La Turchia è pronta a iniziare un'altra guerra per le risorse della piattaforma continentale


Espansionista aggressivo politica La Turchia sta diventando un grosso problema per l'intera regione del Mediterraneo orientale. In primo luogo, Ankara ha effettivamente annesso parte delle province settentrionali della Siria, poi le truppe turche sono entrate in Libia. Ora "Sultan" Recep sta guardando da vicino il territorio della Grecia, che potrebbe portare a un vero conflitto militare all'interno del blocco NATO.


La piccola isola di Kastelorizo ​​(Meisti), che si trova a soli 2 chilometri dalla costa turca, è diventata “l'osso della contesa”. Per fare un confronto, la più vicina isola greca di Rodi è a 110 chilometri di distanza e la terraferma a 580 chilometri. Prima della prima guerra mondiale, Kastelorizo ​​apparteneva all'Impero Ottomano, poi andò in Italia. L'isola è passata sotto la sovranità di Atene nel 1947. Oltre ai "diritti storici", l'interesse della Turchia moderna per questo pezzo di terra di una decina di chilometri quadrati è determinato dalle risorse naturali, che il suo proprietario ha il diritto di rivendicare.

Per comprendere il quadro generale, occorre tenere presente che Ankara ha fatto una grande scommessa per trasformare il suo paese in un importante hub energetico regionale. Da un lato sono stati realizzati i gasdotti TANAP - TAP e Turkish Stream. D'altra parte, gli stessi turchi stanno conducendo attivamente esplorazioni geologiche delle loro piattaforme offshore alla ricerca di depositi di idrocarburi adatti allo sviluppo commerciale. Fatih Dönmez, Ministro dell'Energia e delle Risorse Naturali della Turchia, ha dichiarato:

Con le preghiere e il sostegno della nostra gente, la nave Fatih ha iniziato la prima perforazione nel Mar Nero. Per la sicurezza energetica della Turchia, esploreremo ogni metro quadrato dei nostri mari. E se c'è qualcosa, lo troveremo sicuramente.

Oltre al Mar Nero, Ankara sta conducendo indagini nel Mediterraneo orientale, e questo rappresenta un grosso problema per i suoi vicini, poiché tutte le parti interpretano i limiti dei loro confini marittimi in modo diverso. I greci credono che la proprietà dell'isola abitata di Kastelorizo ​​dia loro il diritto di rivendicare un'esclusiva economico una superficie di 40mila chilometri quadrati. I turchi la pensano diversamente, poiché l'area dell'isola è incomparabilmente piccola per le rivendicazioni di Atene.

Le controversie territoriali sono esse stesse la causa dei conflitti armati tra gli Stati. Ma le cose sono aggravate dal fatto che la regione del Mediterraneo orientale ha riserve di gas naturale, stimate in 3,45 trilioni di metri cubi, e 3,8 miliardi di barili di petrolio. Grande jackpot. Grazie all'invasione della Libia, il "Sultan" Recep ha potuto ridisegnare la mappa della piattaforma marittima a suo favore. Questo da solo è già un prerequisito per una grande guerra in Nord Africa. Ora Ankara può affrontare un avversario di vecchia data nella persona di Atene.

Nonostante le proteste dei greci, la nave di ricerca Oruc Reis si è avvicinata alle coste di Kastelorizo ​​per condurre "studi sismici". Atene ha inviato lì la sua marina, dopo di che 18 fregate turche e aerei da combattimento sono apparsi vicino all'isola. Odorava chiaramente di una violenta collisione. I media tedeschi hanno riferito che il cancelliere Merkel ha dovuto chiamare personalmente il presidente Erdogan e il primo ministro Kyriakos Mitsotakis. Il conflitto è stato interrotto, come si suol dire, in modalità manuale. La nave da ricerca ha lasciato la regione contesa. Ma per quanto tempo?

