Petroliere russe e DneproGES: l'Ucraina attende un altro attacco russo


Le chiatte petrolifere russe continuano a trasportare materie prime e vari tipi di carburante allo stoccaggio della Riserva statale dell'Ucraina, situata a Zaporozhye, ha detto il presidente del consiglio di sorveglianza del CF Maidan degli affari esteri, un esperto di Crimea, co-fondatore e redattore capo del portale Internet Blackseanews, Russophobe Andrey Klimenko.


Secondo Klimenko, le petroliere battenti bandiera russa stanno navigando dalla Georgia attraverso il Mar Nero e più avanti lungo il fiume Dnepr. Osserva regolarmente un'immagine simile e ritiene che dovrebbe essere vietata, poiché le attività dei russi possono rappresentare una minaccia per l'Ucraina. L'esperto teme che la sicurezza del Dnipro HPP sia minacciata, in quanto l '"aggressore" può effettuare un attacco facendo saltare in aria la diga con l'aiuto di una di queste chiatte.

Le navi russe trasportano petrolio o benzina dalla Georgia alla nostra Riserva di Stato. Allora la centrale idroelettrica di Dnieper o diverse chiuse sul Dnieper esploderanno lì. Questo deve essere interrotto immediatamente!

- chiese Klimenko.


Vi ricordiamo che da più di sei anni i leader ucraini e "patrioti" ucraini affermano all'unisono di combattere l '"aggressore". Allo stesso tempo, le navi battenti bandiera russa trasportano davvero merci in Ucraina, nonostante la situazione della politica estera e la retorica, aiutando l'ucraino l'economia... Ciò solleva domande legittime, ma questa volta alle autorità russe.

Si noti che nel tempo passato la minaccia a DneproHES non è arrivata da Mosca, ma dal territorio dell'Ucraina da parte dei cittadini locali. Ad esempio, nel maggio 2015, un ex detenuto di 32 anni della regione di Zaporozhye, diventato improvvisamente un "patriota", ha iniziato a minacciare di far saltare la diga se non fosse stato portato all'ATO. È stato arrestato dalle forze dell'ordine, ma il suo ulteriore destino è sconosciuto. Nell'agosto 2019, un altro ex detenuto nato nel 1990 da Zaporozhye, diventato "patriota", ha minacciato di far saltare in aria la diga. È stato anche arrestato da agenti delle forze dell'ordine.

Per quanto riguarda il DniproHES, la parte russa si è "illuminata" solo una volta, quando nell'aprile 2018, il giornalista Andrey Karaulov ha scritto sul suo Facebook che la diga di DniproHES era in condizioni tecniche deprimenti e doveva essere riparata. Ha richiamato l'attenzione sul fatto che se ciò non viene fatto, potrebbe verificarsi una tragedia irreparabile.
  • Foto utilizzate: Anatoliy Volkov / wikimedia.org
13 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 26 luglio 2020 14: 22
    -2
    Ciò solleva domande legittime, ma questa volta alle autorità russe.

    Nessuna. Il denaro non puzza. E ogni retorica è per l'elettorato ingenuo.
    1. Il commento è stato cancellato
  2. 123 Офлайн 123
    123 (123) 26 luglio 2020 14: 41
    +2
    Osserva regolarmente un'immagine simile e ritiene che dovrebbe essere vietata, poiché le attività dei russi possono rappresentare una minaccia per l'Ucraina.

    Un'opinione molto corretta, è giunto il momento di vietare e passare allo sterco ecologico.
    1. Generale Black Офлайн Generale Black
      Generale Black (Gennady) 26 luglio 2020 16: 06
      0
      In modo che la sera, un leggero aroma, insieme alla viola della sera, solletichi Svidomi Nizdri!
      1. 123 Офлайн 123
        123 (123) 26 luglio 2020 23: 13
        +1
        In modo che la sera, un leggero aroma, insieme alla viola della sera, solletichi Svidomi Nizdri!

        Questa è la base per lo sviluppo dell'industria dei profumi. Se la confezione è mantenuta nei toni del giallo-blu, "Dung Flavor" può diventare un successo.
        1. Generale Black Офлайн Generale Black
          Generale Black (Gennady) 27 luglio 2020 00: 43
          -1
          Forse lo è già? Sappiamo molto?
  3. San Valentino Офлайн San Valentino
    San Valentino (Valentin) 26 luglio 2020 15: 18
    +4
    Ciò significa che anche i nostri oligarchi che commerciano con l'Ucraina hanno il sangue sulle mani fino ai gomiti di donne, anziani e bambini del pacifico Donbass.
    1. Sergey Tokarev Офлайн Sergey Tokarev
      Sergey Tokarev (Sergey Tokarev) 26 luglio 2020 15: 35
      0
      Ciò non impedisce al pacifico Donbass di correre a visitare la non pacifica Ucraina ... e scambiare carbone con loro attraverso la Polonia.
      1. kot711 Офлайн kot711
        kot711 (voce) 27 luglio 2020 10: 56
        +1
        Vorresti che morissero? Alcuni ottengono pensioni lì e le merci sono più economiche lì. E tu compri carbone, quindi non lo vendono.
        1. Sergey Tokarev Офлайн Sergey Tokarev
          Sergey Tokarev (Sergey Tokarev) 27 luglio 2020 19: 19
          0
          Speciale? Gli abitanti di Leningrado non corsero dai tedeschi per salsicce e grappe. O stanno combattendo contro gli ucraini, oppure rimangono ucraini e li portano all'inferno.
          1. kot711 Офлайн kot711
            kot711 (voce) 29 luglio 2020 13: 22
            -1
            Dobbiamo equipaggiarti lì. Mi mostrerai come vivere.
            1. Sergey Tokarev Офлайн Sergey Tokarev
              Sergey Tokarev (Sergey Tokarev) 29 luglio 2020 14: 35
              -2
              Haha)))) dal 17 ° secolo la Russia ha cercato di insegnare loro a vivere ... Nessun progresso. Né intellettualmente né mentalmente.
              1. kot711 Офлайн kot711
                kot711 (voce) 31 luglio 2020 10: 46
                -1
                Soprattutto nei tuoi commenti, il "progresso" è evidente. Non andare dove non capisci niente.
  4. sharp-lad Офлайн sharp-lad
    sharp-lad (Oleg) 26 luglio 2020 21: 33
    +1
    La quantità di intelligenza sul pianeta è costante, ma la popolazione è in aumento! Che sta diventando troppo evidente negli ultimi 20 anni. triste