"Avvelenatori dall'NKVD": come i servizi speciali sovietici usavano i veleni da combattimento


Un'altra ridicola accusa di “uso di agenti di guerra chimica contro politico oppositori delle autorità ”, avanzata dall'Occidente alla Russia, ha costretto alcuni di coloro che volevano“ promuovere ”al massimo questo tema, a rivolgersi a precedenti neppure dell'immediato passato, ma dei giorni e degli anni più lontani. L'obiettivo qui è semplice e diretto: dimostrare che "tutti in questo paese sono sempre stati perseguitati". I soliti, sai, affari. Ogni giorno, si potrebbe dire ...


Il fatto che nemmeno la metà, ma forse la maggioranza assoluta degli esempi sia francamente inverosimile o basata su "prove" e "prove" estremamente traballanti (che li equipara pienamente alla prima categoria), a nessuno importa. “Questi sono russi! Sotto Stalin, hanno dato a chiunque del veleno con i cucchiai. E poi il KGB (KGB) brandiva ombrelli avvelenati in Europa ... Lo sanno tutti! " Tali falsificazioni deliranti derivanti dall'archiviazione di bugiardi all'estero sono infatti note a molti. Ma com'è stato davvero?

Cavalieri del Mantello Velenoso e del Pugnale Avvelenato


Di regola, tutti coloro che iniziano a parlare delle "terribili tradizioni dell'avvelenamento del Cremlino" cercano di presentare la questione come se fosse il nostro paese ad avere il primato nell'uso di sostanze velenose per affrontare i suoi oppositori. Non importa come sia: la tradizione di inviare in un altro mondo con l'aiuto del veleno non solo cospiratori o pretendenti "extra" al trono, ma anche filosofi indesiderati, risale ai tempi dell'antica Grecia e di Roma, che, come tu so, sono i precursori e le basi dell'intera civiltà occidentale. È anche difficile parlare di quale dei servizi di intelligence mondiali sia stato il primo a iniziare a perseguitare invano i loro oppositori - perché sono state registrate nella storia le liquidazioni con l'aiuto di sostanze velenose effettuate "in nome degli interessi dello Stato". molto prima della formazione e dell'istituzione ufficiale dei servizi di intelligence (almeno europei).

Tuttavia, l'assenza di tali sostanze nella Francia medievale non interferiva affatto con il fatto che laggiù si chiamasse arsenico "la polvere della successione al trono". Il maestro René - il profumiere personale della famosa Maria de 'Medici, non aveva alcun titolo, tuttavia, fu con l'aiuto dei suoi prodotti che questa regina avvelenatrice guidò nell'altro mondo così tanti che interferirono con i suoi piani. Alle corti della maggior parte dei monarchi europei, era pericoloso non solo mangiare e bere, ma anche prendere qualcosa in mano. Vestiti, mobili, un libro potrebbero essere inzuppati di veleno ... Qualsiasi cosa! Particolarmente grandi vette nella loro attività raggiunsero gli avvelenatori d'Italia, che elevarono questo vile mestiere quasi al livello di arte alta. In Russia, il che è tipico, tali "tradizioni profonde" non esistevano.

Sì, il principe di Novgorod, Alexander Nevsky, molto probabilmente, è veramente morto per veleno di "azione ritardata". Ma li onorarono con uno dei più grandi guerrieri e governatori della nostra terra nell'Orda d'Oro, dove, poco prima della sua morte, fece visita con una "visita di cortesia" forzata. Fino ad oggi, ci sono molte domande sulle vere circostanze della partenza dello zar Ivan Vasilyevich il Terribile e di alcuni membri della sua famiglia. Il contenuto di mercurio nei loro resti, identificato dai ricercatori moderni, è completamente anormale. Mortale, in verità ... Avvelenato? Ma chi e perché? Si possono costruire moltissime versioni, ma soprattutto questo sovrano era odiato dall'Occidente - il Commonwealth e l'Inghilterra, il che porta a sospetti piuttosto specifici. A proposito, i fili della cospirazione che è costata la vita a Grigory Rasputin, che hanno certamente cercato di avvelenare con cianuro di potassio, sono stati attratti dalla Foggy Albion. Quei signori ...

