La Russia ha bisogno di Power of Siberia-2?


Gazprom lancia un altro megaprogetto. Secondo Alexei Miller, la società statale costruirà il gasdotto Power of Siberia-2, attraverso il quale intende fornire alla Cina fino a 50 miliardi di metri cubi di gas all'anno. Considerando i problemi esistenti con le consegne tramite Power of Siberia-1 e il fatto che non esiste un contratto con Pechino per il secondo gasdotto e non è previsto nel prossimo futuro, l'ottimismo del top manager solleva interrogativi.


Il potere della Siberia-2 è quello di collegare i campi della Siberia occidentale con le regioni occidentali della Cina con un tubo lungo 6700 chilometri. La Mongolia fungerà da paese di transito. La capacità stimata del gasdotto è stimata in 50 miliardi di metri cubi all'anno e il costo di costruzione è fino a 13,6 miliardi di dollari. Poiché le forniture all'Europa provengono dalla stessa base di risorse, in alcuni media nazionali questa dichiarazione viene presentata come una minaccia per lasciare l'UE senza gas. La realtà sembra leggermente diversa.

Il fatto è che questa misura da parte del monopolista sembra forzata. La quota di Gazprom nei mercati tedesco e turco, che sono più grandi per questo, è in costante diminuzione e Ankara potrebbe persino diventare un concorrente dopo aver scoperto grandi riserve di gas sulla sua piattaforma offshore. A causa della situazione macroeconomica unica, il prezzo del GNL è diminuito drasticamente ed è più economico per gli acquirenti rispetto al gasdotto russo. Molti nuovi terminali GNL sono stati costruiti in Europa. Bruxelles sta preparando la cosiddetta "carbon tax", dopo la cui introduzione i prodotti "Gazprom" diventeranno ancora meno competitivi. Allo stesso tempo, la leadership dell'UE avverte esplicitamente che tra trent'anni intende abbandonare completamente l'uso dei combustibili fossili.

In generale, le tendenze sono, per usare un eufemismo, sfavorevoli. A medio termine, il monopolista semplicemente non avrà un posto dove mettere il suo gas dalle viscere della Siberia occidentale, e i guadagni in valuta estera non verranno dal nulla. Nel 2014 è stato annunciato il famigerato "perno a est". Si presumeva che il mercato cinese in crescita potesse, se non sostituire quello europeo, diversificare significativamente i rischi. Ma è andata diversamente. Il gasdotto Power of Siberia, che è stato lanciato con clamore, non è in grado di raggiungere la piena capacità. A maggio, sono trapelate informazioni alla stampa russa secondo cui le riserve reali dei suoi depositi di risorse si sono rivelate altamente sovrastimate e durante lo sviluppo sono state autorizzate tecnologico errore.

Al momento, la versione più popolare dell'attivazione di Power of Siberia-2 è la necessità di tappare questo buco a scapito dei campi ben studiati della Siberia occidentale. Si presume che verrà costruito un ponte tra i due gasdotti. Non c'è bisogno speciale in questo progetto, a parte l'urgente necessità per i vertici dell'ente statale di coprire un posto per sé a scapito del budget. La Cina è felice di acquistare GNL più economico, gas per gasdotti di pompaggio dal Turkmenistan e sta attivamente sviluppando i propri campi. A proposito, Pechino è la proprietaria delle più grandi riserve mondiali di gas di scisto. Sì, sono difficili da recuperare, ma il lavoro sulla creazione di tecnologie adeguate è in corso e il risultato prima o poi sarà ottenuto. Inoltre, il Celeste Impero sta diversificando le sue fonti energetiche attraverso quelle rinnovabili. Nel complesso, ciò significa che la direzione di Gazprom intende costruire un secondo gasdotto di riserva per i cinesi a scapito dei fondi di bilancio, il cui ritorno commerciale rimane una grande questione, poiché la RPC ha una posizione negoziale molto forte e sa come contrattare.

