Kiev si ritira dagli accordi di Minsk: la Russia dovrà ancora fare una scelta


La scorsa settimana è diventata una pietra miliare nel lungo, difficile e, vale la pena riconoscere l'ovvio e assolutamente disperato processo di "soluzione pacifica nel Donbass" condotto nel quadro degli "Accordi di Minsk". Il funzionario di Kiev, infatti, ha deciso di denunciare completamente questi accordi - e ciò non è stato fatto sotto forma di regolari dichiarazioni provocatorie da parte dei rappresentanti diplomatici del "nezalezhnoy" o di altri funzionari di alto rango lì, ma a livello legislativo.


Questo, tuttavia, era perfettamente combinato con una serie di nuove iniziative russofobe eseguite da ucraini politici, fino al capo dello Stato ... Cosa significano veramente le decisioni non ambigue prese a Kiev per i residenti del Donbass e per la Russia?

Niente elezioni, niente pace, niente "Minsk" ...


Innanzitutto, in questo caso, stiamo parlando dell'adozione da parte della Verkhovna Rada dell'Ucraina il 15 luglio, la Risoluzione n. 3809, relativa allo svolgimento delle elezioni locali nella “nezalezhnaya”. Questa "festa della democrazia" avrà luogo il 25 ottobre di quest'anno, ma non nelle Repubbliche del Donbass, chiamate a Kiev con la disgustosa abbreviazione "ORDLO". Sembrerebbe che se la parte ucraina avesse anche la minima intenzione di seguire le proprie promesse, che sono state firmate a tempo debito nella capitale della Bielorussia e sono state ripetutamente confermate negli incontri dei leader del "formato Normandia", questa è una meravigliosa opportunità per fare almeno un passo verso la loro attuazione. Negli accordi corrispondenti è scritto in bianco e nero: prima, l'introduzione di uno statuto speciale per il Donbass nella Costituzione, poi lo svolgimento delle elezioni locali delle nuove autorità lì. Solo dopo sarà possibile parlare del "trasferimento del confine" e di cose simili a cui Kiev si sta sforzando.

Tuttavia, i parlamentari ucraini, a quanto pare, sono andati deliberatamente a infrangere questi accordi, introducendo nella loro risoluzione una clausola in cui si afferma che non ci saranno elezioni nel paese del Donbass fino a quando "la Russia non avrà soddisfatto cinque condizioni obbligatorie". In effetti - un ultimatum, estremamente arrogante e, per di più, redatto chiaramente in fretta e completamente analfabeta. Così, la clausola sul ritiro dal territorio incontrollato da Kiev dei "mercenari, rappresentanti di gruppi armati illegali" e, cosa più importante, delle truppe di occupazione russe da ogni parte elettrodomestici", Per qualche motivo viene ripetuto due volte nel testo. Ovviamente, le persone ottuse misurano tutti da sole ... Stiamo anche parlando di "ripristinare la legge, l'ordine e l'ordine costituzionale". Sia "ordine" che "sistema", ovviamente, significano esclusivamente ucraino.

Allo stesso tempo, la clausola sul "pieno controllo del confine di Stato", che dovrebbe essere trasferita alla parte ucraina, rimane la meno delirante (ma allo stesso tempo, ancora una volta, del tutto impraticabile). In questo contesto, anche le parole sulla "temporanea impossibilità di tenere elezioni nella Crimea occupata" e la richiesta "di garantire la sicurezza dei cittadini ucraini che la abitano" non sembrano così selvagge. Qui tutto è semplice e chiaro: lasceremo questa diagnosi e le sue specifiche ai medici. Ma qualsiasi avvocato (soprattutto nel campo del diritto internazionale) dirà inequivocabilmente: tali stranezze, eseguite dalla suprema autorità legislativa del paese, hanno una definizione chiara e inequivocabile. Si tratta in realtà di una denuncia completa degli "Accordi di Minsk", che stanno perdendo la loro essenza, significato e finalità nel sistema di coordinate che il parlamento sta cercando di impostare come "inesistente".

