"Ultimo avvertimento": Lukashenko ha minacciato la Russia con la perdita di un alleato


Il presidente Lukashenko ha fatto una dichiarazione fondamentale. Secondo lui, la Bielorussia è "l'ultimo alleato della Russia" e la perdita di Minsk per Mosca sarà "un incubo". Come dovrebbe essere considerato questo: Alexander Grigorievich ha deciso di interpretare il ruolo di "Capitano ovvio", o è "l'ultimo avvertimento bielorusso"?


Lukashenka ha dichiarato quanto segue:

Lo dico spesso a Putin: ti capisco, non puoi perdere la Bielorussia. Capisco che non puoi nemmeno lottare per salvare la Bielorussia.

Ha anche aggiunto che Minsk è il secondo maggior consumatore di gas russo dopo Berlino e uno dei maggiori acquirenti di petrolio. Secondo il presidente bielorusso, il suo Paese è l'ultima “finestra sull'Europa” per il Cremlino, considerato il peggior nemico a Riga, Tallinn, Vilnius, Varsavia e Kiev. La stessa Russia, come notato da Alexander Grigorievich, sta vivendo seri problemi in l'economia a causa del calo dei prezzi degli idrocarburi, ed è anche in uno stato di politico trasformazioni dovute a emendamenti alla Costituzione volti a legalizzare l '"azzeramento di Putin". Ciò consentirà al presidente permanente e alla sua fedele squadra di governare il paese per molti altri anni, cosa che, notiamo, non sarà accolta con entusiasmo da tutta la popolazione.

Il presidente Lukashenko ha detto quanto segue sul possibile "divorzio" di Minsk e Mosca:

La Russia in un incubo non può immaginare di non avere più questo alleato.


Ebbene, in generale, è tutto così, Alexander Grigorievich ha sottolineato i principali "colli di bottiglia". Resta da capire perché l'ha fatto, e perché adesso?

Ammettiamolo, non devi andare lontano per una spiegazione. Le prossime elezioni presidenziali si terranno in Bielorussia ad agosto, ma per la prima volta in più di un quarto di secolo le possibilità di rielezione di Lukashenka non sembrano molto convincenti. A causa del deterioramento della situazione socio-economica, le sue valutazioni stanno rapidamente calando, il candidato alternativo Viktor Barabiko langue in prigione e ci sono molte ONG filo-occidentali che operano nel paese. In una certa serie di circostanze in Bielorussia, potrebbe verificarsi la sua versione del Maidan, di cui siamo in dettaglio detto in precedenza.

L'unica domanda è dove si svilupperà il vettore politico di Minsk dopo questo e come si comporterà Mosca. L'indirizzo di Alexander Grigorievich è essenzialmente “due in uno”: una richiesta e una minaccia allo stesso tempo. Se i risultati delle elezioni non vengono riconosciuti in Occidente, e Lukashenka cerca di demolire gli "onizhedeti" con la passività dei funzionari della sicurezza locale, come è avvenuto in Ucraina, il presidente potrebbe aver bisogno dell'aiuto e del sostegno del Cremlino per farlo. per non sedersi a Rostov più tardi. Ma le sue parole possono anche essere considerate un'allusione a un ipotetico tentativo della stessa Mosca di intervenire nel processo politico interno in Bielorussia.

Il Cremlino non è molto contento di Alexander Grigorievich per il sabotaggio dell'attuazione degli accordi di integrazione all'interno dello Stato dell'Unione. In determinate circostanze, potrebbe esserci la tentazione di non riconoscere i risultati delle elezioni e di mettere in gioco un candidato alternativo, un protetto di clan oligarchici. Le parole di Lukashenka sull'impossibilità di Putin di "lottare per la Bielorussia" sono degne di nota. In questo contesto, assumono un nuovo significato e possono essere considerati un monito contro il tentativo di intervenire.

