L'ingresso dell'Egitto nel conflitto libico è irto di conseguenze devastanti


Un altro punto di svolta è stato delineato nella campagna libica. Ora in conflitto minaccia di aderire L'Egitto è già al completo, di fronte ai militari turchi e ai militanti filo-turchi inviati dal presidente Erdogan per sostenere Tripoli. Quanto è reale la guerra tra Il Cairo e Ankara, e la questione sarà complicata dall'intervento di sempre più giocatori, tra cui Algeria e Francia?


Solo un anno fa, l'esercito di Khalifa Haftar, dietro il quale c'erano Egitto, Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti, Francia e persino, dietro le quinte, la Russia, ha cercato di prendere la capitale della "ex" Libia per stabilire un unico potere in questo territorio. Tuttavia, il PNS Faiza Saraja, con il supporto di Turchia, Qatar e Italia, è sopravvissuto. Ankara si è mostrata particolarmente attiva, essendo riuscita a eliminare le condizioni favorevoli per la ridistribuzione delle piattaforme marine del Mediterraneo orientale in cambio di assistenza militare diretta.

Oggi è la Turchia che sembra la squadra più vincente. Oltre allo "Scudo Mediterraneo" in termini di progetti energetici dei concorrenti, ha ricevuto proprie basi militari in Nord Africa, nonché il controllo su tutte le rotte migratorie verso l'Europa. Ciò darà ad Ankara l'opportunità di esercitare pressioni sull'UE, il che è inaccettabile per i paesi del Vecchio Mondo. Per fermare l'attività turca, la coalizione internazionale ha dovuto nominare un nuovo giocatore. Apparentemente, un tale ruolo è stato offerto al Cremlino, ma la sua capacità di intraprendere un'altra guerra con Erdogan attraverso i tre mari era chiaramente insufficiente.

Ora l'Egitto dovrà riequilibrare e rianimare i turchi. Questo paese condivide un confine di 1200 km con la Libia. Il Cairo giustamente teme che i jihadisti saliranno al potere a Tripoli. La vittoria del PNS Saraj con l'aiuto di Ankara su Haftar e il controllo dei territori chiave sarà il prologo della rinascita del jihadismo, che rappresenta una minaccia per i suoi vicini. In precedenza, il Cairo ha fornito supporto ad Haftar con le armi, ma l'LNA del feldmaresciallo è fuggito ignominiosamente, ritirandosi davanti all'esercito professionale degli interventisti e dei combattenti delinquenti portati dalla Siria.

È molto curioso su quali basi l'esercito egiziano possa entrare in Libia. L'unico governo legale (legale) e riconosciuto a livello internazionale in questo paese è PNS Saraj. Ma allo stesso tempo è illegittimo (non è supportato e non riconosciuto dalla maggioranza della popolazione). Il Cairo può inviare truppe in Libia su invito del Parlamento del Paese, che dal punto di vista del diritto internazionale non è legale, ma in realtà è legittimo. Questa è una collisione legale così interessante, che, in teoria, dovrebbe essere notata da altri "geopolitici".

L'Egitto è davvero pronto a combattere la Turchia? La domanda è controversa. Un lato, economia di questo paese sta vivendo gravi problemi, è possibile anche un conflitto militare con l'Etiopia, di cui noi detto prima. Condurre una guerra su due fronti allo stesso tempo è la strada per la sconfitta. D'altra parte, anche gli egiziani non possono stare a guardare. Il Cairo non vuole che uno Stato islamista appaia al suo confine. Inoltre, ha bisogno di riconquistare la sua autorità nel mondo arabo, soprattutto da quando i sauditi e gli Emirati hanno dichiarato il loro sostegno.

È probabile che la Turchia e l'Egitto preferiscano limitarsi a una certa spartizione dell'ex Libia e alla creazione di zone cuscinetto. Ma il problema è che ulteriori forze possono intervenire nel gioco. Quindi, Parigi può dire la sua. Recentemente, una pubblicazione stimabile Le Monde ha pubblicato una pubblicazione in cui il capo di stato maggiore dell'esercito francese, Thierry Burkhard, ha affermato che la Quinta Repubblica deve ora prepararsi alla guerra con un "nemico simmetrico", e ha citato la situazione nel Nord L'Africa come esempio:

Al posto della soppressione delle rivolte, arrivano nuove opposizioni "simmetriche" "Stato contro Stato". La divisione delle zone di influenza in Libia tra Turchia e Russia mostra che tali scontri potrebbero iniziare prima del previsto, e non lontano dalla Francia.

Cioè, oltre alla legione straniera e al "procuratore", Parigi può inviare le sue truppe in Libia se ritiene che i suoi interessi non siano debitamente presi in considerazione. Ancora più interessante è il fatto che, d'altra parte, l'Algeria possa opporsi all'ex metropoli. Sebbene non sia consuetudine nominare questo paese nell'elenco degli stati che supportano Saraj, le sue autorità si sono schierate direttamente con il PNC:

La caduta di Tripoli sarebbe una linea rossa perché porterebbe al crollo della Libia.

