Ciò che la Russia e la Bielorussia perderanno dalla rottura dei legami economici


Molto presto, il 9 agosto, si terranno le prossime elezioni presidenziali in Bielorussia. Molto dipenderà dal loro esito nelle ulteriori relazioni tra Minsk e Mosca. Il presidente Lukashenko difficilmente può essere definito "filo-russo" e negli ultimi anni ha rotto molti piatti con il Cremlino. Tuttavia, non è un dato di fatto che la sua sostituzione, che potrebbe venire a seguito del "Maidan bielorusso", se l'Occidente non riconoscerà i risultati delle elezioni, sarà migliore per noi.


Dal momento che il Cremlino non ha un "candidato" per questo, qualsiasi alternativa a Lukashenko sarà filo-occidentale, il che significa che la Bielorussia seguirà il percorso dell'Ucraina, strappando politico, militari e economico legami con la Russia. Cosa possono perdere i nostri paesi?

Mosca e Minsk sono strettamente interconnesse. La Bielorussia è un'importante rotta di transito verso l'Europa, rappresentando il 4% delle esportazioni russe. Tuttavia, la scala delle economie e il grado di dipendenza reciproca sono incomparabili.

In primo luogoLa Bielorussia dipende fortemente dal gas russo, acquistando 20 miliardi di metri cubi all'anno. Inoltre, il suo GTS appartiene a Gazprom. Per motivi politici, Minsk può rifiutare gli acquisti e passare all'uso del "gas europeo". Ma prima dovrà nazionalizzare il GTS pagando a Gazprom i 5 miliardi di dollari previsti dall'accordo, oltre a restituire tutti i suoi investimenti. Successivamente, il gasdotto può essere commutato in modalità inversa, pompando gas da Ucraina, Polonia o Lituania, se viene realizzato un interconnector.

Un'altra domanda è che lì non c'è gas gratis per i bielorussi. Due anni dopo, Varsavia abbandona completamente gli acquisti da Gazprom, in cambio dell'ampliamento della capacità del terminale GNL e della costruzione del Baltic Pipe. L'eccedenza verrà venduta con piacere, ma con un sovrapprezzo. Quindi Minsk deve incrociare le dita per Nord Stream 2 in modo che i tedeschi possano ottenere la revoca delle restrizioni sul Terzo Pacchetto Energia. Ci sarà il “carburante blu”, ma il margine dell'intermediario non andrà da nessuna parte.

In secondo luogorimane la dipendenza dal petrolio russo. Sì, sono in corso acquisti dimostrativi da fornitori alternativi, ma devi pagare di più per questo. Solo Mosca "secondo Friendship" fornisce materie prime a un prezzo inferiore a quello mondiale. Con la perdita dello “sconto alleato”, i prodotti delle raffinerie bielorusse non avranno più un vantaggio competitivo su quelli europei. Il business redditizio verrà eliminato, si prevede che almeno una raffineria smetterà di funzionare.

In terzo luogo, l'aumento del prezzo delle risorse energetiche colpirà dolorosamente il resto dell'economia bielorussa. Quindi, l'agricoltura si sente abbastanza a suo agio solo con combustibili e lubrificanti a basso costo, così come con l'elettricità a basso costo dalla generazione di gas. Con la rottura delle relazioni commerciali, Minsk perderà anche l'accesso al mercato russo, che rappresenta oltre il 40% delle esportazioni.

Si scopre che la Bielorussia perderà molto di più della Russia. Ma questo fermerà i suoi politici filo-occidentali? L'esempio dell'Ucraina mostra che non lo è.
  • Autore:
  • Fotografie usate: servizio stampa del presidente della Bielorussia
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
19 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. lavoratore dell'acciaio 31 luglio 2020 14: 54
    -4
    Hai voglia di fare tutto. Continui a inventare scenari su come fare a pezzi l'economia della Bielorussia con l'aiuto degli oligarchi russi. Oh bene.

