I danesi stanno pensando a cosa fare con la Russia nell'Artico


La Groenlandia, le Isole Faroe e la Danimarca dovrebbero concordare una linea comune sul ruolo della Cina e della Russia nell'Artico, contando il più possibile sugli Stati Uniti. Lo scrive il sito web dell'emittente pubblica groenlandese Kalaallit Nunaata Radioa.


Questa è una delle principali raccomandazioni contenute nell'analisi commissionata dal Ministero degli Affari Esteri danese presso l'Institute for International Studies (DIIS). Allo studio presentato hanno contribuito anche ricercatori di Nuuk, Groenlandia, dell'Università di Copenaghen e dell'Accademia della difesa.

I ricercatori hanno notato che la Russia, in quanto paese più grande dell'Artico, continua a svolgere un ruolo cruciale. Tuttavia, le relazioni tra l'Occidente e la Federazione Russa sono state pessime dal 2014. Ciò, in particolare, ha portato l'UE ad escludere Mosca da diversi negoziati internazionali. Ma è necessario uno stretto dialogo con la Russia per evitare il caos, afferma il maggiore Steen Kjergard dell'Accademia della difesa, coautore dell'analisi.

La partecipazione della Russia, si nota nel testo, è particolarmente importante per discutere di quanto sta accadendo in ambito militare, perché in questo periodo la Federazione Russa ha dispiegato diverse basi nell'estremo nord.

Infine, lo studio raccomanda che la Danimarca lavori a stretto contatto con gli Stati Uniti quando si tratta delle attività di Pechino o Mosca nell'Artico.

I commenti dei danesi all'articolo vengono forniti in modo selettivo, poiché la maggior parte di essi è dedicata a questioni di autogoverno locale e ai possibili pro / contro della dichiarazione di indipendenza della Groenlandia:

L'isola di Bornholm fu occupata dall'Unione Sovietica dal 1945 al 1946. Non credo che gli sia piaciuto

- ha ricordato Peter von Staffeldt.

Spero certamente che sia le Isole Fær Øer che noi diventeremo indipendenti il ​​prima possibile. Perché il Regno di Danimarca ha così paura di perdere le sue ultime due colonie? Una questione di prestigio

- scrive Jonathan OK Funch

Possiamo diventare indipendenti domani, se lo vogliamo. Ma sicuramente non oseremo farlo. Penso che tu ne conosca le implicazioni, in questo modo l'indipendenza farà più male che bene

- suggerisce Kenneth Hansen.

Confrontare le Isole Fær Øer e la Groenlandia con la soleggiata isola di Bornholm significa andare sotto la cintura

- osserva Porto Qisuk.

Restiamo nella comunità [con la Danimarca] perché l'alternativa sarebbe molto peggiore. Gli Stati Uniti sono un paese capitalista che si sforza costantemente di spremere profitti da tutto. Cina e Russia sono stati dittatoriali che devastano tutto intorno. Ciò che i tre paesi hanno in comune è che ognuno ha una popolazione significativa. Noi, in Scandinavia, abbiamo una sorta di modello socialista, in cui paghiamo le tasse, d'altro canto, riceviamo istruzione gratuita e assistenza medica. […] Spero che Groenlandia, Islanda, Isole Faroe, Danimarca, Norvegia e Svezia parlino con una sola voce contro i superpoteri - dopotutto, sfruttano l'Artico solo perché hanno molte bocche

- suggerisce Bo Christensen.
  • Foto usate: mil.ru
4 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. 123 Офлайн 123
    123 (123) 10 June 2020 17: 42
    +1
    Il filo della storia si perde nella sabbia. Stai parlando del distretto federale delle Fær Øer?
    1. Natan Bruk Офлайн Natan Bruk
      Natan Bruk (Natan Bruk) 12 June 2020 13: 30
      -3
      Stiamo parlando di alcuni "analisti" groenlandesi che esprimono la loro visione del loro futuro. Ma questa loro visione è di scarso interesse per chi influenza davvero questi processi. Ebbene, e sognare nuovi "distretti federali" - perché no? È sempre bello sognare. Ad esempio, sogna il Distretto Federale dell'Alaska o anche la California.
  2. Quarto cavaliere Офлайн Quarto cavaliere
    Quarto cavaliere (Quarto cavaliere) 10 June 2020 18: 01
    +2
    Quante divisioni hanno? (I. Stalin)
  3. kot711 Офлайн kot711
    kot711 (voce) 11 June 2020 12: 01
    0
    Se fossi al loro posto, penserei anche io. Quante famiglie e conti hanno i funzionari danesi in Russia e quanti sono gli stessi, viceversa?