue tradizioni non solo secolari, ma millenarie, parlando con parole decenti “multi-vettore”, si è manifestata in modo particolarmente evidente. È triste dirlo, ma sembra che la Russia oggi stia affrontando gli stessi problemi, solo in una versione moderna.

Mosca-Ankara: una "alleanza" che è peggio dell'ostilità


Purtroppo, quasi il maggior numero di errori è stato commesso nella costruzione di relazioni con la Turchia. Cercando di creare un'alleanza situazionale con esso, il nostro paese alla fine, con le proprie mani e con la propria testa, ha rafforzato il nemico più pericoloso e apparentemente inconciliabile, i cui veri problemi, molto probabilmente, sono solo all'inizio. Pattuglie congiunte con l'esercito turco in Siria, tentativi di costruire una sorta di architettura di sicurezza locale con la loro partecipazione: tutto questo è stato meraviglioso. Anche il desiderio di creare un cuneo tra Ankara e altri membri della NATO, in primo luogo gli Stati Uniti, "trasformandolo" in armi russe è abbastanza comprensibile. Tuttavia, è molto probabile che Recep Erdogan, che si immaginava come un sultano appena coniato, alla fine ha battuto tutti.

Costruendo le sue azioni in Libia, infatti, ha copiato la tattica della Russia in Siria, essendosi assicurato un "invito" da parte del Governo di Accordo del Popolo a coinvolgere contingenti militari turchi e la loro partecipazione alle ostilità. Hanno imparato da soli alla loro sfortuna ... Il fatto che il PNC non supporti la maggioranza dei libici, in questo caso, non infastidisce nessuno - l'importante è che sia considerato "l'unico governo legittimo del Paese" da vari "Organizzazioni internazionali", nonché da rappresentanti della NATO e degli Stati Uniti. Oggi, l '"opinione mondiale" è inequivocabilmente dalla parte del PNC e dei turchi dietro di essa. Erdogan chiaramente non si fermerà al successo ottenuto - dichiara apertamente che lo scopo dell'offensiva è quello di catturare non solo la città di Sirte e la base aerea di Jufra, ma anche l'intera regione lì, ricca di petrolio.

Per quanto si sa, la Turkish Petroleum si è già rivolta al governo di Fayez Saraj con una "richiesta" per ottenere licenze di esplorazione in almeno sette regioni petrolifere della Libia. Non c'è dubbio nella considerazione favorevole della petizione: oggi i turchi riceveranno da Tripoli quello che desiderano. La cosa principale che hanno ottenuto è carta bianca per lo sviluppo delle riserve di "oro nero" nel Mediterraneo orientale, in conformità con il memorandum firmato con Saraj e Ankara su una nuova ridistribuzione delle piattaforme continentali e delle zone marittime in questa regione. Questo accordo è considerato una lettera fasulla ad Atene e non solo lì, ma Erdogan non se ne preoccupa affatto. Il neo-coniato "sultano" non intende in nessun caso allontanarsi dalla rotta prescelta: ha puntato troppo sulla Libia, forse l'ultima della sua carriera politica che sta per declinare. Non è per niente che dopo i successi militari conseguiti lì, una nuova ondata di arresti dei militari, annunciati per essere coinvolti nel colpo di stato del 2016, ha travolto la Turchia: circa 150 persone sono state incarcerate. Il sovrano di Ankara si è sentito di nuovo "a cavallo" e ha fretta di consolidare il suo potere. Non c'è dubbio che la fragile tregua di Idlib stia per esplodere con nuove battaglie, e questa volta i turchi potrebbero avere il coraggio sufficiente per calpestare i nostri militari allo scoperto. Secondo i rapporti, il loro esercito nei territori da esso controllati in questa provincia sta dispiegando un sistema di difesa aerea potente e principale, la cui base è il sistema di difesa aerea MIM-23 Hawk. Contro quelli con assoluta superiorità nell'aria delle forze aerospaziali russe, la protezione è così così, ma cosa succederà se inizieranno a usarla sui nostri aerei?

Gli Stati Uniti si stanno ritirando e ... vincono?