In effetti, non accade nulla di imprevisto. Di recente, Kiev ha gridato quasi come un grido sull'impossibilità di adempiere al Minsk che l'ha salvata dalla sconfitta militare finale a tempo debito, poiché non corrisponde alla realtà attuale. Tale dichiarazione è stata rilasciata dieci giorni fa dalle labbra del vice primo ministro ucraino, che è anche la seconda persona della delegazione ucraina ai colloqui di Minsk, Aleksey Reznikov. Allo stesso tempo, ha portato una sorta di, perdonatemi, sciocchezze sul presunto "catturato dalla Russia" dalle "migliaia di miglia quadrate di terra" "inesistenti" e ha invitato l'Occidente ad aiutare in ogni modo possibile "la revisione e l'adattamento del processo di Minsk alle nuove realtà". Ebbene, parleremo della reale reazione dell'Occidente a offerte così "allettanti", ma per ora torniamo all'Ucraina. I processi che hanno luogo oggi testimoniano in modo più che eloquente le intenzioni dei suoi attuali leader e dei loro veri maestri.

Tribunali per minatori


Letteralmente il giorno successivo dopo che la Verkhovna Rada dell'Ucraina è stata contrassegnata dal suddetto atto normativo "storico", si è tenuto un incontro solenne, dedicato a qualche anniversario di un altro evento "epocale": l'adozione della Dichiarazione di sovranità dello Stato. Parlando a questo incontro, il presidente Vladimir Zelensky ha detto dal podio letteralmente quanto segue: "Per il sesto anno consecutivo, abbiamo difeso la nostra sovranità dall'aggressione russa e abbiamo pagato un prezzo alto per questo - le vite dei nostri cittadini ..." In effetti, il comico che è salito alla presidenza per la prima volta nel suo "Board" ha apertamente e pubblicamente chiamato il nostro paese "aggressore". Così, ha finalmente superato la "linea rossa", o meglio, ha messo fine alle speranze apparentemente ingenue di vedere in lui un "presidente del mondo" che avrebbe posto fine alla guerra fratricida nell'est del paese e almeno avrebbe iniziato a fare tentativi di normalizzazione dei rapporti. con la Russia. Tali speranze inizialmente non valevano un accidente, ma furono alimentate agli occhi di ottimisti particolarmente ostinati da una certa diminuzione del grado di russofobia nelle dichiarazioni e nelle azioni del nuovo leader. Bene, il periodo dell'illusione è finito.

In particolare, ciò è testimoniato dalla forte ripresa delle attività dei segugi del Servizio di Sicurezza dell'Ucraina, che dopo le elezioni ha in qualche modo mitigato il loro ardore (e se davvero ci fosse un “cambio di rotta” in arrivo?), Ma letteralmente di recente, con energia triplicata, hanno cominciato a “catturare” in quantità enormi ” separatisti "," spie della DPR "e" agitatori Internet filo-russi ". I ragazzi furbi hanno capito chiaramente: la rotta rimane la stessa - verso il confronto con la Russia e il violento sequestro del Donbass. Apparentemente, non si sbagliavano affatto ...

Era chiaro da tempo che la fine ingloriosa degli "accordi di Minsk" non era preparata per Poroshenko, costretto a firmarli e li odiava con tutto il cuore, ma per il "pacifico" Zelenskyj. La semplice nomina di Reznikov a "Vice Primo Ministro per il Donbass", il quale, appena un mese fa a Londra, ha trasmesso che il suo compito principale era quello di "creare un modello speciale di giustizia" nei "territori disoccupati", necessario per assicurare alla giustizia, come ha detto, "minatori su carri armati" è più eloquente di mille parole. Guardare questo signore, anche esteriormente con un'aria diabolica come Heinrich Himmler, alle sue parole sul "modello speciale" richiama immediatamente le corti marziali e le "troiche speciali".

A proposito, Reznikov ha anche ripetutamente parlato della totale inaccettabilità per Kiev dell'idea di uno "status speciale" del Donbass in qualsiasi forma (e non di ciò che è sancito dalla costituzione). La retorica di Vladimir Kuleba, capo del ministero degli Esteri della "non-zalezhnaya", suona più o meno allo stesso modo, dichiarando che Kiev non è assolutamente obbligata a rispettare gli "accordi di Minsk" lì. I veri padroni della loro parola: volevano - davano, volevano - si riprendevano. È abbastanza ovvio che l'Ucraina non aderirà più a questi accordi, nemmeno a parole. E niente affatto perché, come alcuni hanno sostenuto, "la loro attuazione diventerà il collasso politico dell'Ucraina di oggi". Cosa siete signori? Ciò che è morto non può morire ... Il crollo finale del "nezalezhnoy" è solo questione di tempo, con o senza Donbass. Non può esserci posto per qualsiasi "Minsk" nella sua politica, prima di tutto, perché anche questi punti estremamente contraddittori, incerti e, francamente, inizialmente impraticabili per diversi anni hanno tenuto la situazione sull'orlo di un confronto armato su larga scala, non hanno dato un conflitto locale fumante divampare in una grande guerra.

