Perché la guerra tra Azerbaijan e Armenia è quasi inevitabile


Le relazioni tra Armenia e Azerbaigian continuano a surriscaldarsi. Ci sono vittime tra i militari, entrambe le parti sono accusate di provocazioni e ulteriore escalation reciproca. Nonostante le dichiarazioni del funzionario Baku riguardo al "20% del territorio occupato", la questione non riguarda più il Nagorno-Karabakh. Apparentemente, tutti vogliono solo la guerra, e quindi è quasi inevitabile.


Pochi giorni fa noi detto su un altro aggravamento al confine armeno-azero. Tuttavia, a differenza dei precedenti scontri, ora si svolgono a centinaia di chilometri dalla non riconosciuta Repubblica del Nagorno-Karabakh. C'è una forte impressione che le denunce di "annessione del territorio azero" siano solo una scusa. Allora chi, e perché, aveva bisogno che le armi parlassero di nuovo e che il sangue fosse versato?

Piccola e vittoriosa: una guerra del genere è periodicamente necessaria per i governanti degli stati che vivono un'esperienza sociale seriaeconomico difficoltà, con l'obiettivo di unire la società contro un nemico esterno. Quanto all'Azerbaigian, questo Paese ha subito le conseguenze della "guerra del petrolio" tra Russia e Arabia Saudita. Il suo budget dipende per il 60% dalle vendite di petrolio e gli idrocarburi in generale rappresentano circa il 90% delle esportazioni totali. A costi elevati, il budget è stato composto a un prezzo al barile di $ 55. A causa del calo delle quotazioni globali dell '"oro nero", è iniziata la svalutazione della moneta nazionale e con essa l'aumento dei prezzi. In generale, abbiamo davanti a noi tutto il "fascino" dell'economia delle materie prime.

È possibile che qualcuno abbia consigliato al funzionario Baku di risolvere problemi economici interni e politico problemi dovuti all'escalation del conflitto con il solito nemico, l'Armenia. Allo stesso tempo, un "caloroso saluto" avrebbe potuto essere scritto "tra le righe" al Cremlino per la sua intransigenza nell'accordo OPEC + di marzo. Ci sono anche forze a Yerevan che non sono contrarie a combattere leggermente gli azeri. Il primo ministro Pashinyan continua un conflitto politico con l'opposizione che si è già formata nei suoi confronti.

Molto probabilmente, tutto avrebbe potuto essere limitato a una sparatoria in Nagorno-Karabakh, ma questa volta un attore esterno, la Turchia, è entrato nel conflitto. Il ministero della Difesa del paese ha dichiarato:

Continueremo a fornire tutta l'assistenza e il supporto possibili alle Forze armate azere contro l'Armenia, che da molti anni persegue una politica di aggressione occupando illegalmente le terre azere.


Anche Erkan Ozoral, l'ambasciatore turco a Baku, ha detto:

Legate da una cultura e una storia comuni, l'Azerbaigian e la Turchia sono una nazione, due stati.

Ciò ha aumentato notevolmente la posta in gioco nel gioco. Ora questo non è più un conflitto locale sul Nagorno-Karabakh, dove la Russia è stata tradizionalmente un mediatore. Si tratta di una guerra tra due stati sovrani, con la Turchia dalla parte dell'Azerbaigian, che ha il secondo esercito e la marina più forti della NATO. L'Armenia è un membro della CSTO e un attacco a uno dei suoi membri è automaticamente considerato un attacco all'intero blocco.