La spiegazione principale di ciò che sta accadendo risiede nelle rivelazioni di due persone. Innanzitutto lo stesso Recep Erdogan, che il 9 giugno ha annunciato che in una conversazione telefonica con il suo omologo americano Donald Trump, "erano pienamente d'accordo su una strategia di azione in Libia e in Medio Oriente". Secondo il leader turco, questo accordo segna "una nuova era nei rapporti tra Ankara e Washington". Erdogan intende "discutere" i dettagli dell'accordo con Vladimir Putin, con il quale "potrebbero esserci delle trattative". Apparentemente, Ankara intende in questo dialogo semplicemente confrontare il capo della Russia con un fatto. Come esattamente? Ma a questa domanda una risposta esauriente è data dalle parole di David Schenker, vice segretario di Stato americano, che ha dichiarato senza mezzi termini che il nostro Paese dovrebbe "uscire dal Medio Oriente", dove svolge un "ruolo distruttivo". Inoltre, l'alto funzionario ha ammesso francamente che l'unica strategia che Washington ha perseguito per 45 anni è quella di "tenere la Russia lontana" dalla regione. Il "formidabile" rimprovero del ministero degli Esteri russo, per bocca dei rappresentanti dell'ambasciata russa negli Stati Uniti, ha ricordato agli americani che erano loro che si trovavano nella stessa Siria completamente illegalmente, senza alcun motivo, in qualche modo non impressionante in le circostanze attuali. Legalmente ... Illegalmente ... E nessuno può tirarli fuori da lì! E il "formidabile silenzio" dei nostri sistemi di difesa aerea in risposta agli attacchi del Tomahawk su Damasco, ei continui attacchi aerei dell'Israele, alleato degli Stati Uniti, ne sono la migliore prova.

Che aspetto ha oggi il nostro Paese con le forniture ad Ankara del sistema di difesa aerea S-400, del gasdotto Turkish Stream, attraverso il quale è possibile bloccare in qualsiasi momento le forniture europee, e altri passaggi simili ?! A proposito, il capo del Segretariato dell'industria della difesa della Turchia, Ismail Demir, ha annunciato ieri che i paesi "hanno raggiunto un accordo di principio" sulla fornitura del secondo lotto di "Trionfi"! Per Dio, non passerà molto tempo prima del disastro, quando le nostre armi saranno rivolte direttamente contro di noi. Bisogna ammettere che la posta in gioco sul fatto che la vendita delle armi più avanzate, i progetti economici congiunti e l'assegnazione di alcune "quote" ad Ankara per la partecipazione agli affari siriani potranno trasformarla in almeno una temporanea, un po ' un partner geopolitico affidabile si è rivelato del tutto insostenibile. Al momento giusto, la leadership turca "richiama" la sua appartenenza alla NATO e comincia a risolvere i problemi di guerra e di pace non con Mosca, ma con Washington. Ora è probabile che una collisione diretta sia inevitabile. Se non in Libia, che di fatto è già andata perduta, sicuramente in Siria. A proposito, stanno già iniziando a "scuoterlo" secondo il vecchio scenario della "primavera araba" - nella provincia di Dar'a, che un tempo ha iniziato i disordini, che alla fine si sono trasformati in una guerra che ha richiesto la Russia intervento nel 2015, i disordini sono tornati a scoppiare, e non solo sotto gli slogan anti-Assad, ma già specificamente sotto quelli anti-russi. Chi può esserci dietro queste cose, non c'è bisogno di indovinare troppo.

La perdita della Libia per la Russia è ancora la metà dei guai, sebbene il danno all'immagine, soprattutto inflitto, diciamo, ad alcuni modelli di armi domestiche, sia molto grande. Tuttavia, il ritiro forzato del nostro paese dalla Siria, se ciò avverrà, diventerà davvero il crollo finale della sua politica mediorientale e una grave sconfitta geopolitica. Soprattutto dopo i grandi piani recentemente annunciati dalla leadership statale per espandere la nostra presenza militare in territorio siriano. È possibile resistere efficacemente ai colossali sforzi degli Stati Uniti per far tornare i russi a casa? Come contrastare le azioni aggressive che gli Stati Uniti stanno intraprendendo attraverso le mani dei loro alleati - Israele e Turchia?

