Tre guerre che potrebbero iniziare presto


Mentre noi, stanchi delle notizie dai "fronti del coronavirus", assistiamo con inestinguibile interesse ai drammatici eventi di Minsk o ai nuovi focolai di violenza negli Stati Uniti, almeno tre acuti conflitti si stanno preparando sul pianeta, minacciando di trasformarsi in forze armate aperte confronto. Ognuno di loro ha i suoi motivi speciali, a differenza di altri motivi, partecipanti completamente diversi e un'enorme "dispersione" sulla mappa geografica del mondo.


Tuttavia, ciascuno di questi conflitti, avendo raggiunto il livello di ostilità aperte, minaccia non solo di trasformarsi in una sanguinosa battaglia locale, ma anche di diventare una "miccia" in grado di accendere un fuoco militare regionale, se non di livello mondiale.

Egitto vs Etiopia


Ragioni e ragioni: il fatto che la guerra tra questi paesi sia solo una questione di tempo, molti analisti con un alto grado di fiducia hanno dichiarato diversi anni fa. In effetti, tutto è iniziato nel 2011, quando è iniziata la costruzione di una struttura sul Nilo Azzurro, che, come al solito in Africa, ha un nome pomposo e proporzioni davvero grandiose: la Great Ethiopian Renaissance Dam (EPWD). A chi - rinascita, ea chi - morte. In ogni caso, questo è esattamente quello che si dice in Egitto, per il quale questa "costruzione del secolo" significherà la perdita non solo di un quinto dell'elettricità generata dalla centrale idroelettrica di Assuan, ma anche non meno del 40% della L'acqua del Nilo, che è di fondamentale importanza per l'agricoltura locale, che è già in condizioni deplorevoli. Dopotutto, il 90% dell'umidità vitale di questo paese, e quindi ha uno dei livelli più bassi di disponibilità di acqua al mondo, proviene proprio dal Nilo. L'Etiopia afferma che con l'aiuto dell '"elettrificazione dell'intero Paese" i suoi oltre cento milioni di persone potranno finalmente uscire dalla povertà.

Il teatro e il possibile corso delle ostilità: la loro disponibilità a usare la forza in caso di rifiuto dell'Etiopia da questo megaprogetto è stata più volte dichiarata al Cairo, così come la sua disponibilità a "lottare per le acque del Nilo fino all'ultima goccia di sangue . " Il problema è che tra i due Stati in guerra c'è il Sudan, che non sorride affatto alla prospettiva di diventare un'arena per le battaglie di terra, o almeno un territorio per l'offensiva e la ritirata degli eserciti nemici. L'Egitto vuole convincere i suoi vicini dalla sua parte, ma finora non è riuscito. È proprio a causa dell'ostinata neutralità dei sudanesi che possono sorgere problemi con il lancio di missili e attacchi con bombe sulla diga di Vozrozhdenie, che il Cairo ha già più volte minacciato. Se il Sudan chiuderà il suo spazio aereo per l'aviazione egiziana (e molto probabilmente lo farà), allora un raid a lungo raggio in Etiopia attraverso il Mar Rosso e l'Eritrea potrebbe finire con un fallimento. Inoltre, un colpo riuscito alla diga del bacino, che sarà già riempito (anche se solo parzialmente), porterà a una colossale catastrofe non solo per l'Etiopia, ma anche per il Sudan e l'Egitto. Per quest'ultimo, innanzitutto, perché l'acqua rilasciata da tutti i bacini idrici sul Nilo infliggerà il colpo più forte a questo particolare Paese.