L'espansione aggressiva della Turchia e una risposta piuttosto lenta da parte dell'Occidente assomigliano sempre più alla politica di "pacificazione" di un famigerato "revanscismo". L'ultima volta non è finita bene. Resta da sperare che siano state comunque tratte alcune conclusioni dalla storia e che le relazioni della Turchia con i suoi vicini e le ex colonie si svilupperanno in modo più costruttivo.
16 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Sapsan136 Офлайн Sapsan136
    Sapsan136 (Sapsan136) 24 luglio 2020 12: 27
    +2
    La Turchia sta avanzando a grandi passi, i pantaloni si strapperanno!
    1. Vladimir Tuzakov Офлайн Vladimir Tuzakov
      Vladimir Tuzakov (Vladimir Tuzakov) 24 luglio 2020 13: 44
      -7
      Per la Russia, questo conflitto dei paesi della NATO gioca solo nelle mani. Certo, la Turchia ha bisogno di essere sostenuta in questo scenario, i greci sono un attore troppo insignificante nella regione. Supportando la Turchia, saremo in grado di esercitare un'influenza ancora più significativa nella regione del Mediterraneo. Gli Stati Uniti hanno costruito e stanno costruendo la loro influenza sulla creazione di blocchi militari, quindi è tempo che la Russia crei i propri blocchi militari. In Medio Oriente, il blocco turco-iraniano della Russia viene creato anche senza grandi sforzi ...
      1. Sapsan136 Офлайн Sapsan136
        Sapsan136 (Sapsan136) 24 luglio 2020 18: 04
        +3
        La Russia ha già sostenuto la Turchia due volte. La prima volta è stata sotto Lenin. I sultani, dopo aver ricevuto aiuto, hanno iniziato a rovinare di nuovo la Federazione Russa, hanno rovinato la Russia e la Cecenia. È stupido sostenere gli islamisti; niente brillerà da loro, a parte il danno alla Russia. E la Turchia ha sempre sostenuto e sostiene ancora le fesserie islamiche.
        1. Vladimir Tuzakov Офлайн Vladimir Tuzakov
          Vladimir Tuzakov (Vladimir Tuzakov) 24 luglio 2020 18: 23
          -5
          C'è sempre stata una guerra politica e i nemici hanno vinto e stanno ancora vincendo la Russia. Ad oggi, la Federazione Russa non ha più amici o alleati ... In particolare, la Germania ha attirato la Turchia amica e alimentato l'ostilità verso la Russia negli anni '30. I turchi non sono da biasimare per il fatto che la Germania fosse più accettabile della Russia sovietica. Da quel momento, la Turchia è stata sostenuta da tutto l'Occidente in chiave di ostilità alla Russia. Questa politica deve essere interrotta e con gli sforzi per accostarsi al nostro fianco. Ma la Federazione Russa ha un governo compradore, per il quale gli interessi personali sono più importanti della Russia ...
          1. Sapsan136 Офлайн Sapsan136
            Sapsan136 (Sapsan136) 24 luglio 2020 22: 54
            0
            E nessuno ha amici e alleati. In effetti, c'è solo una temporanea coincidenza di interessi. Ricorda la Guerra dei Cent'anni in Europa, quindi gli alleati sono cambiati per gli avversari e questa guerra non è l'unico episodio. Nella stessa Inghilterra, dicevano sempre, l'Inghilterra non ha nemici e alleati permanenti, ma ci sono interessi permanenti ... La Turchia è sempre stata nemica della Russia, e rimarrà, perché gli interessi della Turchia sono sempre in conflitto con gli interessi della Russia, e il fatto che Putin e Lenin ha aiutato la Turchia, i sultani non hanno mai apprezzato e non apprezzeranno! Purtroppo qui abbiamo proprio gli interessi personali di un certo numero di funzionari, quando lo stesso Chernomyrdin, a scapito della Russia, ha fornito ordini all'Ucraina, invece di sviluppare l'industria nazionale. Qui abbiamo un inconveniente che la Federazione Russa ha ereditato dall'URSS, vale a dire la fede nei racconti dell'internazionalismo. Non esiste e non è mai esistito, quindi l'FSB cattura prima un visitatore, poi un altro per spionaggio a favore della loro Ucraina e Georgia ... In Arabia Saudita, solo la popolazione indigena ha diritto alla cittadinanza e ai benefici, e questo è un buon esempio per la Russia, non tradirà i propri , non hanno i parenti Bandera e Basmach eternamente affamati all'estero.
            1. Vladimir Tuzakov Офлайн Vladimir Tuzakov
              Vladimir Tuzakov (Vladimir Tuzakov) 25 luglio 2020 09: 47
              -5
              Citazione:

              E nessuno ha amici e alleati.