Se la Maidan filo-occidentale avrà successo o fallirà il tentativo teorico del Cremlino di collocare il proprio uomo a Minsk, la Russia perderà il suo ultimo alleato, e con esso il mercato degli idrocarburi, in cambio di un altro "peggior nemico" al suo confine. Per evitare tali scenari, Mosca dovrebbe sostenere Aleksandr Grigorievich - qualcosa del genere può essere interpretato come le sue parole.
24 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. King3214 Офлайн King3214
    King3214 (Sergio) 30 June 2020 12: 50
    +8
    La Russia non ha bisogno di alleati! (Massimo - partner in situ, per raggiungere i loro (!) Obiettivi)
    E il delirio di Sasha per l '"alleato" è stato a lungo marcio, anni fa.
    1. GENNADI 1959 Офлайн GENNADI 1959
      GENNADI 1959 (Gennady) 1 luglio 2020 00: 27
      -2
      Citazione: King3214
      La Russia non ha bisogno di alleati!

      Vuoi avere missili NATO al confine tra le regioni di Bryansk e Smolensk?
      1. igor.igorev Офлайн igor.igorev
        igor.igorev (Igor) 2 luglio 2020 07: 49
        0
        Da quando le regioni di Bryansk e Smolensk sono entrate a far parte della Bielorussia? O hai già disegnato lì un globo della Bielorussia?
  2. 123 Офлайн 123
    123 (123) 30 June 2020 13: 44
    +9
    Un alleato per soldi suona come una moglie di Leningrado.
  3. Dima Dima_2 Офлайн Dima Dima_2
    Dima Dima_2 (Dima Dima) 30 June 2020 13: 50
    -7
    Wanguyu, se l'UE sopravvive, tra 50 anni tutta l'Europa sarà lì, tranne la Russia. Pertanto, la rottura della Russia e della Bielorussia è inevitabile.
    1. 123 Офлайн 123
      123 (123) 30 June 2020 14: 26
      +1
      Wanguyu, se l'UE sopravvive, tra 50 anni tutta l'Europa sarà lì, tranne la Russia. Pertanto, la rottura della Russia e della Bielorussia è inevitabile.