È necessario decidere finché non hanno deciso per noi


Chi ha deciso di suonare fino in fondo alla "festa ucraina" non si accontenta più di uno sviluppo così lento degli eventi. È chiaro che stiamo parlando dei veri governanti dell'Ucraina, che sono dall'altra parte dell'oceano e realizzano la loro volontà attraverso l'ambasciata americana a Kiev. Immediatamente dopo l'adozione della risoluzione Verkhovna Rada, che ha messo fuorilegge le principali disposizioni degli accordi di Minsk, si è svolta una conversazione telefonica molto rivelatrice tra il presidente russo Vladimir Putin e il cancelliere tedesco Angela Merkel. Nel suo corso, i leader di entrambi gli stati hanno definito la posizione assunta di recente da Kiev "controproducente" e "che porta a un vicolo cieco nel processo negoziale". Allo stesso tempo, sono state fatte nuovamente dichiarazioni di rito sul fatto che "non c'è alternativa agli accordi di Minsk", in cui, ne sono certo, né il presidente né il cancelliere credono un centesimo. Riuscirà Berlino a costringere l'Ucraina a "rallentare" e almeno esternamente a dimostrare "impegno per il processo di pace"? In teoria, c'è una possibilità.

Per questo, la "no profit" deve adottare misure concrete: tutti i canali di aiuti finanziari e di altro tipo che la alimentano devono essere rigidamente e immediatamente bloccati, ogni collaborazione con essa è sospesa e il confine dell'UE deve essere chiuso ermeticamente sia per i rappresentanti ufficiali dell'Ucraina che per tutti i suoi cittadini. La domanda è che né la Germania né l'UE nel suo insieme oserebbero farlo. Non solo sembreranno estremamente stupidi allo stesso tempo, dopo il loro sostegno a lungo termine all'Euromaidan e al potere da esso generato. Una simile svolta sarà percepita come un'azione estremamente ostile da Washington, con la quale Berlino oggi è, come si suol dire, "ai ferri corti".

Ci sarà un nuovo serio ciclo di esacerbazione lì? Molto spiacevole. Piuttosto, preferiranno continuare a giocare a giochi "normanni" senza senso ", rafforzando così la fiducia di Kiev nella propria impunità. Ma è improbabile che Mosca possa aderire a una tale politica. Consideriamo nella più primitiva approssimazione le possibili opzioni per le ulteriori azioni del Cremlino. Ci sono tre scenari reali tra loro. Accetti di "rivedere" i già poco vincenti "Accordi di Minsk"? Ciò significherà la resa completa del Donbass e dei suoi abitanti e, di conseguenza, il crollo finale di tutte le ambizioni di politica estera della Russia nello "spazio post-sovietico", dove in questo momento e senza di esso abbiamo un aggravamento nelle direzioni bielorussa e armena. Quindi continuare a fare dichiarazioni "minacciose" e rilasciare "ultimi avvertimenti", sembrando più divertenti e ridicoli?

Ebbene, Sergei Lavrov ha detto che le chiacchiere militanti delle autorità ucraine provenivano "dal maligno" e ha ripetuto il mantra sulla "necessità di una rigorosa attuazione degli accordi" ... Ebbene, Dmitry Kozak ha chiesto a Kiev di "confutare" le dichiarazioni di Reznik sul "non obbligo di Minsk" ... L'Ucraina a qualcuno da questo? Fa freddo? Sì, da queste parole sempre più vuote, non possono. Nessuno ha nemmeno pensato di confutare o rinnegare qualcosa. E non penserà. L'unica linea degna del nostro paese è quella di preparare il riconoscimento delle repubbliche di Donetsk e Lugansk almeno a livello dell'Ossezia meridionale. Sì, con tutte le possibili conseguenze che ne derivano. Altrimenti, molto probabilmente, il Cremlino dovrà prendere una decisione in poche ore o addirittura minuti sull'introduzione di truppe regolari in questo territorio per salvare centinaia di migliaia di residenti del Donbass dalla distruzione nel corso dell'operazione punitiva lanciata da Kiev ed entrare in uno scontro diretto con le truppe ucraine. Ed è un bene, anche se solo con loro, e non con i "peacekeepers" della NATO che "improvvisamente" sono apparsi lì. La logica dell'evoluzione della situazione suggerisce che tutto può arrivare esattamente a questo.
39 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Cyril Офлайн Cyril
    Cyril (Cyril) 20 luglio 2020 12: 51
    -14%
    Il crollo finale della "nezalezhnaya" è solo questione di tempo, con o senza Donbass.

