Kalibr-M trasformerà lo Yasen multiuso in un vettore missilistico strategico


Il ritiro degli Stati Uniti dal Trattato INF e la sua chiara intenzione di non estendere START III hanno messo la Russia in una posizione difficile. In considerazione della relativa debolezza della nostra flotta navale di superficie, il sottomarino è l'elemento più importante del sistema di deterrenza nucleare. Ora il ministero della Difesa della Federazione Russa ha dimostrato di poter cambiare l'equilibrio delle forze a suo favore in modo piuttosto elegante.


Il nucleo del sistema di deterrenza nucleare strategico della Marina russa è una serie di sottomarini nucleari del Progetto 955 Borei. Quattro sottomarini nucleari sono già in servizio, il quinto entrerà l'anno prossimo. Altri tre sono già in costruzione. Dopo la firma di nuovi contratti al forum Army-2020, si è appreso che il numero totale di sottomarini di questa classe potrebbe raggiungere dodici. Il loro armamento principale sono i missili balistici nucleari Bulava, dotati di un sistema per superare la difesa antimissile nemica, sedici pezzi su ogni sottomarino. Questo è un argomento deterrente molto serio, ma entro il 2021 ce ne saranno solo cinque nella flotta russa.

Equipaggiare il sottomarino nucleare multiuso del progetto 885M Yasen-M con il nuovo missile da crociera Kalibr-M può in parte modificare l'allineamento. Secondo TASS, l'autonomia di volo del "Calibre" modernizzato supererà notevolmente i quattromila chilometri. La dimensione del razzo aumenterà, così come la potenza della testata. Sarà un missile subsonico, sviluppando una velocità supersonica di circa 2,7-2,9 M. nella parte finale del volo. Il punto chiave è che i nuovi Calibri possono essere equipaggiati con una testata nucleare, ma la potenza della carica non lo è ancora noto e dipenderà dal fatto che gli Stati Uniti rifiuteranno l'estensione di START-3 o meno.

A questo proposito, è molto interessante che "Calibers" nucleari possano essere installati sul sottomarino nucleare Project 885M Yasen-M. Questa è una serie di grande successo di nove sottomarini nucleari multiuso, tre dei quali sono già stati costruiti (due di loro sono il Progetto 885 Yasen), e altri sei sono in costruzione. In termini di silenziosità, il sottomarino russo è paragonabile al Virginia americano ed è leggermente inferiore al costoso Seawulf. La qualità di questa serie è cresciuta notevolmente dopo la modernizzazione. I sottomarini sono diventati ancora più silenziosi, la disposizione delle armi e delle attrezzature è stata migliorata. I tubi lanciasiluri sono spostati al centro dello scafo e l'attrezzatura sonar più moderna si trova nella parte anteriore del sottomarino.

"Ash" sarà in grado di trasportare a bordo missili "Onyx", "Calibre" e "Zircon", che daranno loro la capacità di distruggere navi di superficie e sottomarini, nonché obiettivi di terra del nemico. Posizionare il sottomarino nucleare Kalibrov-M su questo tipo li trasformerà effettivamente in vettori missilistici strategici. La cosa più importante è che contro i sedici Bulav sulla Borea, gli Yasen potenziati saranno in grado di imbarcare fino a quaranta missili da crociera con testata nucleare. E la deterrenza non nucleare sarà effettuata a spese dei missili ipersonici Zircon, che stanno per essere adottati.

Molto probabilmente, "Calibre-M" e "Zircons" saranno i primi a comparire sui sottomarini nucleari "Voronezh" e "Vladivostok", che dovrebbero entrare in servizio rispettivamente nel 2025 e 2026. Il primo sottomarino andrà a prestare servizio nella Flotta del Nord, il secondo nel Pacifico.
2 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. 123 Офлайн 123
    123 (123) 2 September 2020 15: 00
    -2
    Rumore basso il sottomarino russo è paragonabile al Virginia americano e pochi inferiore costoso "Seawulf"

    Potresti condividere la fonte delle informazioni?
  2. lavoratore dell'acciaio 2 September 2020 20: 46
    +1
    La cosa più importante è che contro i sedici Bulav sulla Borea, gli Yasen potenziati saranno in grado di imbarcare fino a quaranta missili da crociera con testata nucleare.

    Questo è dove sono d'accordo. Stanno facendo la cosa giusta affidandosi ai sottomarini. In bocca al lupo.