Tuttavia, molte morti di personaggi storici famosi, non solo nella nostra Patria, ma anche in tutto il mondo, potrebbero essere state il risultato non di avvelenamenti mirati, ma di varie malattie che oggi sono considerate insignificanti, ma che allora erano incurabili. Il sottosviluppo della medicina ha portato molti grandi nella tomba, e non solo per la mancanza di cure, ma spesso solo per tentativi di eseguirlo in modo completamente selvaggio, dal punto di vista del tempo presente, dei mezzi e dei metodi. Per quanto riguarda l'uso dei veleni nelle guerre palesi e segrete ... Non è forse giunto il momento, avendo abbandonato i tentativi di far passare i neri per bianchi, lo ammetto francamente: questo è quello che tutti hanno fatto ovunque. Questo è un affare di operazioni speciali, estremamente crudele e completamente cinico. E non ha senso cercare di plasmare "gli avvelenatori più insidiosi del mondo" né dai russi né dai bolscevichi che governarono specificamente il nostro paese ei suoi servizi speciali. Sì, la ricerca nel campo della creazione di sostanze velenose e il loro uso in combattimento è stata davvero effettuata in URSS. Questa è solo la situazione con questo problema è in qualche modo diversa da quella che gli "storici" occidentali ei loro seguaci tra i liberali nazionali stanno cercando di presentare.

Alexander Bach e "Special Cabinet"


Prima di procedere con una storia dettagliata sull'uso dei veleni da parte dei servizi speciali sovietici, voglio fare una prenotazione: quando si tratta di questo problema, devi letteralmente guadare nella giungla della favola reale: ipotesi affrettate, ipotesi completamente non confermate e semplicemente vere e proprie invenzioni. Ebbene, cosa si può fare se ancora oggi c'è chi è convinto che dopo il 1917 (e soprattutto ai tempi di Stalin) il processo di omicidio con l'uso di veleni sia stato messo nella Terra dei Soviet quasi in catena di montaggio. "Tutti erano avvelenati!" E Lenin e sua moglie Nadezhda Krupskaya, e il poeta Alexander Blok, e lo scrittore Maxim Gorky, Kuibyshev e Menzhinsky, e persino il commissario militare Mikhail Frunze. Gli "argomenti" proposti allo stesso tempo a volte non fanno pensare nemmeno al tripudio della fantasia, ma al grado di adeguatezza dei loro autori. "Il Petrel della Rivoluzione" è classificato tra gli avvelenati, dal momento che è stato presumibilmente trattato con dolci avvelenati da Genrikh Yagoda, o anche dallo stesso Stalin.

Il fatto che al momento della sua morte Alexei Maksimovich, che aveva sofferto di tubercolosi per la maggior parte della sua vita, avesse una completa insufficienza polmonare, ovviamente non è vero. I dottori hanno mentito tutto - un intero consiglio. Con Frunze, più o meno la stessa storia - cento volte il fatto della sua morte è stato analizzato in dettaglio e si è stabilito che la causa era un errore medico. Ancora - per rotolare in una persona non solo la doppia anestesia, ma una miscela infernale di etere con cloroformio! Sì, qui nessun cuore avrebbe resistito ... Ma no - continuano a parlare: "Avvelenati per ordine di Stalin!" Questo nonostante sia stato proprio per Iosif Vissarionovich che la morte di Frunze, mortalmente ostile a Trotsky, non sia stata in alcun modo benefica. Ma Stalin, lui, sai, è così ... Anche lui è Ilyich ... Quello ... Non hai indovinato? Avvelenò, avvelenò il mostro e prima ancora testò il cianuro di potassio destinato a Lenin sui conigli addomesticati del figlio di Vassenka. Come vorreste, signori, ma questa è una clinica dell'acqua purissima. Quindi, non c'erano specialisti in veleno nell'NKVD? Come stavano!