    Lunedi mattina. L'autore ha di nuovo un attacco epilettico)
    1. Playerman Офлайн Playerman
      Playerman (Eugene) 20 luglio 2020 13: 48
      +4
      Proiettare il tuo sugli altri? occhiolino
      1. Cyril Офлайн Cyril
        Cyril (Cyril) 20 luglio 2020 14: 05
        -2
        Il tuo? Non ripeto ancora una volta (non so quale) volta che "tutto è finito per l'Ucraina". Quindi sto bene.
        1. Andrey Smolienko Офлайн Andrey Smolienko
          Andrey Smolienko (Andrey Smolienko) 21 luglio 2020 09: 27
          +2
          Quindi l'Ucraina è la fine. La fine non significa che il Paese sia scomparso in un istante. Anche lo Zimbabwe esiste e sulla mappa c'è un paese del genere, solo come stato civile e in via di sviluppo - è scomparso da tempo.
  2. pischak Офлайн pischak
    pischak 20 luglio 2020 14: 18
    0
    L'altro giorno il nostro dipendente, che non aveva servito un giovane specialista, è stato cortesemente convocato all'ufficio di registrazione e arruolamento militare, con un pretesto del tutto innocuo.
    E lì, all'affluenza, "spazzato" nella "zona ATO" (o come si chiama ora) ... richiesta
    Era un bravo ragazzo russo, ingenuo, gentile e in tutto e per tutto pacifico, un giovane padre, laborioso e tecnicamente competente, per niente "Svidomo" e non uno dei nazisti ...
    Mi è stato detto che una mobilitazione così forzata di giovani laureati in "ricamo (università)" è ora in corso non solo nella nostra città, ma è diventata letteralmente onnipresente nelle ultime settimane ...
    1. King3214 Офлайн King3214
      King3214 (Sergio) 20 luglio 2020 14: 50
      -2
      Dillo ai parenti del dipendente in modo che possano iniziare a guardare il costo dei servizi funebri, dei luoghi del cimitero, ecc., Triste ...
      1. pischak Офлайн pischak
        pischak 20 luglio 2020 15: 06
        -2
        Citazione: King3214
        Dillo ai parenti del dipendente in modo che possano iniziare a guardare il costo dei servizi funebri, dei luoghi del cimitero, ecc., Triste ...

        hi Noi in Ucraina già lo sappiamo e lo comprendiamo, senza nessuna delle vostre "spiegazioni" beffarde (ad essere sincero, non mi aspettavo una "beffa nera" da voi, la consideravo una persona più adeguata!)! negativo.