Beh, sicuramente non un'altra "guerra del pomodoro" o la negazione dei turisti ad Antalya ... Forse la Russia dovrebbe cercare alleati nelle file dell'alleanza anti-turca che si sta creando oggi, che comprende già Grecia, Cipro, Francia, Egitto e Emirati Arabi Uniti. Lo stesso ministro greco della Difesa nazionale Nikos Panayotopoulos ha detto la scorsa settimana che Atene "è pronta per la guerra con la Turchia, anche se non la vuole". Se l'espansione turca non si ferma oggi, chissà se la Russia dovrà combatterla già sulle sue coste? Ad esempio, nella stessa Crimea, come è già successo. In un modo o nell'altro, ma oggi si decide se il nostro Paese rimarrà un attore significativo nei "tracciati" geopolitici del Medio Oriente o se dovrà dimenticare ogni influenza in questa regione, almeno per molto tempo. .
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
38 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Mentre gli stupidi stanno combattendo
    i nostri ragazzi stanno ridendo ..
  2. 123 Офлайн 123
    123 (123) 10 June 2020 14: 11
    0
    Ci sono molte lettere, tutto è misto, da Lenin e Ataturk al ruolo di Stalin nella creazione di Israele e ai rapporti tra gli alleati della NATO, greci e turchi. Ma come "la Russia si sia trovata sull'orlo della sconfitta geopolitica in Medio Oriente" non è chiaro. richiesta Il ruolo dell'Egitto nel conflitto libico non è stato reso noto.

    Se l'espansione turca non si ferma oggi, chissà se la Russia dovrà combatterla già sulle sue coste? Ad esempio, nella stessa Crimea, come è già successo. In un modo o nell'altro, ma oggi si decide se il nostro Paese rimarrà un attore significativo nei "tracciati" geopolitici del Medio Oriente o se dovrà dimenticare ogni influenza in questa regione, almeno per molto tempo. .

    A giudicare dalle conclusioni, Neukropny e Marzhetsky la pensano allo stesso modo. E le conclusioni sono piuttosto strane. Non aspettare gemelli, fratelli, la Russia non combatterà i turchi, non importa quanto tu voglia.
    1. Oyo Sarkazmi Офлайн Oyo Sarkazmi
      Oyo Sarkazmi (Oo Sarcasmi) 11 June 2020 13: 07
      +2
      Citazione: 123
      Ci sono molte lettere, tutto è misto, di Lenin e Ataturk e il ruolo di Stalin

      Dimenticato è il ruolo di Montecchi e Capuleti nel fallimento della Russia e di Putin nella penisola appenninica.
    2. A.Lex Офлайн A.Lex
      A.Lex (Informazioni segrete) 11 June 2020 15: 46
      +1
      123, ma nella copertura principale della situazione nell'articolo si dice dopo tutto! (supponendo che la Federazione Russa stia prendendo parte a una qualsiasi della Libia).
      Diamo uno sguardo ai fatti punto per punto:

      1. Chi ha sconfitto Haftar?
      2. Cosa stanno facendo i turchi in Libia?
      3. Qual è il ruolo della Federazione Russa nel conflitto?
      4. Se la Russia partecipa alla guerra in Libia, qual è il suo profitto?

