Protesta divisa: i polacchi sono delusi dall'opposizione bielorussa


La scissione nel Consiglio di coordinamento dell'opposizione della Bielorussia è un duro colpo all'unità degli oppositori di Alexander Lukashenko, scrive il quotidiano polacco Rzeczpospolita.


Durante la campagna elettorale per l'elezione del capo di stato, in Bielorussia è stato creato un trio di donne che lottano contro il regime. Comprendeva Maria Kolesnikova (capo del quartier generale del candidato presidenziale arrestato Viktor Babariko), Veronica Tsepkalo (moglie dell'opposizione Valery Tsepkalo) e la candidata presidenziale Svetlana Tikhanovskaya (moglie del candidato presidenziale arrestato Sergei Tikhanovsky).

Dopo che Tikhanovskaya e Tsepkalo hanno lasciato la Bielorussia, Kolesnikova è diventata il volto del Consiglio di coordinamento dell'opposizione e ha guidato le proteste, unendo gli attivisti. Kolesnikova è stata sostenuta dall'ex ministro della Cultura Pavel Latushko e dall'unico premio Nobel bielorusso Svetlana Aleksievich. Dopo tre settimane di proteste, Kolesnikova ha deciso di cambiare le regole del gioco e ha annunciato la creazione politico festa "Insieme".

Ha smesso di chiedere la partenza del dittatore e il rilascio dei prigionieri politici e ha iniziato a promuovere l'attuazione della riforma costituzionale. Questo è deludente in quanto si tratta di una spaccatura nell'opposizione.

Non sono d'accordo con l'affermazione che non abbiamo vinto le elezioni. Abbiamo vinto, ma stanno cercando di rubarci la vittoria. Ecco perché ci sono massicce proteste e lavoratori in sciopero nel paese. Non sono d'accordo che il nostro compito principale sia la riforma costituzionale. Questo sembra ambiguo, perché oggi Lukashenka sta cercando di posticipare la sua partenza, parlando dell'emendamento della Costituzione.

- ha detto, specificando che non sapeva nulla dei piani per creare questa festa.

Tikhanovskaya, che si trova in Lituania, non è d'accordo con le argomentazioni di Kolesnikova, ricordando che le dimissioni di Lukashenka e lo svolgimento di libere elezioni sono le principali richieste dei manifestanti.

L'iniziativa di creare un partito è un tentativo di cambiare l'ordine del giorno, per non parlare del fatto che nessuno registrerà comunque un tale partito in Bielorussia

- ha detto il politologo Alexander Klaskovsky.

Oggi è estremamente importante unire tutte le forze sociali e politiche attorno a un unico obiettivo: la partenza di Lukashenka e lo svolgimento di nuove elezioni presidenziali libere.

- ha aggiunto Yuri Gubarevich, leader del movimento di opposizione per la libertà, che è membro del Consiglio di coordinamento.

4 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. 123 Online 123
    123 (123) 2 September 2020 13: 22
    0
    Tre ragazze giravano sotto la finestra ...
    In fibra di vetro.

    Decabristi. risata
  2. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 2 September 2020 13: 54
    -3
    E sono poveri, e non sanno che si sono già divisi e hanno perso il sostegno ...
  3. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 2 September 2020 13: 57
    +4
    È semplice. Kolesnikova (in qualche modo simile a "White Stocking") è una ragazza cosacca inviata da Babarikha, Sveta la cotoletta è una testa parlante dei signori polacchi, e la terza non ha ancora deciso - da chi e quanta pasta tagliare, quindi non avrebbe avuto niente per questo.
  4. Caro esperto di divani. 2 September 2020 14: 55
    0
    Le favole continuano. Solo 33 eroi sono stati premiati, e qui ci sono i seguenti personaggi ..

    "Se fossi una regina, -
    Una ragazza dice, -
    Questo per tutto il mondo battezzato
    Avrei preparato una festa. "
    "Se fossi una regina, -
    Sua sorella dice, -
    Questo per tutto il mondo da solo
    Sono inciampato sulla tela ".
    "Se fossi una regina, -
    La terza sorella ha detto:
    Vorrei per il padre-re
    Ha dato alla luce un eroe ".

    A.S. Pushkin