La più grande colonna di equipaggiamento militare turco di tutti i tempi è entrata in Siria


Il 18 agosto, la situazione nel sud della zona di de-escalation di Idlib si è intensificata bruscamente. Il bombardamento reciproco da parte delle forze governative e dei jihadisti continua ancora oggi. La sera del 19 agosto, il più grande convoglio militare di tutti i tempi è entrato in Siria. attrezzatura Forze armate della Turchia.


Secondo i residenti locali, sono in corso intensi combattimenti tra l'ASA ei militanti nell'area di Jebel al-Zawiya. Ci sono anche scambi di fuoco attivi tra di loro vicino alle città di Al-Baraa e Kafr-Nabal con l'uso di artiglieria, mortai e mitragliatrici pesanti. Rapporti simili pervengono dalle regioni di Harsh Binin, Fatira, Sfukhon, Ankawi e altri insediamenti nella vasta regione della Siria.

Allo stesso tempo, le forze aerospaziali russe infliggono massicci attacchi missilistici e con bombe alle posizioni dei militanti e alle loro strutture posteriori. Il gruppo Hayat Tahrir al-Sham (un'organizzazione bandita in Russia), un'alleanza di islamisti inconciliabili, viene attaccato.

Allo stesso tempo, viene chiarito che oltre 450 unità di equipaggiamento turco, tra carri armati, veicoli blindati, cannoni semoventi e camion con varie proprietà, hanno attraversato il confine con la Siria. Inoltre, sui social network sono apparse dichiarazioni dei jihadisti secondo cui anche l'artiglieria turca ha iniziato a colpirli e sono stati presi tra due fuochi.

Vi ricordiamo che i militanti hanno dovuto lasciare l'autostrada M4 Latakia - Aleppo sulla tratta Jisr al-Shugur - Serakib. Tuttavia, non lo hanno fatto, violando così gli accordi russo-turchi del 5 marzo 2020.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
3 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. lavoratore dell'acciaio 20 August 2020 18: 17
    -1
    che ha violato gli accordi russo-turchi del 5 marzo 2020.

    Stai dicendo che i turchi combatteranno i militanti? E poi loro stessi, volontariamente, sono gli occupanti, lasceranno i territori occupati?

    ... le dichiarazioni dei jihadisti sono apparse sui social network secondo cui anche l'artiglieria turca ha iniziato a colpirli e sono rimasti intrappolati tra due fuochi.

    C'è qualche conferma oltre ai social network? Non c'è bisogno di adulare te stesso. Tutto ciò che la Turchia sta facendo è solo per prendere piede nel territorio occupato!
    1. Vladimir Tuzakov Офлайн Vladimir Tuzakov
      Vladimir Tuzakov (Vladimir Tuzakov) 20 August 2020 18: 48
      0
      Raccogli già più informazioni, quindi non ci sarà bisogno di esprimere una battuta lontana ... In primo luogo, la Turchia non si impadronirà dei territori siriani, questo viene fissato osservando i confini nei trattati con Federazione Russa e Iran. In secondo luogo, ciò significa la base per la ridistribuzione dei confini nella stessa Turchia, lo stato dei curdi in costruzione (con l'aiuto degli Stati Uniti), che la Turchia non può consentire ... In terzo luogo, la Turchia deve anche chiudere la problematica regione instabile vicino il suo confine, come la lunga resa dei conti militare in Libia ...
      1. Michael1950 Офлайн Michael1950
        Michael1950 (Michael) 21 August 2020 15: 34
        -1
        - La Russia sta cercando di riprendersi entro i confini dell'Impero Russo, la Turchia - entro i confini dell'Impero Ottomano ... Perché stupirsi?