Interessi della Russia: per il nostro paese, tali prospettive non sono redditizie, come si suol dire, da nessuna parte. Sia l'Egitto che l'Etiopia sono sempre stati mercati molto promettenti per la fornitura di armi sovietiche e russe. La leadership in questa materia oggi appartiene al Cairo, tuttavia, recentemente, Addis Abeba sta cercando di tenere il passo, seguendo un corso sul rapido rafforzamento della cooperazione con il nostro paese, e non solo in campo militaretecnico area, ma anche in molte altre. L'industrializzazione e la prosperità dell'Etiopia andranno sicuramente a vantaggio della Russia, ma non a costo della fame in Egitto. La cosa più spiacevole è che se si tratta di uno scontro militare, il nostro Paese dovrà scegliere una delle parti e inevitabilmente subirà perdite di posizioni e interessi in Nord Africa e Medio Oriente. Comunque, chi ha bisogno di un'altra guerra in questa regione, dove sono in corso i combattimenti in Libia, Siria e altri luoghi?

Turchia vs Grecia


Motivi e ragioni: I due paesi sopra citati sono, ahimè, tra quelli, l'inimicizia tra i quali ha radici secolari, se non millenarie. Se parliamo specificamente di oggi, allora il motivo di una possibile collisione, ovviamente, sono i colossali depositi di risorse energetiche scoperti nelle acque contese tra le isole di Cipro e Creta, nonché le intenzioni degli stati che ne fanno parte. il cosiddetto Forum del gas del Mediterraneo orientale per condurre la produzione lì "carburante blu" e il suo successivo trasporto sia in Europa che in Nord Africa, senza alcuna partecipazione a questi progetti di Ankara. Tutto ciò contraddice categoricamente l'aggressività ed espansionismo perseguito dal presidente in carica della Turchia, Recep Erdogan. politica nello spirito del neo-ottomanismo, i suoi tentativi di riportare il paese alla sua antica grandezza e prestigio. E gli interessi puramente mercantili, in questo caso miliardi di dollari, non possono essere scontati. In ogni caso, secondo lo stesso Erdogan, "la Turchia non farà alcuna concessione, ma accetterà tutto ciò che le è dovuto nel Mediterraneo, nell'Egeo e nel Mar Nero".

Teatro e possibile corso delle ostilità: il luogo in cui le forze armate dei due Paesi in guerra possono scontrarsi, molto probabilmente, può diventare o Cipro, oggetto delle loro lite di lunga data, o gli isolotti vicini. Allo stesso tempo, la prima mossa sarà probabilmente per Ankara, che è ben compresa ad Atene. Così, proprio ieri si è saputo del trasferimento delle truppe greche nell'isola di Kastelorizo, che la Turchia ha improvvisamente dichiarato "territorio conteso". Tuttavia, molto più probabile delle operazioni di terra è il contatto in combattimento con la partecipazione delle marine e delle forze aeree turche e greche. In effetti, la prima collisione (nel senso più letterale del termine) è già avvenuta quando due fregate da combattimento - la greca Limnos (F 12) e la turca Kemalreis (F 451) - non sono transitate nel Mediterraneo il 247 agosto. Fortunatamente, questo incidente non si è sviluppato ulteriormente, ma potrebbe ancora esserlo. In ogni caso, il fatto che Ankara abbia seriamente paura degli attacchi aerei sul suo territorio è testimoniato dal suo desiderio di accelerare la fornitura dei sistemi di difesa aerea S-400 russi e, possibilmente, anche dei caccia Su-35.

Gli interessi della Russia: siamo franchi: qualsiasi conflitto tra Stati membri della NATO, che potrebbe potenzialmente portare all'indebolimento, se non al collasso (anche se parziale) di questo blocco militare, è sicuramente nelle mani del nostro Paese. Inoltre, i piani espansionistici della Grecia volti al mercato energetico europeo sono in contrasto con i nostri interessi nazionali nel modo più categorico. Sì, e la Turchia può vendere molte cose ... D'altra parte, il rafforzamento eccessivo delle posizioni di Ankara non è redditizio per Mosca. I problemi con i "partner" turchi, che di recente hanno perso sempre più il senso della realtà, sono già al di sopra del tetto: in Siria, in Libia o nel Caucaso. E il conflitto armato nel Mediterraneo da solo non può portare nulla di buono. Meglio senza di lui.

