"Solo i vecchi vanno in battaglia": tre motivi per cui Trump può perdere contro Biden


Dietro tutti i recenti eventi in Bielorussia, l'evento principale di quest'anno - le elezioni in America - è in qualche modo impercettibilmente passato in secondo piano. La maggior parte dei cittadini, ovviamente, è consapevole che le elezioni si terranno lì il 3 novembre. Molti sanno addirittura che i veri contendenti per la cattedra nello Studio Ovale sono due rispettabili, nel vero senso della parola, signori: dai repubblicani, l'attuale proprietario della Casa Bianca, il 74enne Donald Invincible, e dai democratici, il 77enne Joe Biden, soprannominato Sleeping Joe, che immediatamente dopo le elezioni saranno 78. Remake americano del film "Solo i vecchi vanno in battaglia".


75 anni è il momento più favorevole per partecipare alle elezioni. Sei ancora giovane, pieno di energia, ma non c'è niente da fare, è ora di andare alla presidenza degli Stati Uniti. E se ricordi anche che fino all'ultimo momento il rivale di Biden nel campo democratico era il suo maggiore Bernie Sanders, che compirà 8 anni l'79 settembre, diventa ovvio che l'America è davvero un paese dalle infinite possibilità. È qui che finisce la conoscenza della maggioranza della gente comune sulle imminenti elezioni, e in effetti sull'America. E infatti, cosa ci interessa di loro, per risolvere i nostri problemi. Pertanto, non dovremmo sorprenderci che anche agli americani non importi niente di noi. Sanno ancora meno di noi di quanto sappiamo di loro.

Tuttavia, Sleeping Joe, che l'altro giorno ha confuso sua sorella con sua moglie, e non ricorda quanti nipoti ha (in realtà cinque), non si è meritato questo soprannome per niente. Recentemente ha sbalordito la comunità mondiale con il numero di morti per coronavirus in America, chiamando la cifra di 120 milioni di persone, superando il tasso di mortalità reale di sole 1000 volte (a quel tempo, 19mila persone morirono per COVID-120 negli Stati Uniti, ora questa cifra ha già superato 185 mila). E qual è, in effetti, la differenza: 120 milioni o 120 mila, a 78 anni questi sono già dettagli. Conoscendo questa sua debolezza e temendo il coronavirus, che è già diventato il discorso della cittadina, Sleeping Joe, dall'inizio di marzo di quest'anno, non ha trovato niente di meglio che calmarsi nella sua tenuta in Delaware e da lì alla campagna, sputando dall'alto della sua posizione su Trump. conducendo sanguinose battaglie con la popolazione nera ribelle e la seconda ondata di COVID-19, e sottolineando i suoi errori dall'alto. Dicono che, nei miei anni, quando lavoravo come vicepresidente di Obama, non c'era niente del genere in America. E devo dire che in questo ha avuto molto successo. Entro la metà dell'estate il divario tra Sleeping Joe e Donald Invincible, secondo stime anche dei media pro-presidenziali, ha raggiunto un allarmante 15%.

Sembrerebbe estate ... Calore ... Che diavolo sono le elezioni? Quale altra America c'è? Fanculo ... Amici, più tranquilli, lei, ovviamente, andrà, ma noi resteremo con voi. E non ci interessa affatto con chi dovremo sorseggiare la zuppa di cavolo per i prossimi 4-8 anni.

