Il fronte di Idlib è in movimento: i siriani sferrano pesanti colpi al nemico


Di recente, c'è stato un aumento significativo dei bombardamenti dal territorio controllato dagli islamisti nella regione di Idlib. Non solo di notte, ma anche di giorno, i terroristi usano MLRS, mortai e armi di artiglieria. Nel pomeriggio di domenica 26 luglio, le forze governative hanno attaccato i gruppi militanti a Idlib, nei settori sud, sud-est e sud-ovest del fronte.


Da parte delle forze militari del governo, gli UAV da ricognizione della Federazione Russa, le installazioni di artiglieria della 4a e 7a divisione, la 25a divisione delle forze speciali e le forze di difesa nazionali hanno partecipato all'attacco. Le posizioni del nemico vicino ai villaggi situati in prima linea sono state colpite da colpi pesanti: Maarat Mukhus, Al-Bara, Sfukhon, Fatira, Ain al-Ruz.

I militanti hanno risposto al fuoco. Quindi, vicino all'autostrada M-4, gli islamisti, usando un sistema missilistico anticarro, hanno messo fuori combattimento un carro armato CAA. In molti settori del fronte, il fuoco è stato sparato da entrambi i lati opposti.

La sera, i combattimenti sono diventati più intensi: si sono sentite esplosioni nelle aree di Al-Ankawi, Deir Sunbol, Kensafra. Attacchi di razzi hanno preso di mira le posizioni di militanti filo-islamici vicino a Kabani, nella provincia di Latakia. I rappresentanti dell'esercito siriano considerano il rafforzamento degli attacchi di artiglieria come l'inizio delle ostilità offensive a Idlib.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
4 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. gorenina91 Офлайн gorenina91
    gorenina91 (Irina) 27 luglio 2020 13: 13
    -5
    - Aaaaaa .... - "Tranquillo sul fronte occidentale" ... - O meglio ...- "Tranquillo sul fronte di Idlib" ...
    - Non ha senso in questo debole esercito siriano ... - Già l'ISIS, alcuni altri insorti e canaglie di ogni genere hanno imparato a combattere e hanno già iniziato a rappresentarsi come un esercito regolare di uno stato separato ... - E i poveri siriani stanno ancora sparando con qualcuno e tutti stanno cercando di sconfiggere qualcuno ... - E i loro avversari ... - i bandyugan possono combattere per molti altri anni e il loro numero sarà costantemente rifornito con un numero enorme di volenterosi ... - e questa "fonte" non si esaurirà mai ... - Lo stesso esercito siriano ha corrotto questi banditi, combattendo con loro assolutamente "su un piano di parità" ... - Quindi .... - questa faccenda non ha fine ... - E le forze aerospaziali russe non aiuteranno qui ... - È una questione di cuciture .. ...
    1. Oyo Sarkazmi Офлайн Oyo Sarkazmi
      Oyo Sarkazmi (Oo Sarcasmi) 27 luglio 2020 14: 03
      +3
      Niente. I neri negli Stati Uniti giocheranno per tutto. E per Siria e Iraq. Aggiungi al mezzo trilione (annuo) di spesa per gli hamburger per i soldati della coalizione: un quarto di trilione di deficit fiscale.
      1. jekasimf Офлайн jekasimf
        jekasimf (jekasimf) 27 luglio 2020 21: 16
        +1
        Dobbiamo dire: i neri sono divergenti. E chiedono 17 trilioni di risarcimento per il passato proprietario di schiavi.
    2. Raccoglitore Online Raccoglitore
      Raccoglitore (Myron) 27 luglio 2020 16: 51
      +1
      Citazione: gorenina91
      questa faccenda non ha fine ... - E le forze aerospaziali russe non aiuteranno qui ... - è una questione di cuciture ...

      Sono d'accordo con te: non c'è fine in vista per lo spargimento di sangue in Siria, e questa guerra, in cui tutti combattono contro tutti, che dura da quasi un decennio, continuerà per un tempo indefinitamente lungo.