Cina contro Taiwan. O meglio, contro gli USA


Ragioni e ragioni: la regione Asia-Pacifico è un focolaio di tensioni mondiali, si potrebbe dire, tradizionalmente. Ciononostante, oggi il carburante viene aggiunto alle fiamme dei conflitti sempre fumanti lì, profondamente mescolato a lamentele reciproche di lunga data e rivendicazioni territoriali, aggiungendo il desiderio degli Stati Uniti di ostacolare il rafforzamento della Cina il più possibile. Pechino, da parte sua, sta reagendo sempre più duramente a tali tentativi e sta per osare di mostrare agli americani chi è il capo nella regione. La "questione Taiwan" sembra a molti nella RPC un'eccellente opportunità per una dimostrazione così minimamente rischiosa e massimamente efficace. Parlando dell '"inevitabile riunificazione della Cina", che implica un ritorno alle "coste native" di Taiwan, il compagno Xi dimostra certamente con tutte le sue forze che questo è esclusivamente un "processo di pace". Tuttavia, Pechino si è astenuta dall'azione militare esattamente per il tempo necessario nell'interesse dell'alta geopolitica, per non "perdere la faccia" come stato pacifico nel rispetto del diritto internazionale. La "guerra commerciale" con Washington ha cambiato in modo significativo l'enfasi su ciò che è considerato accettabile nel Celeste Impero. E la sua intensità attuale può persino sciogliere le mani dei sostenitori delle azioni militari lì. Infatti, con i suoi incessanti attacchi ai suoi compagni cinesi e le continue minacce di "punire", "frenare" Pechino o "porre fine alle sue aspirazioni espansionistiche nella regione", Washington stessa sta spingendo i suoi oppositori ad agire in anticipo. E semplicemente non puoi immaginare un posto migliore per questo dell'isola che continua a "confinare". Con Hong Kong risolta, Taiwan è la prossima in linea?

Il teatro e il possibile corso delle ostilità: non c'è dubbio che i piani specifici di "riunificazione militare" con la Repubblica di Cina, sia strategici che tattici, presso lo Stato Maggiore dell'EPL siano stati elaborati da tempo nel modo più dettagliato. Sì, gli Stati Uniti hanno letteralmente riempito l'isola con le sue armi "migliori al mondo" - dai sistemi missilistici portatili Javelin e Stinger ai caccia multifunzione F-16 e ai carri armati M1A2 Abrams, oltre alla difesa aerea Patriot PAC-3 sistema. Tuttavia, tutto questo in confronto alla vera potenza militare del Celeste Impero è polvere al vento. Affidandosi al sostegno e alla protezione del suo principale (e, di fatto, l'unico) alleato - gli Stati Uniti, l'isola negli ultimi anni ha iniziato a trattare con freddezza il proprio esercito. Sì, non risparmiano denaro per dotarlo di armi e attrezzature americane. Tuttavia, la coscrizione generale è stata annullata un paio di anni fa. I carri armati e gli aerei sono buoni, ma, ad esempio, non molto tempo fa semplicemente non c'era nessuno a occupare fino alla metà delle posizioni di ufficiale più basse nell'esercito taiwanese. Le esercitazioni su larga scala condotte dal PLA il giorno prima, letteralmente al largo delle coste di Taiwan, per addestrare massicce operazioni anfibie condotte sia dal mare che dall'aria, dimostrano eloquentemente che Pechino si sta preparando, e si sta preparando sul serio. Solo un intervento militare diretto degli Stati Uniti può salvare Taipei da una rapida e inevitabile sconfitta. Ma gli americani inizieranno la terza guerra mondiale a causa sua?

