L'unità: istantanee mostrano che la base artica russa sarà presto in grado di ricevere bombardieri


Nuove immagini satellitari di un aeroporto sull'isola di Alexandra Land nell'arcipelago di Franz Josef Land nell'Artico mostrano che la Russia è attivamente coinvolta nell'allungamento della pista. Ben presto le capacità di questa struttura militare aumenteranno in modo significativo, scrive l'edizione americana di The Drive.


I russi hanno notevolmente allungato la pista del loro aeroporto più settentrionale, situato in una regione strategicamente importante. La passerella è ora completa, secondo le immagini di Planet Labs scattate il 13 agosto 2020. Ora ha una lunghezza gigantesca di 11500 piedi (3,5 km). In precedenza, il 15 settembre 2019, era di 8200 km. Ora tutti i tipi di aerei esistenti e futuri, compresi i bombardieri pesanti, possono atterrare sull'aerodromo.

Sull'isola di Alexandra Land si trova la base del Ministero della Difesa "Arctic Trefoil". Mosca vuole che l'aeroporto operi tutto l'anno e sia in grado di ricevere aerei da trasporto militari pesanti e bombardieri missilistici. In precedenza è stato riferito di piani per la costruzione di hangar riscaldati per il trasporto militare Il-78, cacciabombardieri Su-34 e caccia-intercettori MiG-31.


Nel 2016, il campo d'aviazione era una striscia non asfaltata lunga poco più di 5575 piedi (1,7 km). La costruzione di una nuova base e la ricostruzione dell'aerodromo sono iniziate nel 2018.


Durante questo periodo, una potente stazione radar è apparsa alla base per monitorare l'attività aerea e marina. Allo stesso tempo, Mosca dispiegherà anche lì sistemi di difesa aerea.

Al momento, questa è l'unica struttura militare di questo tipo nell'Artico, che consentirà il controllo dell'intera regione.
  • Fotografie usate: http://mil.ru/
4 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. San Valentino Online San Valentino
    San Valentino (Valentin) 22 August 2020 19: 41
    +3
    Bravi ragazzi, solo che non dovremmo dimenticare Cuba, Venezuela e Nicaragua, proprio come il Vietnam, altrimenti ci divoreranno e non si strozzeranno - i giapponesi, i cinesi, gli svedesi, i tedeschi con gli ottomani e gli yankees, ei polacchi con i galiziani.
  2. 123 Online 123
    123 (123) 22 August 2020 22: 37
    +3
    Da un simile aeroporto ora può decollare molto.
    Questo è per la gioia dei partner, lasciamoli ricordare, nostalgico sì

    1. pischak Офлайн pischak
      pischak 23 August 2020 09: 30
      +3
      hi Grazie per l'ottimo film! buono
      Impercettibilmente per se stesso, fino a 40 minuti, è tornato all'infanzia ea casa - in URSS! sì
  3. Dima Dima_2 Офлайн Dima Dima_2
    Dima Dima_2 (Dima Dima) 23 August 2020 00: 18
    +1
    È ora di lavorare sul sistema anti-satellite, in modo che tutti quanti non scattino foto)