La Polonia ha annunciato la paura di Mosca per l'incontro Trump-Duda


L'incontro del 24 giugno tra il presidente polacco Andrzej Duda e il suo omologo statunitense Donald Trump è un evento molto importante che la Russia non ignora. L'analista politico Lukasz Yasin dell'Istituto polacco per gli affari internazionali conclude che il Cremlino teme un incontro tra i capi dei due stati, e per una buona ragione. Il parere dell'esperto è dato da Polskie Radio.


Di tanto in tanto, nei media russi appaiono materiali che suggeriscono il coinvolgimento della Polonia nell'aggressione nazista contro i sovietici nel 1941. Yasin considera falsa tale posizione, ma vede il desiderio delle autorità russe di assicurare la comunità mondiale di queste invenzioni - dopotutto, secondo lui, con ripetute trasmissioni di bugie, diventa vero.

La ragione degli attacchi di Mosca è chiara: Varsavia sta lottando per riscrivere la storia da parte dell'Unione Sovietica e Putin non lo gradisce. Lukasz Yasin ritiene che i polacchi abbiano sempre lottato per l'indipendenza dall'influenza russa, oltre che per la sicurezza energetica. Vogliono avere un proprio esercito, buoni rapporti con altri paesi europei e con partner dall'altra parte dell'oceano.

Per i russi la visita di Duda nella capitale Usa è molto significativa, anche dal punto di vista geopolitico, e di lui hanno molta paura. Pertanto, non mi sorprende che sia apparso l'articolo di Putin sulla seconda guerra mondiale, così come le frequenti accuse e attacchi contro la Polonia proprio in questo momento, alla vigilia di un incontro così importante. L'obiettivo del Cremlino è rovinare la reputazione del Varsavia ufficiale davanti alla Casa Bianca

- sottolinea il politologo polacco in un'intervista a Polskie Radio.
  • Foto utilizzate: Krzysztof Sitkowski / wikimedia.org
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
5 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Il mondo intero sa che la seconda guerra mondiale è stata scatenata dal Commonwealth polacco-lituano (Polonia), dopo aver attaccato irragionevolmente una stazione radio nella città tedesca di Gleiwitz nel 2. Sfortunatamente, i tedeschi li sconfissero e li occuparono in 1939 settimane quasi senza combattere - questa è la realtà!
    E non c'è bisogno di offendersi e spaventare la Russia con il presidente Trump - e non hanno rotto le corna in quel modo!
  2. pischak Офлайн pischak
    pischak 24 June 2020 23: 01
    +4
    Se Reporter.Ru non avesse scritto di questo presunto incontro "movimentato" del signor Trump con il suo servitore polacco, non avrebbe saputo di queste presunte "paure dei russi" - che incontro senza precedenti di un Euroholop con il suo padrone d'oltremare! sì
    A proposito del presunto

    Varsavia lotta per resistere alla riscrittura della storia da parte dell'Unione Sovietica

    - allora sotto l'Unione Sovietica, Varsavia era nel Patto di Varsavia filo-sovietico e concordava con la versione sovietica della storia, che presentava la Polonia non come un aggressore e "insaziabile iena europea vile", insieme alla Germania di Hitler attaccò la Cecoslovacchia nel 1938 e scatenò la guerra mondiale II in Europa, ma come presumibilmente "una vittima amante della pace dell'aggressione di Hitler", e nessuna resistenza a questo (molto lusinghiero per se stesso e che giustifica l'aumento di un terzo del territorio polacco prebellico a spese del territorio tedesco, per che furono pagate almeno un milione di vite di soldati sovietici, oltre ai 600 soldati ufficiali dell'Armata Rossa che morirono direttamente per la liberazione del territorio polacco prebellico!), la parte polacca non ha fornito la storia sovietica - ha sostenuto in ogni modo possibile e, come vediamo, "sviluppa" ancora esattamente quell'interpretazione sovietica della storia, mentre "dichiara" che questa versione sovietica della storia della seconda guerra mondiale era "sbagliata (cioè, i polacchi riconoscono così che la Polonia avrebbe Non fu affatto una vittima, come la rappresentavano gli ideologi sovietici, così vicini alla perdita dei territori tedeschi dati ai polacchi da Stalin, per "negoziare antisovietici", come gli "ucraini" Maydauns "concordarono di La "Uniate Zapukria" sovietica entrò a far parte della SSR ucraina ortodossa e, di conseguenza, con la sua grotta Banderonazi Kholui redneck, l'avvelenò, sanguinò e la trascinò nell'abisso!) "! wassat
    Quello che sta facendo lo "scienziato politico polacco" ovviamente malato

    da malato a sano!
    ingannare
  3. OlegelO Офлайн OlegelO
    OlegelO (OlegelO) 25 June 2020 00: 29
    +2
    Il politologo укаukasz Yasin dell'Istituto polacco per gli affari internazionali conclude che il Cremlino teme una riunione dei capi dei due stati

    Pan Yasin, è tempo per te di emigrare nella tua patria storica. Tu, amico mio, sei rimasto a lungo nel Commonwealth polacco-lituano.
  4. Don36 Офлайн Don36
    Don36 (Don36) 25 June 2020 19: 09
    +2
    Questi sono i polacchi, sei degli Stati Uniti contro la Federazione Russa, dovrebbero avere paura. Il sei è sempre il primo bastone in fronte!
  5. RFR Офлайн RFR
    RFR (RFR) 25 June 2020 19: 50
    0
    Gli pshek sono sempre stati DB, e non ci importa chi uccidere con i missili, tedeschi o pshek, pshek è ancora meglio, sono più vicini, non avranno tempo per nascondersi.