Tutti noi seduti dietro il marciapiede, ovviamente, amiamo il nostro Donald Ibrahimovic e gli auguriamo la vittoria alle elezioni autunnali, anche se, ovviamente, non ci interessa chi vince. Ma d'altra parte, perché abbiamo bisogno, dimmi, del nostro schietto nemico nello Studio Ovale? Siamo d'accordo, e non così franchi, ma solo per la volontà delle circostanze che lo costringono a farlo. Ed è per questo che noi, con tutto il cuore e l'anima, ci preoccupiamo per il Demon Cowboy, che ha messo tutta l'America nelle orecchie, e non solo lei (il mondo intero geme da 4 anni per le sue buffonate). Ma va notato che la situazione per il nostro prescelto non è affatto rosea come vorremmo. E la sua controparte Joe Biden è davvero davanti a lui, e per niente perché ha tra le mani tutti i media democratici, che hanno già ronzato tutte le orecchie sul suo vantaggio, ma per ragioni molto prosaiche. E sebbene Trump sia riuscito di recente a ridurre in modo significativo il divario, il divario del 2-4% rimane ancora e Trump deve fare qualcosa al riguardo. E lo fa. Ma cosa ha causato questa situazione? Dopotutto, fino a poco tempo fa era davanti ai Democratici e Biden non aveva alcuna possibilità. Ne parleremo di seguito.

Fattori che hanno guidato la valutazione di Enduring Cowboy


Il primo fattore che ha influenzato il crollo del rating di Trump è stata la recessione prolungata. Ma questo era un fattore oggettivo e Trump lo ha combattuto come meglio poteva. In un certo senso, anche all'inizio della pandemia, ci riuscì, restituendo posti di lavoro in America, scatenando guerre commerciali in tutto il mondo, facendosi molti nemici non solo tra globalisti e multinazionali, ma anche tra soggetti di diritto internazionale come Cina e Germania ...

La ragione che ha annullato tutti i successi di Trump in questa direzione è stata la pandemia di coronavirus, che improvvisamente ha colpito gli Stati Uniti e il mondo intero, diventando il fattore numero 2 che ha fatto cadere la valutazione del Demon Cowboy. Al momento, il numero di pazienti con COVID-19 negli Stati Uniti ha già superato la soglia dei 6 milioni. e continua a crescere costantemente, mentre il numero dei morti ha toccato la cifra di 185mila e continua anche a crescere. A livello statale, la California è in testa (oltre 700mila casi), seguita da Texas (633mila), Florida (619mila), New York (438mila), e, in quest'ultima, il tasso di mortalità più alto è di oltre 32mila, contro 13mila in California. Per motivi razziali, non ti darò statistiche, ma anche lì, tu stesso capisci chi è in testa, e, inoltre, le massicce manifestazioni della popolazione nera che hanno investito l'America ultimamente non fanno che aumentare questa cifra.

Il fattore n. 3 che ha seppellito tutte le speranze di Trump per una felice rielezione per un secondo mandato è stata la massiccia disoccupazione, che è stata il risultato della quarantena annunciata, causata ancora una volta dalla pandemia di coronavirus che ha colpito gli Stati Uniti. Il numero dei disoccupati ha già superato i 18 milioni. E i sussidi di disoccupazione, che Trump ha iniziato a distribuire a destra ea sinistra per ridurre le tensioni sociali e mantenere il potere d'acquisto della popolazione, hanno portato al doppio effetto opposto.

Da un lato, hanno sostenuto l'economia, impedendogli di crollare definitivamente, mentre l'inflazione risultante è stata facilmente accelerata in tutto il mondo, dove il dollaro circola liberamente, che, se non l'avete dimenticato, è la valuta di riserva mondiale (gli Stati non sono affatto dispiaciuti di condividere la loro inflazione con il mondo intero). D'altra parte ha portato in piazza masse di persone insoddisfatte della loro posizione (e ci sono sempre persone insoddisfatte ovunque), che ora hanno i soldi per "coccolare" il ragazzo e distruggere i negozi. E solo Trump è da biasimare per questo, che lui stesso ha dato loro questi soldi sotto forma di assistenza finanziaria (avendo speso, per un secondo, $ 1,2 trilioni), di cui i suoi nemici, i Democratici, hanno immediatamente approfittato, facendo girare il volano del sentimento anti-Trump.