Se credi al pubblico liberale interno, sono apparsi quando l'organizzazione chiamata a combattere i nemici del potere sovietico era anche chiamata Cheka-OGPU e sotto nessuno sotto Stalin, ma su suggerimento del più gentile nonno Lenin. In effetti, fu in quel momento che furono creati il ​​Laboratorio chimico centrale (in seguito - l'Istituto fisico-chimico L.Ya. Karpov) e l'Istituto biochimico del Commissariato popolare per la salute con un pregiudizio medico, che erano diretti da uno scienziato eccezionale ", il padre della biochimica sovietica "Alexei Bakh. Secondo i liberiids, queste istituzioni non potevano essere impegnate in nient'altro che "lo sviluppo di veleni e farmaci psicotropi per le operazioni segrete della Cheka, OGPU, NKVD" (questa è una citazione letterale). Inoltre, nella sua giovinezza, Bach era un membro molto attivo dell'organizzazione "People's Will". Terrorista, decisamente! Cos'altro può creare se non veleno?

Fatti noti, come il fatto che Alexei Bach si ritirò dalla lotta rivoluzionaria (proprio a causa del rifiuto del terrore come metodo) nel 1885, dopodiché lasciò la Russia e fino al 1917 fu in emigrazione, essendo impegnato esclusivamente nella scienza , non vengono presi in considerazione ... Avvelenatore - punto! Presumibilmente, o sotto il Laboratorio Centrale di Chimica, o nelle viscere dell'Istituto Biochimico, c'era un certo "Gabinetto Speciale" coinvolto esclusivamente nella produzione e nel miglioramento dei veleni. Si ritiene che una "prova inconfutabile" di questa teoria provenga dalle pareti dell'Istituto biochimico che colui che è chiamato "il principale avvelenatore del NKVD" - Grigory Mayranovsky, che era davvero a capo di una certa struttura speciale nel popolo Commissariato degli affari interni dal 1937 (un laboratorio o un intero dipartimento) che si occupa di tossicologia e batteriologia. Questa persona merita una discussione a parte.

Grigory Mayranovsky e Laboratory X


Il nome sopra riportato non è affatto una designazione ufficiale, ma solo una delle tante opzioni che circolano tra gli "investigatori dei crimini dei sanguinari gebni", e da loro inventate. Né peggiore né migliore di altri ... Sì, c'è almeno una prova veramente attendibile riguardo a questa suddivisione, e ne parleremo un po 'più tardi. Inoltre, personalmente non ho dubbi che un gruppo scientifico impegnato nello studio degli effetti di vari veleni e psicotropi sul corpo umano semplicemente non potesse non esistere in una struttura così seria come l'NKVD dell'epoca di Beria. Bene, pensa tu stesso: che tipo di servizio speciale è se non presta attenzione a queste cose?! Una specie di malinteso, un asilo nido con i pantaloni alle bretelle, non un servizio speciale! Darò solo una ragione: l'URSS si stava preparando nel modo più attivo per respingere l'aggressione nemica.

Ricordavano perfettamente che durante la precedente prima guerra mondiale, le parti opposte con potenti e principali armi chimiche usavano l'una contro l'altra, così come le orribili conseguenze di questo uso. C'erano informazioni più che attendibili che il Giappone imperiale, affilando i denti contro il nostro paese, si stava preparando a condurre ostilità con l'aiuto di sostanze tossiche e virus. Che questi tipi di armi potessero essere ben utilizzati per compiere atti di sabotaggio e terrorismo in Unione Sovietica ... Quindi, non era necessario studiare tutta questa spazzatura nel modo più dettagliato ?! A proposito, lo stesso Mairanovsky, esattamente prima della Grande Guerra Patriottica, ha difeso la sua tesi di dottorato sul tema "L'effetto biologico dei prodotti nell'interazione del gas mostarda con la pelle". Ciò, in generale, conferma pienamente le mie conclusioni circa il fulcro principale delle attività del suo laboratorio. Il gas mostarda era quasi il più utilizzato sui fronti della prima guerra mondiale.