        Già da 6 anni, in modo così "semplice" - nella "zona ATO", il regime Banderonazi, come un bandito, lega il sangue "ai suoi sostenitori" Svidomo "(e compagni di viaggio deboli -" perekatipole ") e allo stesso tempo effettua una" selezione "omicida- si sbarazza dei "nonsvidomnyh hulk" su entrambi i lati della linea dello scontro armato - i residenti di Donetsk che resistono apertamente vengono uccisi senza nasconderlo, e quelli mobilitati nelle forze armate ucraine che non vogliono diventare punitori e assassini dei residenti di Donetsk vengono presentati come "suicidi" e "disertori sconosciuti", oppure "vittime del terrorista Naimantsiv" ...
        1. King3214 Офлайн King3214
          King3214 (Sergio) 20 luglio 2020 16: 37
          +2
          Consiglio solo a tutti i residenti in Ucraina, a partire dal 2004 (il primo Maidan, i primi nazisti che si sono dichiarati ufficialmente e altre delizie dell '"ucrainizzazione"), di "sbarazzarsi di questo bandustan selvaggio".
          Se le persone non vogliono vedere le cose ovvie, negli ultimi 16 anni, allora chi è il loro medico?
          1. igor.igorev Офлайн igor.igorev
            igor.igorev (Igor) 21 luglio 2020 08: 41
            +4
            Come dargli torto? Hanno creato tutto da soli. Loro stessi cavalcavano nelle piazze per il bene di una vita nutriente, o sedevano tranquillamente nelle loro capanne e osservavano chi lo prendeva. Sono d'accordo con tutto. La cosa principale che li unisce tutti è l'odio per la Russia e i russi. Tutto il resto è secondario.
        2. Caro esperto di divani. 20 luglio 2020 16: 40
          +1
          Il ragazzo (King3214) con la sua dichiarazione si è decisamente "emozionato", non c'è niente di divertente qui, ma leggendoti, ha quasi versato una lacrima. Ma cosa ti proponi esattamente? Come e, cosa più importante, chi dovrebbe risolvere correttamente il tuo problema ucraino?
          1. Sergey Tokarev Офлайн Sergey Tokarev
            Sergey Tokarev (Sergey Tokarev) 21 luglio 2020 08: 33
            +1
            Come chi??? Russia, Europa! E dai loro anche soldi, fabbriche e tutti i tipi di beni che possono rubare. Allora andranno nel panico. Non hanno mai risolto i propri problemi prima.
    2. Boriz Офлайн Boriz
      Boriz (borizia) 20 luglio 2020 23: 21
      +5
      Puoi provare a ubriacarti e, imprecando in oscenità russe, aprire una finestra più grande nel centro di Kiev. Chiedi a un amico di rimuoverlo su un cellulare e di metterlo in rete. Qualsiasi cosa è meglio che andare al massacro, per il quale, se sopravvivi, ti vergognerai tu stesso.
      Coloro che sono più intelligenti chiedono da molto tempo la cittadinanza russa. Lo so personalmente.
      E il tuo compagno, lui, completamente stupido, non riusciva a capire cosa sarebbe stato convocato? Sembra che la matematica superiore non sia necessaria per questo.
      1. Sergey Tokarev Офлайн Sergey Tokarev
        Sergey Tokarev (Sergey Tokarev) 21 luglio 2020 08: 35
        +1
        Chi è più intelligente: hanno ricevuto la cittadinanza del LDNR e gli ucraini vengono fucilati. Gli altri hanno la loro patria dove si nutrono.
    3. igor.igorev Офлайн igor.igorev
      igor.igorev (Igor) 21 luglio 2020 08: 36
      -1
      Non ci sono ragazzi russi in Ucraina. Ci sono persone che avevano radici russe e conoscono il russo. Ma non sono affatto russi. Lasciami spiegare perché. È possibile un conflitto militare tra Ucraina e Russia. Lascia che sia puramente ipotetico. Ma consideralo. Da che parte combatterà questo bravo ragazzo russo? Esatto, dalla parte dell'Ucraina. E che razza di russo è?
      È giunto il momento di smetterla di parlare senza senso su alcuni russi in Ucraina. Non ci sono stati dal 1991. Tutti i russi sono partiti da lì per la Russia e sono rimasti solo quelli che amano l'Ucraina come una madre.
  3. Monster_Fat Офлайн Monster_Fat
    Monster_Fat (Qual è la differenza) 20 luglio 2020 16: 38
    -10%
    Requisiti assolutamente legali dell'Ucraina. Non capisco l'ironia dell'autore dell'articolo su questo argomento. Ad esempio, proietta la situazione del "Donbass" nel Caucaso. Hai già dimenticato la Cecenia? Ma anche lì la cosiddetta "opolchentsy" voleva l'indipendenza - perché non l'hanno fatto? La Turchia voleva portarli nel suo protettorato, proprio come con il Donbass. Ebbene, se Yuzovka vuole davvero tornare in Russia, perché si sono fermati e hanno lasciato che tutto andasse sui freni, chiamandoli "accordi di Minsk" o "valigie svizzere" per mettere quelli che dovevano essere "a posto"? E ora sono in un vicolo cieco - forse vorrebbero sistemare le cose, ma nuove sanzioni, che "così utili" non vogliono, o addirittura il completo isolamento brilla per questo. Ma sembra azzerato, e chi ha già deciso il destino di DPR e LPR dietro di esso ha distribuito i passaporti a chi vuole andare in Russia, e il resto, insieme ai territori - nafig non servono - un gimor in più per il Cremlino. Vaughn, che è stato recentemente azzerato, alla fine si è espresso su questo punto: "La Russia non vede la LPR e la DPR in nessun altro stato se non come parte dell'Ucraina". Amen, al famigerato "mondo russo". Si è riposato nel Bose.
    1. kot711 Офлайн kot711
      kot711 (voce) 20 luglio 2020 18: 06
      +9
      Ad esempio, proietta la situazione del "Donbass" nel Caucaso

