Perché gli Stati Uniti non possono costringere i propri alleati ad abbandonare l'S-400


Gli americani non stanno abbandonando i loro tentativi di costringere altri paesi, compresi i loro alleati, ad abbandonare l'acquisizione di sistemi d'arma russi. Prima di tutto, questo riguarda i sistemi missilistici antiaerei S-400 Triumph. Lo scrive la rivista The National Interest.


I prodotti del complesso militare-industriale russo sono sempre stati richiesti sul mercato mondiale, costituendo una concorrenza tangibile per gli americani. Di recente, tuttavia, un'intera linea di clienti si è messa in fila per le armi dalla Russia. Ciò è dovuto, tra l'altro, alla perdita della posizione dominante degli Stati Uniti nel mondo, che inevitabilmente si ripercuote sul mercato delle armi.

Un buon esempio è il desiderio di Turchia e Qatar di acquisire i sistemi di difesa aerea S-400 russi per proteggersi non solo da possibili nemici, ma anche dagli alleati di oggi. Ankara ha già ricevuto il primo set di sistemi antiaerei e dovrebbe presto metterlo in allerta, nonostante gli infiniti avvertimenti da Washington.

Anche Doha (la capitale del Qatar) sta negoziando con Mosca l'acquisto di questi complessi moderni. L'Emirato ha bisogno di loro per difendersi dall'Arabia Saudita, che fino a poco tempo fa era sua amica. La situazione attuale colpirà inevitabilmente gli interessi degli Stati Uniti nella regione, perché sia ​​la Turchia che il Qatar sono stati strategicamente importanti nel contesto degli interessi di Washington in Medio Oriente.

Tuttavia, il desiderio dei paesi di acquistare moderni sistemi di difesa aerea russi parla di un altro fatto indiscutibile. La Russia, che è stata tradizionalmente chiamata "paese delle stazioni di servizio", non è più tale. È uno stato tecnologicamente avanzato con una base scientifica e strutture di produzione. Gli alleati degli Stati Uniti danno la preferenza ai sistemi antiaerei di fabbricazione russa, il che indica la loro qualità.

Non ultimo ruolo in questo processo è giocato dai falliti politica Washington, diffondendo la "democrazia". Gli Stati lo sanno bene e iniziano a cercare altri centri di potere per proteggersi da possibili ritorsioni dell'alleato di ieri.

Se gli Stati Uniti continuano a perseguire il loro obiettivo sotto pressione, continueranno a perdere la loro influenza in altre regioni del mondo.
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.