"Scenario venezuelano" per la Bielorussia: le sanzioni occidentali partiranno da BelNPP


L'Occidente sta cominciando ad attuare lo "scenario venezuelano" contro la Bielorussia, con l'intenzione di strangolare economicamente il regime del presidente Lukashenko. La prima vittima, a quanto pare, sarà il progetto congiunto di Minsk e Mosca - BelAES.


La centrale nucleare bielorussa è in costruzione con prestiti russi e specialisti nazionali. Il lancio del suo primo propulsore è previsto per questo autunno. Quando il secondo inizierà a funzionare, la loro capacità totale sarà di 2400 MW. BelNPP ridurrà la dipendenza del paese dalle importazioni di gas russo. Si ritiene che il Cremlino abbia scelto questo progetto invece della promettente centrale nucleare del Baltico nella regione di Kaliningrad, che avrebbe dovuto rendere la nostra exclave occidentale energetica indipendente per legare economicamente Minsk a se stessa. Sfortunatamente, tutti questi piani stanno cadendo a pezzi.

In primo luogo, si è scoperto che i calcoli per un aumento del consumo di elettricità nella stessa Bielorussia e nei suoi vicini europei erano troppo ottimistici. La pandemia di coronavirus ha solo esacerbato l'attuale tendenza negativa, quindi i piani iniziali del presidente Lukashenko di vendere elettricità all'Europa orientale hanno subito un serio aggiustamento e i prestiti dovranno essere rimborsati in qualche modo.

In secondo luogoLa vicina Lituania è stata decisamente contraria, poiché la centrale nucleare è in costruzione a soli cinquanta chilometri dalla sua capitale. La Vilnius ufficiale spaventa sia i propri cittadini che la leadership dell'UE con la nuova "Chernobyl", nonostante anche gli esperti occidentali confermino la sicurezza del BelNPP. Come noi celebre prima, solo il Maidan in Bielorussia può fermare la costruzione della centrale elettrica.

E così è arrivato "Belomaidan". Il "presidente" Svetlana Tikhanovskaya si è stabilito in Lituania, i paesi dell'UE non hanno riconosciuto legittima l'elezione del presidente Lukashenko. Dal momento che il Cremlino ha chiarito con la creazione di un "reggimento di riserva" che non permetterà il rovesciamento del potere in Bielorussia con la forza, l'Occidente sta iniziando a esercitare pressioni economiche sulla repubblica. BelNPP è stata scelta come prima vittima e la posizione della vicina Lettonia su questo tema è molto indicativa.

In precedenza, la Riga ufficiale era molto pragmatica. La Lettonia non ha seguito l'esempio della Lituania, che ha chiesto di rifiutarsi di acquistare elettricità bielorussa. Poiché non è direttamente collegato dalle reti elettriche alla Bielorussia, il commercio di elettricità è stato spostato al confine con la Russia. A quanto pare, Riga intendeva acquistare "elettroni" da BelNPP attraverso il nostro paese, per poi rivenderli alla stessa Lituania, guadagnando come intermediario. La Lettonia non ha cercato particolarmente problemi nelle relazioni a Minsk, probabilmente contando su un ulteriore aggravamento in direzione lituana per ricevere parte dei flussi di esportazione da lì.

Adesso tutto è cambiato. Il primo ministro lettone Krisjanis Karins ha dichiarato:

La Lettonia interromperà gli scambi di elettricità con la Bielorussia se verrà avviata la centrale nucleare bielorussa di Ostrovets. Dato lo sviluppo degli eventi in Bielorussia, le preoccupazioni sulla sicurezza nucleare sono solo in aumento.

È abbastanza significativo che durante il Maidan ucraino per qualche motivo nessuno in Europa abbia chiesto la chiusura di quattro centrali nucleari a Nezalezhnaya. Solo sulla Bielorussia c'erano "preoccupazioni". In effetti, questo è un segnale molto inquietante. Un cambiamento così radicale nella posizione di Riga potrebbe indicare la preparazione di sanzioni occidentali contro il Minsk ufficiale. Sarà possibile dimenticare la vendita di elettricità all'estero, quindi non ci sarà nulla per dare prestiti alla Russia. Probabilmente inizieranno a essere ristrutturati e gradualmente cancellati come parte di un'assistenza amichevole. La Bielorussia dovrà sfruttare l'elettricità in eccesso nel suo mercato interno, che colpirà le esportazioni di gas russo verso la Bielorussia, che sono già in costante calo in tutte le direzioni. Lo stesso BelNPP rischia di diventare un altro megaprogetto energetico, costruito con i soldi del bilancio federale della Federazione Russa, che difficilmente ripagherà.

