Domanda Kuril: il successore di Abe dovrà affrontare milioni di giapponesi scontenti


Alla fine di agosto, il primo ministro giapponese Shinzo Abe ha annunciato inaspettatamente le sue imminenti dimissioni. I problemi di salute sono stati nominati come motivo: gli è stata diagnosticata una colite ulcerosa. È possibile che prima dell'ulcera allo stomaco politica sollevò la questione dei "territori del nord", che non riuscì a risolvere, nonostante il solenne giuramento fatto sulla tomba del padre.


Ricordiamo che a Tokyo le nostre Isole Curili, ereditate dall'URSS a seguito della seconda guerra mondiale, sono considerate i "territori del nord". Il sogno nazionale coltivato con cura del Giappone è quello di tornare al loro porto natale. Ma farlo dopo le recenti modifiche alla Costituzione russa sarà ancora più problematico. Il successore di Abe dovrà affrontare milioni di giapponesi arrabbiati. Puoi capire cosa hanno in mente alcuni di loro leggendo i commenti su Yahoo News Japan.

Non c'è altro che la guerra per restituirci i "territori del nord". La Russia può essere sconfitta colpendo missili nucleari, se non nella sua capitale, almeno nelle basi militari

- questo è il messaggio principale dei pareri pubblicati.

Altri “couch generali” consigliano di aspettare fino a quando la stessa Russia non crolla sotto il giogo delle sanzioni. Altri ancora propongono di unirsi ancora più strettamente con gli Stati Uniti per accelerare questo processo. È chiaro che tutti questi commenti su Internet non hanno nulla a che fare con la posizione ufficiale di Tokyo. In nessun modo tutta la società giapponese è così radicalmente disposta, ci sono abbastanza "scarabocchi" di questo tipo in qualsiasi paese, incluso il nostro. Tuttavia, tali rapporti indicano una certa domanda pubblica che ha un impatto sulla politica giapponese, estera e interna. Pertanto, vorrei rispondere in contumacia ad alcuni cittadini del Paese del Sol Levante.

In primo luogo, La Russia non ha alcun "problema dei territori del nord", ce l'ha solo il Giappone. Abbiamo un gruppo di isole, un legittimo premio di guerra del Giappone militarista sconfitto nella seconda guerra mondiale, un alleato ufficiale del Terzo Reich. La questione della sovranità sui Kurili non può essere oggetto di discussione.

In secondo luogo, in caso di "attacco con missili nucleari", anche a Mosca, almeno nelle basi militari russe, lo stesso stato insulare diventerà bersaglio di un attacco contro-nucleare da parte del ministero della Difesa russo e, molto probabilmente, cesserà esistere. Perché le Isole Curili sono morte?

In terzo luogoSe il Giappone inizia a partecipare più attivamente al regime di pressione sulle sanzioni, chiuderà esso stesso l'ultima strada per le isole desiderate. Ricordiamo che il Cremlino ha espresso la sua disponibilità a consentire a Tokyo di partecipare congiuntamente allo sviluppo economico delle Isole Curili, ricche di risorse naturali. Una politica estera aggressiva difficilmente renderà possibile tale cooperazione con i giapponesi.

Ma seriamente, la questione dello status di Kaliningrad, Kuriles o Crimea non può essere risolta positivamente a favore di Germania, Giappone o Ucraina, poiché ciò aprirà un vaso di Pandora e diventerà un prologo agli sconvolgimenti geopolitici globali. Il massimo su cui Tokyo può davvero contare è un regime di uso economico congiunto delle isole della Piccola Cresta con la sovranità politica incondizionata della Russia su di esse. Questo è l'unico modo in cui Mosca può mantenere il suo fianco orientale.

Sarà un bene per lo stesso Giappone se il nuovo primo ministro persegue una politica estera più moderata e non riscrive l'attuale Costituzione "pacifista" a favore di un'ulteriore militarizzazione del paese. Tuttavia, la "minaccia russa" e gli "occupanti russi" sono un argomento troppo conveniente perché il discorso politico interno si aspetti seriamente che qualcuno rinunci volontariamente.
  • Autore:
  • Foto utilizzate: Stati Uniti e Giappone uniscono le forze per i soccorsi in caso di calamità
9 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Aksel2 Офлайн Aksel2
    Aksel2 (Alexander Z.) 12 September 2020 10: 54
    +1
    Di solito non commento su questo argomento, ma qui corro ancora una possibilità.

