Aerei nucleari: un progetto dell'URSS che potrebbe cambiare per sempre l'aviazione mondiale


All'inizio degli anni '50, l'URSS iniziò a implementare una delle idee più audaci del XNUMX ° secolo. Questo è un aereo a propulsione atomica che potrebbe cambiare per sempre il volto dell'aviazione mondiale.


Dopo che gli americani condussero i primi test nucleari nella storia dell'umanità il 16 luglio 1945, iniziò una corsa agli armamenti senza compromessi tra gli Stati Uniti e l'URSS. Entro 4 anni, l'Unione Sovietica raggiunse il suo rivale occidentale. Tuttavia, la presenza della bomba atomica ha presentato ai paesi un compito nuovo e complesso. Per consegnare una carica mortale al territorio nemico, era necessario coprire più di 12mila km, cosa tecnicamente non fattibile per gli aerei di quel tempo.

Quindi la leadership dell'Unione Sovietica ha concepito un'idea audace: creare un aereo con un motore atomico. Il progetto ha ricevuto il codice M-60 e lo sviluppo è stato affidato all'ufficio di progettazione di Vladimir Myasishchev.

Tuttavia, secondo l'antica tradizione, il "primo pancake" si è rivelato bitorzoluto. Per proteggere l'equipaggio dalle radiazioni, l'abitacolo doveva essere isolato in una spessa capsula di piombo, che aumentava significativamente la massa del "velivolo atomico", riduceva la visibilità e, cosa più importante, non risolveva completamente il problema dell'irradiazione.

Il secondo tentativo ha avuto più successo. Il Tu-95 è stato riequipaggiato per un bombardiere promettente, installando una centrale nucleare di tipo chiuso con una capacità di 100 kW al centro della fusoliera e recintando l'abitacolo con uno strato di piombo di 5 centimetri, oltre a 20 centimetri di polietilene e ceresina organica con additivo al carburo di boro.

Il laboratorio di volo Tu-95LAL decollò nel maggio 1961. Per 3 mesi, il promettente aereo ha effettuato 34 voli di prova. Tuttavia, anche con una schermatura affidabile e un'unità di tipo chiuso, l'equipaggio ha ricevuto una dose di irradiazione in 2 giorni paragonabile a quella ricevuta dal personale NPP per un anno.

Ma non sono tutti gli ostacoli all'incredibile progetto. La creazione dell '"atomolet" costò all'URSS più di 1 miliardo di rubli, che corrispondeva a quattro eserciti di carri armati completamente equipaggiati nel 1949 prezzi.

Spese così colossali erano inaccettabili sia per l'Unione Sovietica che per gli Stati Uniti. Il progetto di un aereo con un motore nucleare è rimasto irrealizzato. Ma la consegna di testate nucleari in territorio nemico è stata comunque risolta grazie alla creazione di missili balistici.

  • Foto utilizzate: US Navy
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
3 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 4 luglio 2020 11: 42
    -2
    Americani, noi Angles - abbiamo provato di tutto, nessuno ci è riuscito. È un peccato. Anche i nomi dei tester sono stati cancellati, da nessuna parte in bella vista su Internet.
  2. Arkharov Офлайн Arkharov
    Arkharov (Grigory Arkharov) 4 luglio 2020 16: 08
    0
    È una grande felicità che tutto questo non sia andato lontano. Realizzato lo stesso ...
    1. Sergey Tokarev Офлайн Sergey Tokarev
      Sergey Tokarev (Sergey Tokarev) 5 luglio 2020 09: 09
      +2
      Ora i piloti possono vedere un'esplosione nucleare non dall'abitacolo, ma dalla finestra del loro appartamento? Il risultato finale non è cambiato.