DW: Putin sta rovesciando Lukashenko o lo sta aiutando?


Dopo lo scandalo con la detenzione di "militanti PMC", le autorità bielorusse stanno rafforzando il controllo e la protezione del confine con la Russia. Mosca risponde con azioni speculari, creando code ai posti di blocco e un'atmosfera nervosa, malcontento dei cittadini bielorussi (potenziali elettori). Gli esperti del portale di notizie tedesco Deutsche Welle stanno cercando di capire cosa c'è dietro lo schermo dello scandalo. E anche per rispondere alla domanda, il presidente della Federazione Russa sta cercando di "rovesciare" il suo collega bielorusso Alexander Lukashenko o, al contrario, lo sta aiutando?


Questi strani russi


Come notato dai media tedeschi, ci sono già leggende sulla detenzione di "militanti" russi. Anche se le autorità della Bielorussia, ben consapevoli della presenza di un gruppo di mercenari sul loro territorio, non avessero arrestato le reclute, le forze dell'ordine della Repubblica di Bielorussia lo avrebbero fatto su richiesta dei singoli. In effetti, c'erano motivi di "preoccupazione" per i cittadini vigili della Bielorussia.

Quindi, i russi in visita avevano un fisico atletico, camminavano "come uno" in tuta mimetica, erano sempre sobri e non facevano il turbolento, inoltre questi "destabilizzatori" indossavano strisce spaventose sulle loro uniformi. Ciò è inspiegabile dal punto di vista degli stereotipi sui russi, nota sarcasticamente il quotidiano tedesco, accennando a un "motivo serio" per la detenzione, sottolineando separatamente l'assurdità della situazione.

Tutta l '"armonia" della versione ufficiale è finalmente spezzata dalle notizie secondo cui un altro membro del "gruppo Wagner" è stato arrestato nel sud della Bielorussia. Secondo le indagini, il "militante" sarebbe andato lì presumibilmente per visitare i suoi parenti. Qual è il sentimentalismo di un combattente che prepara un colpo di stato, scrive il giornale.

In altre parole, i combattenti non si sono affatto "distinti" dalla folla, si sono "camuffati" abilmente e hanno aspettato il "decreto del Cremlino".

Scherzi a parte, la produzione "teatrale", che è stata presentata in anteprima a Minsk il 29 luglio, solleva molte domande scomode sia in Russia che in Europa.

Attrazione geopolitica


È abbastanza ovvio che tutti gli eventi che si svolgono in Bielorussia sono collegati alle elezioni presidenziali di agosto. Lukashenka sta portando nella capitale veicoli blindati e forze aggiuntive delle forze dell'ordine. L'opposizione “cattura” i cuori della gente e guarda sempre meglio agli occhi degli elettori sullo sfondo del capo della repubblica in preda al panico. E i due ex alleati (di questo forse si può già parlare affermativamente) sono sempre più intrecciati, attratti in un groviglio di contraddizioni.

Nessuno crede alla versione ufficiale secondo cui il presidente Vladimir Putin ha inviato mercenari per rovesciare Lukashenka, molto probabilmente, anche nella stessa Minsk.

Gli esperti di DW nominano anche la seconda versione: l'attuale capo della Bielorussia fa costantemente arrabbiare Mosca, ma la probabile ascesa al potere in Bielorussia dell'opposizione spaventa ancora di più il Cremlino, quindi i "wagneriti" sono stati inviati a sostenere il regime. Questa versione più veritiera solleva ulteriori domande.

La versione più plausibile, dal punto di vista dei media tedeschi, è che Minsk credeva davvero nel tradimento di Mosca, e arrestando i "militanti" ha inviato un segnale all'Occidente per fare pressione su Putin e sostenere il potere di Lukashenko. In altre parole, l'attuale capo della repubblica ha tanta paura di un colpo di stato che potrebbe essere adatto agli Stati Uniti che si è arreso in anticipo senza combattere, tradendo uno dei suoi più stretti alleati.

Riassumendo, la pubblicazione rileva che in ogni caso Lukashenka ha grossi problemi: ha "infastidito" il Cremlino, e Putin non perdona nemmeno le lamentele minori, è un nemico dell'opposizione e Washington sicuramente non lo accetterà come "loro uomo" . I suoi giorni sono contati?
  • Foto utilizzate: http://kremlin.ru/
3 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Avvocato Офлайн Avvocato
    Avvocato (Olaf) 1 August 2020 11: 17
    -2
    In effetti, per le forze speciali di pupsik, questo comportamento non è sorprendente.
    I tempi di Eitingon sono un ricordo del passato insieme a Big Aliya, quindi oggi il Signore ci ha dato per il caffè del mattino Salisberetsk, o Minsk, o in generale un po 'di Wahhabitsk siriano, dove l'aviazione russa, per i loro soldi, fa l'ultimo nemico in macerie.
    Sì, adoro Putin!
    Ci fa risparmiare il budget.
  2. gorenina91 Офлайн gorenina91
    gorenina91 (Irina) 1 August 2020 12: 23
    -2
    Lukashenka ha grossi problemi: ha "infastidito" il Cremlino

