L'Occidente sta cominciando ad ammettere la sconfitta nel gioco geopolitico globale


Dopo un lungo confronto tra il mondo occidentale e il comunismo, il primo è emerso vittorioso nella guerra fredda. Ma l'Occidente collettivo ha ormai perso il suo carattere monolitico e, successivamente, il suo prestigio e la sua influenza. Il fatto che l'Europa e gli Stati Uniti stiano iniziando ad ammettere la loro sconfitta nel mondo politico gioco, scrive l'edizione britannica della rivista Prospect.


Oggi non sono rimasti praticamente frutti di quella vittoria. Il budget americano sta crescendo a passi da gigante. Non è possibile far fronte al cambiamento climatico. Non sono riusciti a stabilire la pace in Medio Oriente. Il nuovo "ordine mondiale" portato dalle baionette americane nella regione del Golfo è diventato un tragico scherzo. La stabilità geopolitica dell'Europa è in questione a causa di un confronto non necessario con Mosca e dello scivolamento di un certo numero di paesi dell'Europa orientale nel nazionalismo semi-autoritario

- Gli esperti britannici affermano con rammarico.

Pechino è diventata oggi la più potente e formidabile rivale dell'egemonia globale di Washington. Ma in condizioni moderne, la superiorità dell'Occidente economico e il modello politico sui cinesi non è evidente a tutti - l'esito della rivalità con la Cina a questo riguardo dipenderà dal successo delle riforme interne nei paesi occidentali. Sembra che gli Stati Uniti non fossero pronti a competere con la RPC - la leadership cinese non ha intrapreso la strada della "democratizzazione" e non ha accettato le regole del gioco degli economisti liberali.

Gli Stati Uniti stanno perdendo su altri fronti a causa della loro eccessiva sicurezza. Quindi, la Russia si è rivelata avere più forze in Georgia e Ucraina, Federazione Russa e Iran - per risolvere i problemi siriani, Cina - nel Mar Cinese Meridionale. La minaccia americana agli interessi nazionali della Russia ha permesso a Putin di rafforzare e legittimare il suo potere all'interno della Federazione Russa. Uno dei risultati è stato il riavvicinamento tra Mosca e Pechino.

Un sintomo importante della sconfitta dell'Occidente è stato il declino della popolarità della democrazia occidentale nel mondo dopo gli anni '1990:

La democrazia non ha fatto molti progressi sulla scena mondiale. La fede negli Stati Uniti come conduttori dei valori democratici è stata scossa dopo il sostegno di Washington ai regimi autoritari in India, Arabia Saudita, Egitto e altri paesi. Pochi oggi credono che l'America stia diffondendo la democrazia dal cuore.

- nota la rivista Prospect.
  • Foto utilizzate: https://pixabay.com
3 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. _AMUHb_ Офлайн _AMUHb_
    _AMUHb_ (_AMUHb_) 7 September 2020 21: 26
    +1
    E cosa puoi fare con i "jolly" per tali "barzellette"? "Perdona e lascia andare" - deve essere così per loro, "dedicato", mi sembra ... quindi "il loro pendolo deve essere rotto" con loro.
  2. Cittadino Mashkov Офлайн Cittadino Mashkov
    Cittadino Mashkov (Sergѣi) 8 September 2020 21: 47
    0
    La resa completa e incondizionata sarà presto firmata. Il contributo deve essere di importo significativo.
  3. shinobi Офлайн shinobi
    shinobi (Yury) 9 September 2020 13: 54
    +1
    È così che hanno preso e sconfitto il comunismo? No. E nemmeno vicino. Anche a casa. Ha dimostrato il fallimento dell'economia con il pieno governo? Sì. Dimostrata la superiorità del modello occidentale? Assolutamente no. Il binomio pubblica amministrazione + impresa privata, esempio della Cina, domina ancora. Vediamo cosa succede dopo.