    ... ora ho più di 30 anni, è ora di sognare.
    1. polev66 Офлайн polev66
      polev66 (Alexander) 31 luglio 2020 15: 03
      0
      Dov'è almeno una parola nell'articolo sugli oligarchi?
      1. Il commento è stato cancellato
      2. Il commento è stato cancellato
      3. Alexey Semenenko Офлайн Alexey Semenenko
        Alexey Semenenko (Alexey Semenenko) 7 August 2020 13: 25
        -2
        Non vedi? E loro sono.
    2. Cheburashk Офлайн Cheburashk
      Cheburashk (Vladimir) 31 luglio 2020 16: 07
      +1
      Forse intendevi la lotta tra le imprese della Russia e della Bielorussia? E qual è l'economia bielorussa in generale? È uno che è molto volatile e, di fatto, non aggiornato? Non ci sarà bisogno di strappare un'economia del genere, che presto non avrà mercati di vendita (ed è così che la maggioranza lavora per un magazzino).
      E Beltransgaz non ha ancora rilevato Gazprom, quali erano gli stipendi lì? Come hanno detto le persone più tardi quando hanno confrontato lo stipendio? Quindi nessuno afferrerà e farà a pezzi ciò che è già stato fatto a pezzi!
    3. King3214 Офлайн King3214
      King3214 (Sergio) 31 luglio 2020 16: 11
      -1
      Sarebbe più piacevole per te se gli oligarchi europei riducessero a brandelli l'economia bielorussa?
      In Ucraina, hanno detto così, è più piacevole per loro che la loro industria, costruita con i soldi dell'intera URSS, sia stata distrutta dagli USA e dall'UE.
    4. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
      Marzhetsky (Sergey) 31 luglio 2020 16: 12
      -1
      Sto inventando? In realtà amo la Bielorussia, i miei antenati paterni vengono da lì.
    5. 123 Офлайн 123
      123 (123) 31 luglio 2020 18: 22
      -1
      Hai voglia di fare tutto. Continui a inventare scenari su come fare a pezzi l'economia della Bielorussia con l'aiuto degli oligarchi russi. Oh bene.

      Il contadino collettivo rovinerà comunque tutto. Non ha bisogno di aiuto. Ogni scarafaggio ha una pantofola. sorriso
    6. Ti farai a pezzi, così Carlito Ucraina è già passato.
  2. Cheburashk Офлайн Cheburashk
    Cheburashk (Vladimir) 31 luglio 2020 16: 01
    +1
    Qui, a mio avviso, sorge ancora una domanda importante: questa è Kaliningrad. Se la Bielorussia diventa filo-occidentale, allora cosa la ostacolerà semplicemente a causa di danni o qualcos'altro, per rendere il più difficile possibile attraversare il suo territorio verso Kaliningrad. Inoltre, anche la Lituania non perderà questa occasione per rovinare la Russia. E lo spazio aereo può anche essere semplicemente chiuso.
    Ma queste sono le mie supposizioni. Sarei felice se mi sbaglio.
    E ancora una cosa: L'anaconda loop è un piano degli Stati Uniti per strangolare la Russia. Leggi, non essere pigro, molto interessante !!!!!!!!!
    1. King3214 Офлайн King3214
      King3214 (Sergio) 31 luglio 2020 16: 13
      -1
      La Bielorussia confina con Kaliningrad? Hai le tue carte?
      1. Cheburashk Офлайн Cheburashk
        Cheburashk (Vladimir) 31 luglio 2020 22: 21
        +1
        Caro, ma il transito attraverso la Bielorussia non va a Kaliningrad ????? No? O le persone usano il teletrasporto? Quindi non destreggiarti !! E leggi attentamente quello che ho scritto. Non c'è niente sul confine comune !!!!!!!!!
  3. Nikolay Malyugin Офлайн Nikolay Malyugin
    Nikolay Malyugin (Nikolay Malyugin) 31 luglio 2020 16: 50
    +1
    I nostri media hanno fatto molto per mostrare Lukashenka non dalla sua parte migliore. È iniziato con prodotti esotici che Lukashenka avrebbe fornito personalmente al nostro paese. Qualcosa fluttua anche in Occidente dal nostro paese. Ma questo non significa che il presidente sia responsabile di questo. Quello che sta accadendo in Bielorussia ora va oltre la ragione. Forse le persone sono stufi di una personalità. Anche nei film, gli stessi attori si annoiano. Non lo so.
    1. 123 Офлайн 123
      123 (123) 31 luglio 2020 18: 37
      +2
      I nostri media hanno fatto molto per mostrare Lukashenka non dalla sua parte migliore.