È interessante notare che l'esercito algerino preferisce utilizzare principalmente armi di fabbricazione russa: caccia polivalenti Su-30MKA, sottomarini diesel Progetto 636, carri armati T-90S, sistemi missilistici antiaerei S-300PMU-2 e sistemi missilistici di difesa aerea Pantsir-S1. Gli egiziani acquistarono molte costose armi americane, come i carri armati M1 Abrams e i veicoli corazzati MRAP, ma anche i sistemi di difesa aerea russi S-300VM Antey-2500, i caccia multiuso MiG-29 e gli sfortunati Mistral. In arrivo anche i caccia della generazione 4 ++ Su-35.

Il conflitto, in cui Turchia e Algeria potrebbero iniziare a combattere con Egitto e Francia, è in grado di ridisegnare radicalmente la mappa del Grande Medio Oriente ed è irto di conseguenze devastanti per l'intera regione.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
11 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. lavoratore dell'acciaio 23 June 2020 14: 29
    +1
    È un bene che non ci sia più posto per la Russia! Più i turchi hanno mal di testa, più velocemente rastrelleremo la Siria.
    1. mikado68 Офлайн mikado68
      mikado68 (Rasul) 23 June 2020 18: 18
      0
      Garantite che la Turchia e gli Stati Uniti non siano contemporaneamente in Siria?
  2. Bulanov Online Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 23 June 2020 15: 23
    +3
    ... su quali basi l'esercito egiziano può entrare in Libia.

    E su quali basi l'esercito americano è entrato in Iraq, Afghanistan e Siria? Su quali basi è stata bombardata la Serbia?
    Potrebbero ben dire di essere entrati nel diritto di costrizione alla pace ...
  3. kriten Офлайн kriten
    kriten (Vladimir) 23 June 2020 16: 25
    +2
    Se l'Egitto scaccia i turchi, non ci sarà limite alla gratitudine, soprattutto da parte dei ricchi arabi che odiano i turchi. E questo è un vantaggio per la Russia, qualunque cosa dicano le autorità. I protettori dei terroristi dovrebbero essere picchiati, non alimentati con gas gratuiti e centrali nucleari. Non possiamo ancora, quindi anche se l'Egitto ...
    1. Barmaley_2 Офлайн Barmaley_2
      Barmaley_2 (Barmale) 24 June 2020 00: 28
      +1
      I turchi non saranno cacciati. E per la Federazione Russa, i turchi, sebbene un partner molto difficile, ma nel prossimo periodo di trasformazione del sistema mondiale di divisione del lavoro, che sta avvenendo sotto i nostri occhi, devono entrare in una nuova zona unificata economica emergente. Quindi non si capisce cosa sia la Turchia oggi per la Federazione Russa e le ex zone emergenti e cosa stia succedendo.
  4. mikado68 Офлайн mikado68
    mikado68 (Rasul) 23 June 2020 18: 17
    +1
    L'Algeria non entrerà mai in guerra contro gli interessi francesi. Se entra in guerra solo dalla parte del blocco degli Emirati Arabi Uniti in Egitto, KSA France o non entra affatto. Là, anche le autorità hanno paura degli islamisti come il fuoco.
  5. Eduard Aplombov Офлайн Eduard Aplombov
    Eduard Aplombov (Eduard Aplombov) 23 June 2020 21: 37
    +1
    Le perdite per noi, Russia, sono possibili, e poi se i generali non calcolano le opzioni, e in una guerra così buona, io guarderei in rete e notizie, soprattutto le rane contro i giannizzeri.
    Farò il tifo per Platini e Pierre Richard.
  6. Barmaley_2 Офлайн Barmaley_2
    Barmaley_2 (Barmale) 24 June 2020 00: 22
    0
    L'Egitto corre il rischio di strappare via persone del genere che non sembrerà poco, e i francesi in Africa negli ultimi anni ci sono già francamente riusciti. L'unico spettacolo interessante e degno sarà il mosto nell'aria e in mare. Sulla terra, la Francia e l'Egitto non dovrebbero cercare di competere con i turchi e gli algerini di questa sotto-coalizione: gli egiziani, con un serio impastamento, si disperderanno con tutto il loro esercito (i guerrieri da loro sono già fichi, e per combattere anche con i compagni credenti, ma per loro incomprensibili idee non anti-giudaiste - in generale opzione stupida), anche se il numero di turchi e K è 5 volte inferiore. I francesi, alla vista del primo sangue significativo (questa non è nemmeno una perdita dai papuani con armi leggere, ci saranno diverse forze speciali, di cui, oh mio Dio, quanto sono stati grandi guerrieri in tutti i tempi i francesi, e ora non possono pacificare gli aborigeni per diversi anni) l'intero paese inizierà a svenire e terrà manifestazioni di massa contro la guerra, ecc. La cosa più importante per la Federazione Russa è non entrare francamente e apertamente in questo conflitto.
  7. gorenina91 Офлайн gorenina91
    gorenina91 (Irina) 24 June 2020 06: 28
    -2
    - Hai letto qui ... commenti ...
    - Beh ... e "asilo nido" ...

