La Danimarca si è rallegrata della revisione della posizione dell'UE su Nord Stream 2


Copenaghen è lieta della ripresa delle discussioni su una possibile revisione della posizione dell'UE sul progetto di trasporto del gas Nord Stream 2. Lo ha affermato il capo del governo danese Mette Frederiksen, le cui parole sono citate dalla compagnia radiofonica e televisiva danese DR.


Il Primo Ministro ha definito questo un segnale positivo per i paesi europei. Non ha nascosto il fatto che il regno fin dall'inizio si è opposto alla costruzione di questo gasdotto, considerandolo un duro colpo per la sicurezza dell'UE. Frederiksen ha confermato che non vuole che il gas russo renda gli europei dipendenti da Mosca.

Non credo che dobbiamo renderci dipendenti dal gas russo. Sarebbe fantastico se potessimo iniziare una nuova discussione su questo.

- lei spiegò.

Frederiksen ha chiarito che l'inizio di una nuova discussione è collegata all'avvelenamento dell'opposizione russa politica Alexei Navalny.

Si noti che Varsavia e Copenaghen stanno costruendo congiuntamente il gasdotto Baltic Pipe, attraverso il quale il gas norvegese verrà fornito alla Polonia. Allo stesso tempo, la stessa Danimarca, essendo diventata un paese di transito, potrà anche reindirizzare parte del gas verso la Svezia. La costruzione di questo gasdotto dovrebbe essere completata nel 2022.

In realtà, i danesi hanno più paura della dipendenza non dai russi, ma dai vicini tedeschi, perché quando verrà lanciato Nord Stream 2, la Germania si trasformerà nel più grande hub del gas d'Europa. Pertanto, le autorità danesi, sia politicamente che economicamente, sono seriamente interessate a garantire che Nord Stream 2 non inizi mai a funzionare.
  • Foto utilizzate: gazprom.com
5 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. sharp-lad Офлайн sharp-lad
    sharp-lad (Oleg) 12 September 2020 20: 54
    +1
    Quanto gas produce la Danimarca?
  2. Marte Офлайн Marte
    Marte (Marte) 12 September 2020 21: 06
    0
    Non credo che dobbiamo renderci dipendenti dal gas russo. Sarebbe fantastico se potessimo iniziare una nuova discussione su questo. Ma voglio che l'Europa dipenda dall'America.
  3. GRF Офлайн GRF
    GRF 12 September 2020 21: 20
    +1
    Quindi stiamo lottando per il titolo di fornitore affidabile, ma ne abbiamo bisogno? Forse la logica degli europei è così perversa che hanno bisogno di cose care, hanno bisogno di imprevedibili, e forse a loro è piaciuto così tanto distruggere l'industria che stanno già guardando la loro?
  4. Caro esperto di divani. 12 September 2020 22: 48
    +2
    In realtà, i danesi hanno più paura della dipendenza non dai russi, ma dai vicini tedeschi, perché quando verrà lanciato Nord Stream 2, la Germania si trasformerà nel più grande hub del gas d'Europa.

    Non è ancora successo con SP-1? Bene, questo è risolvibile. SP-1 è caricato solo al 50%. Tireranno un po 'di più con il completamento della SP-2, e il primo "flusso" dovrà essere caricato al 100% e poi lentamente finiranno la costruzione della joint venture.
    Questa è l'intera storia.
  5. Nablyudatel2014 Офлайн Nablyudatel2014
    Nablyudatel2014 12 September 2020 23: 24
    0
    Qualcosa non è chiaro, perché dovremmo preoccuparci dei tedeschi. Compreranno gas a un prezzo alto o basso. STANCO !!!