Gli interessi della Russia: la Cina è senza dubbio il nostro più importante partner economico e alleato politico-militare. D'altra parte, il suo eccessivo rafforzamento, seppur su scala della regione Asia-Pacifico, darà inevitabilmente origine a nuovi problemi per la Russia, poiché dopo una tale vittoria geopolitica, Pechino diventerà ancora più assertiva nel promuovere i suoi interessi ovunque veda in forma. Cioè, in tutto il mondo. Tuttavia, questo accadrà se gli Stati Uniti "si tirano indietro", cioè non entrano in un conflitto militare dalla parte di Taiwan, che hanno promesso di proteggere da qualsiasi "aggressione esterna". Non voglio nemmeno pensare a cosa succederà altrimenti. Un nuovo conflitto globale, che probabilmente si trasformerà in una guerra nucleare nella fase iniziale, è un argomento di discussione estremamente spiacevole.

Sfortunatamente, dobbiamo ammetterlo: nonostante la mortale pandemia di coronavirus, che, a quanto pare, avrebbe dovuto unire, radunare l'umanità, o almeno far pensare alla fragilità della nostra civiltà, il mondo sembra avvicinarsi sempre di più a una nuova era di guerre, ognuna delle quali potrebbe essere l'ultima per lui.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
33 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Vladimir Tuzakov Офлайн Vladimir Tuzakov
    Vladimir Tuzakov (Vladimir Tuzakov) 31 August 2020 10: 25
    +1
    L'importante per oggi è il confronto tra Cina e Stati Uniti, tutto il resto sono litigi locali e perlopiù incruenti ... Qui il vulcano del Pacifico inizia a fumare, qui si applicano le vecchie tensioni indiano-cinesi ... La Russia può risolvere il suo problemi in questo momento fintanto che i muscoli egemoni del mondo sono tesi ... La Cina ha bisogno di essere sostenuta, perché un blocco troppo grande scolpisce gli Stati Uniti: Australia, Giappone, Vietnam, Filippine, ecc ... E se gli Stati Uniti vince il blocco, la prossima vittima sarà il nostro Estremo Oriente e, forse, l'intera Federazione Russa .. ...
  2. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 31 August 2020 10: 50
    0
    La Russia deve guardare a questi conflitti dal punto di vista del riconoscimento della Crimea.
    L'Egitto e l'Etiopia non figurano qui. Pertanto, vendi entrambe le armi per contanti.
    La Grecia e la Turchia sono chiaramente contrarie. Bene, lasciali combattere. Il caso della Russia è una parte.
    La Cina ha effettivamente sostenuto la Crimea russa. Hanno bisogno di essere aiutati in caso di necessità da tecnici e consulenti. La Cina aspira al sud, non al nord, è una nazione amante del caldo, quindi minaccia la Russia meno degli Stati Uniti.
    1. sindacalista Офлайн sindacalista
      sindacalista (Dimon) 31 August 2020 18: 02
      +4
      La Cina guarda al nord non meno che al sud. E, allo stesso tempo, non solo non incontra resistenza qui, ma viceversa, solo saluti e ingraziazioni. Gli enormi territori dati alla Cina per il TOP, infatti, in locazione a tempo indeterminato, sono abitati dai cinesi e sono già stati persi per sempre per il Paese. Ma le affermazioni della Cina vanno ben oltre. Le foreste disboscate e la dichiarazione del Baikal come il Mare del Nord cinese sono solo alcuni dei segni dell'espansione cinese.
      1. Bulanov Офлайн Bulanov
        Bulanov (Vladimir) 1 September 2020 09: 50
        +1
        Ebbene, dove sta guardando il governatore, seduto al posto di Furgal? E una serie di altri compagni? Ho sentito da testimoni oculari che studenti russi studiano in Cina con una borsa di studio di 3 yuan, in termini di 30 rubli. E questo è nella Cina comunista. E in Crimea, come riportato di recente, il reddito mensile medio è di circa 21mila.