      ... E se la Federazione Russa non partecipa in alcun modo, non c'è niente di cui parlare! .......
      1. 123 Офлайн 123
        123 (123) 11 June 2020 16: 32
        +2
        1. Turchi.
        2. Mantenere un regime stretto nelle condanne e "elaborare" i territori ricevuti (scaffale).
        3. Sì, praticamente no, beh, quasi nessuno, diplomazia, forse consulenza e consegne di armi attraverso paesi terzi. Guarda come "branchi di persone che la pensano allo stesso modo" litigano e aspetta finché non si stancano di trascinarsi le barbe a vicenda. Nessuna delle parti in conflitto è controllata dal Cremlino. Haftar è preferibile, ma non è incline ad ascoltare le persone intelligenti, perché il feldmaresciallo non si distingue per la modestia. Gli è stata offerta una tregua, ma è lontano dalla realtà, comunque, come i suoi amici arabi. Sicuramente ha già ordinato una nuova divisa del Generalissimo per l'incoronazione.
        4. Utile? Controllo del petrolio, basi militari, contratti lucrativi e un mercato di vendita. Da lì, l'intera parte occidentale del Mar Mediterraneo con i suoi dintorni può essere vista e attraversata. Anche sotto Gheddafi, la ferrovia, per esempio, stava per essere costruita, e in effetti c'è qualcosa da restaurare.
        1. A.Lex Офлайн A.Lex
          A.Lex (Informazioni segrete) 11 June 2020 16: 34
          0
          I turchi non hanno "vicino" per definizione.
          La domanda è che meglio è la Libia, la stessa Siria - mancano solo cinque minuti di volo!
          1. 123 Офлайн 123
            123 (123) 11 June 2020 16: 51
            0
            I turchi sono islamisti, praticamente gli stessi "fratelli musulmani" in Egitto. Sebbene sia vantaggioso per loro, i libici sono "vicini".
            Sì, non ci vorrà molto per volare dalla Siria alla Libia, ma sono ancora 2 km. Ci sono comodi porti in acque profonde, dal molo di Tripoli con "calibri" praticamente tutta Europa, Gibilterra, Spagna, Portogallo, Germania, praticamente al Baltico, per non parlare dell'Italia, sono attraversati. Per la marina americana, la base lì diventerà sicuramente meno comoda da sembrare. L'S-000 raggiungerà Malta da lì. Inoltre, la Libia ha una discreta quantità di petrolio, che è estremamente utile per controllare il mercato del petrolio.
            1. A.Lex Офлайн A.Lex
              A.Lex (Informazioni segrete) 12 June 2020 12: 50
              0
              Europa e dai Mondiali sparano tutti bene! occhiolino
              1. 123 Офлайн 123
                123 (123) 12 June 2020 20: 14
                +3
                Tripoli è più conveniente, più veloce, più affidabile e anche parte dell'Atlantico viene catturata. hi
            2. accidentalmente Офлайн accidentalmente
              accidentalmente 14 June 2020 07: 37
              -2
              Non hai combattuto personalmente ... ... non hai bevuto sangue. Non hai visto abbastanza morte ???? Offriti volontario e combatti. Ma non trascinare la Russia in un'avventura pro-Cremlino.
              1. 123 Офлайн 123
                123 (123) 14 June 2020 11: 32
                +2
                Non hai combattuto personalmente ... ... non hai bevuto sangue. Non hai visto abbastanza morte ???? Offriti volontario e combatti. Ma non trascinare la Russia in un'avventura pro-Cremlino

                E chi sta tirando chi? Qual è la scommessa?
                1. accidentalmente Офлайн accidentalmente
                  accidentalmente 15 June 2020 07: 50
                  -2
                  Sembra che tu, amico mio, sia il mio analfabeta, e i mercenari di Wagner in Libia, ai cui ordini e per i verdi, combattete. Non è stata la scommessa del Cremlino a essere lanciata.
                  1. 123 Офлайн 123
                    123 (123) 15 June 2020 14: 54
                    +1
                    Sembra che tu, amico mio, sia il mio analfabeta, e i mercenari di Wagner in Libia, ai cui ordini e per i verdi, combattete. Non è stata la scommessa del Cremlino a essere lanciata.

                    Sembra che tu, figliolo, sia estremamente credulone e non sei in grado di pensare in modo indipendente. Il cervello è alimentato esclusivamente dalle perle del Dipartimento di Stato.
                    1. accidentalmente Офлайн accidentalmente
                      accidentalmente 17 June 2020 10: 22
                      -1
                      Sono in pensione e non sono credulone come pensi. In secondo luogo, scegli espressioni più piacevoli. Terzo, non mi faccio pubblicità, in confronto a te, e ho rinunciato alla cittadinanza americana.

                      www.worldcrisis.ru...

                      Informazioni su Giuda reclutato, diffusione negli Stati Uniti .. Leggi, è utile per ventilare il cervello. E capire la verità.
                      1. 123 Офлайн 123
                        123 (123) 17 June 2020 20: 29
                        0
                        Terzo, non mi faccio pubblicità, in confronto a te, e ho rinunciato alla cittadinanza americana.

                        Ti è stata offerta la cittadinanza statunitense o lo è stata?

                        Le informazioni su Giuda reclutate, gli Stati Uniti si diffondono .. Leggi, è utile per ventilare i cervelli. E capire la verità.