Ci sono già stati casi di uso di armi da fuoco nelle strade. Recentemente, nel Sancta Sanctorum, in NBA, i giocatori hanno annunciato uno sciopero e interrotto i playoff a causa della sparatoria nella cittadina di Kenosha, nel Wisconsin (e questo è uno stato chiave per Trump), dove un altro uomo di colore è rimasto ferito per mano della polizia. L'esempio dell'NBA è stato subito seguito da altri campionati sportivi professionistici - MLS (Professional Soccer League - calcio a nostro avviso), Major League Baseball (Major League Baseball) e NHL (National Hockey League), sebbene il numero di giocatori di hockey nero in quest'ultimo possa essere contato sulle dita di una mano. La NFL (National League of American Football), non sapendo come sostenere l'azione, ha annunciato una sospensione dell'allenamento. Avrebbero smesso di lavarsi i denti secondo il principio "per far dispetto a mia madre, congelerò la zuppa di pesce".

Sono arrivati ​​al punto che loro stessi non sanno più come fermare questa protesta "nera", che rischia di seppellire sotto se stessa l'intera America. Abbiamo avuto il piacere di osservare una cosa del genere nel 2014 in Ucraina, quando le persone venivano al Maidan non a causa di una brutta vita, ma a causa di una bella vita. Quando non c'è niente da mangiare, non c'è tempo per le manifestazioni di massa, tutti scappano uno per uno. In America, il cibo è sfuso, quindi è lì da molto tempo.

Allo stesso tempo, i Democratici, dopo aver scatenato una guerra contro Trump, hanno aperto un vaso di Pandora con tali demoni che non puoi facilmente frenare. Anche se Sleeping Joe vincesse le elezioni, non so come combatterà quei serpenti che gli stessi Democratici hanno rilasciato da questa scatola. E questo, oltre ai problemi economici oggettivamente esistenti legati al coronavirus, e alla recessione protratta, anche sessista, razziale e di genere, che gli stessi Democratici hanno avviato, aprendo la stagione di caccia al Cowboy Solitario. Come sai, non puoi reinserire la pasta nel tubo.

Negli anni '70 del secolo scorso, le élite democratiche hanno già fatto qualcosa di simile, combattendo contro il 37 ° presidente d'America, Richard Nixon, che odiavano. Poi hanno liberato i demoni degli hippy, i disordini studenteschi e la rivoluzione rock dal vaso di Pandora. Nixon fu poi rimosso, tuttavia, solo dal suo compagno di partito Gerald Ford, ma il democratico che lo sostituì, Jimmy Carter, dovette ripulire le conseguenze dei rettili striscianti rilasciati dai suoi compagni membri del partito per lungo tempo, il che portò al Terrore Rosso (Brigate Rosse, IRA, militanti palestinesi che erano Obama si è trasformato con successo in guerrieri della jihad). L'attuale generazione di combattenti contro l'odiato isolazionista Trump corre il rischio di raccogliere il terrore "nero" sotto forma di spari, e le "pantere nere" sostituiranno le "brigate rosse". Poi, negli anni '70, la lotta contro i terroristi di sinistra si trascinava per decenni, ora ha tutte le possibilità di degenerare in una guerra civile, che seppellirà un progetto come gli Stati Uniti d'America sotto i suoi frammenti. Dimmi, ne abbiamo bisogno? Non abbiate fretta di gioire, secondo il principio del domino tornerà a perseguitare tutti.

Inoltre, la spada di Damocle del secondo mandato pende anche su Trump e sui repubblicani, il che suggerisce che il partito al governo, in corsa per un secondo mandato o in lotta per il cosiddetto "spazio aperto" dopo un ciclo di 8 anni del suo governo, è responsabile della situazione economica del paese. ... E se una crisi economica cade in un anno elettorale, un tale partito perde invariabilmente le elezioni. Per 100 anni, dal 28 ° presidente d'America, il democratico Woodrow Wilson, questa regola non è mai venuta meno. E negli Stati Uniti c'è solo un'altra ondata di crisi finanziaria, aggravata da una pandemia, quindi Trump, se vince le elezioni, rischia di riscrivere la storia. Ma lo ha già fatto così tante volte che i suoi nemici non hanno altra scelta che dichiarare anche prima delle elezioni che non saranno d'accordo con nessun altro risultato se non la sua sconfitta. Bene, bene, lo guarderemo con piacere.