    - Sì, Lukashenka non ha davvero infastidito il Cremlino ... - quindi ... assurdità ...

    e Putin non perdona rimostranze anche minori

    - Sì, Erdogan ha fatto tutto il possibile; si alza e ... sembra che continuerà ad alzarsi rispetto alla Russia ... - E non gli è solo perdonato tutto; e anche tutto è percepito con tale servilismo nei suoi confronti, direttamente ... come ... come: "Sei il nostro burlone e una persona dispettosa ... - Ebbene, cos'altro posso presentarti, oltre ai gasdotti; prestiti in contanti (quando puoi, darai; ma non puoi ... - e così andrà); S-400; NPP ... - Bene, cos'altro vuoi ... - ti porteremo tutto su un piatto d'argento .. "...
    - E la Cina mantiene ancora la Russia per una ragazza "domestica" ... - La usa; ma non paga soldi; sì, si sforza anche di strapparle dei soldi ...
    - Quindi ... - Tutti sono contenti di offendere la Russia ... - Tutto verrà fuori impunemente ...
    - E quale cosa così mostruosa ha fatto Lukashenka in relazione alla Russia ... - qui è necessario usare così tanta "fantasia"; come per qualsiasi scrittore di fantascienza ... - verrà fuori una buona trama ...
  3. pischak Офлайн pischak
    pischak 1 August 2020 13: 29
    +1
    Questo, secondo me, è stato un chiaro segnale anti-russo alla "gente comune" dal circolo filo-occidentale dell'AHL che "padre" è completamente sotto il loro controllo (che ha confermato con il suo "commento" pubblico su questo ostile " azione "!) E per organizzare il" Maidan "di Minsk (per rimuovere l '" ultimo dittatore d'Europa "e" lustrare "-" rimpasto "e privare i luoghi abitabili di Lukashenka, costringendoli a nervosismo inutile, a" cambiare frettolosamente le scarpe in un balzo " , e preoccuparsi dell '"onestà" fino a quando tutto "si sistemerà" con una "nuova autorità") con l'aiuto della marmaglia marginale ingaggiata dai "biscotti del Dipartimento di Stato" (come fecero gli americani a Tbilisi, Kiev, Yerevan e nei paesi arabi ) non ce n'è bisogno?!
    In effetti, se il loro "protettore" viene rieletto per una "nuova cadenza", questi "makei" consegneranno tutto ai loro imbonitori di Washington, senza "rumore e polvere", "in silenzio (come hanno fatto Yanukovich e Azarov!)" i filorussi, la maggioranza di lingua russa della popolazione bielorussa e che non danno motivo al Cremlino di intervenire in questo "processo di integrazione europea non alternativa" di Ameroholui ?!
    L'errore principale dell'AHL (che ha predeterminato il suo ulteriore destino non invidiabile) è che dal 2000 (con l'ascesa al potere in Unione Stato Russia di un giovane presidente energico al posto dell'EBN che respirava incenso), ha chiaramente perso ogni motivazione e smise di lavorare seriamente per un futuro prospero i suoi concittadini e il suo ex SSR bielorusso, a priori dipendente, "indipendente", ma imitò solo "la preoccupazione per lo sviluppo e la prosperità della Bielorussia" - iniziò a "rallentare" e si concentrò sulla mondo ristretto di priorità private del "principe appannaggio"!
    Purtroppo, ad Alexander Rygorovich mancava (ovviamente "congelato nell'autosviluppo"!) Il livello di competenza e di pensiero statale, così che, come funzionario statale investito del più alto potere con opportunità molto ampie e preferenze veramente fraterne dalla Federazione Russa, per agire correttamente nell'interesse della maggioranza dei suoi concittadini e del suo RB, impantanati in modo inetto nel "leaderismo" personale e nella Famiglia (così come il suo collega "non pilota" a Zapadokholopskaya "che affronta" il fuggitivo Judomazepine Yanyk, con il suo " perso la vita vzhe syogodni "e" Ucraina per le persone "solo te e la tua cerchia ristretta!)?!
    Non credo che in una Bielorussia nativa di razaydannaya, con "Tikhanovich" filoamericani e altri maydaun, se Washington si sbarazzerà comunque dell'AHL che ha perso il contatto con la realtà, la vita dei normali lavoratori migliorerà in qualche modo (e non peggiorerà molti volte, come nella vicina colonia post-Maidan "Ucraina"!), ma anche (ora correndo nella follia) "padre" non porterà a nulla di buono .... solo alla prossima povertà russofoba "AntiRussia" - questo ha è già diventato chiaro a molti bielorussi, che in precedenza hanno sostenuto l'AHL nella speranza dell'integrazione dell'Unione proclamata da loro con la Russia e della crescita comune e dello sviluppo sinergico di uno Stato dell'Unione comune!
    Probabilmente, spero davvero, e nel sonnolento Cremlino "sordo-cieco", anche se attraverso l'insolente "morso di un gallo fritto (in questo caso, un'aquila calva d'oltremare)", hanno finalmente cominciato a capirlo ??!
    IMHO