              Ti sbagli, hai sempre alleati, raramente hai amici, abbiamo solo un alleato rimasto: la Bielorussia ... Non sei consapevole dei processi in politica, o stai deliberatamente distorcendo ... Pertanto, una conversazione sostanziale non funzionerà ...
              1. Strannik039 Офлайн Strannik039
                Strannik039 26 luglio 2020 01: 49
                +4
                Non farci ridere, per l'amor di Dio. Ebbene, quali alleati, soprattutto da Sashka il furbo, che si precipita con un bottino per due sedie, come Yanukovich prima di lui. Quest'ultimo ha già definito la Russia un occupante che ha imposto le sue guerre alla Bielorussia durante il suo viaggio in Kazakistan. Anche gli Yankees ei loro alleati non sono importanti. Non appena gli yankee hanno tagliato i finanziamenti al Pakistan, ha cominciato sempre più a mandare via gli yankees con la loro lista dei desideri e ora sono più probabilmente i sei della Cina che un alleato degli Stati Uniti ... Ce ne sono molti.
                1. Vladimir Tuzakov Офлайн Vladimir Tuzakov
                  Vladimir Tuzakov (Vladimir Tuzakov) 26 luglio 2020 10: 00
                  -1
                  Sei impegnato in una demagogia anti-russa, anti-bielorussa, che non ha nulla a che fare con la politica reale ... Un altro problema è il governo compradore della Federazione Russa, impegnato a rubare le risorse dello Stato e impoverire la popolazione. Ma i segni di un cambio di compradors al potere si fanno più forti ...
                  1. Sapsan136 Офлайн Sapsan136
                    Sapsan136 (Sapsan136) 26 luglio 2020 10: 17
                    +3
                    Non sono impegnato in una politica anti-russa, e la politica di tutte le ex repubbliche dell'URSS che si separarono dalla Russia è russofoba e anti-russa.
                    1. Vladimir Tuzakov Офлайн Vladimir Tuzakov
                      Vladimir Tuzakov (Vladimir Tuzakov) 26 luglio 2020 12: 55
                      0
                      Queste sono le conseguenze delle attività essenzialmente anti-russe dei governi dei Gaidars, Chernomyrdins, Lifshits, Medvedev-Mendels, Lavrovs-Lavermans, ecc. Come risultato delle loro attività, tutti i paesi sono diventati russofobi, anche l'ultima Bielorussia ci va ...
                      1. Sapsan136 Офлайн Sapsan136
                        Sapsan136 (Sapsan136) 26 luglio 2020 14: 19
                        +1
                        Le repubbliche dell'URSS si sono separate dalla Russia non per colpa di Medvedev, sebbene abbia molti peccati, e non li nego, ma per colpa dei loro zar, come Kravchuk e Kuchma, con il sostegno della popolazione malata di russofobia, e ce ne sono la maggioranza.
                      2. Vladimir Tuzakov Офлайн Vladimir Tuzakov
                        Vladimir Tuzakov (Vladimir Tuzakov) 26 luglio 2020 16: 24
                        0
                        Anche Kravchuk e Kuchma sono ebrei, cosa che nascondono per la loro ampia ucraina. Quindi, da entrambe le parti, gli stessi semiti rapinano gli stati e gli slavi si distruggono a vicenda ...
                      3. Sapsan136 Офлайн Sapsan136
                        Sapsan136 (Sapsan136) 26 luglio 2020 20: 25
                        +2
                        Non mi interessa se sono ebrei o malesi, per me è importante solo che le azioni di questi Hitler siano state approvate dalla maggioranza della popolazione degli stati fascisti, le ex repubbliche dell'URSS, separate dalla Russia.
  • gorenina91 Online gorenina91
    gorenina91 (Irina) 25 luglio 2020 08: 02
    -5
    - Bene, cosa ... - Resta solo da parafrasare il detto di Mikhail Vasilyevich Lomonosov ... - "La Turchia si allarga ... le sue mani negli affari umani" ... - Hahah ...
  • Boriz Офлайн Boriz
    Boriz (borizia) 25 luglio 2020 11: 07
    0
    ... una risposta piuttosto lenta da parte dell'Occidente ...

    Era necessario iniziare una guerra all'interno della NATO? Tuttavia, non appena Angela ha chiamato, le navi turche sono cadute.
    E quindi - tutto è lo stesso ...
    La Turchia fa gli stessi errori: cerca di fingere di essere una potenza di prim'ordine e gioca contro tutti.
    Una politica completamente suicida.
  • Ivancarafuto Офлайн Ivancarafuto
    Ivancarafuto (Ivano) 29 luglio 2020 18: 11
    +2
    La Turchia di Erdogan è così "grande" che non sa più come dichiararsi più bruscamente e più forte. Sono salito in Siria, mi sono dichiarato in Libia, sono pronto per il conflitto azerbaigiano-armeno, ora sto ancora combattendo con i greci e basta ...