The Drive: Il sistema di difesa aerea S-300 che è apparso in Libia non garantisce ancora la vittoria della Russia


A giudicare dalle emergente nelle immagini dei social network, in Libia, nei pressi di Ras Lanuf, è iniziato il dispiegamento del sistema di difesa aerea russo S-300. Il porto è controllato dall'esercito nazionale libico sotto il comando del feldmaresciallo Khalifa Haftar. Se la presenza di queste armi sarà confermata, ciò significherà una nuova escalation della guerra civile in Libia e il coinvolgimento di altri paesi in essa. Scrive di questa edizione di The Drive.


Se assumiamo che le immagini siano effettivamente S-300 o S-400, ciò dimostrerebbe ulteriori tentativi da parte di Mosca di rafforzare la difesa aerea e l'aviazione da combattimento dell'LNA dopo il precedente dispiegamento del MiG-29 e del Su-24. Da maggio, la Russia ha fornito alla Libia circa 14 aerei da combattimento.

Le capacità esatte del sistema di difesa aerea proposto dipendono in gran parte da quale versione dell'S-300 o S-400 verrà utilizzata, dai sottotipi di missili, nonché dal grado di integrazione della batteria in un'unica rete di difesa aerea . Il vantaggio operativo sarà determinato anche dal livello di consapevolezza situazionale disponibile per gli operatori dell'impianto. I sistemi di difesa aerea a corto raggio russi Pantsir-C1 forniti dagli Emirati Arabi Uniti si sono rivelati piuttosto vulnerabili agli attacchi turchi, in particolare dall'UAV Bayraktar TB2. Pertanto, l'emergente sistema di difesa aerea S-300 in Libia non garantisce ancora una vittoria per la Russia.

The Drive: Il sistema di difesa aerea S-300 che è apparso in Libia non garantisce ancora la vittoria della Russia

Mentre l'S-300 o l'S-400 possono sembrare ridondanti rispetto alle limitate capacità dell'aviazione nemica, possono fungere da deterrente per un più ampio intervento turco negli affari libici. Una tattica simile è stata utilizzata dalla Russia in Siria, dove il dispiegamento iniziale dei sistemi di difesa aerea russi S-400 è stato seguito dal trasferimento dei sistemi S-300 al regime di Bashar al-Assad.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.