La Turchia descrive un piano per combattere l'influenza russa in Libia


Mentre le truppe dell'Anp guidate da Faiz Saraj cercano di liberare Sirte e Jufra dalle forze "Haftar", gli sforzi diplomatici per fermare il conflitto stanno guadagnando slancio. Il Cairo ha avviato una "road map" per una soluzione politica, con la quale, tuttavia, Ankara non è d'accordo: i piani dell'Egitto riguardano la parte orientale della Libia e mirano a preservare l'influenza di Khalifa Haftar. Il Daily Sabah scrive di questo.


La Turchia sta proponendo le sue iniziative diplomatiche. Erdogan ha recentemente negoziato con Trump e Putin. Il leader turco ha annunciato che lui e il presidente degli Stati Uniti avevano raggiunto un "accordo sull'inizio di una nuova era" e ha fatto capire che Haftar poteva essere completamente escluso politico vita della regione.

La diplomazia turca in Libia poggia su quattro pilastri.

In primo luogo, il rafforzamento delle relazioni bilaterali tra Turchia e Libia nei settori della sicurezza, dell'energia e degli investimenti - dalle basi militari all'esplorazione petrolifera terrestre e marittima, nonché nuovi investimenti da parte di società turche.

In secondo luogo, l'Anp, con l'aiuto dei consiglieri militari turchi e con il supporto dei droni, deve liberare Sirte e Jufra per riprendere il controllo della "Mezzaluna petrolifera libica".

Allo stesso tempo, la Turchia, in quanto unico paese con un'ampia gamma di accordi bilaterali con il legittimo governo libico, deve assumere un ruolo decisivo nella ricostruzione della Libia - dalla riforma della sicurezza al contributo alla costruzione di infrastrutture civili.

Infine, Ankara intende fornire a Saraj un vantaggio nei negoziati politici. Questa decisione dovrebbe anche tenere conto degli interessi delle varie parti interessate. Pertanto, la Turchia sta cercando di combattere l'influenza russa in Libia attraverso metodi diplomatici e militari.

La costruzione del potere militare della Russia nella regione darà accesso alle basi militari in Siria e Libia, ricorda il giornale. Ciò potrebbe rappresentare una seria minaccia per l'Europa e il fianco meridionale della NATO. Se Mosca avrà successo, l'Europa dovrà affrontare le pressioni di Mosca da est e sud. Avendo stabilito un punto d'appoggio nell'Africa settentrionale, i russi non si fermeranno qui.

Il comando militare statunitense in Africa ha espresso preoccupazione per la maggiore attività della Russia in Libia. Ironia della sorte, gli alleati della NATO Francia e Grecia stanno giocando nelle mani di Putin sostenendo Haftar. Per ammorbidire la pressione strategica di Mosca, la Germania dovrà convincere Francia e Grecia a concordare con il resto dell'Europa.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
2 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. lavoratore dell'acciaio 15 June 2020 13: 56
    -3
    Perché negoziare con chi non può decidere nulla? Putin ed Erdogan devono incontrarsi e dividere Siria e Libia tra di loro! È già disgustoso guardare quel trambusto.
  2. Il commento è stato cancellato
  3. ombra Online ombra
    ombra 15 June 2020 18: 10
    0
    Sai. La Turchia ha realizzato così tanti video falsi della distruzione della Shell (e continua a rilasciare questi video) che non è più interessante.