Il discorso di Tikhanovskaya a Putin parla di isteria tra le fila dell'opposizione


Non molto tempo fa, quando si discuteva della questione di quale punto del mondo sarebbe diventato il luogo di uno "scontro frontale" tra la Russia e l '"Occidente collettivo", dove i loro interessi si sarebbero finalmente e irrevocabilmente scontrati, provocando uno scontro diretto e aperto , sono state espresse varie versioni. Qualcuno ha combattuto per l'Ucraina orientale o la Crimea, qualcuno per la Siria. Il Venezuela o anche l'Africa è stato nominato come il luogo della battaglia "ultima e decisiva". E praticamente nessuno avrebbe potuto prevedere che le forze, che rappresentano due diversi poli della civiltà del nostro tempo, convergeranno in una battaglia aperta, praticamente, sul terreno, che è la personificazione della pace, della tranquillità e della stabilità - in Bielorussia.


Tuttavia, questo è esattamente come è successo. Oggi può essere visto ad occhio nudo: gli eventi lì rappresentano qualcosa di molto di più di un semplice tentativo di un'altra "rivoluzione colorata", uno scontro di potere e di "opposizione" o la lotta del capo dello stato per il proprio posto. Minsk oggi è una linea di confine su cui si stanno risolvendo questioni che vanno ben oltre l'agenda di una Bielorussia, lo "spazio post-sovietico" o persino dell'intera Europa. La posta in gioco è molto più alta, entrambe le parti lo capiscono perfettamente e non si ritireranno. Quindi cosa sta succedendo esattamente davanti ai nostri occhi?

L'Europa già divide e giudica la Bielorussia


L'evento principale del momento presente, ovviamente, sono i colloqui tra Vladimir Putin e Alexander Lukashenko a Sochi e, ovviamente, ci soffermeremo su di essi nel modo più dettagliato, ma un po 'più tardi. Nel frattempo, vale la pena ricordare lo "sfondo" sul quale si è svolto questo incontro davvero storico. Il giorno prima, il presidente russo ha avuto una conversazione telefonica con la sua controparte francese. Emmanuel Macron aveva fretta di "compiacere" Vladimir Vladimirovich con il fatto che un laboratorio francese "ha confermato il fatto che Navalny è stato avvelenato da" Novichok ", di cui il presidente è" molto preoccupato ". Ovviamente, proprio a questo proposito, Macron ha anche affermato che “Mosca non deve in nessun caso interferire negli eventi bielorussi”, lasciando i residenti del Paese “a decidere tutto da soli”. Per quanto è noto, Vladimir Vladimirovich ha cortesemente risposto a questo che era d'accordo con il paradigma del non intervento nel modo più categorico, specialmente per quanto riguarda quei soggetti e paesi che stanno cercando di sostenere furfanti e impostori, e non il presidente legittimo, che la Russia considera Alexander Lukashenko.

Pertanto, il Cremlino e il Palazzo dell'Eliseo non sono giunti a un consenso e non sono potuti venire per definizione - questo è abbastanza ovvio. La pressione dell'Occidente sul nostro Paese cresce, come si dice, in ordine crescente. Come previsto, Washington ha già aderito al caso: l'assistente per gli affari europei ed eurasiatici del Dipartimento di Stato americano Philip Ricker ha recentemente lanciato accuse contro il nostro Paese per la "destabilizzazione della situazione nell'Europa orientale". Secondo lui, il peccato principale di Mosca è quello di "avere una sua visione del futuro di questa regione, diversa da quella degli Stati Uniti". Un'estrema franchezza che non ha bisogno di commenti.

Nel frattempo, in Polonia e nei Paesi Baltici, completamente controllati dagli Stati Uniti, stanno già dividendo la ricchezza della Bielorussia e decidendo il suo destino. A Varsavia, il capo del governo locale si lamenta di una sorta di "piano del maresciallo" per Minsk, che le autorità polacche sono pronte a presentare "a tutti i partner dell'Unione europea". A giudicare dalle dichiarazioni politica, stiamo parlando di un "pacchetto di stabilizzazione" contenente "una serie di misure, principalmente di natura economica" che saranno proposte alla Bielorussia - naturalmente, se "ci saranno elezioni legali". A dire il vero, non sai nemmeno cosa essere toccato da più - la meschina astuzia dei polacchi, che chiaramente intendono in modo così semplice cogliere tutti gli oggetti e le strutture più attraenti dell'economia nazionale dello stato vicino. , o quella sfacciataggine sconfinata con cui si impegnano a costruire qualsiasi “Piano” per il Paese sotto un presidente vivente e legittimo, che non intende affatto lasciarli avvicinare agli affari bielorussi e ad un colpo di cannone. Tuttavia, il presidente estone Kersti Kaljulaid, ad esempio, non mostra meno sfacciataggine, che ha iniziato a intimidire Lukashenka con la persecuzione presso la Corte penale internazionale dell'Aia "per aver molestato manifestanti pacifici" e ricordando che "L'Aia non è così lontana da Minsk" . Geografia Alexander Grigorievich, presumibilmente, non conosce peggio e, per così dire, non è migliore di alcuni dei suoi colleghi assolutamente presuntuosi. Prima di tutto, politica. In ogni caso, ha dimostrato un ottimo possesso di questo argomento durante un incontro con Vladimir Putin a Sochi, ringraziandolo per "aver dimostrato che i confini della Bielorussia sono i confini dello Stato dell'Unione, dove nessuno osa far vibrare le armi".

