Salvataggio di Nord Stream 2: la Germania avrà difficoltà a decidere in merito a sanzioni di ritorsione


Le nubi temporalesche si stanno radunando sul "Nord Stream-2". Gli Stati Uniti stanno preparando un altro patto di sanzioni. Il Bundestag ha invitato il cancelliere Merkel ad abbandonare la costruzione di un gasdotto dalla Russia in relazione all'omicidio di un cittadino georgiano a Berlino lo scorso anno, di cui il nostro connazionale è stato accusato. Per "motivi personali" il direttore dell'azienda, Nord Stream 2 AG, ha deciso di lasciare il suo direttore Hennig Kote. La Germania si dichiara pronta a difendere questo progetto energetico dagli attacchi, ma è davvero pronta per questo?


A Berlino affermano di voler dare all'America una risposta alle sanzioni contro Nord Stream 2 a livello di Unione Europea. Suona minaccioso, se lo guardi, allora alla fine da questo "ruggito" all'uscita ci può essere solo un "sussurro inarticolato". Cosa ci dà motivo di pensarlo?

In primo luogo, in linea di principio, non si può parlare di sanzioni paneuropee contro gli Stati Uniti. La Germania in questa materia è ostaggio dei meccanismi burocratici dell'UE che richiedono l'unanimità. È estremamente difficile immaginare come, ad esempio, Riga, Vilnius o Varsavia approveranno eventuali sanzioni antiamericane.

Aggiungiamo a questo che un'ampia coalizione è stata formata specificamente contro Nord Stream 2, che comprende non solo Lettonia, Lituania e Polonia, ma anche Estonia, Repubblica Ceca, Ungheria, Slovacchia, Romania, Croazia. Un voto contrario è sufficiente per porre fine alle "misure di ritorsione europee" contro gli Stati Uniti.

In secondo luogo, la prontezza della stessa Germania a porre l'allattamento al seno sotto la feritoia dietro Gazprom suscita grandi dubbi. Sì, questo gasdotto è oggettivamente vantaggioso per Berlino. Il paese sta attraversando una "rivoluzione verde" e ha bisogno di carburante ecologico a un prezzo ragionevole. Sì, è nel suo interesse diventare un importante hub regionale del gas, che rafforzerà il proprio economico influenza sui vicini. Ma se si deve scegliere tra il gas russo e l'accesso al mercato americano, la scelta non sarà fatta a favore di Gazprom.

La Germania ha una forte economia focalizzata sull'esportazione di prodotti ad alta tecnologia. Il mercato interno degli Stati Uniti è di fondamentale importanza per lei, il che è ben compreso a Washington. Con la Cina incommensurabilmente più potente, il presidente Trump ha dimostrato di essere pronto a condurre una estenuante guerra commerciale fino alla vittoria. Se Berlino impone le proprie sanzioni nazionali contro gli Stati Uniti, questi risponderanno molto più duramente.

La domanda rimane, perché allora la RFT ha sollevato il tema della "risposta" agli americani?

La prima cosa che mi viene in mente è il tentativo del Cancelliere Merkel di salvare la faccia. Quando i suoi vicini europei avranno la garanzia di seppellire la sua iniziativa per una risposta consolidata a Washington, lei sarà in grado di "girare le frecce" negli occhi dei suoi elettori verso di loro. E tutti lo capiscono molto bene. Ci sono anche considerazioni pratiche. Il dibattito sulle misure di ritorsione potrebbe essere la base per una sorta di compromesso tra Berlino e Washington. È chiaro che gli Stati Uniti adotteranno una nuova serie di sanzioni estese contro Nord Stream 2. È nell'interesse della Germania ritirarsi dalle sue attività portuali e da altre infrastrutture, coinvolte in un modo o nell'altro nella costruzione e nella manutenzione del gasdotto russo. Data la posizione attiva dei partner tedeschi, gli americani possono incontrarli a metà strada.

