I media tedeschi hanno rivelato i dettagli delle sanzioni statunitensi contro SP-2


Quando la nave posatubi russa Akademik Chersky è arrivata dal Mar del Giappone al Baltico per completare la costruzione del Nord Stream 2, i veri motivi di Washington, che si opponeva attivamente all'attuazione di questo progetto di trasporto del gas, sono diventati chiari, scrive il quotidiano tedesco Die Welt.


La pubblicazione rileva che i russi vogliono portare il progetto, per il quale sono già stati spesi molti soldi, alla sua logica conclusione e mettere in funzione l'SP-2. Tuttavia, gli americani si oppongono in ogni modo possibile. Il Congresso degli Stati Uniti sta già valutando opzioni per varie restrizioni aggiuntive dirette contro le aziende in un modo o nell'altro legate al progetto.

Washington sostiene che se il gasdotto verrà lanciato, Berlino diventerà sicuramente "ostaggio" di Mosca, sottolineando che le azioni degli Stati Uniti sono dettate unicamente dalla preoccupazione per "l'indipendenza energetica e la sicurezza dell'Europa" e non perseguono altri obiettivi. Allo stesso tempo, gli americani stanno cercando in tutti i modi di imporre il loro costoso gas naturale liquefatto all'Europa, di cui si suppone siano preoccupati.

Die Welt ha quindi deciso di scoprire se Washington si preoccupa davvero dell'Europa o se ha altri motivi più materiali. Di conseguenza, il giornale ha rivelato i veri dettagli delle sanzioni statunitensi contro SP-2 ed è giunto alla conclusione che l'amministrazione Donald Trump persegue in realtà obiettivi significativamente diversi da quelli dichiarati. La Casa Bianca sta cercando di trasformare gli Stati Uniti in una potenza mondiale del gas a spese dell'Europa.

Ogni anno le aziende americane producono sempre più gas e i prezzi di questo vettore energetico negli Stati Uniti hanno iniziato a diminuire. Pertanto, Washington ha deciso di migliorare la situazione a spese del mercato europeo, dirigendovi l'eccedenza. Tuttavia, in Europa c'era poco spazio per le aziende americane. Quasi il 40% del mercato europeo è occupato dal colosso del gas russo PJSC Gazprom.

Ora gli americani stanno spingendo i loro partner europei ad aumentare il consumo di GNL statunitense. Il senatore Ted Cruz, essendo uno dei principali iniziatori delle sanzioni contro l'SP-2, si preoccupa piuttosto della produzione di gas in Texas, che rappresenta, piuttosto che della Germania, rivela la doppiezza del governo americano politici edizione tedesca.
  • Foto utilizzate: gazprom.com
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
3 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Quarto cavaliere Офлайн Quarto cavaliere
    Quarto cavaliere (Quarto cavaliere) 20 June 2020 15: 39
    0
    Dai?
    Dee Welt scrive sedizione!
    Qualcosa non è abbastanza nella democrazia tedesca.
    Forse il bombardamento a tappeto di Dresda e di altre città li riporterà in sé?
  2. pischak Офлайн pischak
    pischak 20 June 2020 16: 17
    +6
    Oppanki, finalmente i tedeschi si resero conto ("solo" dopo 75 anni !!!) che l'occupante
    I "peacekeepers" statunitensi pensano solo al proprio vantaggio ea nessun altro?! strizzò l'occhio
  3. sharp-lad Офлайн sharp-lad
    sharp-lad (Oleg) 21 June 2020 09: 36
    +3
    Per molto tempo i tedeschi si sono resi conto che un vero amico non si sarebbe seduto sul suo collo!