                        Che tipo di "Giuda reclutato" intendi non è chiaro. Devo rileggere l'intero sito utilizzando il link? Forse tu stesso formulerai brevemente la "verità"?
                      2. accidentalmente Офлайн accidentalmente
                        accidentalmente 18 June 2020 09: 40
                        -1
                        Offerto ...
                      3. Il commento è stato cancellato
                      4. 123 Офлайн 123
                        123 (123) 18 June 2020 17: 51
                        0
                        Grazie per la notizia, ma è difficile per me costruire una catena logica dalla cittadinanza di Gorbaciov agli interessi della Russia in Libia. hi
  • A.Lex Офлайн A.Lex
    A.Lex (Informazioni segrete) 11 June 2020 15: 56
    +1
    Sì, e vorrei anche aggiungere: in linea di principio, la disonestà in politica è una cosa comune. Pertanto, l'ingratitudine suina del "sultano turco" non è sorprendente. Un'altra cosa è sorprendente: la nostra calma reazione a tale comportamento. Dopotutto, ci sono opportunità (esplicite e segrete) per fare pressione su questo maiale in modo che non dimentichi A CHI È OBBLIGATO DI VITA !!!
    1. 123 Офлайн 123
      123 (123) 11 June 2020 16: 34
      +2
      Pertanto, l'ingratitudine suina del "sultano turco" non è sorprendente.

      Questo comportamento non è unico per lui.

      Un'altra cosa è sorprendente: la nostra calma reazione a tale comportamento. Dopotutto, ci sono opportunità (esplicite e segrete) per fare pressione su questo maiale in modo che non dimentichi A CHI È OBBLIGATO DI VITA !!!

      Abbiamo una reazione calma a tutto. Perché strappare i giubbotti sul petto? La vita metterà tutto al suo posto, devi solo essere paziente.
      1. A.Lex Офлайн A.Lex
        A.Lex (Informazioni segrete) 13 June 2020 23: 03
        0
        Cosa intendi perché? Quindi è necessario indicare il loro posto ..
        1. 123 Офлайн 123
          123 (123) 14 June 2020 11: 34
          +1
          Cosa intendi perché? Quindi è necessario indicare il loro posto ..

          Se a tutti "questi" viene assegnato un posto, dovrà essere fatto solo questo, non rimarranno né energia né tempo per il resto.
          1. A.Lex Офлайн A.Lex
            A.Lex (Informazioni segrete) 16 June 2020 20: 13
            +1
            occhiolino resterà. Hai solo bisogno di indicare brevemente e chiaramente, e non lisp o "spalmare il porridge su un piatto".
  • Kazimir Prutikoff Офлайн Kazimir Prutikoff
    Kazimir Prutikoff (Kazimir Prutikoff) 13 June 2020 04: 24
    +2
    In effetti, la Turchia sta già conducendo una guerra ibrida contro la Russia dal momento in cui abbiamo iniziato a fornire assistenza attiva ad Assad.
  • lavoratore dell'acciaio 10 June 2020 21: 00
    +2
    L'analisi della situazione in Medio Oriente è corretta. Non c'è ancora motivo per trarre altre conclusioni. Erdogan insolentemente non adempie agli accordi su Idlib. Per metterlo al suo posto, Putin non osa e non concede Assad. E prima che qualcuno sia in disaccordo, sarebbe meglio dare un esempio del contrario.

    Critichi - offri, offri - fai, fai - rispondi.
    1. Oyo Sarkazmi Офлайн Oyo Sarkazmi
      Oyo Sarkazmi (Oo Sarcasmi) 11 June 2020 13: 10
      +5
      Citazione: acciaio
      L'analisi della situazione in Medio Oriente è corretta

      Ma non completo. I segni tra Brighton e Harlem nel fallimento di Putin non vengono affatto tenuti in considerazione.
      Oh sì, questo è il Far West ...
    2. A.Lex Офлайн A.Lex
      A.Lex (Informazioni segrete) 11 June 2020 16: 38
      +2
      C'è il sospetto che sia gli americani che i turchi stiano cercando in ogni modo possibile di spingere la Russia a colpirli, provocando costantemente. Non capiscono che speronare su tutta la linea di solito porta alla morte? O pensano di essere Macleod?
  • Garri Hakobyan_2 Офлайн Garri Hakobyan_2
    Garri Hakobyan_2 (Garri Hakobyan) 10 June 2020 21: 09
    +1
    Per amore di interessi momentanei, Putin ha stretto amicizia con la Turchia, il suo nemico geopolitico e ha tradito più di una volta. Non voglio offenderlo, ma alla lunga si troverà in una posizione molto stupida e perderà la faccia!
    1. 123 Офлайн 123
      123 (123) 11 June 2020 14: 31
      0
      il suo nemico geopolitico e tradito più di una volta.

      Quasi tutti i "partner" rientrano in questa definizione. In che modo la Turchia è diversa dagli altri?

      Non voglio offenderlo, ma alla lunga si troverà in una posizione molto stupida e perderà la faccia!

