Pubblicato il drammatico storyboard dell'esplosione del porto di Beirut


Sul web è stato pubblicato un breve video dell'esplosione nel porto della capitale libanese. Una telecamera a circuito chiuso ha registrato in modo imparziale tutto ciò che è accaduto il 4 agosto 2020 a Beirut. Lo storyboard ci ha permesso di stabilire passo dopo passo come si svilupparono i drammatici eventi in quel giorno sfortunato.


Il video mostra che alle 17:35 ora locale, appare del fumo su uno degli ormeggi del porto. Questo è l'inizio di un incendio in un magazzino in cui il nitrato di ammonio è stato confiscato più di sei anni fa. A poco a poco, l'area del fuoco è aumentata, come evidenziato da un fumo più intenso. Verso le 18:20 si verifica una potente esplosione, accompagnata da un fungo atomico. Distrugge il porto e la parte adiacente della capitale libanese.




Gli scatti mostrano chiaramente lampi nell'epicentro dell'incendio. È chiaramente visibile come il fumo cambia colore e appare una fiamma aperta. La propagazione dell'onda d'urto è mostrata in dettaglio. Spazza via tutto sul suo cammino. Vari edifici e strutture vengono distrutti, varie strutture cadono e il vetro si sbriciola. La fotocamera inoltre non può resistere alla forza dell'impatto.






Di conseguenza, muoiono circa 140 persone, ci sono dozzine di persone scomparse e circa 5mila ricevono ferite di varia gravità. Diverse centinaia di migliaia di persone vengono sfollate. Grave economico danni stimati in 5 miliardi di dollari.

Secondo un comunicato delle autorità libanesi, i 10 vigili del fuoco che hanno cercato di spegnere l'incendio sono considerati dispersi. Questo non è sorprendente, perché la forza dell'esplosione era circa 400 tonnellate di tritolo. La parte del molo in cui si trovava il magazzino semplicemente cessò di esistere. Al suo posto si è formato un imbuto.


Va notato che il deposito di grano vicino al magazzino ha preso una parte significativa del colpo. In effetti, salvò molte vite e protesse la città. Tuttavia, il deposito di grano dello stato del Libano è stato immagazzinato nell'ascensore, che è stato distrutto. Ora i libanesi sono sull'orlo di un disastro umanitario.
10 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Alexzn Офлайн Alexzn
    Alexzn (Alexander) 8 August 2020 13: 16
    0
    Diverse centinaia di migliaia di persone vengono sfollate. Sono stati inflitti gravi danni economici, stimati approssimativamente in 5 miliardi di dollari.

    Beirut conta circa 300mila abitanti. Perché abbiamo bisogno di storie di centinaia di migliaia di persone che hanno perso le loro case con diverse dozzine di case distrutte? I libanesi possono essere compresi nel loro desiderio di esagerare il danno, ma i media sono molto irresponsabili su tali eventi. Perché confrontare con Hiroshima? Perché inventare i kilotoni? Perché impegnarsi in teorie del complotto.
    1. GRF Офлайн GRF
      GRF 8 August 2020 15: 39
      0
      Le stime della popolazione della città vanno da 300 a 2 milioni. Ciò è dovuto al fatto che non c'è stato un censimento della popolazione a Beirut dal 1932.
  2. Imperiali Офлайн Imperiali
    Imperiali (Igor) 8 August 2020 13: 17
    0
    Effetto farfalla, mln.
  3. Alexzn Офлайн Alexzn
    Alexzn (Alexander) 8 August 2020 15: 47
    0
    Citazione: GRF
    Le stime della popolazione della città vanno da 300 a 2 milioni. Ciò è dovuto al fatto che non c'è stato un censimento della popolazione a Beirut dal 1932.

    Ho già visto questa citazione. Fa sorridere. Secondo un certo elenco di prodotti consumati, è possibile con un errore minimo determinare il numero di persone che vivono senza un censimento. Secondo serie stime, 350mila persone vivono a Beirut, 2 milioni nella Grande Beirut.
  4. Vladimir Tuzakov Офлайн Vladimir Tuzakov
    Vladimir Tuzakov (Vladimir Tuzakov) 8 August 2020 17: 11
    -1
    Uno strano punto di installazione di una telecamera di sorveglianza, da cui è visibile solo una visione generale delle facciate lontane delle case? Ecco un luogo di esplosione per le riprese generali. Secondo la storia, quando la corazzata "Imperatrice Maria" fu fatta esplodere in rada, anche il fotografo si fermò "accidentalmente" con una macchina fotografica preparata in un luogo vantaggioso per le riprese e catturò sia l'esplosione che l'incendio sulla corazzata ... Come fu in seguito scoperto, e fu processato un ingegnere tedesco che lavorava nel cantiere navale Nikolaev, e durante l'attuale riparazione della corazzata, pose una carica nella cantina dell'artiglieria. Lì è stata creata un'intera agenzia e uno degli agenti ha catturato il "lavoro" e per il rapporto) ... Un'analogia ?!
    1. _AMUHb_ Офлайн _AMUHb_
      _AMUHb_ (_AMUHb_) 9 August 2020 21: 17
      0
      https://wpristav.ru/news/freddi_krjuger_neuinoven_kogda_masshtab_
      porazhenija_bejruta_stal_ocheviden_izrail_i_livan_
      bystro_soobrazili_chto_rasskaz_nado_menjat / 2020-08-09-54463

