Dopo l'Ucraina, la Polonia potrebbe perdere il transito del gas russo


Negli ultimi anni Varsavia ha giocato un gioco energetico molto rischioso, in luoghi che imitano le azioni di Kiev. Di conseguenza, la Polonia, dopo l'Ucraina, potrebbe perdere una parte del transito del gas russo.


Il 6 luglio 2020, l'operatore polacco di trasporto del gas Gaz-System ha deciso di organizzare quindici aste annuali (per il periodo 2021-2035) per prenotare le capacità di transito del tratto di gasdotto Yamal-Europe che attraversa la Polonia. Inoltre, i polacchi si sono offerti di prenotare solo la fornitura di gas attraverso il punto di ingresso di Kondratka al confine con la Bielorussia. I polacchi "dimenticavano" di prenotare i volumi di gas all'uscita di Malnov, al confine con la Germania.

Non sorprende quindi che la russa "Gazprom" abbia preso parte solo alla prima, molto strana, asta e abbia prenotato un "transito" dal 1 ottobre 2020 al 30 settembre 2021. Allo stesso tempo, Gazprom ha registrato il pompaggio di 78 milioni di metri cubi. m di gas al giorno, ovvero poco più di 28 miliardi di metri cubi. metri di gas all'anno. Gazprom ha infatti prenotato solo una parte del transito - “l'ingresso in Polonia”, e non si sa quando i polacchi si degneranno di mettere all'asta “l'uscita in Germania”. Inoltre, il consumo di gas nella stessa Polonia è di 19,7 miliardi di metri cubi. metri di gas all'anno.

Per chiarezza, la capacità di progettazione del gasdotto Yamal-Europe, attraverso il quale il gas dalla Russia arriva in Germania, attraverso Bielorussia e Polonia, è di 32,9 miliardi di metri cubi. m all'anno. Tuttavia, in realtà, e questo è stato testato nella pratica, 34.7 miliardi di metri cubi di gas possono essere pompati attraverso questo gasdotto. metri di gas all'anno.

Tutte le altre aste annuali di cui sopra, sperate dai polacchi, non si sono svolte, poiché Gazprom semplicemente non vi ha preso parte. Non c'erano altre società interessate a questo gasdotto.
  • Foto utilizzate: gazprom.com
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
4 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. gorenina91 Офлайн gorenina91
    gorenina91 (Irina) 7 luglio 2020 13: 48
    -1
    La russa "Gazprom" ha partecipato solo alla prima, molto strana, asta e ha prenotato un "transito" dal 1 ottobre 2020 al 30 settembre 2021. Allo stesso tempo, Gazprom ha registrato il pompaggio di 78 milioni di metri cubi. m di gas al giorno, ovvero poco più di 28 miliardi di metri cubi. metri di gas all'anno. Gazprom ha infatti prenotato solo una parte del transito - “l'ingresso in Polonia”, e non si sa quando i polacchi si degneranno di mettere all'asta “l'uscita in Germania”. Inoltre, il consumo di gas nella stessa Polonia è di 19,7 miliardi di metri cubi. metri di gas all'anno.

    - È strano ... - perché l'intero volume di pompaggio non è stato registrato ... - beh, almeno 32,9 miliardi di metri cubi. m ???
    - Chi vuole punire la Russia ... - lo stesso Lukashenko ... o la Polonia ??? - O quelli e questi contemporaneamente ... - lascia, dicono ... ora sono ... - organizzano loro stessi una resa dei conti ... tra di loro ...
  2. GRF Офлайн GRF
    GRF 7 luglio 2020 14: 29
    +2
    Normalmente, i termini dei contratti vengono ridotti. A questo ritmo, puoi presto essere mensile, vedi ... settimanalmente, ogni giorno, ogni ora ...
    Wow, che futuro "prevedibile" ci aspetta tutti ... ma non dovrebbero quindi andare tutti oltre e lasciare che Gazprom inizi a vendere gas agli acquirenti ai punti di uscita dal suo tubo? Lascia che gli acquirenti europei cadano con i loro intermediari, fino al punto di vertigini ...
  3. 123 Офлайн 123
    123 (123) 7 luglio 2020 15: 40
    +3
    Sì i fichi con loro, anche se trasportano sterco in autocisterne. Qui abbiamo concordato con la Danimarca proprio ora di iniziare a lavorare sul Nord Stream. Completamento e dimentica i signori.
  4. Il commento è stato cancellato
  5. Meridionale siberiano Офлайн Meridionale siberiano
    Meridionale siberiano (Sergey A) 8 luglio 2020 14: 25
    0
    Sono d'accordo! Sostengo! Presto riceveranno comunque le emorroidi americane dalla NATO, lasciamo che tutti prendano una bottiglia di gas esclusivo dagli Stati Uniti.