Più di mille carri armati tirati: Turchia e Grecia sono pronte per iniziare una guerra


Le risorse naturali del Mediterraneo orientale possono causare la guerra all'interno del blocco NATO. Turchia, Grecia e Cipro sono ancora una volta pronte a scontrarsi, questa volta per controllare l'offshore ricco di idrocarburi. Il risultato dipenderà in gran parte dalla posizione di Bruxelles.


Ankara ha perseguito un'esterno apertamente revisionista politica di... Ha effettivamente annesso la Siria settentrionale. Le truppe turche sono entrate in Libia, dove il presidente Erdogan ha ridisegnato la mappa della piattaforma marittima a suo favore. Ciò non piacque non solo ai vicini della regione, ma anche alla lontana Francia, uno dei paesi leader dell'Alleanza del Nord Atlantico. Allo stesso tempo, la Turchia dimostra di essere nuovamente pronta a combattere per le risorse della piattaforma continentale con la Grecia, che è anche un membro della NATO. Il ministero della Difesa turco ha dichiarato:

Siamo determinati. La forza delle forze navali turche e la preghiera di 83 milioni di persone sono con noi. Conduciamo ricerche scientifiche e tecniche nelle aree di giurisdizione marittima del nostro paese.

Il problema è che Ankara considera i territori ufficialmente riconosciuti dall'ONU per la Grecia e Cipro come "suoi". Il canale televisivo Al Jazeera, di proprietà dell'alleato della Turchia, il Qatar, conclude che il presidente Erdogan è pronto per un "confronto militare su vasta scala". La Grecia e la Turchia, nonostante siano "alleati" nella NATO, hanno già combattuto tra loro nel 1974 dopo il colpo di stato militare a Cipro. Ankara inviò un esercito e una marina sull'isola e annesse parte del suo territorio, creando la Repubblica Turca di Cipro del Nord, che non fu riconosciuta da nessuno tranne lei. Ciò non impedisce alla TRNC di esistere in tutti questi anni.

La prontezza dei turchi a usare la forza contro i greci è dimostrata dal fatto che la loro flotta si trova ora nel Mediterraneo orientale e dozzine di carri armati, corazzati e camion militari vengono inviati al confine terrestre. Atene, dal suo lato del confine, guidava più di mille carri armati. L'esito di una possibile collisione non è del tutto scontato. Se in mare la Marina turca è molto più forte di quella greca, allora in relazione all'esercito tutto non è così semplice.

Ankara e Atene hanno armi di qualità pressoché paragonabile. I turchi hanno una superiorità numerica, ma va ricordato che i loro eserciti sul campo sono divisi in quattro grandi parti, a guardia, rispettivamente, della parte europea e dello stretto, il confine con la Siria e l'Iraq, il confine con la Georgia e l'Armenia, nonché il Mar Egeo e la repubblica non riconosciuta di Cipro settentrionale. A differenza dei greci, i turchi hanno ricevuto una vera esperienza di combattimento e sono ben addestrati. Entrambe le parti di un possibile conflitto sono fortemente motivate, grazie a una lunga memoria storica. Il budget militare di Ankara è parecchie volte superiore a quello greco, che avrebbe potuto risentire di un conflitto prolungato, ma è improbabile che Atene questa volta rimanga sola con la Turchia.

L'UE e la NATO non amano davvero la straordinaria attività espansionistica del presidente Erdogan e i sentimenti revanscisti nella società turca. L'Unione Europea ha già avvertito Ankara che corre il rischio di incorrere in sanzioni che prenderanno di mira individui specifici e complicheranno lo sviluppo delle risorse energetiche sulla piattaforma del mare. Considerando che Erdogan, dopo aver scoperto 320 miliardi di metri cubi di gas nel Mar Nero, non è chiaramente contrario a prendere piede nel mercato energetico dell'Europa meridionale, tali restrizioni dovrebbero in qualche modo raffreddare la sua testa calda.