      + alla tua versione
  5. Alexzn Офлайн Alexzn
    Alexzn (Alexander) 8 August 2020 18: 07
    -1
    Citazione: Vladimir Tuzakov
    Uno strano punto di installazione di una telecamera di sorveglianza, da cui è visibile solo una visione generale delle facciate lontane delle case? Ecco un luogo di esplosione per le riprese generali. Secondo la storia, quando la corazzata "Imperatrice Maria" fu fatta esplodere in rada, anche il fotografo si fermò "accidentalmente" con una macchina fotografica preparata in un luogo vantaggioso per le riprese e catturò sia l'esplosione che l'incendio sulla corazzata ... Come fu in seguito scoperto, e fu processato un ingegnere tedesco che lavorava nel cantiere navale Nikolaev, e durante l'attuale riparazione della corazzata, pose una carica nella cantina dell'artiglieria. Lì è stata creata un'intera agenzia e uno degli agenti ha catturato il "lavoro" e per il rapporto) ... Un'analogia ?!

    Esattamente. Colui che ha installato la telecamera ha portato il salnitro 6 anni fa, lo ha immagazzinato nelle immediate vicinanze di aree residenziali, ha assunto saldatori ...
    Non sappiamo con certezza se si trattasse di una telecamera fissa con angolo fisso o se fosse stata posizionata/determinata l'angolazione dopo l'inizio dell'incendio. Inoltre, quasi tutte le porte sono coperte da telecamere online. In ogni caso, non c'è bisogno di impegnarsi in teorie del complotto.
    Fin dall'inizio, i lampi visibili prima dell'esplosione sono stati attribuiti al magazzino con fuochi d'artificio: stupidità. È altamente improbabile che ci sia stata anche la pirotecnica, e di certo non inizia ad esplodere mezz'ora dopo l'incendio. Molto probabilmente, l'effetto di uno sparkler potrebbe essere il risultato del crollo di alcune strutture, che hanno sollevato "polvere", granuli di nitrato nell'aria, e questo, a sua volta, era un detonatore.
  6. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 8 August 2020 20: 51
    0
    Nei fotogrammi, prima che il salnitro scoppiasse, qualcosa è stato strappato lì per molto tempo.
    Apparentemente, l'hanno messo in un posto per molto tempo ...

    Sembra che Israele sia vicino, Hezbollah, altre gioie...
  7. Cheburashk Офлайн Cheburashk
    Cheburashk (Vladimir) 9 August 2020 17: 38
    0
    Citazione: AlexZN
    Diverse centinaia di migliaia di persone vengono sfollate. Sono stati inflitti gravi danni economici, stimati approssimativamente in 5 miliardi di dollari.

    Beirut conta circa 300mila abitanti. Perché abbiamo bisogno di storie di centinaia di migliaia di persone che hanno perso le loro case con diverse dozzine di case distrutte? I libanesi possono essere compresi nel loro desiderio di esagerare il danno, ma i media sono molto irresponsabili su tali eventi. Perché confrontare con Hiroshima? Perché inventare i kilotoni? Perché impegnarsi in teorie del complotto.

    Forse il numero di coloro che hanno perso la casa è giustificato dal fatto che un gran numero di persone viveva in famiglia, e in particolare in appartamenti, case!
  8. Alexzn Офлайн Alexzn
    Alexzn (Alexander) 10 August 2020 11: 05
    0
    Citazione: Cheburashk
    Citazione: AlexZN
    Diverse centinaia di migliaia di persone vengono sfollate. Sono stati inflitti gravi danni economici, stimati approssimativamente in 5 miliardi di dollari.

    Beirut conta circa 300mila abitanti. Perché abbiamo bisogno di storie di centinaia di migliaia di persone che hanno perso le loro case con diverse dozzine di case distrutte? I libanesi possono essere compresi nel loro desiderio di esagerare il danno, ma i media sono molto irresponsabili su tali eventi. Perché confrontare con Hiroshima? Perché inventare i kilotoni? Perché impegnarsi in teorie del complotto.

    Forse il numero di coloro che hanno perso la casa è giustificato dal fatto che un gran numero di persone viveva in famiglia, e in particolare in appartamenti, case!

    No, non è così. Il Libano non è il Kirghizistan ... Beirut è la città più ricca e l'area adiacente al porto, non abitata da barboni: la superficie media di un appartamento è di 250 m2 e il prezzo parte da $ 1 milione.