Baku e Ankara hanno messo il Cremlino in una posizione estremamente scomoda. In caso di ulteriore escalation e l'inizio di ostilità attive contro un alleato nella CSTO, la Russia dovrà schierarsi in sua difesa, distruggendo così la sua partnership con l'Azerbaigian e la Turchia. Se Mosca è inattiva, il valore della CSTO per il resto dei suoi membri sarà zero. Questa è la "mossa turca" organizzata dall '"amico" Recep in risposta a Siria e Libia.
28 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Oyo Sarkazmi Офлайн Oyo Sarkazmi
    Oyo Sarkazmi (Oo Sarcasmi) 17 luglio 2020 09: 08
    +3
    La guerra è quasi inevitabile, ma quasi mai avrà luogo: entrambe le parti non possono permettersi di combattere.
  2. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 17 luglio 2020 09: 30
    0
    Tutto questo clamore può finire con l'annessione di Istanbul alla Russia ...
    1. Vladimir Tuzakov Офлайн Vladimir Tuzakov
      Vladimir Tuzakov (Vladimir Tuzakov) 17 luglio 2020 17: 01
      -2
      La cui popolazione a Istanbul è turca, quindi rimarrà turca mentre la maggioranza sono turchi ... E così via in tutti i territori, compreso il Nagorno-Karabakh. È vero, gli armeni dovranno restituire il surplus che avevano sequestrato all'Azerbaigian, ma il territorio principale del Karabakh rimarrà con l'Armenia (il precedente del Kosovo) ... La Russia ha bisogno di ritirare la guarnigione da Gyumri, lasciando la compagnia di sicurezza, in modo da portare gli armeni in un normale stato di coscienza e svezzarli da inganni insidiosi. Che si difendano, perché vogliono andare in Europa e sputare sulla Russia ... E secondo la CSTO, adottare una risoluzione: in caso di azioni aggressive dei membri della CSTO, la protezione di quelli non viene eseguita. Il Karabakh è impegnato con l'aggressione dell'Armenia contro l'Azerbaigian ...
      1. SAFARLI Офлайн SAFARLI
        SAFARLI (Cingiz Safari) 30 luglio 2020 17: 45
        0
        L'Azerbaigian non concederà un metro all'Armenia, anche se per questo dovrà combattere con la Russia. Considera questo.
        1. Errore digitale Офлайн Errore digitale
          Errore digitale (Eugene) 30 luglio 2020 18: 18
          +1
          Citazione: SAFARLI
          Considera questo

          Temo che la prospettiva di una guerra con la Russia (se arriverà a lei) si concluderà con numerose vittime degli azeri senza alcun guadagno territoriale. Anche questo deve essere preso in considerazione, indipendentemente dalle origini del conflitto: ci sono grandi "attori regionali" i cui interessi, piaccia o no, dovranno essere presi in considerazione.
  3. Xuli (o) Tebenado Офлайн Xuli (o) Tebenado
    Xuli (o) Tebenado 17 luglio 2020 09: 39
    +2
    Sul territorio dell'ex Unione Sovietica, praticamente tutti i conflitti sorti negli ultimi 35 anni sono irrisolvibili alle condizioni esistenti. E secondo me, la ragione principale della loro insolvibilità sono gli eventi dopo il crollo dell'Impero russo all'inizio del 1917.
    1. Nikolay Malyugin Офлайн Nikolay Malyugin
      Nikolay Malyugin (Nikolay Malyugin) 18 luglio 2020 07: 06
      +1
      Qui hai centrato il punto. Non abbiamo ancora compreso la tragedia del crollo dell'URSS.
      1. Xuli (o) Tebenado Офлайн Xuli (o) Tebenado
        Xuli (o) Tebenado 18 luglio 2020 14: 18
        0
        Puoi spiegare quando questa stessa URSS si è formata negli anni 20-30 del secolo scorso, sulla base di quali considerazioni è stata concessa ad alcune persone la creazione di una repubblica sindacale, ad altre - una repubblica autonoma? Terzo e altri - regioni autonome?

        Ulteriore. Le repubbliche sindacali erano dotate di uguali diritti, incluso il diritto di secedere dall'Unione, mentre le repubbliche autonome non avevano tali diritti, cioè inizialmente le repubbliche sindacali erano, come, uguali da uguali, e altre, come, secondo o terzo grado.

        La più grande repubblica (in formazione di stato) della RSFSR è stata creata sul principio di una bambola da nidificazione. Ed era, tipo, uguale alle altre repubbliche-sorelle.

        Alla fine, tutta questa struttura complessa e incomprensibile è crollata con un boato piuttosto forte, i cui rintocchi si sentono ancora, sono stati ascoltati e riecheggiati per più di 30 anni.
  4. Il commento è stato cancellato
  5. Bakht Online Bakht
    Bakht (Bakhtiyar) 17 luglio 2020 10: 14
    -1
    Questo è il tuo testo:

    una tale guerra è periodicamente necessaria per i governanti degli stati, ..... per unire la società contro un nemico esterno.

    E questa è la realtà:

    La notte del 15 luglio, in diversi distretti di Baku, si sono svolte azioni di massa per chiedere l'inizio di un conflitto militare con l'Armenia.