È un dato di fatto, questa è l'intera "risposta formidabile" che può rivelarsi alla fine.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
6 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 27 June 2020 12: 43
    -1
    Lasciamo che prendano un esempio da noi. Annunceranno varie parole vuote di sanzioni e ad alta voce tristi per il destino dei coltivatori di mele di Amerov, a causa delle sanzioni che non forniscono mele alla Germania)))))
  2. lavoratore dell'acciaio 27 June 2020 14: 16
    0
    Più articoli su SP-2, Ucraina, Siria, più visibile è la mancanza di istruzione del nostro governo e la natura ladra, in effetti. E da qualche parte e venalità. Perché anche una persona normale, facendo qualcosa, si pone sempre la domanda: "Cosa c'è dopo?" Se sta costruendo una casa, allora - dove, come, chi e quanto costerà? Dopotutto, nessuno costruirà una casa a 100 km dal negozio più vicino. E poi la politica! 100 passi avanti, tutto deve essere pensato. Per espellere i cechi - diplomatici in cambio, ci sono volute due settimane per pensare! E ciò che è più offensivo e disgustoso, per chi capisce, non ci sono colpevoli. Bandera stessa è apparsa improvvisamente dal nulla, i russi hanno improvvisamente iniziato a uccidere, a proposito dell'SP-2? Ebbene, Putin e Miller non sapevano di poter ottenere sanzioni! Non potresti nemmeno pensarci!

    Per avviare qualsiasi attività, pensaci.
    Salite i gradini e raggiungete la cima.
    Completa il percorso nella tua mente, se hai abbastanza mente e forza,
    Ho sentito fermezza nei miei pensieri, poi fai questa cosa,
    sei sulla strada giusta.
    Per vivere senza errori bisogna pensare lontano
    armati di pensiero e vinci qualsiasi battaglia.
    Tutti lo capiscono, non complicarti la vita
    e andrà tutto bene.
    1. cmonman Офлайн cmonman
      cmonman (Garik Mokin) 28 June 2020 04: 07
      -1
      E poi la politica! 100 passi avanti, tutto deve essere pensato!

      Oggi ho guardato un terribile molo. film del 2018 - "Quando la Siberia sarà cinese"

      https://www.amazon.com/When-Siberia-Will-Be-Chinese/dp/B079C5JRKY

      Terribile, perché, essendosi iscritta come satellite della Cina, la Russia si è trovata in una situazione dalla quale non è più possibile uscire. Il film mostra interviste con russi, uomini d'affari cinesi, politici russi, scienziati, burocrati, lavoratori, sia cinesi che russi: un'immagine triste per la Russia. C'è un'aperta invasione cinese della Russia. L'azienda russo-cinese che taglia legname in Siberia e in Estremo Oriente è ben nota. Il suo nome è noto - né il livello di affari, profitto, attività finanziaria - tutto è nascosto. E il pensiero di uno scienziato russo spiega chiaramente perché in Russia non pensano oltre i 100 passaggi: tutto è legato a successi / profitti a breve termine, per 10-15 anni di investimenti e profitti nel paese, nessuno è coinvolto, compreso Putin, non è redditizio. Non è redditizio per il semplice motivo che gli oligarchi non sanno per quanto tempo possono prosperare e quando possono essere spazzati via. Compreso il presidente.
      Pertanto, è necessario remare la nonna adesso. Nel film, un leader dell'Estremo Oriente ha osservato che più lungo è il progetto, minore è la percentuale di completamento - e niente, non c'è punizione. Del progetto di 10 anni, il 10% è stato completato in 27 anni, il 3% del progetto di 90 anni.
      In breve: impara il cinese, padroneggiano il russo con grande successo.
  3. Sidor Sidorini Офлайн Sidor Sidorini
    Sidor Sidorini (Sidor) 27 June 2020 16: 59
    +2
    Come farebbero gli Stati Uniti a non sovraccaricare la lotta per l'usura. A detta di tutti, gli affari degli Stati Uniti non sono così buoni come si potrebbe immaginare.
    L'importante è che la Russia scelga la strada giusta.
  4. Strannik039 Офлайн Strannik039
    Strannik039 27 June 2020 18: 37
    +2
    Prima o poi la Germania dovrà fare una scelta tra una politica indipendente, l'accesso ai mercati russo e cinese e, di fatto, l'occupazione degli Stati Uniti, che a volte getteranno ai tedeschi le briciole dalla loro tavola, ma il latte di più. e nutrire meno la Germania. Ebbene, la Russia in questa situazione ha bisogno di pensare seriamente all'introduzione di gravi sanzioni contro gli Stati Uniti e qualsiasi Repubblica Ceca.
    1. Natan Bruk Офлайн Natan Bruk
      Natan Bruk (Natan Bruk) 27 June 2020 19: 58
      -1
      Esatto, dai sanzioni contro gli Stati Uniti! Proibisci agli americani di tenere i loro soldi nelle banche russe, proibisci loro di essere curati negli ospedali russi e di insegnare ai loro figli nelle università russe! Urleranno!