Tuttavia, c'è un rivestimento d'argento. Si ritiene che l'ente statale abbia deciso di avviare una vera gassificazione del proprio paese. Perdendo i mercati esteri, Gazprom passa al domestico. Infine, gli stessi russi potranno utilizzare il "carburante blu" russo. Ma siamo obiettivi, in futuro, tali investimenti significano un inevitabile aumento delle tariffe.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
12 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Jarilo Офлайн Jarilo
    Jarilo (Sergey) 4 September 2020 11: 29
    -2
    Gazprom è già indebitata, quali sono le forze della siberia 2. La prima non è stata ancora ripagata. Gazprom andrà presto sotto il martello.
  2. 123 Офлайн 123
    123 (123) 4 September 2020 11: 58
    +1
    E non hanno bisogno di costruire nulla, perché ci sono già molti problemi e nulla ripagherà per sempre. La diversificazione dei mercati è forzata, non l'hanno inventata, è stata la loro vita a crearli e i turchi l'hanno lanciata. Sì, ei cinesi impareranno presto a estrarre gas da ogni dove e praticamente per niente e non avranno bisogno del nostro gas, e se ne hanno bisogno, allora non il nostro, ma il gas gratuito d'oltremare. Sì, costruiscono tutto sui soldi guadagnati duramente dalle persone per gli astuti cinesi, non ci sarebbe modo di distribuire tutto a pensionati e giornalisti. E se gassificano anche il loro territorio, vogliono alzare le tariffe e togliere l'ultima pelle alla gente.
    Lo è generalmente assicurare quello che è successo?
    Sospetto che una donna delle pulizie di Gazprom abbia offeso l'autore da bambina con una scopa. strizzò l'occhio
    Semplicemente non c'è altra spiegazione per la schiumosa fanatica "Cartagine deve essere distrutta". richiesta
  3. Sergey Latyshev (Serge) 4 September 2020 14: 01
    0
    L'autore ha in parte ragione.
    Dobbiamo pensare strategicamente, come Gazprom, non il governo locale.

    Ciò che ottiene la società statale Gazprom: progetti, denaro, bonus, rendimenti azionari, posti di lavoro per funzionari governativi e lavoratori del gas.
    Cina: gasdotti e gasdotti di riserva.
    Russia (popolazione): aumento dei prezzi di gas e merci. Russia (élite) - la capacità di rubare gas, costruire dacie, palazzi, attaccare bambini sulla collina (come Arshukov, per esempio).
  4. 123 Офлайн 123
    123 (123) 4 September 2020 15: 16
    +1
    Ho capito perché provenissero così tante stridette. risata Sono troppo timidi per suonare la tromba su un altro peremog sull'Orda giurato dopo i sauditi. strizzò l'occhio

  5. King3214 Офлайн King3214
    King3214 (Sergio) 4 September 2020 15: 47
    +2
    Con il potere della Siberia, la Russia espande i suoi mercati di vendita e riduce la dipendenza da un acquirente grande, ma molto vile e ipocrita: l'UE.
  6. Oyo Sarkazmi Офлайн Oyo Sarkazmi
    Oyo Sarkazmi (Oo Sarcasmi) 4 September 2020 15: 54
    +1
    L'autore, beh, sei così poco acutopico. Il gas viene fornito alla Turchia da Iran, Azerbaigian e Russia. La quota della Russia - 29 miliardi di metri cubi all'anno - il 50% del consumo turco. Inoltre, Gazprom compensa prontamente l'irregolarità delle forniture dall'Iran.

    In alcuni periodi, i volumi giornalieri forniti tramite il gasdotto Blue Stream corrispondono al livello della sua capacità di progetto. Ciò è dovuto al fatto che la Turchia sta affrontando l'inadempimento degli obblighi sulle consegne dall'Iran e Gazprom, incontrando i suoi colleghi turchi a metà strada, compensa queste carenze. [14]

    E la Germania dipende per il 40% da Gazprom e l'Europa nel suo insieme - 33-36%. Quando si verificò un'esplosione nell'hub di Vienna, sia l'Italia che la Francia meridionale rimasero senza gas russo. Come ha detto il primo ministro italiano -

    va male senza il gas russo
    1. Natan Bruk Офлайн Natan Bruk
      Natan Bruk (Natan Bruk) 5 September 2020 06: 20
      -1
      Una volta era, oggi è tutto molto più triste. Quale 50%, cosa 40% chiede cosa sta succedendo oggi.
      1. Oyo Sarkazmi Офлайн Oyo Sarkazmi
        Oyo Sarkazmi (Oo Sarcasmi) 5 September 2020 08: 27
        +1
        Citazione: Natan Bruk
        chiedi cosa sta succedendo oggi.

