L'impresa di un partigiano russo: come far saltare in aria da solo 600 soldati della Wehrmacht


Se immaginiamo la storia della Grande Guerra Patriottica sotto forma di un libro, allora sarà probabilmente un enorme tomo con una copertina lussuosa, dorata e finemente decorata. All'interno, chiunque lo apra troverà non solo linee rette e illustrazioni ben disegnate, ma anche enormi lacune, ridisegnate senza pietà e molte volte riscritte, o addirittura completamente "strappate" pagine e persino interi capitoli.


Ahimè, nonostante il lavoro titanico di intere generazioni sia di storici professionisti che di motori di ricerca amatoriali (spesso molto più efficaci e, soprattutto, imparziali e obiettivi nelle loro attività), nonostante l'atteggiamento davvero riverente e premuroso della maggior parte dei nostri concittadini nei confronti la Grande Guerra Patriottica, la sua cronaca ancora oggi è piena di "macchie bianche". Imprese dimenticate, eroi non riconosciuti, lotte e lotte rimaste sconosciute, ognuna delle quali dovrebbe servire da esempio del massimo coraggio e resilienza dei difensori della nostra Patria ... A volte anche gli episodi più brillanti della grande epopea compaiono in modo del tutto immeritato "ombra", invece di cui alcune persone iniziano immediatamente a provare le proprie vili invenzioni. Ricorderemo uno di questi episodi oggi.

Odessa da Gorlovka


Incontra: Konstantin Aleksandrovich Chekhovich. Un partigiano sovietico che, a pieno diritto, potrebbe essere insignito del titolo "Il sabotatore più efficace della Grande Guerra Patriottica". Invia agli inferi in un colpo solo, almeno - un battaglione di plebaglia nazista, o anche uno e mezzo (secondo varie stime, questa unità di combattimento della Wehrmacht potrebbe contare da 500 a 600 unità di personale), e inoltre , diverse dozzine di rappresentanti del personale di comando e di alto livello, e che appartenevano non solo a normali uomini dell'esercito, ma anche all'intelligence e al controspionaggio nazista - questo non è uno scherzo per te!

Tuttavia, non anticipiamo noi stessi, ma iniziamo, come previsto, dall'inizio. Il nostro eroe è nato nel 1919 nella città che meritatamente porta il nome di "perla sul mare". tecnico La vena e il talento nel trattare una varietà di meccanismi si sono manifestati in Kostya abbastanza presto, e quindi non ci sono stati problemi particolari con la scelta del futuro percorso di vita: è entrato nell'Istituto industriale di Odessa, che si è laureato con successo. I giovani specialisti dell'Unione Sovietica, che negli anni '30 del XX secolo si trasformarono in una grandiosa costruzione, furono, come si suol dire, a ruba. Il destino ha portato il giovane cittadino di Odessa nel Donbass - a Gorlovka, dove è diventato rapidamente il vice capo di un dipartimento in una fabbrica di coke sottoprodotto locale. Tuttavia, l'Armata Rossa aveva anche un disperato bisogno di quadri con l'istruzione, nelle cui file Cechovich fu arruolato nel 1939. Ha incontrato la Grande Guerra Patriottica non solo come un militare regolare, ma come ufficiale. A quel tempo, il tenente anziano Cechovich era già il comandante di un plotone di genieri del 62 ° reggimento di fanteria della 10a divisione di fanteria dell'Armata Rossa, di stanza in Lituania. Nota: non un soldato delle forze speciali "duro", ma semplicemente un forte professionista nel suo campo.

Forse è questo che ha permesso a Cechovich di evitare la morte o la prigionia nei primi mesi più terribili e difficili della guerra. Forse la sua compostezza e compostezza assolutamente sorprendenti. O forse - pazza fortuna, che si farà sentire più di una volta? Anche se è improbabile, anzi, vale ancora la pena parlare della professionalità militare e della fredda furia con cui Cechovich ha battuto il nemico, indipendentemente dal pericolo e dal rischio. E può essere considerato fortuna l'ordine ricevuto dal luogotenente anziano nell'agosto 1941: come parte di un gruppo di sabotaggio, attraversare la linea del fronte nella regione di Leningrado, entrare in contatto con i partigiani locali e iniziare a organizzare, letteralmente, attività sovversive nel nemico posteriore. Uno specialista in esplosivi da miniera del livello di Cechovich, ovviamente, sarebbe un vero regalo per qualsiasi distaccamento di vendicatori della gente.