    In qualche modo non si adatta.
    L'opposizione chiede di mobilitarsi e iniziare una guerra. Le autorità imprigionano gli oppositori e cercano di porre fine alla guerra.

    https://www.rbc.ru/rbcfreenews/5f0e5a0c9a79472de6575e96

    La polizia di Baku ha disperso i partecipanti all'azione di massa dei sostenitori del conflitto militare con l'Armenia. Mercoledì notte, 15 luglio, le forze dell'ordine hanno usato cannoni ad acqua e gas lacrimogeni e decine di persone sono state arrestate.

    https://www.dw.com/ru/полиция-в-баку-разогнала-митинг-в-поддержку-армии/a-54181370

    Autore: controlla le tue fonti ...
    1. Sergey-54 Online Sergey-54
      Sergey-54 (Sergey) 17 luglio 2020 11: 46
      +4
      E quando i tavoli sono stati portati fuori con la scritta - "Un gruppo di volontari !!!" - l'intera folla è scomparsa da qualche parte. Sono rimasti quelli che sono stati calpestati a morte.
      1. Bakht Online Bakht
        Bakht (Bakhtiyar) 17 luglio 2020 12: 00
        +1
        Non certo in quel modo. Ci sono migliaia di domande negli uffici di registrazione militare e di arruolamento. Ma finora c'è solo un reclutamento pianificato nell'esercito. Un'altra chiamata. Non c'è mobilitazione.

        I figli del ministro azero si sono arruolati nell'esercito.

        https://ru.oxu.az/society/406383
        1. Bakht Online Bakht
          Bakht (Bakhtiyar) 17 luglio 2020 12: 14
          0
          Ad oggi sono 4mila le domande negli uffici di registrazione e arruolamento militare. Ma non c'è bisogno di volontari.