    L'ingresso dell'Egitto nel conflitto libico è irto di conseguenze devastanti

    - Che tipo di introduzione a ... all '"entrata dell'Egitto nel conflitto libico" ???
    - Sì, tutto questo è come una risata ...
    - L'Egitto deve prepararsi all '"invasione affamata" di milioni di turisti russi; che si riverserà in una valanga quando tra una o due settimane o una terza la Russia annullerà la "quarantena sul turismo"; e l'Egitto, naturalmente, si cancellerà all'istante, seguendo la Russia ... - Così cominceranno tutte le "azioni militari" dell'Egitto ... - o meglio, finirà ...
    - E che tipo di combattente egiziano ... e anche contro le "formazioni turche" in Libia ... - sono solo risate ... - Ed è improbabile che Israele prenda davvero una parte diretta come ... come, per usare un eufemismo ... "patrono egiziano" ...
    A proposito, per quanto riguarda la Turchia, l'attende anche un'invasione di milioni di nostri pastorelli russi ... - È tutto uguale all'Egitto ... - Non appena il nostro garante annuncia ufficialmente la revoca del divieto di raid di turisti stranieri (e personalmente sono certo che ciò avverrà entro un mese o un mese e mezzo, e forse anche prima); poi tutta questa orda di turisti russi si riverserà anche in Turchia ... - E il fortunato Erdogan qui riceverà comunque un "cash cash" molto solido dai turisti russi ...
    - Ecco come l'Egitto e la Turchia "combatteranno" per ... per la domanda di turisti russi ...
    - E l'Egitto non resterà in Libia ... - La Turchia ha già il pieno controllo lì ...
    - E oggi la Turchia può essere fermata solo lì ... - solo azioni militari di "forze armate molto più influenti" ... - Ma non ce ne sono al momento ... - Quindi in Libia oggi, la Turchia è il padrone completo di lo "stato di cose" ...
  8. Alexzn Офлайн Alexzn
    Alexzn (Alexander) 24 June 2020 08: 23
    +1
    Citazione: gorenina91
    -Hai letto qui ... commenti ...
    - Beh ... e "asilo nido" ...

    L'ingresso dell'Egitto nel conflitto libico è irto di conseguenze devastanti

    - Che tipo di introduzione a ... all '"entrata dell'Egitto nel conflitto libico" ???
    - Sì, tutto questo è come una risata ...
    - L'Egitto deve prepararsi all '"invasione affamata" di milioni di turisti russi; che si riverserà in una valanga quando tra una o due settimane o una terza la Russia annullerà la "quarantena sul turismo"; e l'Egitto, naturalmente, si cancellerà all'istante, seguendo la Russia ... - Così cominceranno tutte le "azioni militari" dell'Egitto ... - o meglio, finirà ...
    - E che tipo di guerriero dall'Egitto ... e anche contro le "formazioni turche" in Libia .. sono solo risate ... - Ed è improbabile che Israele prenda davvero una parte diretta come ... come, per usare un eufemismo ... "patrono egiziano" ...
    - A proposito, per quanto riguarda la Turchia, l'attende un'invasione di milioni di nostri pastorelli russi ... - È tutto uguale all'Egitto ... - Non appena il nostro garante annuncia ufficialmente la revoca del divieto di raid di turisti stranieri (e personalmente sono certo che ciò avverrà entro un mese o un mese e mezzo, e forse anche prima); poi tutta questa orda di turisti russi si riverserà anche in Turchia ... - E il fortunato Erdogan qui riceverà comunque un "contante" molto solido dai turisti russi ...
    - Ecco come l'Egitto e la Turchia "combatteranno" per ... per la domanda di turisti russi ...
    - E l'Egitto non si farà strada in Libia ... - La Turchia è già al comando lì ...
    - E oggi la Turchia può essere fermata solo lì ... - solo azioni militari di "forze armate molto più influenti" ... - Ma al momento non ce ne sono ... - Quindi in Libia oggi la Turchia è il padrone completo "stato di cose" ...

    Rallegrato.
    Tuttavia, dai un'occhiata alla mappa: dove si trova il Sinai e dove si trova la Libia.
    Israele come il santo patrono dell'Egitto - lieto! Prenderemmo ancora i marziani sotto la nostra protezione e potremmo iniziare guerre intergalattiche.
  9. jekasimf Офлайн jekasimf
    jekasimf (jekasimf) 24 June 2020 14: 41
    +1
    Ma non c'è bisogno di trascinare la Russia qui. Gli Emirati Arabi Uniti vogliono comprare vecchia spazzatura, per il barmaley di Haftar - non c'è dubbio. Ma questo è solo un affare e niente di personale.