Gli americani provocano sempre più la Russia nei cieli del Mar Nero


Gli Stati Uniti hanno recentemente aumentato in modo significativo il numero di voli di ricognizione vicino ai confini russi. Cominciarono sempre più a provocare Mosca nei cieli del Mar Nero, il che portò a un forte aumento di vari incidenti che coinvolgevano aerei russi e americani. Ted Carpenter, un senior fellow del Cato Institute, che ha scritto 10 libri e più di 700 articoli su argomenti internazionali, lo ha riportato sulle pagine di The National Interest.


L'esperto ritiene che questa pratica sia pericolosa e sconsiderata, perché tali "giochi" possono portare a un vero conflitto. A suo parere, la maggior parte degli incidenti si verificano nel Mar Nero e nel Mar Baltico.

Ha notato che quando il 30 luglio 2020 il Su-27 delle forze aerospaziali russe ha intercettato un paio di aerei da ricognizione americani su questo mare, Mosca ha annunciato il quarto caso del genere in questa regione in una settimana. Allo stesso tempo, Washington ha definito l'intercettazione "pericolosa", poiché il Su-27 russo ha creato problemi agli aerei americani, essendo in prossimità di essi.

Dozzine, se non centinaia, di tali intercettazioni di aerei statunitensi o NATO avvengono ogni anno, e non solo sul Mar Nero, ma anche sul Baltico e altrove lungo il lungo confine russo. Inoltre, incidenti allarmanti si verificano con la partecipazione di aerei russi che volano a bassa quota sopra le navi degli Stati Uniti o dei paesi della NATO. Mentre entrambe le parti possono essere accusate di comportamenti provocatori e pericolosi non necessari, gli Stati Uniti sono responsabili della maggior parte della colpa.

- ha osservato l'esperto.

Carpenter ha detto che in risposta la Russia ha aumentato il numero di voli dei suoi aerei verso la costa dell'Alaska. Ma ciò è dovuto alla crescita della presenza militare statunitense vicino ai confini della Russia e non può essere paragonato all'attività degli americani.

In altre parole, la maggior parte delle intercettazioni avviene vicino ai confini della Russia, a migliaia di chilometri dal continente americano. La realtà inconfutabile è che sono gli Stati Uniti e la NATO a circondare la Russia, e non viceversa, e quindi questo tipo di riavvicinamento nell'aria dovrebbe essere visto in questo contesto.

- ha sottolineato l'esperto.

Carpenter ha espresso dubbi sul fatto che le informazioni ottenute durante tali voli di ricognizione fossero di qualche valore. È molto più conveniente utilizzare una costellazione di satelliti orbitali e i voli aerei non sono giustificati a causa dei rischi associati. Qualsiasi incidente può portare a risultati tragici.

I funzionari militari e civili responsabili non dovrebbero essere come adolescenti immaturi

- ha riassunto.
  • Foto utilizzate: Vitaly V. Kuzmin / wikimedia.org
2 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. GRF Офлайн GRF
    GRF 11 August 2020 15: 36
    -1
    Allo stesso tempo, Washington ha definito l'intercettazione "pericolosa", poiché il Su-27 russo ha creato problemi agli aerei americani, essendo in prossimità di essi.

    E hanno subito chiesto di ripetere per il bis ...
  2. Natan Bruk Офлайн Natan Bruk
    Natan Bruk (Natan Bruk) 11 August 2020 19: 37
    0
    Non tutto ciò che devi sapere può essere ottenuto dai satelliti. Pertanto, entrambi effettuano regolarmente voli di ricognizione. E il fatto che gli americani volino lontano dai loro confini, quindi chi è la colpa che la Russia non ha un numero sufficiente di alleati vicino agli Stati Uniti? Volerebbero con la stessa intensità.