      Potrebbe benissimo essere, ad eccezione di Svizzera, Liechtenstein, Norvegia, Inghilterra, Turchia e Serbia. Vivremo e vedremo dai valichi di frontiera a Izmail, Uzhgorod, Unghen e Brest. strizzò l'occhio
    2. Yuri Nemov Офлайн Yuri Nemov
      Yuri Nemov (Yuri Nemov) 30 June 2020 16: 19
      +6
      Parola chiave: se. Ma cosa ci importa? Bene, lascia che si radunino sotto le bandiere LGBT. Questa è la loro atmosfera.
    3. voenmor Офлайн voenmor
      voenmor (voenmor) 30 June 2020 17: 48
      +6
      Sì, è improbabile che la Russia aderisca al sindacato .... s. E in questo caso sarà un peccato per i bielorussi.
  4. Generale Black Офлайн Generale Black
    Generale Black (Gennady) 30 June 2020 14: 19
    +2
    "Sto commettendo un errore! Non sto andando a dormire l'ultima volta!", Urlò l'uomo che stava annegando.
  5. Victor Virnik Офлайн Victor Virnik
    Victor Virnik (Victor Virnik) 30 June 2020 17: 16
    +6
    Non era un alleato, ma quasi sempre un parassita.
    1. Mona kisa Офлайн Mona kisa
      Mona kisa (Alla Palma) 30 June 2020 17: 42
      +7
      Lukashenka non è mai stato un alleato. È sempre stato un sostenitore parassita intelligente e ingrato.
  6. Nablyudatel1 Офлайн Nablyudatel1
    Nablyudatel1 (Anatoly) 30 June 2020 17: 49
    +8
    Questa performance è molto probabilmente l'urlo di un uomo morente nel deserto.
    Perché hai bisogno di un tale alleato, che è per soldi?
    I principi russi reclutavano i Varanghi nelle loro squadre per soldi e non si fidavano veramente di loro, avendo un reggimento principesco con loro.
    Papà non è attratto dal Varangiano ed è meno redditizio vendergli risorse energetiche che nell'UE. Quindi Grygorych non ha metodi contro Putin. NO!
  7. San Valentino Офлайн San Valentino
    San Valentino (Valentin) 30 June 2020 18: 44
    +6
    Ricattatore, ciarlatano e truffatore - e tutto questo va d'accordo in un solo padre.
  8. Tagliamo le regioni di Vitebsk, Mogilev e Gomel e rotoliamo con una salsiccia, Papa Lou!
  9. Eduard Aplombov Офлайн Eduard Aplombov
    Eduard Aplombov (Eduard Aplombov) 30 June 2020 21: 59
    +6
    Questo, se così si può dire, ha messo in crisi: la Russia non ha amici, alleati, come se i porci o persino ebrei, polacchi (iene), ecc. Li avessero, nemmeno parlando di pentole dalla Bielorussia, o l'ultimo argomento i baffuti che la Russia può perdere un alleato - il conducente del trattore 3%, ei baffi non hanno paura di perdere la Russia come alleato, come partner, come donatore. E se la Russia nega a questo sultano l'ultimo rifugio, quando alla fine rovina le relazioni con la Russia e, di conseguenza, gli ultimi germogli dell'economia della Bielorussia, e si precipita a salvare se stesso e la sua famiglia, dove, ovviamente, la Russia non ha nessun altro . Storicamente, tutti i paesi vicini dell'istinto di autoconservazione della leadership sono stati attratti dalla Russia, in fuga sotto il suo protettorato, altrimenti non sopravviveranno. Quindi oggi, per sopravvivere economicamente e fisicamente, solo la vicinanza alla Russia, alla sua forza, al suo carattere, al suo potenziale economico, questi primi potranno sopravvivere, ad es. Decidi tu stesso se vuoi sopravvivere in questo mondo, prova con tutte le tue forze a stare con la Russia, ad aiutarla, e non tirarla fuori, a difenderla al meglio delle tue capacità, e solo allora, insieme con noi, Russia, potrai vivere ed esistere in pace.
  10. Cheburashk Офлайн Cheburashk
    Cheburashk (Vladimir) 30 June 2020 21: 59
    +2
    La Russia in un incubo non può immaginare di non avere più questo alleato.

    Come può sapere che la Russia sta sognando ??? !!!!

    Si richiama l'attenzione sulle parole di Lukashenka sull'impossibilità di Putin di "lottare per la Bielorussia"

