Conflitto turco-egiziano: Il Cairo invia militari in Siria


Il Cairo ha inviato circa 150 delle sue truppe in Siria per partecipare alle ostilità dalla parte di Bashar al-Assad. Lo ha riferito il 30 luglio 2020 l'agenzia turca Anadolu, riferendosi a "credibili oppositori siriani".


"Fonti attendibili" hanno informato l'agenzia che un aereo con militari dall'Egitto è arrivato all'aeroporto vicino alla città di Hama (220 km da Damasco). Allo stesso tempo, le autorità turche affermano che gli egiziani stanno coordinando le loro azioni in Siria con i gruppi filo-iraniani e l'IRGC dell'Iran.

Con questa dichiarazione, i turchi cercano di attirare l'attenzione degli Stati Uniti e di creare un cuneo nei rapporti tra Egitto e Israele. Secondo Ankara, i soldati egiziani sono in prima linea vicino alla città di Saraqib (provincia di Idlib) e nella regione di Khan Asel (provincia di Aleppo).

Prima di allora, Egitto, Francia e numerosi altri paesi hanno accusato la Turchia di trasferire 15mila militanti filo-turchi dalla Siria alla Libia per sostenere il PNS Faiz Saraj, che si opponeva al feldmaresciallo dell'LNA Khalifa Haftar. Esiste infatti un conflitto di interessi turco-egiziano sul territorio della Libia, che può essere avvertito nei paesi della regione.

Pertanto, i turchi potrebbero rispondere in modo simmetrico, perché dall'autunno del 2016 i media arabi e iraniani hanno periodicamente segnalato un disgelo nei rapporti tra il Cairo e Damasco, nonché la presenza dei militari egiziani in Siria, compresi i piloti, definendolo "il corso naturale degli eventi", dal momento che entrambi i paesi stanno combattendo gli islamisti.

Inoltre, i funzionari siriani hanno ripetutamente affermato che avrebbero accolto favorevolmente la partecipazione dell'esercito di qualsiasi paese arabo allo scontro con i terroristi sul suolo siriano. Tuttavia, non ci sono prove affidabili della presenza dell'esercito egiziano in Siria.
  • Foto utilizzate: https://www.amc.af.mil/
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
5 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. 123 Офлайн 123
    123 (123) 30 luglio 2020 17: 09
    +1
    segnalati agenzia turca Anadol, riferito a "Siriano oppositori, credibile»

    risata lol risata Caschi bianchi o "laboratorio" londinese? strizzò l'occhio
    Se decidono davvero cosa correre nel deserto, il clima a Idlib è migliore e puoi parlare con i turchi. buono
  2. Alexzn Офлайн Alexzn
    Alexzn (Alexander) 30 luglio 2020 17: 43
    +2
    Una serie di dubbi. L'avversione degli egiziani per i turchi non li rende amici di Assad. Non è chiaro come il rapporto di 150 egiziani a Idlib possa creare un cuneo tra l'Egitto e Israele. Fa sorridere la cifra di 15mila militanti portati dai turchi in Libia.
    1. Raccoglitore Офлайн Raccoglitore
      Raccoglitore (Myron) 30 luglio 2020 20: 14
      0
      Esatto: egiziani e siriani non hanno mai avuto sentimenti particolarmente affettuosi l'uno verso l'altro, non è per niente che l'UAR è crollata a suo tempo, infatti, anche prima della sua creazione. Sono troppo diversi, sebbene siano rappresentanti dello stesso mondo arabo. L'unica cosa in cui entrambi questi popoli sono solidali è la loro comune avversione per i turchi.
  3. Herman 4223 Офлайн Herman 4223
    Herman 4223 (Alexander) 30 luglio 2020 17: 47
    +1
    La Turchia sta iniziando a formare l'immagine di un nemico di fronte all'Egitto, tale ripieno non viene fatto proprio così. La società si sta preparando per un possibile conflitto.
  4. gorenina91 Online gorenina91
    gorenina91 (Irina) 31 luglio 2020 10: 49
    -3
    Il Cairo ha inviato circa 150 delle sue truppe in Siria per partecipare alle ostilità dalla parte di Bashar al-Assad.

    - È ... come ... se la Russia avesse mandato 150 dei suoi turisti russi in Egitto ... - per sostenere l'attività turistica egiziana ... - ridere per una settimana ... -Hahah ...