      Lo stesso Lukashenka ha fatto molto per non mostrarsi dal lato migliore. sì

      È iniziato con prodotti esotici che Lukashenka avrebbe fornito personalmente al nostro paese. Qualcosa sta navigando anche dal nostro paese verso l'Occidente.

      Non è così? Il paese si è trasformato da tempo in un offshore, l'intero processo sanzionatorio passa attraverso di esso.

      Ma questo non significa che il presidente sia responsabile di questo.

      Chi? Potrebbe non essere lui a guidare, ma tutto è fatto con la sua benedizione. Pensi che una persona che gira personalmente per la stalla non sappia nulla? Stiamo parlando dello stesso Lukashenka? È lo stesso "duro dirigente d'azienda"?

      Quello che sta accadendo in Bielorussia ora va oltre la ragione.

      Questo è proprio il punto. buono Il presidente è impazzito.

      Forse le persone sono stufi di una personalità. Anche nei film, gli stessi attori si annoiano. Non lo so.

      I bravi attori nei film non si annoiano; diventano i preferiti popolari. Apparentemente non è così bravo ...
      1. Nikolay Malyugin Офлайн Nikolay Malyugin
        Nikolay Malyugin (Nikolay Malyugin) 1 August 2020 05: 59
        +1
        Quando ero piccola credevo anche che il re incollasse adesivi sulle arance marocchine.
        1. 123 Офлайн 123
          123 (123) 1 August 2020 07: 37
          +1
          Quando ero piccola credevo anche che il re incollasse adesivi sulle arance marocchine.

          E quando ero piccolo, continuavo a pensare, perché si scrive Moros, se sono marocchini? risata
          Tornando all'argomento, pensi che non lo sappia? Il Paese non è poi così grande, 9,5 milioni, secondo i dati ufficiali, 700mila sono nel nostro Paese, 300mila in Polonia, un totale di 8,5 milioni Questa non è Cina o India, e non è Russia o Brasile. Non è difficile volare in giro su un elicottero di servizio. Si scopre che mentre corre per le stalle e le fabbriche, tirano fuori il contrabbando? Oh, come va a finire. no Tutti lo ingannano, non possono tenere traccia di tutto. Forse è ora che si ritiri?
  4. 123 Офлайн 123
    123 (123) 31 luglio 2020 17: 26
    0
    Con la rottura delle relazioni commerciali, Minsk perderà anche l'accesso al mercato russo, che rappresenta oltre il 40% delle esportazioni.

    Temo che questo non sarà limitato, una parte significativa delle esportazioni sono prodotti petroliferi, senza petrolio russo, anche le esportazioni in Europa sono discutibili. Nel frattempo, senza alcuna restrizione, per il 1 ° trimestre 2020 l'export è di circa il 15%, l'import è di circa il -20%.
    A proposito, ho esaminato i dati sul commercio in Bielorussia, le esportazioni nella Federazione Russa non sono 40, ma circa il 50%, in Ucraina circa il 10%. Le esportazioni in Russia sono diminuite di circa il 7%.

    Le esportazioni crescono in modo significativo, la Tunisia 11 volte, il Benin 6,9 volte, il Camerun 3,3 volte, il Sud Africa 3,5 volte. Sicuramente non sono patate o petrolio, l'industria della difesa sta funzionando. risata
    Segui la sezione dei link - Dati sul commercio estero della Repubblica di Bielorussia per singoli paesi nel periodo gennaio-maggio 2020.

    https://www.belstat.gov.by/ofitsialnaya-statistika/realny-sector-ekonomiki/vneshnyaya-torgovlya/
  5. Potapov Офлайн Potapov
    Potapov (Valeria) 1 August 2020 08: 39
    0
    Vivi come vuoi. Ma merda l'uno sulla testa dell'altro, non noi ... I nostri oligarchi non sono un regalo, anche se sono colorati, ma per ora danno i loro lacchè per vivere ...
    1. Il commento è stato cancellato
  6. zenion Офлайн zenion
    zenion (zinovy) 1 August 2020 16: 25
    -1
    Si scopre che devi accontentare l'Occidente, non i bielorussi. Scritto in russo.
  7. Alexey Semenenko Офлайн Alexey Semenenko
    Alexey Semenenko (Alexey Semenenko) 7 August 2020 13: 24
    -1
    L'autore ha "dimenticato" di dire che la Russia perderà ...