        Il dipartimento ha notato che il reddito monetario medio pro capite al mese è di 20 rubli. Questo importo è inferiore del 573% rispetto al secondo trimestre dello scorso anno.

        https://news.mail.ru/economics/43175845/
        1. polev66 Офлайн polev66
          polev66 (Alexander) 1 September 2020 10: 45
          0
          Una nonna ha detto, un'altra l'ha subito distrutta))))) Ho sentito dire che l'altra diceva ... per qualche motivo i cinesi non pagano ai loro studenti borse di studio del genere, ma poi hanno deciso di pagare i russi ... l'iscrizione sul recinto lo stesso argomento ... l'iscrizione è visibile, ma l'oggetto non c'è.
          1. Bulanov Офлайн Bulanov
            Bulanov (Vladimir) 1 September 2020 10: 57
            0
            In realtà, me ne ha parlato il padre di uno studente di Khabarovsk che studia in Cina. Se non gli credi, allora perché credi in te? E sui recinti, continua a leggere se non leggi da nessun'altra parte ...
            1. polev66 Офлайн polev66
              polev66 (Alexander) 2 September 2020 05: 44
              0
              Vedo. Cioè, non ci sono prove diverse dal "padre" dello studente. E come puoi credere alla storia dei commenti? Ora, se ci fosse un collegamento a una risorsa importante, non uno straccio giallo o un social network, allora ci sarebbe più fiducia. E così tu, amico mio, sei solo rumoroso ...
              1. Dost Офлайн Dost
                Dost 5 September 2020 04: 53
                0
                C'è un tale blogger che vive con la sua famiglia in Cina, Dmitry Kolesov. Aveva una serie di programmi sulla Cina. Guarda, è tutto su YouTube. A proposito, sulle pensioni, che presumibilmente non esistono in Cina))) Non puoi uscirne ...
                PS Non combatteranno con nessuno - le budella sono magre!
              2. Alexander Molin Офлайн Alexander Molin
                Alexander Molin (Alexander Molin) 10 September 2020 10: 52
                0
                Ecco qui:

                http://studyathit.hit.edu.cn/post/index/459

                Questo è un collegamento alla mia università dove ho studiato. Inoltre, 3000 yuan vengono ricevuti dai maestri che vivono in un ostello. Chi affitta un appartamento riceve in aggiunta 700 yuan in più.
                Ebbene, gli studenti laureati ricevono 3500 yuan e + 700 se affittano anche un appartamento. E questo non viene pagato solo ai russi, ma in generale a tutti gli studenti stranieri.
      2. polev66 Офлайн polev66
        polev66 (Alexander) 1 September 2020 10: 42
        0
        E quali sono le zone abitate dai cinesi, per esempio? Ma non c'è bisogno di citare slogan e manuali di formazione, servono fatti.
      3. Alexander Molin Офлайн Alexander Molin
        Alexander Molin (Alexander Molin) 10 September 2020 10: 46
        0
        Dove puoi vedere i coloni cinesi? Non li vedo nella nostra Primorye.
    2. Roman Rusinov Офлайн Roman Rusinov
      Roman Rusinov (Roman Rusinov) 1 September 2020 13: 02
      0
      In caso di inizio della guerra greco-turca, il nostro popolo sosterrà inequivocabilmente la Grecia, poiché siamo fratelli nello spirito e nel sangue, e il regime di Putin, se sostiene la Turchia, andrà all'inferno.
      1. kazbek Офлайн kazbek
        kazbek (kazbek) 4 September 2020 05: 30
        +2
        Il rafano non è più dolce. Che i greci p ... niki, che i turchi chiaramente non sono filo-russi. Vendi entrambe le armi per l'oro e lasciati mutuz.
    3. kazbek Офлайн kazbek
      kazbek (kazbek) 4 September 2020 05: 26
      +2
      Che tipo di contanti? Se gli Stati Uniti vengono coinvolti nella guerra e la Russia firma per la Cina, i suoi verdi saranno inutili.
  3. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 31 August 2020 11: 03
    +2
    Ehm ... E la Cina contro l'India non viene più ricordata? E la Libia ... distesa come un gufo su un globo ...
  4. Boriz Офлайн Boriz
    Boriz (borizia) 31 August 2020 11: 20
    +1
    ... nonostante la mortale pandemia di coronavirus, che, a quanto pare, avrebbe dovuto unire, radunare l'umanità ...

