RT arabo: i turchi non hanno nulla da opporsi ai sottomarini russi al largo delle coste libiche


La Turchia non ha nulla da opporsi ai sottomarini russi al largo della Libia, scrive RT Arabic.


Attualmente, i turchi stanno giocando con il fuoco, perché Ankara non conosce il vero potere della Russia in mare. Secondo i risultati dell'Istituto navale degli Stati Uniti (USNI), i recenti attacchi dei droni turchi Bayraktar TB2 ai sistemi di difesa aerea russi Pantsir-C1 in Libia non avrebbero avuto successo senza il supporto delle navi militari turche al largo delle coste libiche.

La Turchia assegna un ruolo centrale alla sua marina nella guerra per procura condotta tra Ankara da un lato e Mosca, Abu Dhabi, Il Cairo e Parigi dall'altro. La guerra per procura è un conflitto internazionale, i cui partecipanti stanno cercando di raggiungere i loro obiettivi con l'aiuto delle formazioni armate che supportano.

In Occidente, questo conflitto è visto come una battaglia per i giacimenti di gas libici nel Mediterraneo orientale. Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan sta cercando di garantire l'accesso della Turchia alle risorse energetiche. A sua volta, il leader russo Vladimir Putin protegge gli interessi di Gazprom e il presidente francese Emmanuel Macron promuove il suo Total. Inoltre, è più redditizio per Mosca e Parigi dare gas ai suoi legittimi proprietari, ad es. Libici che lasciare che Ankara prendesse il sopravvento.

La pubblicazione ricorda che la Marina turca nella regione è rappresentata da fregate americane obsolete come "Oliver Hazard Perry" o loro analoghi. Queste navi da guerra sono in grado di svolgere attività di difesa antisommergibile e antiaerea. La Turchia ha anche una propria flotta di sottomarini. Comprende 13 sottomarini di tipo 209. Come si è saputo relativamente di recente durante le esercitazioni dell'Alleanza, sono facilmente rilevabili dai sonar delle navi NATO.

Allo stesso tempo, sarà difficile per i marinai e sottomarini turchi resistere ai moderni sottomarini diesel-elettrici polivalenti russi a bassa rumorosità del Progetto 636 "Varshavyanka", che fanno parte della 4a brigata sottomarina separata della flotta del Mar Nero della Marina russa. Alcuni di loro si trovano nel Tartus siriano. E questo non tiene conto delle capacità delle navi di superficie della flotta del Mar Nero, per non parlare della potenza totale della Marina russa. Ma la Turchia è osteggiata anche da Egitto, Emirati Arabi Uniti e Francia, anch'essi dotati di numerose flotte.
  • Foto utilizzate: http://kremlin.ru/
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
9 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Vladimir Tuzakov Офлайн Vladimir Tuzakov
    Vladimir Tuzakov (Vladimir Tuzakov) 7 luglio 2020 12: 09
    +3
    La Russia non ha nulla da affrontare in una resa dei conti contro la Turchia, lascia che i francesi combattano con gli Emirati e l'Egitto. La Federazione Russa ha abbastanza gas proprio, quindi è necessario distruggere i concorrenti, quindi gli scontri militari, puoi gradualmente esca, ma non è necessario partecipare ...
    1. sgrabik Офлайн sgrabik
      sgrabik (Sergey) 7 luglio 2020 12: 48
      0
      E il nostro esercito non partecipa direttamente a questi scontri, per questo ci sono mercenari che non hanno nulla a che fare con il nostro esercito regolare.
  2. margo Офлайн margo
    margo (margo) 7 luglio 2020 14: 30
    0
    I turchi non hanno nulla a cui opporsi

    - un'affermazione stupida. Non molto tempo fa, nessuno ha sentito parlare di UAV turchi che hanno completamente "fatto a pezzi" l'armatura pubblicizzata, che, secondo gli "esperti", ha abbattuto i droni in lotti.
    1. shinobi Офлайн shinobi
      shinobi (Yury) 9 luglio 2020 12: 51
      -1
      Chi l'ha detto? Turchi. La tenda.
  3. 123 Офлайн 123
    123 (123) 7 luglio 2020 15: 36
    +2
    E che sono previste battaglie navali con i turchi? Lascia che si occupino meglio dei greci o dei francesi.
    Spero che il compito di affrontare i sottomarini russi non si trasformi in un piano pratico.
    Per quanto riguarda il Progetto 636, le barche, ovviamente, non sono male, ma 2 unità non bastano per il Mediterraneo. Il resto, grazie alla convenzione intitolata al compagno Montreux, non può superare lo stretto. Spero per atomico.
  4. boragl Офлайн boragl
    boragl (Borag) 7 luglio 2020 15: 48
    0
    Citazione: margo
    "I turchi non hanno nulla a cui opporsi" è un'affermazione stupida. Non molto tempo fa, nessuno ha sentito parlare di UAV turchi, che "strapparono" apertamente l'armatura pubblicizzata, che, secondo "esperti", abbatté droni in lotti.

    Qualcosa lì da solo in posizione stivata nell'hangar ... forse da qualche altra parte, qualcosa che non so ... puoi dirmelo?
  5. Arkharov Офлайн Arkharov
    Arkharov (Grigory Arkharov) 7 luglio 2020 16: 21
    -1
    È del tutto possibile che non possano opporsi. E che sono previste battaglie navali con un membro della NATO?
  6. jekasimf Офлайн jekasimf
    jekasimf (jekasimf) 7 luglio 2020 17: 38
    0
    E ancora "Esperti" sono disperatamente "Esperti" che sono più forti. Una balena o un elefante. Sì, la Russia non ha interessi e buon senso per entrare nelle emorroidi libiche. È strano che questo fumetto sia un multit di Rasha Today. Filiale araba.
  7. Il commento è stato cancellato
  8. Meridionale siberiano Офлайн Meridionale siberiano
    Meridionale siberiano (Sergey A) 8 luglio 2020 14: 29
    0
    Come non c'è niente? Abbastanza tranquillo? Il problema. Puoi incontrare i nostri marinai con una churchkhela, con un ritratto di Ushakov, dicono, ricordiamo, conosciamo e quindi amiamo.