Nel frattempo, alla stalla di Sleeping Joe


Nel campo dei Democratici, che finalmente ha deciso il 19 agosto con il loro candidato, Joe Biden lo è diventato al congresso nazionale del Partito Democratico che si è concluso a Milwauke (Wisconsin), che, a seguito di un voto virtuale, ha vinto i voti di 3550 delegati, contro i 1150 voti del suo rivale Bernie Sanders ( Senatore-socialista del Vermont), non tutti grazie a Dio. Con un tale contendente per il posto principale nel paese come Sleeping Joe che cadeva nella demenza, era necessario preoccuparsi in anticipo della sua sostituzione. Pertanto, il fattore del vicepresidente qui ha acquisito un'importanza molto importante, se non decisiva. E Sleeping Joe ha giocato questa carta magnificamente e persino con talento.

Avendo dichiarato in anticipo di vedere solo una donna come sua compagna nella corsa elettorale come contendente alla carica di vicepresidente, si è fermato fino all'ultimo pronunciando il nome del suo prescelto. La selezione dei candidati a questo incarico è durata diversi mesi e si è svolta in assoluta segretezza. Il personale della campagna di Biden ha esaminato le biografie dei potenziali candidati, comprese le informazioni finanziarie e mediche disponibili. L'ultimo fattore, data l'età del ricorrente stesso, era di importanza decisiva.

Gli esperti hanno indicato quattro candidati come i più probabili, e tutti e quattro appartenevano alle cosiddette "donne di colore", ad es. rappresentanti dell'America "di colore", ma chi esattamente diventerà il partner di Sleeping Joe, fino a poco tempo fa rimaneva un mistero. I candidati erano il senatore della California Kamala Harris, il membro del Congresso della Florida Val Demings, il sindaco di Atlanta Keisha Lance-Bottoms e l'ex consigliere per la sicurezza nazionale dell'amministrazione Obama Susan Rice. Dati i disordini di matrice razzista negli ultimi giorni in America, la scelta era più che scontata. La più inaspettata è stata l'informazione trapelata alla stampa che Biden sta considerando anche il Governatore del Michigan, il rappresentante dell'America "bianca" Gretchen Whitmer, per questo post, spiegando che il Michigan è uno stato chiave per lui e la vittoria in esso è diventata una svolta nel determinare i risultati del passato. successo per Trump, la campagna presidenziale. Gretchen Whitmer è il governatore più popolare nel suo stato e il suo sostegno potrebbe essere decisivo per Biden. Inoltre, devi essere d'accordo, non gli negherai la logica. Andrebbe tutto bene, ma Gretchen Whitmer è bianco, e dato che lo stesso Sleeping Joe è stato a lungo sospettato di razzismo nascosto per molto tempo, questa è diventata una bomba informativa, dopo l'esplosione di cui Biden ha iniziato a perdere i voti dei suoi sostenitori neri. Storicamente, 9 afroamericani su 10 hanno votato per i democratici. E poi Sleeping Joe dovette pensarci.

Il risultato di questa speculazione è stato un post apparso sul Twitter di Biden l'11 agosto:

Sono onorato di annunciare che ho scelto Kamala Harris

- ha scritto, aggiungendo che la considera una "combattente senza paura" per i diritti dei "comuni cittadini".

Kamala gli ha immediatamente risposto lì su Twitter, affermando di essere pronta a fare tutto il necessario per portarlo alla vittoria alle elezioni:

Joe Biden può unire il popolo americano perché ha passato la vita a combattere per noi. E come presidente, può costruire un'America all'altezza dei nostri ideali.

