Non ci sarà unione con la Russia: di cos'altro ha parlato Lukashenko in un'intervista a Gordon


La versione completa dell'intervista del presidente Lukashenko al giornalista ucraino Gordon è stata resa pubblica. Apparentemente, durante la comunicazione con una terza parte, Alexander Grigorievich ha cercato di punteggiare le "i" nelle relazioni con la Russia e l'Occidente. Cosa ha detto il leader bielorusso?


Non ha senso raccontarlo completamente, è più facile da guardare. Cercheremo di evidenziare in forma concentrata i punti chiave che sono stati detti direttamente e rimasti tra le righe.

Relazioni con la Russia


Considera il nostro paese un'unione e il presidente Putin - suo fratello maggiore. Nelle sue parole, Vladimir Vladimirovich è un uomo di parola e mantiene sempre le promesse. Ma "il governo fa tutto a modo suo". Il fratello maggiore, ovviamente, deve sostenere il minore.

"Wagner's"


Nonostante le dichiarazioni sulla loro disponibilità a estradare i 33 russi detenuti in Ucraina, le forze dell'ordine stanno lavorando "su un quadro chiaro" e Alexander Grigorievich non estraderà nessuno finché la loro colpevolezza non sarà provata.

Il futuro dello Stato dell'Unione


Né il presidente Lukashenko, né ciascuno dei candidati registrati per questo posto, né il popolo fraterno della Bielorussia vedono il futuro del loro paese nella reale unificazione di Russia e Bielorussia in un unico stato:

Anche se avessi accettato l'unificazione, la Bielorussia non l'avrebbe mai accettata. Le persone sono troppo mature. Potrebbero essere passati 20-25 anni. Non adesso.

In altre parole, il tempo è irrimediabilmente perso.

A proposito dell'ucraino Maidan


Il presidente Lukashenko chiama direttamente quegli eventi un colpo di stato. Nelle sue parole, Minsk era pronta anche per il fuggitivo presidente Yanukovich. Ora dal territorio dell'Indipendent, arreso all'Occidente, Russia e Bielorussia possono "ricevere una salva di missili".

Il problema della Crimea e delle repubbliche non riconosciute


Il leader bielorusso ritiene che la stessa Kiev abbia ceduto la penisola a Mosca senza combattere:

So che solo la leadership del paese potrebbe arrendere la Crimea. I russi non avrebbero mai iniziato a sparare in Crimea.

Alexander Grigorievich è indignato per il fatto che gli ucraini non abbiano combattuto per la loro terra. Lui stesso "avrebbe messo migliaia per un pezzo di terra". Alla domanda sul perché Minsk non riconoscesse la Crimea come russa, Lukashenko ha accennato alla situazione con l'Ossezia meridionale. Secondo lui, il blocco NATO lo ha minacciato con un pacchetto di sanzioni. Secondo il presidente, nessuno ha bisogno del Donbass: né Kiev né Mosca.

Elezioni in Bielorussia


Alexander Grigorievich “si rammarica” della sua rivale numero uno Svetlana Tikhanovskaya, mentre fa capire che i candidati Barabiko e Tsepkalo sono supportati dall'esterno dalla Russia attraverso le strutture di Gazprom. Lukashenka non può abbandonare questa attività, la "presidenza", perché non può fare altro. Lui stesso era "presidente nato". Secondo lui, Vladimir Putin non governerà sicuramente la Russia fino al 2036.

"Tentativo" su Lukashenka


Alexander Grigorievich ritiene che i malvagi avrebbero potuto "piantare" su di lui il coronavirus. Come sapete, grazie alla sua buona salute, all'aria fresca e alle patate, il presidente si è ammalato abbastanza facilmente, rimanendo in piedi.

Nel complesso, questa intervista può essere considerata un messaggio al Cremlino. Minsk chiarisce che lo Stato dell'Unione dovrebbe essere dimenticato e la Russia dovrebbe essere pronta a continuare a sostenere la Bielorussia in futuro. Crimea, Ossezia meridionale, Abkhazia o Donbass Minsk non riconosceranno. Lo stesso Alyaksandr Lukashenka dovrebbe essere sostenuto nelle elezioni e in quegli eventi che avverranno in seguito, altrimenti “i missili potrebbero arrivare” dal territorio bielorusso.

7 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 7 August 2020 15: 45
    +1
    Non ci sarà Unione con la Russia - non ci saranno soldi, né sedie ...
    1. goncharov.62 Офлайн goncharov.62
      goncharov.62 (Andrew) 7 August 2020 16: 05
      0
      ... non Ma padre ... E la Crimea sarà sempre!
  2. King3214 Офлайн King3214
    King3214 (Sergio) 7 August 2020 17: 04
    0
    Politici e funzionari della Russia che hanno promosso e sostenuto Lukashenko - se per favore lasciate i loro incarichi, a causa della loro inadeguatezza professionale.
    1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
      Marzhetsky (Sergey) 7 August 2020 18: 53
      -1
      Chi è questo, per esempio?
  3. San Valentino Офлайн San Valentino
    San Valentino (Valentin) 7 August 2020 17: 56
    0
    Qualcuno la pensava diversamente?
  4. lavoratore dell'acciaio 8 August 2020 18: 46
    -1
    Fino al 2018, la regione di Chelyabinsk, Mosca, ha mantenuto il 3% del denaro guadagnato. Ha preso il resto per se stessa. Tatarstan e Bashkiria 40% circa. La Cecenia è finanziata al 90% dal bilancio. E quanto ha promesso Putin di lasciare la Bielorussia nello stato sindacale? Credo che con un simile approccio in Russia alle tasse, Lukashenka abbia fatto la cosa giusta abbandonando lo stato sindacale. Se Putin offrisse alla Bielorussia condizioni come in Cecenia, Lukashenka difficilmente rifiuterebbe.
  5. Alexey Semenenko Офлайн Alexey Semenenko
    Alexey Semenenko (Alexey Semenenko) 8 August 2020 21: 09
    -2
    L'amore è passato, i pomodori appassiti ...