    Tutti sanno cosa sogna la Russia, tutti o quasi tutto sanno cosa può Putin e cosa no. Beh, solo una specie di predittore.
    Lukashenka è solo un alleato dello stesso Lukashenka, ed è anche un buon venditore di aria, in particolare per la Russia! Ma questa è la mia posizione personale!
  11. Georgievic Офлайн Georgievic
    Georgievic (Georgievico) 30 June 2020 22: 51
    +2
    Con un tale amico, non hai bisogno di nemici!
  12. Bonifacius Офлайн Bonifacius
    Bonifacius (Alex) 1 luglio 2020 00: 02
    +4
    Luka pensa di avere come amici tutta l'Europa e l'America? Il fatto è che la Russia ha solo amici con la Marina e l'Esercito, mentre Luka ha solo amici con la Russia. E il papà di Kolya ogni volta cerca di cagare in quel pozzo, da cui beve tutto il tempo. E quando viene preso a calci nel culo per questo, sta cercando con aria di sfida un omaggio sul lato, piangendo e piangendo. Quindi chi glielo darà, tranne la Russia. È così che viviamo con l '"unico alleato". E perché la Russia dovrebbe avere nemici con tali parenti.
  13. GENNADI 1959 Офлайн GENNADI 1959
    GENNADI 1959 (Gennady) 1 luglio 2020 01: 01
    0
    Per secoli, con il sudore e il sangue del popolo russo, la Russia ha collezionato territori. Ora nei commenti tutti i tipi di ... sparsi - lascia che la Bielorussia rotoli, l'Ucraina è andata a ... il Kazakistan è andato a ... eccetera. Cari russi, con tali approcci, resteremo presto entro i confini della Moscovia (Principato di Mosca).
    Il guaio è che l'élite russa non lavora con i popoli (siamo così fantastici), macineremo con il padrino locale e risolverà tutti i problemi con i nativi.
    Quelli stupidi. Ogni paese ha un popolo e ogni presidente locale deve tenere conto dell'opinione della gente. Quindi, europei e americani stanno lavorando con i popoli attraverso le ONG, la stampa, i programmi educativi e la Russia, come un idiota, sta sbattendo le orecchie.
    1. Amaro Офлайн Amaro
      Amaro (Gleb) 1 luglio 2020 09: 58
      0
      Quindi europei e americani lavorano con i popoli attraverso le ONG, la stampa, i programmi educativi e la Russia, come un idiota, batte le orecchie.

      Già sbattuti, gli europei e gli americani hanno un vantaggio di 15-20 anni. Dall'inizio degli anni '90 ai giorni nostri, quando la televisione e la stampa in modo abbastanza ufficiale, per volontà e iniziativa di chi detiene il potere, risciacquavano la propria biancheria storica in vasche di merda, in più che strani libri di storia pubblicati con il denaro di alcuni fondi dubbi. Tutte le élite russe sono cresciute su questo, hanno accumulato il loro capitale e mantengono i contatti necessari con l'Occidente secolare, e hanno immobili e denaro lì. Pertanto, le urla di alcuni avversari sulle "mogli di Leningrado" provocano un sorriso amaro.
  14. bear040 Офлайн bear040
    bear040 1 luglio 2020 10: 22
    +4
    Sasha, per lanciare tale esibizione, devi davvero essere un alleato della Federazione Russa e non gettare sporcizia sulla Russia nei libri di testo di storia della Repubblica del Bashkortostan e nelle passerelle con il presidente del Kazakistan, dicendo che la Russia è un occupante che ha imposto le sue guerre alla Repubblica di Bielorussia. Alleati, e solo persone perbene, non farlo. E marcisci, proprio come sei marcio, flirtando con Bandera, Yanukovich, e finisci proprio come lui, se non peggio! Rostov, Sasha, non è fatto di gomma!
  15. Vyacheslav Mosca Офлайн Vyacheslav Mosca
    Vyacheslav Mosca 1 luglio 2020 20: 30
    +2
    Lukashenka non è un alleato, ma un sabotatore, demagogo e ricattatore. Lo scopo della sua vita è il potere, quindi ha bisogno solo di risorse dalla Russia. Quindi con tali alleati e nemici non sono necessari.
  16. MsAndreySAV Офлайн MsAndreySAV
    MsAndreySAV (MsAndreySAV.) 2 luglio 2020 00: 24
    +1
    Persino gli Stati Uniti hanno un mucchio di alleati per governare il mondo. E affermazioni come "... aa, possiamo fare a meno degli alleati" vanificheranno le tue ambizioni di grandezza. La tua influenza nel mondo tenderà a zero .. per favore, non gridare allora che siamo una grande potenza, perché abbiamo armi nucleari. Sia il Pakistan che la Corea del Nord potrebbero gridare di questo allora ..
  17. igor.igorev Офлайн igor.igorev
    igor.igorev (Igor) 2 luglio 2020 07: 48
    +1
    La Russia non è troppo interessata a un alleato così inaffidabile. Non merita di essere sostenuto dai soldi russi per via dei discorsi sull'amicizia.