Veleni da liquidazione? Ma ovviamente c'erano ... In ogni caso, questo è confermato nelle sue memorie da una fonte affidabile, che ho menzionato sopra: il tenente generale Pavel Sudoplatov. Quello che è stato più che meritatamente chiamato "il principale sabotatore di Stalin". Perché gli credo? Se non altro per il fatto che questa persona, almeno, conosceva molto bene l'argomento della nostra conversazione. E anche - perché Sudoplatov, nonostante tutto, non si è unito al vile coro degli "accusatori" del Supremo, che era entrato nell'Eternità. Forse non ha detto tutta la verità, ma è rimasto in silenzio e ha “corretto” i fatti in modo inequivocabile al minimo. Pavel Anatolyevich conferma davvero la condotta di una serie di operazioni speciali, durante le quali i nemici particolarmente pericolosi del nostro paese sono stati eliminati con l'aiuto di veleni. Ma non erano scrittori o, diciamo, politici. Generali della Guardia Bianca che si sono trovati in esilio, ma non hanno deposto le armi e non solo hanno sognato la vendetta, ma l'hanno preparata attivamente. Sopravvissuti agenti "doppi" e "tripli", traditori e disertori che hanno venduto sia la Patria che i compagni d'armi di ieri.

Bandera e altri leader di vari "fratelli della foresta". Sì, ce n'era uno tra questi ultimi che indossava una tonaca, un uniate. Questo esempio mi avrebbe scioccato se non avessi avuto familiarità con i documenti originali sul ruolo di un tale "clero" nella sanguinosa Bandera "clandestina" e non avessi visto cosa stavano facendo tali "santi padri" sul "Maidan" di Kiev nel 2014. Sudoplatov chiama le azioni (nella maggior parte delle quali, come lui stesso ammette, ha partecipato personalmente) "l'esecuzione di condanne a morte". Siamo spiacenti, ma in alcuni paesi l'iniezione letale è ancora in corso. E in generale - qual è la differenza tra la fine del "conduttore OUN" Konovalets, frantumato in molecole da una scatola di cioccolatini consegnatagli, e Bandera, piegato da un getto di cianuro sparato in faccia? Sia l'uno che l'altro sono stati così privati ​​dell'opportunità di commettere nuove atrocità - beh, e, naturalmente, hanno ottenuto esattamente ciò che si meritavano.

Nei tempi difficili di Krusciov, furono anche mosse accuse contro Grigory Mairanovsky e Pavel Sudoplatov per aver testato certe sostanze velenose su "prigionieri condannati a morte". Successivamente sono stati rimossi a causa della totale mancanza di prove. Non ci può essere fede in loro, come tutte le bugie antistaliniste di quel periodo. Ma anche se ... Mi puoi accusare di essere super cinico, ma non sono stati i bambini a essere beccati per strada ?! E cosa, sarebbe meglio se le conseguenze dell'uso delle armi da combattimento da parte dei medici militari nel caso del loro utilizzo da parte della Wehrmacht, i medici dell'Armata Rossa dovessero studiare nel 1941 sui nostri soldati? Di ': è troppo? Che nei paesi "civili" non lo fanno e in linea di principio non può accadere nulla del genere? Credetemi, vi sbagliate profondamente - e lo dimostrerò, la prossima volta parlerò delle "imprese" degli avvelenatori dei servizi speciali degli Stati più "civili" e "democratici".
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
5 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 5 September 2020 09: 55
    -2
    E come?
    L'argomento del titolo non viene divulgato in alcun modo. Acqua.