Se questo non aiuta, molto probabilmente, la NATO sosterrà la Grecia in caso di "confronto militare su vasta scala", dal momento che l'UE chiaramente non ha bisogno del rilancio dell '"Impero ottomano-2" nel vicinato.
12 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. bubasa Офлайн bubasa
    bubasa (Costantino) 7 September 2020 23: 37
    -2
    Buona fortuna risata Sarebbe bello trascinare lì gli americani, lasciarli schiacciare a vicenda e finiremo il vincitore. risata
  2. marciz Офлайн marciz
    marciz (Stas) 8 September 2020 04: 02
    +1
    La Turchia ha controversie territoriali con tutti i suoi vicini. Ad un certo punto cesserà di esistere e Bisanzio sarà uno stato cristiano !!! E i turchi: i selgiuchidi passeranno alla storia!
    1. forcella posix Офлайн forcella posix
      forcella posix (forcella posix) 8 September 2020 20: 16
      +1
      Questi sono gli ottomani, non i selgiuchidi.
  3. Alex russia Офлайн Alex russia
    Alex russia (Georges Miloslavsky) 8 September 2020 13: 43
    +1
    Prima di tutto, la Russia dovrebbe essere guidata da ciò che darà ai turchi una vittoria in questo conflitto con la Grecia, e in che modo tutto ciò alla fine si tradurrà in Russia ?? La vittoria della Turchia chiaramente sopravvaluterà il già gonfiato Super-io del sultano Erdogan a valori esorbitanti, anche ora non tiene veramente conto dell'opinione della Russia, e si limita apertamente a entrare in conflitto con noi in Siria, e in Libia, nel Caucaso, insolentemente lo fa. Dichiarazioni anti-russe sulla Crimea e un mucchio di altri sporchi trucchi ... e ora immagina cosa ci aspetta in caso di sua vittoria. Penso che allora la Russia non se la caverà solo con elemosine come gasdotti e centrali nucleari per placare il Sultano, e data la lunga storia delle nostre "buone" relazioni con la Turchia, non ci si dovrebbe aspettare nulla di buono! Quindi la scelta da che parte stare deve essere fatta ora, e non ironizzare sul conflitto imminente come alcuni!
    1. Vladimir Tuzakov Офлайн Vladimir Tuzakov
      Vladimir Tuzakov (Vladimir Tuzakov) 8 September 2020 15: 06
      -1
      Alex R. Hai smarrito gli accenti e le conseguenze nelle conclusioni. In caso di vittoria della Turchia in un piccolo conflitto sulla Grecia, la Turchia taglia diverse isole con una zona economica e non di più. Inoltre, la tensione nei paesi della NATO andrà fuori scala e inizierà una resa dei conti e la Turchia sarà costretta a tornare alle sue posizioni originali, il che non accadrà ... Di conseguenza, avremo un conflitto di lunga durata nel campo della NATO, che è molto vantaggioso per la Federazione Russa ... Pertanto, è necessario sostenere la Turchia come alleato situazionale. .. Per quanto riguarda il Grande Turan e i turkmeni russi, quando la Turchia si impantana nella divisione degli idrocarburi e dei problemi del Medio Oriente, il Grande Turan svanirà sullo sfondo e la Russia dovrà fare i conti con il suo alleato in un momento difficile per la Turchia ...
  4. Hayer31 Офлайн Hayer31
    Hayer31 (Kashchei) 8 September 2020 14: 06
    -2
    L'interesse storico della Turchia è l'impero fino all'Uyguria cinese attraverso l'Azerbaigian, il Tatarstan e l'Asia centrale. La domanda è: se questo non ostacola la Russia, la Turchia è un'amica. Se anche la Russia ha un interesse in queste regioni, allora è un nemico. E non c'è conflitto con la Grecia, e se si accetta l'adesione alla NATO, anche la Slovacchia e, diciamo, l'Islanda sono "nemici".
  5. kostas Офлайн kostas
    kostas 8 September 2020 18: 49
    +1
    La Turchia non ha una netta superiorità in nessuno dei rami delle forze armate, ad eccezione del numero di militari. Il paese non è pronto per la guerra. La Turchia non ha quasi nessuna difesa aerea e questo nonostante il fatto che la Russia abbia venduto loro l'S-400, sono pessimi marinai, beh, proprio niente. Il livello della nostra aviazione e dell'aviazione turca è solo cielo e terra, non sto esagerando, guarda le esercitazioni dell'aviazione NATO ad Albafeta in Spagna, i piloti greci sono sempre ai primi posti, non ci sono turchi lì. Qualcuno parla dell'esperienza di combattimento e dell'addestramento dei militari turchi, dove l'hai osservato, forse in Kurdistan contro i partigiani o in Siria, dove una dozzina di carri armati turchi furono distrutti durante la notte, tra cui Leo-2, stava proprio in un campo aperto senza scavare, senza creare avamposti. La Turchia non è attratta da una potenza super regionale e sicuramente non avrà il tempo di diventarlo, e questo è positivo. Per il momento, sono supportati da attori importanti, trascinati in conflitti e poi fatti a pezzi. Lunga vita al Kurdistan libero!
    1. gorenina91 Офлайн gorenina91
      gorenina91 (Irina) 8 September 2020 21: 43
      0
      La Turchia non è una potenza super regionale