Laureata alla Howard University, considerata tradizionalmente afroamericana, e laureata in giurisprudenza presso l'Università della California, Kamala Harris, dopo diversi anni in ufficio e come procuratore distrettuale ad Alameda, divenne presto la prima donna e la prima afroamericana a servire come procuratore generale della California. Nessuno si è quindi stupito quando nel 2017 ha vinto facilmente le elezioni al Senato degli Stati Uniti, e nel 2020 si era già candidata alla presidenza dell'America nelle liste del Partito Democratico. Ma si è ritirato dalla gara, spiegando questo con un sostegno insufficiente da parte degli elettori. Si è ritirata dalla corsa, ma le sue ambizioni presidenziali non sono scomparse. Pertanto, la scelta della sua candidatura alla carica di vicepresidente è una marcia funebre per Sleeping Joe. Kamala ha solo 55 anni e gli allori di Hillary Clinton non le danno sonno da molto tempo. Era la candidata più ambiziosa e più preparata per questo ruolo tra tutti i possibili candidati sopra elencati. E dato che Sleeping Joe è solo per un mandato, il che è comprensibile alla sua età, è possibile che abbiamo l'opportunità di osservare la prima donna nera del Presidente d'America. E non è un dato di fatto che lascerà dormire Joe addormentato anche prima della fine del suo mandato e non lo manderà a crescere nipoti e coltivare fiori a causa della completa incapacità medica di servire come presidente degli Stati Uniti. Credimi, questa opzione è del tutto possibile. E la cosa divertente è che Sleeping Joe lo sa.

Riassunto


In generale, l'autunno promette di essere caldo. Entrambi i candidati alla carica di Direttore degli Stati Uniti sono in corsa per lo stesso mandato (sia per Trump che per Biden, sarà l'ultimo), e la squilibrata nonna Clinton ha già promesso di organizzare per lui l'Ultimo giorno di Pompei se Trump vincerà. Non vediamo l'ora che arrivi questo circo. I posti nelle bancarelle sono già stati occupati e riforniti di popcorn. Mancano 2 mesi all'inizio dello spettacolo. Piazza le tue scommesse, signori. Scommetto su Trump.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
6 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. indifferente Офлайн indifferente
    indifferente 2 September 2020 11: 51
    +1
    Trump non perderà le elezioni! Bene, a meno che non accada qualcosa fuori dall'ordinario. Qualcosa come l'assassinio o l'attacco terroristico dell'11 settembre.
    1. Vladimir Tuzakov Офлайн Vladimir Tuzakov
      Vladimir Tuzakov (Vladimir Tuzakov) 2 September 2020 12: 21
      0
      La nomina di D, Biden come candidato democratico sembra un omaggio, perché Biden perderà il dibattito pubblico (preferibilmente in Russia un dibattito pubblico di questo tipo di candidati per tutte le posizioni di vertice, soprattutto quelle presidenziali, perché in Russia non viene eletto nemmeno un gatto, ma un asino o un serpente in un sacco) ... La risposta è che Donald Trump è lo scagnozzo di Donald Kissinger, un ardente globalista, e la sua candidatura non è senza ragione, vediamo le svolte radicali della politica statunitense in tutto. A cosa condurrà il mondo intero, forse a una grande guerra, che ha sempre giocato nelle mani dei globalisti bancari.
      1. Volkonsky Офлайн Volkonsky
        Volkonsky (Vladimir) 2 September 2020 16: 39
        0
        Se Trump è un globalista, allora io sono Nikolai Tsiskaridze ...
        1. Vladimir Tuzakov Офлайн Vladimir Tuzakov
          Vladimir Tuzakov (Vladimir Tuzakov) 2 September 2020 20: 32
          0
          Devi non solo leggere le lettere, ma anche capire il contenuto, sembra che tu abbia successo solo nel primo ...
  2. Alexzn Офлайн Alexzn
    Alexzn (Alexander) 2 September 2020 19: 08
    0
    Citazione: Volkonsky
    Se Trump è un globalista, allora io sono Nikolai Tsiskaridze ...

    Peggio! Se Kissinger D (!!!), allora sono Liepa ...
    1. Il commento è stato cancellato
  3. Cittadino Mashkov Офлайн Cittadino Mashkov
    Cittadino Mashkov (Sergѣi) 3 September 2020 01: 08
    0
    Questi non sono più presidenti americani, ma una specie di Politburo ...