    Com'è? Il vecchio modello ha smesso di funzionare, una pandemia è solo una cortina fumogena per la popolazione mondiale, un'opportunità per spiegare perché le economie stanno cadendo. Gli Stati Uniti stanno lasciando il ruolo di "capo sorvegliante" come se avessero fallito. Ora ognuno è per se stesso. Chi è più forte - guiderà la zona valutaria regionale, chi è più debole, costruisce relazioni con quella principale della regione o (se la geografia e l'economia lo consentono) sceglie per sé quella principale.
  5. Vecchio uomo Офлайн Vecchio uomo
    Vecchio uomo (Vecchio uomo) 31 August 2020 11: 56
    -1
    Cina il futuro leader della periferia ("Concetti fondamentali e periferici"

    https://www.proza.ru/2018/12/17/810

    È inevitabile Il prossimo contendente è l'India. Quando la Cina darà un giro di vite all'Occidente (guidato dagli Stati Uniti), molto probabilmente l'India sarà il suo principale nemico geopolitico nella lotta per la leadership della Periferia.
    Se ora siamo in grado di capire noi stessi e spiegare alla Cina che la Russia non è la Periferia, ma il Nucleo, allora abbiamo la possibilità di evitare uno scontro aggressivo con la Cina. Ma devi realizzarlo e farlo ORA.
    In collaborazione con l'Occidente, non abbiamo potuto farlo e siamo scivolati nella rivalità sull'orlo della distruzione reciproca. Sebbene i ruoli del Nucleo e della Periferia nel mondo non solo non si escludano, ma si completino naturalmente a vicenda.
    Il fatto è che qualsiasi processo, e lo sviluppo umano è un PROCESSO, ha sempre un CORE e una PERIFERICA. È sull'opposizione di questi due poli dell'Uno Tutto che si costruisce l'Evoluzione.
    La periferia è più libera e più spericolata. Il suo ruolo è trovare, ad ogni costo, tutto ciò che è nuovo, senza alcun riguardo per le conseguenze di tali azioni.
    Il kernel è più conservatore e giudizioso. Il suo ruolo è selezionare, preservare e trasmettere ad altri le posizioni necessarie (ma sicure) della Periferia.
    Al momento, l'Occidente (con il leader degli Stati Uniti) è la periferia di questo processo. E la Russia è il NUCLEO. Questa naturale opposizione del Nucleo Spirituale e della Periferia Intellettuale della popolazione umana è percepita dalle persone (a causa della mancanza di vera Conoscenza) come ostilità.
    Ecco le spiegazioni riguardanti la Russia e il suo ruolo nella storia del mondo - "Dio. Terra. Uomo" (in particolare, parte I, capitolo X e parte II, capitolo VIII)