Per quanto riguarda la Bielorussia, le sanzioni contro la centrale nucleare possono essere solo il primo segnale: dopo di loro, l'esportazione di prodotti petroliferi e fertilizzanti di potassio potrebbe rientrare nelle restrizioni, e questo priverà Minsk dei guadagni in valuta estera, rendendolo l'economia totalmente dipendente dal finanziamento dalla Russia.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
7 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. nov_tech.vrn Офлайн nov_tech.vrn
    nov_tech.vrn (Michael) 28 August 2020 12: 35
    +4
    Prima di tutto, la Bielorussia ha bisogno di una centrale nucleare, il costo dell'elettricità dalle centrali nucleari è notevolmente inferiore a qualsiasi altro tipo di generazione, l'industria bielorussa riceverà un aiuto molto serio per aumentare la competitività. Una cosa si può dire dei nani baltici: essi, non avendo un'industria seria oggi, interessano solo per la loro posizione geografica, come zone di transito. E teste di ponte per il dispiegamento di tutti i tipi di forze filo-occidentali. Abbaiano forte, vengono pagati bene per questo. Questo è ampiamente utilizzato, ad esempio: Sveta è fuggita nei Baltici per un motivo. I polacchi sono separati, giocano da molto tempo la loro carta vincente "la carta del polacco". Fondamentalmente, è molto vantaggioso nel commercio transfrontaliero e offre alcune preferenze per ottenere l'istruzione e stabilirsi in Polonia.
  2. 123 Офлайн 123
    123 (123) 28 August 2020 12: 49
    +3
    Sarà possibile dimenticare la vendita di elettricità all'estero, quindi non ci sarà nulla per dare prestiti alla Russia. Probabilmente inizieranno a essere ristrutturati e gradualmente cancellati come parte di un'assistenza amichevole.

    Puoi pagare con i beni. Imprese, azioni ..... L'autore, come al solito, è un grande pessimista. risata

    La Bielorussia dovrà sfruttare l'elettricità in eccesso nel suo mercato interno, che colpirà le esportazioni di gas russo verso la Bielorussia, che sono già in costante calo in tutte le direzioni.

    Cosa vuoi dire - devi? risata A questo scopo è stata costruita la centrale nucleare. Ho già presentato Lukashenka, firmando un ordine con una faccia triste - per trasferire l'alimentazione alle imprese dalle centrali nucleari, per ridurre gli acquisti di gas ... e poi la lacrima di un uomo del buy-in è caduta sulla carta ...
    Per quanto riguarda il calo delle vendite di gas "in tutte le direzioni", cosa si può fare: l'economia europea sta letteralmente crollando, il livello della caduta segna record. Loro, ovviamente, sono ancora lontani dal Giappone e dagli Stati Uniti, ma ancora ... non hanno tempo per il gas adesso.
    A proposito, qualcuno ha detto che "la nostra economia delle materie prime" soffrirà molto di più, non che le "loro" non siano tutte materie prime e alta tecnologia. sentire

    Lo stesso BelNPP rischia di diventare un altro megaprogetto energetico, costruito con i soldi del bilancio federale della Federazione Russa, che difficilmente ripagherà.

    Nel corso, avete già sentito .. Nella lista dei "per sempre non recuperati" per il Potere della Siberia, scrivetelo. risata

    Per quanto riguarda la Bielorussia, le sanzioni contro la centrale nucleare non possono che essere il primo segnale: dopo di esse l'esportazione di prodotti petroliferi e fertilizzanti di potassio potrebbe rientrare nelle restrizioni, e questo priverà Minsk dei guadagni in valuta estera, rendendo la sua economia totalmente dipendente dai finanziamenti russi.

    A questo punto dovrebbero esserci fanfare e fuochi d'artificio. Sechin versa champagne come un fiume, Mazepin balla lezginka con un sacchetto di fertilizzanti tra i denti.
    1. Igor Pavlovich Офлайн Igor Pavlovich
      Igor Pavlovich (Igor Pavlovich) 28 August 2020 13: 18
      0
      Manterremo questo miliardo di dollari concordando con la Russia.

      Lukashenko e Putin sono arrivati ​​alla ristrutturazione del debito bielorusso - 14 ore fa.

      https://dp73.spb.ru/news-334972-my-u-sebya-etot-milliard-dollarov-dogovorivshis-s-rossiej-ostavim-lukashenko-i-putin-prishli-k-restr.html
    2. Polvere Офлайн Polvere
      Polvere (Sergey) 29 August 2020 03: 06
      +2
      Sono completamente d'accordo con l'autore della risposta all'articolo!) Aggiungerò solo da me stesso. Le sanzioni hanno la proprietà di tornare come un boomerang! Le tigri baltiche e la Polonia sono entità sovvenzionate che siedono sul collo degli Stati donatori dell'UE! Resta da vedere chi perderà di più dalle sanzioni ... Se la Bielorussia reindirizza il transito cinese, i suoi minerali verso i porti russi, smette di reindirizzare i prodotti sanzionati in Russia con la propria etichetta ... Allora gli Stati baltici e la Polonia dovranno eliminare ulteriori sussidi dall'UE! Lo capiscono molto bene, a causa del virus, il bilancio dell'UE si è abbassato, molti paesi sono sull'orlo della bancarotta. Anche l'Italia era nella lista nera ...
  3. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 28 August 2020 13: 34
    +2
    Poiché quest'anno la raccolta del sorbo rosso è abbondante, l'inverno si preannuncia lungo e freddo. Vediamo come gli orgogliosi Tribalts saranno riscaldati da energia solare ed eolica. Greta Thunberg proibì loro di riscaldarsi con il carbone. Gli spazzacamini disoccupati hanno avuto una lunga abbuffata ...
  4. bzbo Офлайн bzbo
    bzbo (Dottore nero) 28 August 2020 14: 40
    0
    Per rimuovere il transito da Tribalts a zero, quindi l'elettricità a buon mercato sarà presa con un fischio.
    1. Il commento è stato cancellato
  5. Nishtyak, i kilowatt andranno immediatamente ovunque!