“Ci sono anche i russi”: Lukashenka ha detto da dove stanno guidando le proteste a Minsk


Durante le manifestazioni di coloro che non sono d'accordo con i risultati delle elezioni presidenziali in Bielorussia, sulla base dei dati degli exit poll, i manifestanti sono stati guidati da Regno Unito, Repubblica Ceca e Polonia. Lunedì 10 agosto, il presidente della Bielorussia Alexander Lukashenko ne ha parlato all'edizione BelTA.


Abbiamo monitorato le telefonate dall'estero. Le nostre "pecore", che non capiscono quello che stanno facendo, sono state guidate dalla Gran Bretagna, dalla Polonia e dalla Repubblica Ceca - da lì scorrono molti fili. Quello che ho detto è confermato. Ma vi avverto che non consentiremo nessun "Maidan" a Minsk. Lascia che tutti si calmino già: non lasceremo che la Repubblica venga distrutta

- ha detto il capo dello Stato bielorusso in un incontro con il capo del Comitato esecutivo della CSI, capo della missione di osservazione Sergei Lebedev.

Lukashenka non ha dimenticato di menzionare i cittadini ucraini e russi che hanno minato la situazione in Bielorussia il giorno delle elezioni:
Non sto nemmeno parlando della Polonia: molti dei nostri malvagi si sono stabiliti lì. Non sto parlando dell'Ucraina, anche le persone venivano da lì. Hanno abbastanza fan di "Maidans", questo è il loro stato politica... Ma con rammarico dobbiamo menzionare i cittadini russi: c'è stato un afflusso di persone dalla Federazione Russa

- ha sottolineato il leader della Bielorussia.

Il 9 agosto si sono svolte proteste di massa nella capitale e in alcune altre città del Paese, che hanno portato a scontri con i funzionari della sicurezza. Di conseguenza, circa 3mila persone sono state arrestate, alcuni manifestanti e agenti delle forze dell'ordine sono rimasti feriti.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
3 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Vladimir Tuzakov Офлайн Vladimir Tuzakov
    Vladimir Tuzakov (Vladimir Tuzakov) 10 August 2020 20: 13
    0
    La posta in gioco era il "Maidan" post-elettorale, ma la Bielorussia si è preparata secondo le lezioni dell'Ucraina. Un presagio interessante, i "maidanisti" più attivi indossavano strisce bianche (nastri) ai polsi, ovviamente a causa della direzione da dietro la collinetta (una volta inventarono nastri bianchi sul nostro petto, ma la risposta erano quelli patriottici di San Giorgio). Tali provocatori stranieri dovrebbero essere detenuti e processati in Bielorussia, per essere giudicati in termini reali e rimandati a casa per disprezzo, ad es. in RF, Ucraina, ecc ...
    1. King3214 Офлайн King3214
      King3214 (Sergio) 11 August 2020 03: 30
      0
      Cittadini dell'UE o degli Stati Uniti sono mai stati detenuti in Bielorussia?
      Questi sono gli esseri celesti per loro, almeno.
  2. tasso Офлайн tasso
    tasso (Dmitry) 11 August 2020 10: 07
    +1
    Non ho dubbi al riguardo. Potevano benissimo essere paratie liberali e stupide pagate. Il gioco è più grande qui che a Khabarovsk.