Il desiderio di infliggere il massimo danno al nemico non era sufficiente: richiedeva un'abilità che i contadini collettivi di ieri, i costruttori e le persone di altre professioni puramente pacifiche che diventavano partigiani non avevano. Tuttavia, la campagna iniziata abbastanza bene alle spalle del nemico si è conclusa tragicamente. Certamente non sembrava una felice coincidenza che il gruppo di Cechovich, ahimè, fosse completamente distrutto, senza nemmeno avere il tempo di passare davvero il bordo d'attacco. Nessuno potrà mai stabilire se si è trattato di un incidente o di un tradimento e i nostri soldati sono incappati in un'imboscata ben preparata in attesa di "ospiti" dal lato opposto del fronte. Per lealtà, l'Armata Rossa è stata coperta da una raffica di mortaio mirata, che ha ucciso quattro su cinque sul posto. Cechovich "scese" solo con una grave commozione cerebrale, poiché erano convinti gli hitleriani che si avvicinavano per finire i sabotatori distrutti.

Di nuovo fortunato? Ma come dire ... I nazisti non hanno finito Cechovich, come spesso hanno fatto con i nostri soldati feriti. È finito in un campo di concentramento, uno dei due situati nelle vicinanze dell'antica città di Porkhov, a più di 80 chilometri da Pskov. Quali erano le sue possibilità di sopravvivere? Giudicate voi stessi, tenendo conto del fatto che in uno dei campi di transito di Dulag-110 lì, durante l'occupazione (dal 1941 all'inizio del 1944), gli invasori misero a morte 85mila nostri prigionieri di guerra. L'altro campo, Zapolyanye, in cui cadde Cechovich, fu un vero trasportatore di morte: lì distrussero regolarmente partigiani e i loro "complici" caduti nelle grinfie dei nazisti, nonché semplici civili, principalmente ebrei e trasportati lì per "Soluzione finale del problema" da tutta la regione e persino da Riga.

È chiaro che Cechovich non sarebbe potuto sopravvivere "colto in flagrante" mentre attraversava la linea del fronte in questo inferno: il controspionaggio locale non lo prese sul serio solo perché dopo lo shock da granata era completamente inadatto a un interrogatorio ponderato con parzialità. Il nostro eroe non ha aspettato finché non è stato considerato guarito - dopo una dozzina di giorni non era nel campo di concentramento. Inoltre, essendo fuggito audacemente, Cechovich non pensò nemmeno di usare la sua ritrovata libertà per nascondersi o addirittura tornare a casa sua. Aveva una missione di combattimento ed era obbligato a completarla. Nota: non ci sono distaccamenti di blocco nelle vicinanze, ufficiali speciali con revolver. Solo la sua coscienza e l'educazione di una persona sovietica, la cui terra è calpestata dal nemico ... Pochi giorni dopo, un irrefrenabile cittadino di Odessa contattò il comando della 7a Brigata partigiana di Leningrado. E ho ricevuto un nuovo ordine.

Orologiaio diligente


Non so cosa abbia provato Konstantin Cechovich quando gli è stata assegnata la prossima missione di combattimento, poiché in parole semplici si potrebbe ridurre alla frase: "Stomp, da dove vieni!" No, non dietro la prima linea, ma proprio nel Porkhov, da dove è scappato con tanta difficoltà. Sistemati in città, legalizzati e attendi nuove istruzioni: ti contatteranno quando sarà il momento. Gli ordini, come sapete, non sono discussi, ma eseguiti, e Cechovich ha affrontato questo brillantemente: un mese dopo non aveva solo lavoro e rifugio in città, ma anche ... sua moglie legale! Copertura operativa? No, solo quell'amore a prima vista, che, contrariamente alle affermazioni dei cinici, esiste ancora. Il primo figlio è nato dagli sposi nel 1942. Successivamente, Evdokia Vasilyeva, una giovane ragazza che ha invitato un piuttosto sconosciuto a soggiornare nella sua casa, è andata con lui tutte le difficoltà, le difficoltà e le gioie della loro vita insieme. Tuttavia, tutto questo è successo in seguito. Nel frattempo, Cechovich aveva bisogno di sfruttare al massimo tutti i vantaggi e i vantaggi della sua nuova posizione.