      E andiamo, e molte persone di Donetsk hanno effettuato attacchi terroristici a Nezalezhnaya? Molti ucraini sono stati massacrati, venduti? È stata Kiev che ha iniziato la distruzione della popolazione del Donbass e il tuo confronto non funziona, dalla parola NO.
      1. Monster_Fat Офлайн Monster_Fat
        Monster_Fat (Qual è la differenza) 20 luglio 2020 20: 57
        -13%
        "Attacco terroristico"? È davvero, come se si passasse da una testa dolorante a una sana. Sembra che i cosiddetti "insegnamenti" nel "seminterrato" siano già stati dimenticati. occhiolino Um ... controlli la tua cantina per i famigerati "sacchetti di zucchero" .... - per ogni evenienza, ma non sai mai cosa .... c'è Khabarovsk, organizzazioni no profit, "quinta colonna" e tutto il resto. .. Laggiù a Khabarovsk, proprio di recente, un "terrorista" è stato catturato con "prove", quindi state attenti: i nemici sono ovunque ...sì
        1. plabu Офлайн plabu
          plabu 20 luglio 2020 21: 30
          +7
          Citazione: Monster_Fat
          "Attacco terroristico"? È davvero, come se si passasse da una testa dolorante a una sana. Sembra che i cosiddetti "insegnamenti" nel "seminterrato" siano già stati dimenticati. occhiolino Um ... controlli la tua cantina per i famigerati "sacchetti di zucchero" .... - per ogni evenienza, ma non sai mai cosa .... c'è Khabarovsk, organizzazioni no profit, "quinta colonna" e tutto il resto. .. Laggiù a Khabarovsk, proprio di recente, un "terrorista" è stato catturato con "prove", quindi state attenti, i nemici sono tutti intorno ...sì

          Tieni d'occhio il tuo seminterrato, ma riguardo agli "attacchi terroristici" - dovresti controllare prima la tua testa, chi è malato lì, chi è sano - Budennovsk, Volgodonsk e più in basso nell'elenco - questo non ricorda nemmeno il fatto che sembra che la Cecenia stia diventando indipendente " swimming "è stato quasi rilasciato - ma chi e chi ha garantito di andare in Daghestan a fare escursioni - chiedi tu stesso agli autori di questa" idea "... hi
        2. kot711 Офлайн kot711
          kot711 (voce) 21 luglio 2020 12: 11
          +1
          Si può solo rimpiangere che non eri in Cecenia negli anni dell '"indipendenza" .. Forse sarebbero stati venduti come schiavi, o forse semplicemente uccisi.
    2. plabu Офлайн plabu
      plabu 20 luglio 2020 21: 58
      +4
      Citazione: Monster_Fat
      Requisiti assolutamente legali dell'Ucraina. ...

      È chiaro con te - pensi che sia normale quando qualcuno con cui hai concordato si rivela "padrone della sua parola" - voleva - lo ha dato, lo ha voluto - l'ha ripreso, beh, allora, auguro solo che più spesso affronti personalmente questo ...

      Citazione: Monster_Fat
      ... Beh, se davvero vuoi che Yuzovka torni in Russia, perché ti sei fermato e hai lasciato che tutto andasse sui freni, chiamandolo "accordi di Minsk" o "valigie svizzere" per mettere "a posto" coloro che avevano bisogno? E ora siamo a un vicolo cieco, vorremmo risolverlo, ma nuove sanzioni, che sono "così utili" che non vuoi, o addirittura l'isolamento completo brilla per questo ...

