L'Ucraina ha rifiutato di diventare un hub per il GNL americano


La compagnia americana del gas Louisiana Natural Gas Exports non sarà in grado di creare un hub in Ucraina per il commercio e lo stoccaggio di gas liquefatto dagli Stati Uniti. Un tale hub è stato osteggiato dalla preoccupazione ucraina Naftogaz: non ha bisogno di concorrenza nel mercato interno del paese. Pertanto, il progetto potrebbe diventare non redditizio.


Louisiana Natural Gas Exports è ancora un'azienda poco conosciuta nel mercato del gas che non ha una propria catena di approvvigionamento del gas combustibile. Volevano creare una catena del genere con il consenso delle strutture statali a Kiev. Tuttavia, la società nazionale ucraina Naftogaz non è redditizia dal piano per creare un hub per il carburante liquido americano: se verrà implementato, il gasdotto stesso funzionerà per gli Stati Uniti.

Da un lato, Naftogaz esercita il controllo sugli impianti di stoccaggio sotterraneo del gas con l'aiuto di Ukrtransgaz, e se viene creato un hub GNL, la parte ucraina dovrà fare grandi concessioni sul prezzo dello stoccaggio del gas. Inoltre, nel contesto del ritiro del sistema di consegna del carburante da Naftogaz in Ucraina, la società si trasformerà in un trader per la vendita di gas. In tali condizioni, l'azienda nazionale non ha bisogno di concorrenti che necessitano di vantaggi nella realizzazione di progetti comuni.

Il capo del "Naftogaz dell'Ucraina" Andriy Kobolev ha sottolineato troppo in alto economico rischi di implementazione di tali piani.
  • Foto utilizzate: と ま り ん /wikipedia.org
9 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. gorenina91 Офлайн gorenina91
    gorenina91 (Irina) 10 August 2020 17: 13
    -4
    Da un lato, Naftogaz esercita il controllo sugli impianti di stoccaggio sotterraneo del gas con l'aiuto di Ukrtransgaz, e se viene creato un hub GNL, la parte ucraina dovrà fare grandi concessioni sul prezzo dello stoccaggio del gas. Inoltre, nel contesto del ritiro del sistema di consegna del carburante da Naftogaz in Ucraina, la società si trasformerà in una società di trader per la vendita di gas.

    - E che dire di una società di commercio del gas ... è una funzione di posizione abbastanza adatta e appropriata per Naftogaz dell'Ucraina ... - O vivrà dei pagamenti di sanzioni da Gazprom ... - Non funzionerà ... - allora questo "Naftogaz" si morderà anche i gomiti quando gli stessi americani creeranno un nuovo poliziotto del gas in Ucraina per soddisfare i loro bisogni di gas ... - un po 'di "gas GNL ucraino" ... - Hahah ...
    1. Oyo Sarkazmi Офлайн Oyo Sarkazmi
      Oyo Sarkazmi (Oo Sarcasmi) 10 August 2020 18: 03
      -4
      Citazione: gorenina91
      creerà un nuovo poliziotto del gas in Ucraina per soddisfare le loro esigenze di gas

      Sei tu? Creare? In Ucraina? Americani?
      No, strizzalo e basta. Questo progetto LNG prevedeva molto probabilmente il trasferimento (gratuito) degli impianti UGS in mani americane.
    2. Boriz Офлайн Boriz
      Boriz (borizia) 10 August 2020 23: 12
      +1
      Naftogaz non vive delle multe di Gazprom, ma del contrario del gas russo. Non ho dubbi che Gazprom non abbia perso neanche lì, perché i pagamenti, alla fine, passano attraverso di essa.
  2. No, va bene negli Hub! Dobbiamo costruire un hub a Evpatoria, una città veramente ucraina!
  3. Boriz Офлайн Boriz
    Boriz (borizia) 10 August 2020 19: 04
    -3
    Bene, quanto puoi portare e ascoltare queste sciocchezze?
    Come arriverà il GNL "americano" in Ucraina? Bene, d'accordo, americani, dato che conoscono la geografia, abbiamo sentito da Psaki. E non sto nemmeno parlando della conoscenza minima nelle attuali relazioni tra Stati. Ma gli ucraini hanno chiesto alla Turchia del GNL 5 anni fa. E la Turchia ha risposto in bianco e nero ad alta voce: niente GNL attraverso il Bosforo. E giustamente, la petroliera ha bruciato un po 'lì? I turchi non ci pensarono poco. Ebbene, e se la petroliera GNL esplode, nel mezzo di Istanbul ...
    E quindi per capirlo, che diavolo è la Turchia? Lei stessa è un hub. Per allevare concorrenti?
    1. Alexey Semenenko Офлайн Alexey Semenenko
      Alexey Semenenko (Alexey Semenenko) 10 August 2020 21: 48
      0
      Swinoujscie. Hai sentito?
      1. Boriz Офлайн Boriz
        Boriz (borizia) 10 August 2020 22: 04
        +1
        Riuscite a immaginare la distanza da Swinoujscie? Per prima cosa rigassificate il gas e pagatelo ai polacchi. Quindi pompalo attraverso un gasdotto che non è pronto per questo (solo in termini di volume). Quindi immagazzinalo in impianti di stoccaggio del gas, che non esistono o devono essere affittati da Naftogaz. E Naftogaz non ha bisogno di questo in FIG. Naftogaz ha gas russo e non ha bisogno di concorrenti. Pertanto, non fornirà impianti di stoccaggio del gas. E non ce ne sono altri e non lo saranno. Di proprietà di Naftogaz appartiene anche la rete di gasdotti, attraverso la quale viene effettuata la distribuzione ai consumatori.
        Quindi, da tutti i lati, questo non è parlare di nulla.
        Il gas GNL sarà più costoso. La qualità è peggiore, perché c'è solo metano. E non funzionerà per isolare le frazioni ad alto peso molecolare (propano, butano, ecc.) Da questo gas. Non ci sono. L'uso di questo gas per l'industria chimica del gas (se rimane in Ucraina) non funzionerà per lo stesso motivo.
        Molto probabilmente, i polacchi venderanno gas russo al prezzo di "americano". E l'Ucraina non può fare nulla. Perché il calcolo non si basa sulla composizione del gas, ma sul suo potere calorifico.
      2. Boriz Офлайн Boriz
        Boriz (borizia) 10 August 2020 22: 17
        0
        E la ciliegina sulla torta sarà che la compagnia "americana" acquisterà GNL a Ust-Luga e lo venderà a Swinoujscie come uno "americano". Quello che è già successo. La logistica viene prima di tutto.
      3. 123 Офлайн 123
        123 (123) 11 August 2020 05: 26
        0
        Swinoujscie. Hai sentito?

        Lo farei comunque. Un tale nome. risata Come dai il nome alla barca, così galleggerà. Non avrai "molecole di libertà" americane, ti hanno trattato come un maiale.

        La società americana Louisiana Natural Gas Exports Inc. (LNGE) ha rifiutato di investire nell'infrastruttura di trasporto del gas dell'Ucraina e di fornire GNL liquefatto americano a Kiev. Lo ha annunciato lunedì 10 agosto RBC, citando una dichiarazione dell'amministratore delegato della società Ben Blanchet.

        Puoi gonfiare le guance e dire che è stata orgogliosa l'Ucraina a rifiutare. strizzò l'occhio