Trovò lavoro in una centrale elettrica locale, dove i partigiani stavano "affilando i denti" da molto tempo, e subito iniziò a cercare con cura i luoghi dove posare le cariche necessarie per distruggere al suolo questo importante oggetto. In qualità di dipendente impiegato in una zona responsabile, gli invasori gli hanno dato un "pass notturno" che gli permetteva di muoversi per la città anche durante il coprifuoco, che utilizzava l'operaio sotterraneo - è chiaro che per i casi che i Fritz non avrebbero affatto gradito . Inoltre, Cechovich si è rivelato un eccellente orologiaio e molte persone che volevano aggiustare i loro cronometri sono state attratte da lui. Tra questi c'erano anche tedeschi in numero considerevole. Il partigiano, chino sulle molle e sugli ingranaggi, ritrae diligentemente un artigiano laborioso ma ottuso, né orecchio né muso, che non capiva il linguaggio dei "maestri ariani". Chiacchierarono con entusiasmo, aspettando il completamento della riparazione, e Cechovich "si stava" giocando i baffi ". Così i partigiani furono avvertiti di diverse improvvise incursioni punitive e ricevettero molte altre importanti informazioni.

Tuttavia, tutto questo non era giusto. Tuttavia, Cechovich, nella sua formazione, non era un ufficiale dei servizi segreti in grado di nascondersi per anni per ottenere informazioni segrete, ma un sabotatore. L'anima richiedeva azione e la forza di guardare oltre i Fritz che vagavano liberamente per la città rimaneva sempre meno. Il comando della 7a brigata correva con un piano per far saltare in aria la centrale o almeno il ponte sul fiume Shelon, ma tutto andò storto: i poliziotti che inizialmente li sorvegliavano furono sostituiti dai soldati tedeschi, e la sicurezza regime presso le strutture è stato notevolmente rafforzato. A quel tempo, lo stesso Cechovich aveva fatto una carriera davvero vertiginosa: fu assunto in un cinema locale, prima come proiezionista e poi come amministratore.

Il fatto che l'edificio del "centro della cultura", l'ex dimora del mercante Zatsky, ospitasse anche la sede della suddivisione "Abwehr-Nord", che sovrintendeva all'intera ricognizione e sabotava le attività dei nazisti nella regione, così come la sede della SD. Fu dopo aver ottenuto l'accesso a un luogo così unico che il piano di Cechovich iniziò a prendere forma: estremamente audace, ma davvero ingegnoso. Devo dire che il cinema funzionava in una modalità speciale: il lunedì, il mercoledì e il venerdì era pubblicamente accessibile a tutti i residenti della città, e il martedì, il giovedì e il sabato era ammesso solo il "pubblico puro" - soldati e ufficiali tedeschi Là. Di conseguenza, c'era l'opportunità di colpire in modo che nessuno dei Porkhoviti fosse ferito. Inizialmente, Cechovich voleva dare ai tedeschi una "sorpresa festosa per il 26 ° anniversario della Rivoluzione d'Ottobre" e pianificò l'azione per il 6 novembre 1943, sabato. Tuttavia, gli occupanti, che non erano affatto degli sciocchi, hanno semplicemente vietato qualsiasi "evento di massa" per il periodo dal 5 al 10 novembre. Ho dovuto aspettare pazientemente.

Cechovich era una demolizione "da parte di Dio" - se tale espressione è ammissibile. Con la sua istruzione tecnica superiore e l'esperienza di combattimento, ha perfettamente capito: per garantire la distruzione di tutti i Fritz che si radunano nell'edificio, è necessario riempirlo con TNT su tutti e tre i piani, o assicurarsi che un'esplosione in filigrana abbia fatto un solido palazzo in mattoni a tre piani dei tempi degli zar. Chiunque abbia un'idea della forza degli edifici di quel periodo dirà: "Impresa impossibile!" Tuttavia, il nostro eroe (nonostante il fatto che l'architettura tra le scienze che padroneggiava, a quanto pare, non fosse inclusa) ha trovato una via d'uscita. È giunto alla conclusione che le accuse dovrebbero essere collocate nella galleria che circonda l'auditorium, dove c'era una discreta quantità di spazio vuoto per gli spettatori sotto il pavimento in legno del balcone. Quindi le strutture portanti della casa saranno sicuramente distrutte. È facile decidere, ma da fare ?!