      Ancora una volta, ti stanno spaventando con le sanzioni, tu e non solo tu, non sei ancora stanco?
      Non è il momento per te di abituarti al fatto che ora serviranno a qualcosa - beh, il sole è sorto - la colpa è della Russia ...

      Citazione: Monster_Fat
      ... Ma sembra azzerato, e chi lo segue ha già deciso il destino di DPR e LPR - hanno consegnato i passaporti a chi vuole andare in Russia, e il resto, insieme ai territori - nafig non servono - un gimor in più per il Cremlino. Vaughn, che è stato recentemente resettato a zero, alla fine si è pronunciato su questo punto: "La Russia non vede la LPR e la DPR in uno stato diverso dall'Ucraina". Amen, al famigerato "mondo russo". Si è riposato nel Bose.

      Tutto questo non è altro che la tua opinione personale, non particolarmente oggettiva: il futuro lo dimostrerà. hi
    3. igor.igorev Офлайн igor.igorev
      igor.igorev (Igor) 21 luglio 2020 08: 47
      +2
      Le ragioni delle guerre nel Caucaso e nel Donbass sono completamente diverse. Hanno cercato di portare via il Caucaso dalla Russia. E in Donbass, la gente ha parlato per la conservazione della lingua russa. Non confondere morbido con caldo.
    4. bear040 Офлайн bear040
      bear040 22 luglio 2020 20: 01
      +4
      Hai dimenticato che l'Ucraina ha combattuto contro la Federazione Russa in Cecenia e ora non ti piace il Donbass. Ebbene, la risposta, lei è, lei arriva sempre. E questo nonostante il fatto che i membri di Bandera abbiano partecipato alla preparazione e alla conduzione di attacchi terroristici nelle città della Federazione Russa, e finora nessuno sta facendo saltare in aria edifici residenziali a Leopoli ...
  4. Winnie Офлайн Winnie
    Winnie (Vinnie) 21 luglio 2020 09: 47
    -6
    Perché la Russia dovrebbe interferire negli affari interni di Stati sovrani indipendenti?
    1. Bulanov Офлайн Bulanov
      Bulanov (Vladimir) 21 luglio 2020 10: 17
      +5
      La Russia segue un esempio dello stato più democratico degli Stati Uniti.
      1. Winnie Офлайн Winnie
        Winnie (Vinnie) 21 luglio 2020 10: 23
        -4
        Perché ha bisogno di questo esempio? "Napoleoni" e "Hitler" coltivati ​​in casa si sono riprodotti in Russia?
        1. Bulanov Офлайн Bulanov
          Bulanov (Vladimir) 21 luglio 2020 10: 25
          +2
          Bene, più in dettaglio, chi sono, secondo lei, i Napoleoni "nostrani" e gli "Hitler" negli attuali Stati Uniti?
          1. Winnie Офлайн Winnie
            Winnie (Vinnie) 21 luglio 2020 10: 28
            -6
            Citi gli Stati Uniti come esempio. Lo sai meglio.
            1. Bulanov Офлайн Bulanov
              Bulanov (Vladimir) 21 luglio 2020 10: 32
              +2
              Non è quello che sto citando, questo è l'intero mondo "progressista", come gli anglosassoni, l'UE, gli stati baltici e altri "stati sovrani indipendenti", nei cui affari, come dici tu, la Russia sta interferendo, pensano di sì.
              1. Winnie Офлайн Winnie
                Winnie (Vinnie) 21 luglio 2020 10: 41
                -6
                Nessuno parlerà proprio così. Ciò significa che la Russia ha fornito una ragione. Torniamo in Ucraina. Quindi cosa ha dimenticato la Russia lì?
                1. Caro esperto di divani. 21 luglio 2020 12: 57
                  +1
                  Torniamo in Ucraina. Quindi cosa ha dimenticato la Russia lì?