      - La Turchia sta abbastanza "tirando" per una potenza regionale ... - Ed è improbabile che i paesi della NATO inizieranno operazioni militari contro la Turchia ... - Non possono nemmeno "radunarsi" contro l'Iran ... tutte alcune alleanze divertenti a'la "Israel-UAE" crea ...
      - E per la Turchia (qualunque cosa si possa dire), gli Stati Uniti sono una montagna ... - Chi in generale, tranne la Turchia, è qualcosa di mezzo. Est ??? - Israele ??? - Sì, e non tocca la Turchia da molto tempo ... - E il resto ... - chi ???
      - Codardo Egitto ??? Sì, non oserà mai entrare in conflitto con la Turchia ... - anche se Stati influenti lo sostengono ... - Grecia debole, "sovvenzionata" dall'UE ??? - Questi "guerrieri" contro la Turchia non sono assolutamente niente ...
      - Ed Erdogan oggi può facilmente sfondare nell'estrazione di idrocarburi ... - E Israele lo aiuterà in questo ...
      - Inoltre, gli Stati Uniti e Israele stanno coltivando il caro sogno di giocare la Turchia contro l'Iran ...
      - Per qualche ragione, nessuno è sorpreso dal fatto che nessuno "tocchi" la Turchia ... - Quindi ... - minacciano solo con un dito; ma toccare ... - non toccare ... E le manipolazioni delle dita di Erdogan ... - assolutamente viola di tamburo ...
      - Com'è con I.A. Krylov:

      E Vaska ascolta e mangia ...
  6. Jan Raketchik Офлайн Jan Raketchik
    Jan Raketchik (Elena Davydova) 9 September 2020 03: 26
    0
    Qual è il punto di questi carri armati se possono essere colpiti tutti con missili da una distanza di sicurezza? O pensano davvero di organizzare lì battaglie di carri armati, come ai tempi dei soviet o nel gioco per computer con lo stesso nome? È divertente. Puramente vetrinistica.
  7. Alex russia Офлайн Alex russia
    Alex russia (Georges Miloslavsky) 9 September 2020 11: 31
    +1
    Citazione: Vladimir Tuzakov
    Alex R. Hai torto nelle tue conclusioni ......... è necessario sostenere la Turchia come alleato situazionale ... Quanto al Grande Turan e ai turcomanni russi, quando la Turchia si impantana nella divisione degli idrocarburi e dei problemi del Medio Oriente ...

    Bene, questo è il modo in cui guardare, Vladimir. Forse non reinventeremo la ruota e daremo uno sguardo alla storia, quando la Russia si trovava già in una situazione simile? Ricorda almeno quando la spia tedesca Lenin ha praticamente salvato la Turchia all'inizio del secolo dalla completa sconfitta della Grecia e dei suoi alleati (dandole tonnellate di oro, cibo, equipaggiamento militare, consiglieri militari, e questo in un momento in cui la Russia stava morendo di fame), beh, cosa La Turchia allora ha dato i suoi frutti: ha semplicemente gettato l'Unione Sovietica e in seguito ha organizzato un massacro di nazioni cristiane, o cosa è successo durante la seconda guerra mondiale? Mentre la Grecia combatteva eroicamente con parti della Wehrmacht, ritardando così per mesi l'attacco tedesco all'URSS, che in seguito giocò un ruolo enorme, poiché se i tedeschi avessero attaccato in primavera, Mosca si sarebbe arresa di sicuro! E cosa stavano facendo i grati turchi in quel momento, dichiarata falsa neutralità, allo stesso tempo aiutarono attivamente i tedeschi, inoltre, mantennero l'esercito al confine con l'URSS e aspettarono solo un momento conveniente per l'invasione, gratuitamente, come si suol dire, con poco sangue, aspettarono solo quando Hitler arriva nel Caucaso e vi si stabilisce, di conseguenza, l'URSS è stata costretta a trattenere le forze militari lì, aspettando da un momento all'altro uno sciopero.
    Errori del genere non devono essere ripetuti, la Turchia deve essere strangolata finché si presenta l'occasione, allora sarà troppo tardi!
  8. Petr Vladimirovich Офлайн Petr Vladimirovich
    Petr Vladimirovich (Peter) 9 September 2020 20: 12
    -1
    Non capisco perché il nostro ambasciatore fosse senza protezione e l'attentatore non fosse accompagnato ...
  9. NBV Офлайн NBV
    NBV 15 September 2020 11: 35
    -3
    Non aspettare! Non ci sarà nessuna guerra. La stessa NATO è il garante della pace. Per questo motivo, tutti vogliono aderire alla NATO.