Per l'operazione, i partigiani hanno assegnato a Cechovich 64 chilogrammi di tol. La loro consegna dalla foresta a Porkhov è un'odissea a parte, a cui ha preso parte l'intera famiglia del Demolitore. L'appartamento in cui ha vissuto per un po 'con la moglie e il figlio piccolo si è trasformato in una pensione mortale, ma quello era metà del problema - dopotutto, tutti gli esplosivi dovevano essere portati nel cinema! Catturato: un cappio o un proiettile attende tutti i parenti. Secondo i suoi ricordi, Cechovich trascinò solo sul luogo del sabotaggio in porzioni di due pezzi da 400 grammi ciascuno. Immagina quanti "voli" estremamente rischiosi sono? Tuttavia, nella fase finale, la sorella di sua moglie, Zhenya Mikhailova, lo ha aiutato con il trasporto, che ha attaccato al cinema come addetto alle pulizie. A quel tempo aveva 15 anni ... La futura morte dei nazisti spazzò l'auditorium in secchi d'acqua sporca.

Walkers con una lotta. Morte ...


È chiaro che in una situazione del genere (la sala piena dei nazisti) non si trattava di utilizzare la tradizionale miccia per i partigiani. Avevamo bisogno di detonatori elettrici. Come si è scoperto, non potevano essere trovati con il fuoco durante il giorno né nella 7a brigata partigiana né in altri distaccamenti con cui aveva contatti. Cosa fare, Cechovich li ha fatti con le sue stesse mani - fino a cinque pezzi. L'ultima cosa è rimasta: il meccanismo di innesco. Ebbene, non ci sono stati problemi per un orologiaio esperto. Le ultime ore e minuti per i nazisti furono contati da semplici camminatori, lanciati da loro in anticipo - alle 10 del mattino del giorno fatale per gli invasori. L'auditorium del cinema aveva circa 600 "posti a sedere", un altro centinaio furono reclutati annessi e in piedi. Quella sera, il 13 novembre 1943, come si suol dire, non c'era nessun posto dove una mela potesse cadere nella sala - dopotutto, fu proiettato il film più recente "Circus Artists"! Il circo è stato un successo ...

Alle 20.00 il peso degli escursionisti, che Cechovich coprì con una coperta per attutire il rumore, affondò fino alla fine - e l'edificio fu scosso da un'esplosione. Due generali tedeschi, quaranta ufficiali (compresi l'Abwehr e l'SD), settecento soldati della Wehrmacht e delle SS! A proposito, il comandante del campo di concentramento di Zakholmye, Cechovich, lo ha "ringraziato" dal profondo del cuore per la sua "ospitalità" era presente anche lì. 764 "superuomini" sono andati negli inferi, che sono venuti nella nostra terra con il fuoco e la spada! Fu un successo senza precedenti per i partigiani. Successivamente, i nazisti, per nascondere l'entità delle perdite subite dalla popolazione locale, saranno costretti a seppellire due o tre uccisi in una tomba. Le informazioni sullo scandalo inaudito raggiungeranno lo stesso Hitler e guideranno il Fuhrer in completa frenesia. Schizzando saliva, griderà: “È stato un ebreo a farlo! Esatto: un ebreo! " L'essenza del concetto di "popolo sovietico" non raggiungerà mai l'idiota - fino al maggio 1945 ...