      Su cosa si basano queste previsioni? Continua a sognare. strizzò l'occhio
    2. Caro esperto di divani. 14 June 2020 15: 15
      0
      Per amore di interessi momentanei, Putin ha stretto amicizia con la Turchia.

      Guidare un cuneo nel rapporto tra due importanti membri della NATO, secondo te, "interessi momentanei"?
      Dividi e conquista, penso che funzioni.
  • Alexey Sergeev Офлайн Alexey Sergeev
    Alexey Sergeev (Alexey Sergeev) 11 June 2020 00: 02
    -1
    In Crimea, come è già successo ... Allora anche la Mongolia dovrebbe diffidare, altrimenti ci vorrà e catturerà gran parte della Russia, "come è già successo". lol
  • jekasimf Офлайн jekasimf
    jekasimf (jekasimf) 11 June 2020 00: 14
    0
    Stupidità. Un altro scribacchino sta cercando di tirare un gufo su un globo. Russo di traverso polemica libica Quindi non ci saranno "perdite della Libia" per la Russia.
  • Luminoso Офлайн Luminoso
    Luminoso (Luce) 11 June 2020 12: 35
    0
    Questo è quello che mi piace dei nostri "analisti specialisti" è che loro stessi non gestivano nemmeno il bagno pubblico, e i consigli su come guidare la RUSSIA sono così facili.
    Sì, certo, senza - tutto è sbagliato e tutto è sbagliato))
  • Valery Kuzmin Офлайн Valery Kuzmin
    Valery Kuzmin (Valery Kuzmin) 11 June 2020 16: 52
    +1
    Delirio anti-russo del nemico della Russia per un paio di centinaia di dollari dagli Stati Uniti. Non merita la tua attenzione.
  • Victor Virnik Офлайн Victor Virnik
    Victor Virnik (Victor Virnik) 12 June 2020 00: 36
    0
    L'autore è di parte, non obiettivo e, a quanto pare, incompetente.
  • Kazimir Prutikoff Офлайн Kazimir Prutikoff
    Kazimir Prutikoff (Kazimir Prutikoff) 13 June 2020 04: 47
    0
    Sfortunatamente, la nostra politica estera soffre di mancanza di scopo sia nello spazio della CSI che in altre parti del mondo, compreso il Medio Oriente. Una volta all'inizio degli anni '90, l'ex ministro degli Esteri Kozyrev disse che la Russia non aveva interessi nazionali. Da allora poco è cambiato. Un paese che è diventato de facto un'appendice della materia prima dell'Occidente e allo stesso tempo cerca di aumentare la sua influenza in qualche regione remota, è percepito da molti come una sorta di nonsenso. Gli Stati Uniti hanno lasciato la Siria per vedere come la Russia affronterà il "problema turco".
  • av58 Офлайн av58
    av58 (Andrew) 14 June 2020 21: 23
    0
    Il maresciallo Khalifa Haftar stava già avanzando, ritirandosi, avanzando e ora si sta ritirando di nuovo. Pratica normale nelle guerre in Medio Oriente. Tutto cambierà più di una volta.
  • Yuri Malyshko Офлайн Yuri Malyshko
    Yuri Malyshko (Yuri Malyshko) 15 June 2020 11: 20
    -1
    Puoi masticare qualsiasi argomento per molto tempo e noiosamente. Ma l'attuale leadership russa non avrà successo né in politica interna né in quella estera.
  • stef13ch Офлайн stef13ch
    stef13ch (Yadykin) 15 June 2020 19: 54
    0
    Tutto questo auto-addestramento per il bene di uno ... "Gli Stati Uniti si stanno ritirando e ... vincono?"
  • KNF Офлайн KNF
    KNF (KNF) 19 June 2020 11: 25
    +1
    È tutto molto semplice. I turchi non hanno risorse energetiche che vogliono sottrarre a Siria, Libia, Cipro e Grecia. La Russia ha venduto il sistema di difesa aerea S-400 a un paese della NATO per coinvolgere la Turchia con gli Stati Uniti.
    Gli Stati Uniti, a loro volta, hanno minacciato di sanzioni, che non sono ancora state attuate. Ora Erdogan ha concordato con Trump che trasferirà il sistema di difesa aerea S-400 in Libia, dove localizzerà le sue basi e da lì controllerà l'intero Mar Mediterraneo, Europa, Nord. Africa, Egitto. La Russia verrà estromessa del tutto dalla Libia ...