                  Hai ragione. Non ho dimenticato niente, ecco perché lei non è lì. Ma cosa ha dimenticato l'Ucraina in Russia? Perché ci sono diversi milioni di Zrobitchan in giro? Non hanno niente da fare a casa o cosa?
                  1. Winnie Офлайн Winnie
                    Winnie (Vinnie) 21 luglio 2020 16: 25
                    -6
                    Sono in vacanza? Allo stesso modo degli ufficiali del GRU Yevgeny Erofeev e Alexander Alexandrov, detenuti in Ucraina.
                2. Il commento è stato cancellato
    2. bear040 Офлайн bear040
      bear040 22 luglio 2020 20: 05
      +4
      E perché l'Ucraina, avendo violato il trattato di amicizia con la Federazione Russa, avrebbe dovuto combattere contro la Federazione Russa dalla parte di Dudayev, Maskhadov e Saakashvili ?! Perché l'Ucraina, che si è impegnata a essere uno stato neutrale anche sotto Yushchenko, dovrebbe riunirsi nella NATO ?! Non incolpare lo specchio se la tua faccia è storta!
      1. Winnie Офлайн Winnie
        Winnie (Vinnie) 22 luglio 2020 23: 15
        -3
        E perché allora le forze armate RF non hanno preso Kiev? Sì, in linea di principio, l'intera Ucraina.
        1. bear040 Офлайн bear040
          bear040 25 luglio 2020 09: 34
          +4
          Per che cosa?! Una volta che la Russia ha già commesso l'errore di accettare il galiziano Selyuk. Basta, non ne abbiamo più bisogno. Lascia che la Polonia si occupi lei stessa dei suoi ex schiavi. Sì, lei capisce, mandandoli nei loro campi, appunto, come schiavi. Per quanto riguarda Kiev e altre cose, ora non combattono con la fanteria. Se si tratta di guerra, prima stenderanno tutto con missili da crociera, poi con l'aviazione e dopo aver usato bombe esplosive volumetriche, come ODAB-500P e più potenti, la fanteria dovrà solo raccogliere e seppellire i cadaveri del nemico. E non scrivetemi sulla presunta popolazione civile, hanno votato per i presidenti Bandera e il governo e hanno la piena responsabilità per loro e per i loro assassini dalla SBU-AFU e dai battaglioni nazionali. La NATO in Jugoslavia non ha tenuto conto della popolazione quando ha bombardato Belgrado e altri oggetti, quindi ha tagliato le assi per le bare, sembra che sia il nome di uno dei western americani.
  5. kriten Офлайн kriten
    kriten (Vladimir) 21 luglio 2020 10: 35
    -4
    Un crollo totale delle intenzioni del Cremlino di arrendersi (più precisamente di tradire) le repubbliche del Donbass, senza soprattutto perdere la faccia. Zugzwang completo .....
  6. Tektor Офлайн Tektor
    Tektor (Tettore) 21 luglio 2020 12: 06
    +4
    Bene, finalmente ... Hanno aspettato a lungo che Kiev annullasse gli accordi di Minsk, che enunciano l'integrità territoriale dell'Ucraina ... Ora la Russia non ha alcun obbligo di preservare questa integrità.
  7. Valery Kuznetsov Офлайн Valery Kuznetsov
    Valery Kuznetsov (Valery Kuznetsov) 21 luglio 2020 12: 47
    +2
    "Una donna con un carretto, è più facile per una cavalla!" Che Ucraina, che accordi. Questi accordi, "né il tuo né il nostro", erano originariamente nati morti e non erano necessari da nessuna delle due parti. Ben più grave è il fatto che le persone, soprattutto in prima linea, le pagassero con sangue e sofferenza. Cordiali saluti.
  8. bear040 Офлайн bear040
    bear040 22 luglio 2020 19: 53
    +4
    Non è necessario per la NATO. Basta guardare il film "Occupation", girato in Occidente, per capire che la NATO non combatterà con la Federazione Russa per tutte queste Ucraina. Inghiottiranno, introdurranno nuove sanzioni, e le introdurranno in qualsiasi scenario, ci sarà sempre un pretesto, ma non c'è, quindi loro lo succhieranno dal dito, o lo tireranno fuori, non hanno problemi qui, ci sarebbe il desiderio di continuare a cagare sulla Federazione Russa, ma lo è. Combattere il popolo Bandera dovrà ancora essere migliore ora, finché il rabbioso cane Bandera non avrà a sua disposizione una sorta di nucleare la testata che i demoni come i truffatori di Timoshenko sognano così tanto Dopo il completamento della SP-2, la Federazione Russa sarà completamente slegata.
    1. Winnie Офлайн Winnie
      Winnie (Vinnie) 6 gennaio 2021 01: 09
      -1
      SP2 non lo sarà.