E che dire di Cechovich? Quando frammenti dei "conquistatori ariani del mondo" mescolati a mattoni rotti volavano allegramente nel cielo notturno, si stava già avvicinando alla base partigiana. La moglie e il figlio sono andati lì in anticipo. Zhenya Mikhailova, avvertita da Cechovich dell'esplosione, è entrata nella foresta, insieme al proiezionista Sergei Shelkovnikov. Esiste il rischio di una ripartizione delle azioni? Naturalmente, tuttavia, Cechovich non poteva permettere che persone innocenti morissero nell'esplosione. Non un solo civile è rimasto ferito ... I Fritz che sono tornati in sé, ovviamente, si sono precipitati a casa sua. Là erano attesi da un "bonus" - sotto forma di fasci di granate imbullonati alla maniglia della porta e ai restanti due chilogrammi di catrame. In seguito Cechovich si pentì molto del fatto che, anche se in ritardo, ma avendo capito con chi avevano a che fare, i nazisti non si fecero strada attraverso la porta: si arrampicarono fuori dalla finestra. Non era abbastanza per lui, sai, era ...

Le opportunità di mettersi alla prova al nostro eroe si presentavano ancora, più che sufficienti. Dopo un simile caso "squillante", pianificato e condotto praticamente da solo, nella 7a brigata partigiana, ha preso un posto degno: il capo di stato maggiore di uno dei distaccamenti. Questo, ovviamente, si rifletteva nell'efficacia dei vendicatori del popolo: nei mesi successivi fecero deragliare cinquanta gradi tedeschi, fecero saltare in aria più di una dozzina di ponti, eliminarono decine di chilometri di linee di comunicazione militare e distrussero tremila nazisti. . Konstantin Cechovich e la sua famiglia sono sopravvissuti in sicurezza alla Grande Guerra Patriottica: tutti sono sopravvissuti. I problemi sono iniziati più tardi ... Poi, quando qualcuno ha scritto una denuncia all'eroe, accusandolo di complicità con gli invasori e mettendo in dubbio l'impresa che aveva compiuto. Invece di una meritata ricompensa, il genio del business del sabotaggio ha ricevuto una vasca di sporcizia.

Dobbiamo rendere omaggio ai dipendenti del Comitato per la sicurezza dello Stato, dove è entrata la vile calunnia: hanno capito tutto abbastanza rapidamente ed estremamente abilmente. Tuttavia, sulla stampa iniziarono ad apparire articoli "rivelatori", che presentavano versioni veramente folli di ciò che accadde a Porkhov il 13 novembre 1943. Qualcuno ha cercato di affermare che tutto è avvenuto a causa del "trattamento incauto degli esplosivi da parte dei tedeschi". Delirio che non resiste alle critiche. Alcuni hanno aggiunto al fatto che i nazisti ... stessi hanno organizzato un'esplosione per "fornire copertura al loro agente, che viene presentato ai partigiani"! Aha - e ha fatto a pezzi un paio dei loro generali, per non parlare di settecento compatrioti di rango inferiore ... Questa è generalmente una clinica completa! Com'è stato possibile comporre una cosa del genere con testimoni viventi e partecipanti - gli stessi Shelkovnikov e Mikhailova? Ma la mano di qualcuno si alzò e la sua lingua si voltò ... Nessuno ha trascinato Konstantin Cechovich durante gli interrogatori e, inoltre, non lo ha arrestato. Ma la sua impresa, eccezionale anche per quella guerra senza pari, non ricevette più che un meritato riconoscimento. I suoi unici premi furono le medaglie "Partigiano della guerra patriottica", "Per la difesa di Leningrado" e "Per la vittoria sulla Germania nella Grande Guerra Patriottica". L'Ordine della Guerra Patriottica gli è stato assegnato nel giubileo del 1985, come molti altri veterani. Allo stesso tempo, è noto per certo che la nomina per il titolo di Eroe dell'Unione Sovietica fu presentata a Cechovich, ma non fu mai soddisfatta. Perché? È improbabile che lo sapremo mai ...