    https://www.proza.ru/2009/10/02/706
    1. Vladimir Tuzakov Офлайн Vladimir Tuzakov
      Vladimir Tuzakov (Vladimir Tuzakov) 31 August 2020 13: 14
      +2
      Fai un'osservazione a una persona anziana. Quando iniziano a tirare il "gufo sul globo", cioè lo stato del mondo su una teoria artificiale, inizia una clinica con la psichiatria ...
      1. Vecchio uomo Офлайн Vecchio uomo
        Vecchio uomo (Vecchio uomo) 31 August 2020 13: 48
        0
        Ovviamente. Questo è ciò che vediamo ovunque.
    2. EMMM Офлайн EMMM
      EMMM 31 August 2020 15: 16
      +1
      Al momento, a mio avviso, è necessario continuare a sviluppare in modo equilibrato le relazioni sia con la Cina che con l'India. Data l'incertezza del risultato, è ora improbabile un serio conflitto tra loro. E gli Stati Uniti, ricordando la lezione del Vietnam, difficilmente entreranno in questa regione su larga scala.
  6. Nikolay Malyugin Офлайн Nikolay Malyugin
    Nikolay Malyugin (Nikolay Malyugin) 31 August 2020 16: 26
    +1
    Mi sembra che la Cina non andrà a Taiwan. È molto poco redditizio per lui. In caso di ostilità, tutti i paesi del sud-est asiatico gli volteranno le spalle. Allora tutte le licenze concluse con questi paesi crolleranno. E questi paesi, a loro volta, importano componenti elettronici da Taiwan.
  7. Raccoglitore Офлайн Raccoglitore
    Raccoglitore (Myron) 31 August 2020 17: 08
    0
    I cinesi sono come i guerrieri: zero completo, non hanno mai vinto in una guerra con un nemico esterno, sono una nazione di grandi lavoratori e speculatori, possono anche rubare ciò che è male o rapinare un turista ubriaco, hanno molto di coraggio per combattere. Non ci sarà guerra per Taiwan, i cinesi preferiranno continuare a vendere i loro prodotti di sinistra in tutto il mondo e ottenere soldi decenti per loro, piuttosto che spargere sangue sul campo di battaglia.
    Le possibilità di una guerra seria tra l'Egitto e l'Etiopia sono molto ridotte: appassiranno e diminuiranno. Se gli egiziani intendessero seriamente attaccare la centrale idroelettrica in costruzione, lo avrebbero fatto molto tempo fa.
    La più alta probabilità che la situazione scivoli verso uno spargimento di sangue è il disaccordo turco-greco nel Mediterraneo orientale. Qui, le ambizioni esorbitanti di Erdogan possono spingerlo ad esasperare, ei greci non intendono rinunciare a un solo passo. Ma non ci sarà nemmeno una grande guerra qui: gli alti partner della NATO non permetteranno ai due membri del blocco di cimentarsi.
    1. Alexzn Офлайн Alexzn
      Alexzn (Alexander) 1 September 2020 07: 34
      +1
      Con la Cina, una chiara violazione della logica. I cinesi sono cattivi soldati? - Controverso! Ebbene, non dimenticare che ci sono anche cinesi che vivono a Taiwan.
      1. Raccoglitore Офлайн Raccoglitore
        Raccoglitore (Myron) 1 September 2020 17: 29
        0
        Citazione: AlexZN
        I cinesi sono cattivi soldati? - Controverso!

        E dove e chi hanno mai sconfitto sul campo di battaglia? I film sui maestri di arti marziali lasciano da parte. lol
  8. Evgeny Kozyrev Офлайн Evgeny Kozyrev
    Evgeny Kozyrev (Evgeny Kozyrev) 31 August 2020 20: 01
    0
    Sei sicuro che qualche blocco attaccherà la Cina mentre la Cina ha armi nucleari? È divertente! Come ha detto un cinese ... degli Stati Uniti e della guerra con loro ... tutto il tuo paese morirà in caso di guerra con noi, mentre la Cina ne ha solo un paio ... altre centinaia di milioni di persone ..
    1. kazbek Офлайн kazbek
      kazbek (kazbek) 4 September 2020 05: 37
      +1
      Bene, in primo luogo, moriranno più cinesi, ma milioni di sopravvissuti possono correre a fuggire in territorio russo se la Russia non partecipa alla guerra. Ebbene, se partecipa, non ci sarà nessuno da salvare. Non gli americani, non i cinesi, non tutti gli altri.
  9. Alexander Stolyarov Офлайн Alexander Stolyarov
    Alexander Stolyarov (Alexander Stolyarov) 1 September 2020 01: 46
    +4
    Questo articolo è solo un esame di casi speciali e ce ne sono molti di più.
    Dopo aver letto il titolo, mi aspettavo di vedere un post su: USA e Iran, USA e Corea del Nord, Armenia e Azerbaigian.
    Per esempio.
    E come se vivessimo nel Medioevo. I governi stanno combattendo per il potere e il denaro e le persone stanno morendo.
    Scusi.
  10. Alexzn Офлайн Alexzn
    Alexzn (Alexander) 1 September 2020 18: 33
    0
    Citazione: Bindyuzhnik
    Citazione: AlexZN
    I cinesi sono cattivi soldati? - Controverso!

