Risposta all'ultimatum di Ankara: il sistema missilistico di difesa aerea Pantsir-S viene trasferito alla Sirte libica


Alla vigilia della battaglia per l'importante città strategica di Sirte, attualmente di proprietà delle truppe dell'LNA, vengono trasferiti i sistemi missilistici antiaerei Pantsir-S basati su KAMAZ. Fotografie corrispondenti dei militari diretti a Sirte attrezzatura apparso sui social. Gli "haftariti" sono determinati a non dare la città ai turchi.


Il 12 luglio, durante la sua intervista, il capo del ministero degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu ha affermato che una delle condizioni per la fine dello scontro militare in Libia è il ritiro dell'Esercito nazionale libico dalle regioni militarmente importanti del Paese. Lo riferisce l'agenzia Anadolu.

Secondo Cavusoglu, durante i colloqui di Istanbul, la parte russa ha proposto di determinare la data del cessate il fuoco in Libia. Ma i rappresentanti del PNS hanno avanzato una condizione per il trasferimento delle città di Sirte e Jufra a loro. Se Haftar abbandona l'ultimatum, le azioni offensive dell'esercito di Saraj continueranno.

In precedenza, il ministro degli Esteri turco ha definito Khalifa Haftar un pirata golpista e si è rifiutato di sostenere la Dichiarazione di armistizio del Cairo. Il suo testo prevedeva la cessazione delle ostilità in tutto il Paese, l'adozione di un accordo costituzionale, nonché un'equa rappresentanza di tutte le regioni della Libia al governo.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.