          https://zerkalo.az/arzu-ragimov-na-segodnya-v-dobrovoltsah-neobhodimosti-net/
      2. Lucius Tarquinio Офлайн Lucius Tarquinio
        Lucius Tarquinio (Lucius Tarquinio) 18 luglio 2020 14: 56
        0
        Non dire sciocchezze, solo nel giorno successivo si sono iscritti nel Paese 4mila volontari (molti on-line, sul sito degli uffici di registrazione e arruolamento militare, le statistiche non sono incluse), per domani si sono già iscritte 7.5mila persone. Ci sono personaggi famosi nel paese i cui figli si sono offerti volontari, tutti li conoscono e hanno visto come è successo.
  6. Sapsan136 Офлайн Sapsan136
    Sapsan136 (Sapsan136) 17 luglio 2020 15: 28
    +4
    Vediamo. E a proposito, perché solo Mosca ?! Tutti i membri della CSTO devono fornire assistenza militare a un paese che è stato attaccato dall'esterno. Vediamo se il Kazakistan e la Repubblica di Bielorussia invieranno i loro soldati in Armenia, in caso contrario, la Federazione Russa non ha bisogno di questa CSTO, poiché sarà chiaro che l'atteggiamento nei confronti della Federazione Russa nella CSTO è puramente consumista e se succede qualcosa, la Federazione Russa non aspetterà aiuto ...
    1. SAFARLI Офлайн SAFARLI
      SAFARLI (Cingiz Safari) 30 luglio 2020 17: 54
      -1
      Ci sono più di 300 scuole russe in Azerbaijan, nonostante il fatto che ogni azero capisca perfettamente che la Russia era ed è dietro l'occupazione delle terre azere da parte dell'Armenia. La Russia è il garante della sicurezza dell'Armenia e il garante dello status quo, che è vantaggioso solo per l'Armenia. Ma sappiamo anche e abbiamo sempre saputo che gli armeni prima o poi tradiranno la Russia, questa è la loro natura, hanno tradito tutti i paesi ovunque vivano. E non dovresti davvero credere ai racconti del "genocidio armeno", non c'è un solo documento che lo confermi. Questo è tutto un gioco politico e un modo per fare pressione sulla Turchia. Permettetemi di ricordarvi che il tribunale di Malta subito dopo la prima guerra mondiale ha assolto tutti i turchi accusati di genocidio, e si tratta di circa 150 persone, erano in prigione in attesa di processo per 1,5 anni, anche se il pubblico ministero era armeno, per dimostrare il loro coinvolgimento nessuno di loro è riuscito, cioè la corte non ha confermato il fatto del genocidio.
      1. Sapsan136 Офлайн Sapsan136
        Sapsan136 (Sapsan136) 30 luglio 2020 19: 39
        +3
        L'Azerbaigian ha combattuto contro la Federazione Russa in Cecenia. In particolare, negli anni '90, all'aeroporto di Grozny Mi-24 dell'Aeronautica Militare Russa, hanno distrutto l'aereo da trasporto militare quadrimotore An-12 dell'Azerbaijan Air Force, a cui i militanti di Dudayev non hanno portato il succo di melograno. Il mio compagno di classe ha vissuto a Baku durante l'era sovietica. Hai iniziato a massacrare armeni e sei finito con i russi. La sua famiglia è diventata rifugiata ed è fuggita in Russia. Non tutti sono stati fortunati, ne hai uccisi molti. E le tue scuole devono andare in Russia per un pezzo di pane. Qualcosa che la tua diaspora non tornerà a casa in alcun modo e il tuo gas per tutto il tempo nella Federazione Russa sta rovistando.
  7. Mike vola Офлайн Mike vola
    Mike vola (Mike Vola) 17 luglio 2020 16: 47
    +1
    Avresti denunciato e criticato Stalin per il suo desiderio di liberare l'Unione Sovietica dall'aggressione tedesca.
  8. ustal51 Online ustal51
    ustal51 (Alexander) 18 luglio 2020 04: 31
    0
    Dobbiamo dare ai nostri ex fratelli un sorso di merda, in cui rimangono bloccati sempre più a fondo, a sazietà. Solo questo aiuterà a liberare il cervello.
  9. Nikolay Malyugin Офлайн Nikolay Malyugin
    Nikolay Malyugin (Nikolay Malyugin) 18 luglio 2020 07: 15
    +1
    Per molto tempo abbiamo guardato passivamente alla politica della Turchia e al nostro atteggiamento nei confronti di questa politica. L'Azerbaigian è da tempo sotto l'influenza della Turchia, ma dobbiamo anche guardare all'Agiaria. Con i suoi miliardi di dollari di investimenti in questa repubblica, la Turchia ha un enorme impatto su questa regione. Quanto abbiamo investito in Abkhazia? I nostri negozi di gioielli sono disseminati di ninnoli d'oro dalla Turchia. E sono fatti del nostro oro. Ha venduto l'S-400 a questo paese. Scatenati, venderanno anche l'America.
    1. Lucius Tarquinio Офлайн Lucius Tarquinio
      Lucius Tarquinio (Lucius Tarquinio) 18 luglio 2020 15: 07
      0
      La propaganda degli armenofili ha offuscato le teste delle persone. Era la Turchia che occupava le terre dell'Azerbaigian, 11 mq. km (!)? La Turchia ha più di 500 milione di rifugiati azeri dal Karabakh e 1 regioni dell'Azerbaigian abitate esclusivamente da azeri? Non è la Turchia, ma l'Azerbaijan, che da 7 anni negozia con gli armeni, affinché alla fine gli armeni dichiarino "loro" per legge tutte le terre sequestrate all'Azerbaigian (!). Gli armeni hanno iniziato da tempo a colonizzare le terre occupate, hanno già sopraffatto 30mila persone provenienti da altri paesi (dalla Siria in particolare). Costruiscono strade e oggetti, si attrezzano. Inoltre, beffardamente, in modo dimostrativo sui propri canali televisivi e stranieri e sui siti web, stanno diffondendo tutto questo, stuzzicando gli azeri, dicono che non hai abbastanza spirito. Puoi? Allora vieni e prendi le tue terre. Lo fanno perché sanno che c'è un potere più grande dietro di loro. Quindi 23 anni! La Turchia sta facendo tutto questo? Per quanto tempo l'Azerbaigian può tollerarlo? Cosa fare con oltre 30 milione di rifugiati? Gli armeni abbatterono tutte le foreste nei territori occupati, saccheggiarono città e villaggi azeri, distrussero l'industria, impoverirono barbaramente tutte le miniere, incl. e oro, rame e bauxite. Ci sono così tante terre fertili nei territori occupati, la maggior parte delle risorse idriche dell'Azerbaigian si trova lì. L'Azerbaigian è attualmente rimasto senza acqua per questo motivo. Questo è il motivo per cui le persone sono indignate e richiedono la loro terra. L'Azerbaigian ha bisogno che qualcuno come la Turchia lo sappia e combatta contro questo?
      1. Xuli (o) Tebenado Офлайн Xuli (o) Tebenado
        Xuli (o) Tebenado 18 luglio 2020 17: 38
        0
        Cosa fare con oltre 1 milione di rifugiati?