    E dove e chi hanno mai sconfitto sul campo di battaglia? I film sui maestri di arti marziali lasciano da parte. lol

    Questo punto è molto importante nella guerra con Taiwan?
    Lascia che ti ricordi, dove e quando qualcuno considerava gli ebrei come buoni soldati prima del 1948?
  11. Essa Офлайн Essa
    Essa 1 September 2020 20: 06
    +1
    Finora, non vedo la ragione principale per l'inizio di nessuna delle guerre, la cosa principale è la pressione interna sulle élite da parte delle persone che abitano questi paesi, finora non esiste una cosa del genere. La guerra è un bastone, potrebbe arrivare una risposta che metterà fine alle ex élite. Erdogan si sente abbastanza fiducioso a capo della Turchia, non inizierà una guerra in queste condizioni. Xi Jinping non molto tempo fa è diventato il capo della RPC a vita, non ha bisogno di iniziare una guerra ed è probabile che vedrà l'esercito americano tra i suoi avversari. L'autore ha descritto bene i problemi della geografia dell'Egitto, non c'è bisogno di ripetermi, anche se solo per l'élite egiziana, la guerra può essere una buona via d'uscita per rimanere al potere, lì non sono molto forti.
  12. Vitaly Dino-Zavro Офлайн Vitaly Dino-Zavro
    Vitaly Dino-Zavro (Vitaly Dino-Zavro) 1 September 2020 22: 25
    0
    Mi hanno parlato della Cina. Si scopre che ci sono ancora stazioni radio che trasmettono in Estremo Oriente e Nord. È divertente e ho poca fiducia. Là i programmi iniziano così. Ciao, residenti nei territori temporaneamente occupati.
  13. marciz Офлайн marciz
    marciz (Stas) 3 September 2020 01: 04
    0
    Si scateneranno come una guerra, ei cinesi si precipiteranno in Estremo Oriente, creando una catastrofe umanitaria, e la Russia non può farcela, i "rifugiati" sono stupidamente 50.000.000 e questo è tutto - l'Estremo Oriente è cinese !!!!! giorno !!! E in questo momento, come al solito nella storia, invece, inizierà l'espropriazione della regione di Kaliningrad, e se divamperà anche il Caucaso, l'Ucraina risorgerà !!!!
    E le forze missilistiche strategiche non bombarderanno il loro territorio !!!
    E non c'è nessuno con cui combattere in Russia, solo 120.000.000 di abitanti (circa) !!!!!!
    È allora che ricorderai come hanno avvelenato le persone con la droga per intere generazioni, mettendosi un ago e altre droghe, come i poliziotti hanno approfittato del dolore umano !!!!!
    E noi, filo-russi, siamo già pochi, perché stiamo invecchiando ((traditi dalla Russia in Ucraina !!!
    Non avete pensato con la vostra testa, sciocchi !!!!
  14. macsim.mysl Офлайн macsim.mysl
    macsim.mysl (Macsim MYSL) 4 September 2020 21: 03
    0
    Non solo gli americani non combatteranno per alcuni cinesi, ma non blateranno nemmeno se la Russia entrerà negli stati baltici. Gli americani fanno davvero qualcosa, ma sicuramente non moriranno per il bene di alcune persone lasciate loro.
  15. tasso Офлайн tasso
    tasso (Dmitry) 10 September 2020 14: 45
    0
    La guerra è iniziata, la guerra è la strada!