    Non ci sarà "economia congiunta" nelle Isole Curili per una ragione banale. I giapponesi non investiranno nell'economia di uno stato che non considerano amico. L'agricoltura congiunta è stata un'idea di Abe e andrà via con lui.

    Il nuovo primo ministro tratterà la Russia in modo più freddo (per usare un eufemismo) comunque.

    E per quanto riguarda la costituzione pacifista, la militarizzazione è un loro diritto sovrano. Qui il Giappone guarderà solo da una parte: gli Stati Uniti d'America.

    Quando recentemente è stato chiesto a un funzionario del ministero degli Esteri giapponese se fosse necessario agire con un occhio di riguardo verso cinesi e coreani, ha dichiarato senza mezzi termini che la loro opinione non era interessata.
    1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
      Marzhetsky (Sergey) 12 September 2020 11: 37
      0
      Citazione: Aksel2
      E per quanto riguarda la costituzione pacifista, la militarizzazione è un loro diritto sovrano. Qui il Giappone guarderà solo da una parte: gli Stati Uniti d'America.
      Quando recentemente è stato chiesto a un funzionario del ministero degli Esteri giapponese se fosse necessario agire con un occhio di riguardo verso cinesi e coreani, ha dichiarato senza mezzi termini che la loro opinione non era interessata.

      Sì, ma poi il Giappone dovrà sopportare l'intero fardello di responsabilità per la sua politica sovrana.
    2. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
      Marzhetsky (Sergey) 12 September 2020 11: 43
      +1
      Citazione: Aksel2
      Non ci sarà "economia congiunta" nelle Isole Curili per una ragione banale. I giapponesi non investiranno nell'economia di uno stato che non considerano amico. L'agricoltura congiunta è stata un'idea di Abe e andrà via con lui.

      Mi chiedo quanti soldi ha investito il Giappone nell'economia cinese? La Repubblica popolare cinese è uno stato amichevole per questo? E contro chi si sta armando il Giappone insieme agli Stati Uniti, ci spiega?
      Forse avresti dovuto pensarci meglio prima di parlare di questo argomento?
      1. Aksel2 Офлайн Aksel2
        Aksel2 (Alexander Z.) 12 September 2020 12: 50
        +2
        Ignori il contesto. I principali investimenti del Giappone nell'economia cinese sono avvenuti alla fine degli anni Settanta e Ottanta.
        Sullo sfondo della comune amicizia contro l'Unione Sovietica, ovviamente. Sono stati aperti i mercati per la Cina, sono state fornite tecnologie e investimenti. Ma nessuno lo avrebbe cresciuto fino a diventare un mostro come è adesso. Semplicemente non hanno chiuso il rubinetto in tempo.
        Fino alla fine degli anni 1992, il Giappone e la Cina hanno avuto una relazione abbastanza dignitosa. Nel XNUMX, l'imperatore giapponese Akihito ha visitato la RPC.
        In cambio, il Giappone ha ricevuto il mercato cinese fino all'inizio degli anni 2010. Sebbene a determinate condizioni. In contrasto con la "gestione congiunta" nelle Isole Curili, i vantaggi sono evidenti. Nessuno sprecherà soldi.
        Ma tutto finisce ... La Cina rafforzata ha iniziato a offrire le sue pretese nelle acque vicine. Se la Malesia, il Vietnam o le povere Filippine non avevano nulla di speciale da opporsi a lui, allora i giapponesi e i taiwanesi andarono per principio. Dovrebbe essere chiaro che molte zone costiere si nutrono di mare. Le risorse sono limitate. O i pescatori cinesi realizzeranno un profitto, o i giapponesi. Questa è l'essenza del lotto.
        Se i giapponesi si preparassero a combattere per le Isole Curili, si concentrerebbero su mezzi anfibi. Ma è la Russia che costruisce i nuovi UDC. Ebbene, anche la Cina. In Giappone, hanno appena iniziato a parlarne.
        42 veicoli anfibi e 17 tiltrotor Osprey che il Giappone ha acquistato all'estero non sono sicuramente per i Kuriles, perché tali forze possono catturare solo una bancarella di birra. Ma per le isole Senkaku / Diaoyu, questo è giusto.
        1. Aksel2 Офлайн Aksel2
          Aksel2 (Alexander Z.) 12 September 2020 13: 15
          +1
          Inoltre, dimentichi un altro punto importante. Gran parte delle esportazioni e delle importazioni giapponesi passano attraverso il Mar Cinese Meridionale, come sostiene Pechino.
          Il sud-est asiatico è stato per secoli l'obiettivo dell'espansione cinese. In Malesia, un quarto della popolazione è di etnia cinese, in Thailandia il 15%, se non sono confuso. Singapore è quasi interamente cinese. Allo stesso tempo, i cinesi sono tradizionalmente antipatici lì e percepiti come la quinta colonna. In Indonesia, 25 anni fa, quando il dittatore Suharto fu rovesciato, ci furono mostruosi pogrom anti-cinesi. E, ripeto, quasi tutte le esportazioni-importazioni giapponesi vanno dal sud-est asiatico. Qui ci sono interessi vitali.
          Il mondo non gira intorno alla Russia, tutto è molto più complicato.
  2. 123 Офлайн 123
    123 (123) 12 September 2020 12: 38
    +2
    A giudicare dalle foto, i giapponesi avanzati corrono ancora in giro con elmetti di metallo?
  3. gorenina91 Офлайн gorenina91
    gorenina91 (Irina) 12 September 2020 18: 58
    -2
    Domanda Kuril: il successore di Abe dovrà affrontare milioni di giapponesi scontenti