        L'Armenia può anche chiedere circa 1 (2, 3 e 5) milioni di rifugiati. Ma non è il punto.
        Nel 2010 ho vissuto in una gloriosa città russa chiamata Kaluga. E c'era il mio amico Alessio, che mi ha portato nelle attrazioni locali, dato che aveva una macchina.
        Una volta arrivati ​​in una zona remota, A. ha rallentato e ha detto: "Qui ci sono rifugiati che vivono". Non capivo: tutt'intorno c'erano possenti muri alti 3 metri, dietro i quali erano appena visibili le cime di edifici di 3 piani, ingressi separati per le auto, persiane perforanti.
        Ero in pieno ....: "Lesh, quali profughi vivono così?" Lyosha ha risposto: "I rifugiati armeno-azerbaigiani VIVONO ANCHE A KALUGA. È stato lì che hanno combattuto tra loro, e poi sono venuti di corsa qui e hanno costruito le loro case a 3 piani con recinzioni di tre metri. Ma ora non combattono, vivono tranquilli".
        Quindi questa è la questione dei "rifugiati" turco-armeni in Russia.
        1. Quindi prenderemo i ricchi e i forti senza fallo! Lasciali andare!
        2. Lucius Tarquinio Офлайн Lucius Tarquinio
          Lucius Tarquinio (Lucius Tarquinio) 25 luglio 2020 18: 23
          0
          Che sciocchezza? Da dove prendono 1 milione di rifugiati gli armeni?
        3. SAFARLI Офлайн SAFARLI
          SAFARLI (Cingiz Safari) 30 luglio 2020 17: 43
          0
          Lyosha ha risposto:

          I rifugiati armeno-azeri VIVONO CON NOI A KALUGA

          La tua Lesha sta mentendo, NESSUNO dei profughi azeri è partito per la Russia. Tutti i profughi della regione del conflitto sono solo armeni. Se ci sono informazioni su almeno un rifugiato azero, per favore fornisci informazioni su dove si trova e chi è.
      2. Nikolay Malyugin Офлайн Nikolay Malyugin
        Nikolay Malyugin (Nikolay Malyugin) 20 luglio 2020 08: 41
        0
        Molti paesi hanno rivendicazioni territoriali. Ma questo non significa che debbano essere risolti con mezzi militari. Gorbaciov ha permesso questo conflitto nel 1987. In precedenza, Mosca non lo permetteva.
  10. Vasily Trofimchenko Офлайн Vasily Trofimchenko
    Vasily Trofimchenko (Vasily Trofimchenko) 18 luglio 2020 09: 20
    0
    ... - Allora come convincere le persone a non uccidersi a vicenda ea non sprecare le loro forze, lavoro e talenti in guerre senza senso.
    - Non fabbricare armi e non vantarti del successo in campo militare. Non schiudere piani per conquistare altre terre. Non cacciare le persone dalle loro case e non renderle tuoi schiavi. La punizione per questo sarà terribile per tutti coloro che non solo hanno fabbricato l'arma della morte o si sono sentiti orgogliosi delle "vittorie" nella corsa agli armamenti organizzata dai demoni, ma hanno anche contemplato silenziosamente tutto questo. Tutte le risorse che sono nel tempio, mettile a disposizione di tutti. Nessuno dei figli di Dio ha il diritto di possedere da solo la terra, il cielo, il mare, il lago, il fiume e ciò che contiene il tempio. Trattati con la Legge di Dio. Non è necessario che siate d'accordo su nulla tra di voi, ma semplicemente vivete in pace con la vostra coscienza, che è il timore di Dio. Chi vuole la guerra e si prepara ad essa sta infrangendo la Legge di Dio e sarà nuovamente rubato dal diavolo per saturare l'anima di questo criminale con un inferno di fuoco. Versaci sopra dell'acqua bollente, in confronto alla quale sembrerà un tuffo nell'acqua fredda. Ha ucciso, ingannato e rubato: i peccati sono mortali e nella loro gravità non hanno eguali.

    Dal racconto: "Il nostro cammino è spinoso, torna a Dio".
  11. Che cosa? Dietro le spalle di Aliyev c'è l'intero complesso militare-industriale della Turchia, e gli armeni sono caduti nella dura russofobia e non possono contare sulla Russia.
  12. sverdicono Офлайн sverdicono
    sverdicono 20 luglio 2020 07: 47
    0
    Quindi lascia che si uccidano a vicenda. E che i loro connazionali vengano portati via dalla Russia.