        E chiedi cosa è successo al gas e al petrolio da allora, beh, almeno dal 2000. Il consumo di gas sta crescendo in tutto il mondo, ad eccezione dell'Ucraina.
        La situazione attuale è il risultato dell'aggiunta di due fattori: la possibilità di interrompere il transito attraverso l'Ucraina nel 2020 e il caldo inverno 2019-2020.
        La possibilità di interrompere il transito ha costretto l'Europa, anche in inverno, a fare scorta di gas al 95 per cento. Di conseguenza, nell'estate del 2020, non c'era semplicemente nessun posto dove importare gas. E, se la cenere di montagna non mente (il raccolto di sorbo è dovuto a un inverno rigido), il problema si risolverà durante l'inverno.
        1. Natan Bruk Офлайн Natan Bruk
          Natan Bruk (Natan Bruk) 5 September 2020 09: 50
          -1
          Oggi il consumo di gas è in forte calo. Non resta che guardare la cenere di montagna e sperare in un inverno rigido. Ebbene, come non sarà giustificato e ancora una volta non ci sarà davvero l'inverno?
  7. kriten Офлайн kriten
    kriten (Vladimir) 4 September 2020 17: 56
    0
    Il più redditizio per la gestione di Gazprom è la costruzione di condotte. Puoi rubare dal 50 al 70%. E quello che succederà dopo sono i problemi dello Stato. Questi avranno il loro.
  8. gorenina91 Офлайн gorenina91
    gorenina91 (Irina) 5 September 2020 17: 12
    +1
    - Io personalmente scrivo di Gazprom già da 1,5-2 anni ... - Cos'altro scrivere a riguardo ... questa Gazprom è caduta in quelle "trappole" di cui ho parlato tanto tempo fa ... - ha detto, parlato, pronunciato ...
    - E oggi non vale la pena fare affidamento sul fatto che

    Si ritiene che l'ente statale abbia deciso di avviare una vera gassificazione del proprio paese. Perdendo i mercati esteri, Gazprom passa al domestico. Infine, gli stessi russi potranno utilizzare il "carburante blu" russo.

    - Per questo, è necessaria una sola "sciocchezza" ... - Questo è perché i bolscevichi tornino al potere in Russia e proclamino ... - "Il potere sovietico più la gassificazione dell'intero paese" ... - Ma nient'altro ... - Perché Gazprom dovrebbe improvvisamente passare a ... a ... al "mercato interno" ??? - Inoltre, il prezzo del gas per la popolazione può essere ridotto ??? - Tutto questo ... - "das ist fantastish" ... - Al contrario ... - se Gazprom comincia a creare un'apparizione ... - a suscitare qualcosa con il mercato interno, allora solo per aumentare il prezzo del gas per consumo interno ... - Semplicemente non c'è altro ...
    - Sì, fichi con lui ... - con Gazprom ... - tutto è chiaro con lui ...
    - Ma personalmente, sono molto sorpreso ... - Perché tutto all'improvviso è così portato all'ostruzione di Gazprom ... - anche "copriscarpe" e poi ... ha iniziato a esprimere insoddisfazione per Gazprom ...
    - Gazprom oggi non è un problema così grande (o meglio, tutto è chiaro con esso) ... - E oggi c'è un problema molto più significativo ... - questo è NOVATEK ... - Oggi NOVATEK, usando una tale "distrazione" .. come Gazprom ha iniziato (e ha già iniziato molto tempo fa) la sua "attività" ...
    - E chi ci guida oggi con questo NOVATEK; e quali imprese e depositi russi e quali "co-fondatori" sono assegnati; e chi ha una vera partecipazione di controllo nelle loro mani ... - quali "complici di importazione" ??? - Questa è la nuova schiavitù in arrivo per la Russia ... - Qualcosa deve essere fatto e corretto qui ...
    - A Gazprom, flusso turco; SP-2; Il potere della Siberia e così via ... - questo è già ieri ... - Qui la Russia è volata al massimo e irrevocabilmente ... - Con questo devi solo accettare ... - Non c'è niente che tu possa fare al riguardo ... - "Che dire il carro cadde "...
    - Oggi dobbiamo convivere con i problemi di oggi ... - e risolverli ...
  9. kriten Офлайн kriten
    kriten (Vladimir) 11 September 2020 14: 53
    +1
    Il Cremlino, con la sua tromba mania, è stato notato su tutti i fronti: in tutti i mari e con la Cina. I saggi strateghi di Gazprom divennero miliardari e presentarono al paese enormi perdite.