    - Milioni di giapponesi scontenti ??? - Bene, bene ... - Sì, ci sono già una volta e mezza più giapponesi che russi ... - quindi questo Abe è stato comunque fortunato con il numero di insoddisfatti ...
    - E domani ci saranno il doppio dei giapponesi rispetto ai russi ... - e ci saranno ancora più persone insoddisfatte ...
    - E dopodomani ... - ci saranno tre volte più giapponesi che russi ... e ... e ... e così via ... - quindi i giapponesi hanno una grande possibilità tra venti o trent'anni di ottieni queste ambite isole russe ... - come regalo per la pazienza ...
    - Solo ora la "piccola domanda" rimane aperta ... - e chi otterrà un territorio russo così tanto atteso più velocemente dagli affamati ??? - Giapponese; Cinese ... - qualcun altro ???
    - Probabilmente, è già possibile "piazzare scommesse" ... - E ... molto probabilmente ... - già l'attuale generazione di russi riceverà una risposta a "questo" ...
  4. Oyo Sarkazmi Офлайн Oyo Sarkazmi
    Oyo Sarkazmi (Oo Sarcasmi) 12 September 2020 20: 00
    +1
    ... questo è un regime di uso economico congiunto delle isole della Piccola Cresta con la sovranità politica incondizionata della Russia su di esse. Questo è l'unico modo in cui Mosca può mantenere il suo fianco orientale.

    E lo schiacciano dritto? Ci sono continui attacchi kamikaze? Stiamo perdendo centinaia di persone ogni giorno nel confronto con il Giappone?
    Smettila di assecondare il tuo complesso di inferiorità. Ora le infrastrutture delle isole, militari e civili, vengono migliorate. Stanno costruendo una vera e propria pista di tre chilometri, una struttura di ormeggio per navi e sottomarini e alloggi per il personale militare. Abbiamo stabilito una connessione Internet ottica.
    E se qualcuno dovrebbe aver paura, sono i giapponesi. Se la Russia chiude le quote per migliaia di cooperative giapponesi per la pesca nella zona economica esclusiva russa, centinaia di migliaia di giapponesi moriranno di fame.
  5. Sapsan136 Офлайн Sapsan136
    Sapsan136 (Sapsan136) 13 September 2020 10: 49
    +1
    Giapponese scontento, questo è il problema del Giappone. Meglio lasciare che il Cremlino pensi che dovranno fare i conti con decine di milioni di russi scontenti se il Cremlino fonderà le Isole Curili, o parte di esse, e la valutazione del garante è lontana dal passato.