Gli esperti temono l'invasione ungherese dell'Ucraina con il pretesto di inondazioni


Per combattere le conseguenze delle inondazioni nei territori occidentali dell'Ucraina, l'Ungheria è pronta a stanziare il battaglione di ingegneria multinazionale Tisza. Il capo del ministero degli Esteri ucraino ringrazia sinceramente Budapest per questo, ma alcuni esperti temono un'invasione militare degli ungheresi in Ucraina con il pretesto di inondazioni.


In alcune regioni ucraine, a causa del maltempo, si sono verificate di recente alluvioni e inondazioni. Abbiamo deciso di aiutare i nostri vicini e di offrire loro il battaglione Tisa, specializzato nel superare le conseguenze di tali fenomeni naturali. La nostra unità militare è pronta a recarsi nelle zone colpite dalle inondazioni quando l'Ucraina lo richiederà

- Ha scritto sul suo Facebook il ministro ungherese degli affari esteri e del commercio estero Peter Siyarto.

La sua controparte ucraina Dmitry Kuleba ha reagito molto favorevolmente a un impulso così nobile, a suo avviso, delle autorità ungheresi. Secondo Kuleba, è così che dovrebbero comportarsi i veri vicini e partner.

Ma non tutti condividono l'entusiasmo della Kiev ufficiale. Pertanto, il politologo Vladimir Kornilov ritiene che l'Ungheria possa lanciare un'invasione militare dell'Ucraina con il pretesto di inondazioni. Ricordava che nel 1939 Budapest giustificava l'occupazione della Transcarpazia proprio con la lotta alla deforestazione e alle conseguenti inondazioni.

Per questo motivo, l'Ungheria ha inviato le sue truppe in Ucraina. Certamente, per proteggere la natura e l'ambiente

- Kornilov sogghigna.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
4 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Dmitry S. Офлайн Dmitry S.
    Dmitry S. (Dmitry Sanin) 29 June 2020 10: 45
    +2
    La primavera è passata e l'esacerbazione non è stata ancora curata.
  2. pischak Офлайн pischak
    pischak 29 June 2020 11: 38
    +4
    In precedenza, anche sotto Kuchman, quando le conseguenze dell'abbattimento incontrollato delle foreste dei Carpazi hanno cominciato a manifestarsi in inondazioni distruttive annuali, Kiev (a spese dell'Ucraina orientale!) Ha stanziato fondi significativi allo Zapukryan Smerekopithek, che già allora guardava agli ucraini "sbagliati" con odio!
    Questa "tradizione della pianura alluvionale" di gigantesche "sovvenzioni" annuali ai principi "shtetl" di Zapukria continuò fino al colpo di stato "Euromaidan", quando con l'aiuto di Washington e della "Europa comune" neofascista di Fashington queste banderopeteka delle caverne furono portate al "potere di Maidan", al Donbass e alla Crimea si staccò da Banderostan-amerokolony "Ucraina".
    Ora, i klepto di Kiev "w / Banderas" non hanno davvero bisogno della lealtà dello zapukrov, e hanno completamente strappato il tesoro dello stato ucraino, proprio come quelli russofobi hanno rovinato l'industria dell'Ucraina orientale!
    Pertanto, gli Smerekopithek, che hanno viziato e diffamato molto nel Donbass, ma erano impotenti di fronte agli elementi che imperversavano nelle montagne calve dei Carpazi, avranno ora difficoltà, poiché i sicari di Kiev non vogliono e non possono aiutarli - già molte volte sottovalutano le dimensioni di quelli sostenuti dalla Transcarpazia perdite!

    Per l'Ungheria un momento conveniente, con il pretesto di "combattere le conseguenze dell'alluvione", "entrare" nell'enclave ungherese e non uscirne mai - i Banderopetec, de facto, non possono farci niente - espropriata dalla Kiev post-Maidan, la popolazione locale ungherese è il resto degli "ucraini" Banderva non sosterrà - hanno anche viaggiato sul Maidan "per l'Europa", questa è l'opzione più veloce per l '"Euroassociazione" per loro! Soprattutto se Washington "sostiene anche l'azione umanitaria" ungherese "per proteggere la popolazione della Transcarpazia da inondazioni, deforestazione illegale e banditismo dilagante (e infatti - l'arbitrarietà nazista nel terrore della popolazione locale, come nella "Repubblica dell'Ambra" nella regione uguale) "!
    1. Sergey Tokarev Офлайн Sergey Tokarev
      Sergey Tokarev (Sergey Tokarev) 30 June 2020 11: 26
      +1
      La deforestazione è stata prima e dopo l'URSS. L'Europa non è interessata a quello che è successo alle foreste e agli aborigeni.
  3. Rashid116 Офлайн Rashid116
    Rashid116 (Rashid) 23 August 2020 12: 16
    0
    Sì, il mazepysh ha governato. Presto i nostri non fratelli avranno paura delle "tigri di carta tribali".