Comunque sia, ma questo errore può ancora essere corretto. Anche se Konstantin Alexandrovich non è con noi da più di vent'anni, i suoi figli e nipoti sono ancora vivi. Siamo tutti vivi: gli eredi del grande paese per il quale ha combattuto. I colloqui per conferire il titolo di Eroe della Russia a Cechovich si sono svolti ripetutamente - e politici, e rappresentanti delle autorità locali di Porkhov, dove almeno una targa commemorativa è stata aperta per lui nel 2013. Ma perché non un monumento? Perché non commemorare l'impresa di uno dei suoi più degni creatori nel 75 ° anniversario della Grande Vittoria, non premiarlo come dovrebbe? Quentin Tarantino, nel suo film su "bastardi ingloriosi" che sconfiggono Hitler, in realtà ha rubato l'impresa di Cechovich, attribuendola a "eroi" che non esistevano in Occidente. È così che ci vengono rubati la memoria, l'orgoglio, la Vittoria ... E guardiamo film trash - sia stranieri che, ahimè, domestici, dimenticando coloro grazie ai quali viviamo in questo mondo.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
6 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Artyom76 Офлайн Artyom76
    Artyom76 (Artem Volkov) 12 September 2020 21: 26
    +2
    Alexander, grazie mille per l'articolo. Stiamo aspettando il prossimo articolo sugli eroi della Seconda Guerra Mondiale. Questa è la nostra memoria.
  2. Svetogor Офлайн Svetogor
    Svetogor (Yuri Nikolaevich) 13 September 2020 15: 03
    +3
    Da tempo volevo dire: scrivi alla grande.
  3. lavoratore dell'acciaio 13 September 2020 15: 35
    0
    ... anche gli episodi più brillanti della grande epopea, invece dei quali alcune persone iniziano immediatamente a cercare di iscrivervi le proprie vili invenzioni.

    Che invenzione, la più atroce bugia! Prendiamo l'ultimo film "Rzhev". Tutto è stato capovolto e distorto. Volantini fascisti. Tutti sapevano che questo era un lasciapassare per la resa. Ma non c'è una parola su questo nel film. Ma il malvagio istruttore politico è presente. Negli ultimi 20 anni, ci sono solo pochi buoni film sulla seconda guerra mondiale. Purtroppo questa è la politica del governo. Se il film parla della seconda guerra mondiale, allora necessariamente un malvagio istruttore politico o NKVD-shnik. Se i monumenti vengono demoliti, allora preoccupazione e dichiarazione dei fatti. Bene: i film corretti sulla guerra ora sono possibili solo con le donazioni del popolo. Così come per il trattamento dei bambini. Ma non è colpa di Putin qui!
    PS Basta non consentire a Volkonsky di parlare del tema della seconda guerra mondiale. Mentre adempie alla sua tessera associativa del partito, scriverà di nuovo favole.
  4. Necropica Офлайн Necropica
    Necropica (Alexander) 13 September 2020 18: 01
    +4
    Miei cari lettori!
    Grazie mille per le tue gentili parole di supporto!
    Insieme facciamo una causa comune: cerchiamo di preservare e aumentare la memoria della Grande Guerra Patriottica, della Vittoria e dell'impresa dei nostri nonni e bisnonni.

    Leggere, commentare, correggere e suggerire nuovi argomenti. Sempre contento della nostra comunicazione.
  5. Ilunga Masan Офлайн Ilunga Masan
    Ilunga Masan (Ilunga Masan) 13 September 2020 19: 11
    -1
    battaglione della marmaglia nazista

    - definizione categoricamente errata: i nazisti erano le SS, e la Wehrmacht è un esercito ordinario composto da cittadini apartitici. La Wehrmacht e le SS non sono la stessa cosa. È come chiamare i ranghi dei comunisti dell'Armata Rossa.

    E se le azioni di questo partigiano non hanno ricevuto uno status eroico ufficiale, significa che per alcune ragioni ideologiche "non è entrato" nella propaganda sovietica.
    1. antibi0tikk Офлайн antibi0tikk
      antibi0tikk (Sergey) 14 September 2020 09: 08
      +2
      Non capisco il tipo di merda. Se è venuto nella nostra terra con un'arma, il nemico deve essere distrutto.
  6. Jack club Офлайн Jack club
    Jack club (Eugene) 17 October 2020 22: 31
    0
    L'ho letto tutto d'un fiato. "L'era della misericordia ..." fichi lì! La guerra civile continua. Anche se un tale eroe doveva trovare scuse dopo la guerra.
    Chi sono gli anglosassoni, i tedeschi? Il nostro principale nemico sono i russi, noi stessi. Quando smetteremo di ucciderci a vicenda?