    Secondo alcuni "ultra patrioti", anche Stalin è stato avvelenato ...
    1. Vladimir Tuzakov Офлайн Vladimir Tuzakov
      Vladimir Tuzakov (Vladimir Tuzakov) 5 September 2020 21: 48
      0
      Con l'accusa di avvelenamento di Navalny da parte delle autorità della Federazione Russa e personalmente di V. Putin, tutti gli accusatori nei media che hanno fatto tali accuse infondate sono stati accusati di diffamazione infondata e hanno presentato reclami in tribunale a titolo oneroso. In assenza di prove, gli imputati vengono condannati per palese diffamazione ...
  2. pischak Офлайн pischak
    pischak 5 September 2020 10: 59
    +1
    hi Caro Alexander Necropny, se sei interessato ad ulteriori informazioni sui metodi velenosi ed esplosivi (letteralmente) dei servizi speciali occidentali, guarda nel giornale sovietico Zarabogo nell'82-84, tradotto in russo, per le interviste - rivelazioni di uno degli sviluppatori di questi metodi!
    Ho quindi costruito le mie informazioni politiche su questo articolo.
    Si parla anche di come i servizi segreti occidentali usano "al buio" il personale di alberghi e ristoranti per consegnare cibo avvelenato o un ordigno esplosivo a coloro che dovrebbero essere distrutti. A proposito, si ammette anche che il segnale di detonare viene dato subito al momento della consegna, senza aspettare che il servitore reclutato se ne vada, per non lasciare un testimone di "metodi sporchi"!
    Dallo stesso interessante articolo, sono rimasto sbalordito - sono state ricordate due cose: un silenziatore per una pistola, che si trasforma facilmente in un braccialetto innocuo, e un metodo di eliminazione, quando si passa semplicemente attraverso la cabina di un aereo, oltre una persona seduta in una sedia, "accidentalmente" gocciola sulla sua spalla, direttamente sulla sua giacca, una minuscola goccia di veleno, e dopo tre giorni questa persona morirà sicuramente per un attacco cardiaco affidabile, quando nessuna traccia di veleno può essere trovata né sul corpo né sui vestiti.
    Bene, e imparerai molto di più sull'argomento toccato (spero che ne parlerai nel tuo futuro articolo?! strizzò l'occhio)!
    O forse "tirerai fuori" negli archivi di questo interessantissimo giornale e ci racconterai tutto ?! occhiolino
    A proposito, allo stesso tempo - all'inizio degli anni '1980, è stato dal deposito del giornale "Abroad" che ho appreso per la prima volta che il nostro T-34 è stato testato presso il sito di prova di Aberdeen negli Stati Uniti durante il Grande Guerra Patriottica - furono pubblicati estratti tradotti dal rapporto americano, elencando i pregi e le carenze (a quel tempo non si diffusero molto sulle carenze dei nostri carri armati e "trentaquattro", cercarono di tacere, quindi, come un tanker, mi interessavano i dettagli, attraverso gli occhi di ex alleati).
    Per quanto riguarda l '"avvelenamento di Navalny", e anche un tale "rookie" che era già a Salisbury "è garantito non essere letale", un novizio (e in effetti, infatti, avvelenamento anche con una frazione di grammo di un agente di guerra chimica, un "novellino" non lascia alcuna possibilità di sopravvivenza!) "- questa è solo una sorta di presa in giro di tutte le leggi della logica e del buon senso, un surreale" dai discorsi della città "- è davvero quella Merkel e la "comunità mondiale" sono davvero così stupide (il nostro scrittore satirico Mikhail Zadornov ricorda involontariamente buono) che questa idiozia al 100% "rotola con il botto" ??! ingannare
  3. Boriz Офлайн Boriz
    Boriz (borizia) 5 September 2020 12: 10
    +2
    Ivan il Terribile era ancora risolto. Aveva un dottore Bromley (come si diceva allora - Bromley). Sebbene sia olandese, ha studiato a Cambridge sin dalla giovane età. Ha raccontato tutto agli allora Chekisti, dopo di che hanno rilasciato sangue da lui, piantato ancora vivo su uno spiedo e fritto. In modo che gli altri fossero scoraggiati.
  4. Nikolay Malyugin Офлайн Nikolay Malyugin
    Nikolay Malyugin (Nikolay Malyugin) 5 September 2020 16: 43
    +1
    Una sorta di denso orrore. Non credo in Sudoplatov in tutto. A volte una persona soddisfa le esigenze della società moderna. Non è un peccato mentire qui. E ora Leonov parla di angeli nello spazio. Non lo biasimo. Le persone chiedono: lui dice quello che vogliono sentire. E la densità sta nel fatto che ho sentito tutto questo negli anni '60 su stazioni radio straniere.