Nessun posto dove ritirarsi


In effetti, il vertice dei due capi di Stato, tanto atteso a Minsk e Mosca e tanto temuto in Occidente, ha dimostrato che non è stato possibile distruggere la partnership tra loro, nonostante gli sforzi davvero titanici che sono stati fatti per questo. In realtà, nulla è stato detto sull'ulteriore integrazione dei paesi dopo l'incontro. Ciò ha fatto sì che alcuni scettici iniziassero a ipotizzare che Lukashenka stia cercando di continuare la politica "multi-vettore", ma molto probabilmente non è questo il punto. Indubbiamente, durante l'incontro di quattro ore e mezza, "tete-a-tete", si è discusso di questo tema e, molto probabilmente, sono state dette le parole principali. Semplicemente, perché ora risveglia la coscienza già infiammata degli "zmagar" bielorussi, lanciando loro "materiale di propaganda" della peggiore specie?

Ancora una volta, vale la pena dare voce a ciò che è completamente ovvio?! "Batka" semplicemente non ha altre opzioni. Qui, per parafrasare il capolavoro dei classici del cinema sovietico, o conduce la Bielorussia nello Stato dell'Unione, oppure Kaljulaid e altri come lei lo trascinano dal procuratore ... O all'Aia, la differenza non è fondamentale. Molto più interessanti, a mio avviso, sono la calorosa approvazione espressa da Vladimir Putin alla riforma costituzionale avviata da Minsk e le nuove elezioni, che, nonostante tutte le vessazioni dell'Occidente, non si svolgeranno "qui e ora", ma nel 2022. Sulla base della posizione di Vladimir Vladimirovich, tutta questa azione è uno dei collegamenti nel processo di avvicinamento dei nostri stati. Forse - con l'onorevole trasferimento di potere da Lukashenka al successore che continuerà e accelererà questo lavoro. Non meno importanti sono le parole pronunciate da Putin sul più vicino economico collegamenti tra Mosca e Minsk. Sembrerebbe, qual è il punto di ripetere il noto? Anche il significato è abbastanza inequivocabile.

Ricordando gli enormi investimenti russi nell'economia bielorussa (solo il progetto NPP congiunto è stato stimato in $ 10 miliardi), Vladimir Vladimirovich ha chiarito all'Occidente: "Non abbiamo bisogno di qualcun altro, ma non daremo il nostro, chiunque è!" Questa tesi è confermata dalla decisione annunciata dal nostro leader di fornire alla Bielorussia un prestito dell'importo di un miliardo e mezzo di dollari. È questa la mossa giusta? Inequivocabilmente, almeno sulla base di come si è alzato in questa occasione l'autoproclamato "presidente" Tikhanovskaya ". Affermandoche questo aiuto "prolungherà l'agonia del dittatore, ma non impedirà la vittoria del popolo" (il popolo è lei? Ah-ah ...), la signora militante ha chiarito che "sarà Lukashenka, non il paese , che ripagherà il debito ". Comportandosi come se avesse già preso il potere, questa persona ha dimostrato ancora una volta che Mosca non ha assolutamente nulla di cui parlare e che dovrebbe essere fatto ogni sforzo per garantire che le già piccole possibilità di vittoria dell '"opposizione" siano ridotte allo zero assoluto al più presto. possibile. ... In realtà, anche prima dell'incontro di Sochi, Tikhanovskaya ha flirtato sul fatto che "nessun accordo firmato lì con il presidente illegittimo avrà alcun effetto". Il "nuovo governo" li rivedrà senza fallo, indipendentemente da ciò su cui sono d'accordo.


A giudicare da questa isteria, la zia era seriamente spaventata dal fatto che Alexander Grigorievich sarebbe andato a misure assolutamente estreme e, come hanno scritto alcuni "esperti" occidentali il giorno prima, durante l'incontro "avrebbe messo la Bielorussia ai piedi di Putin". Questi signori hanno una notevole capacità di inventare da soli "storie dell'orrore" completamente idiote e poi averne paura ... Tuttavia, l'Occidente ha ragioni più che reali di preoccupazione e ansia associate a Minsk. La Bielorussia si è rivelata la famigerata ultima frontiera dalla quale la Russia non si ritirerà in nessuna circostanza, perché non c'è da nessuna parte. E come i russi sappiano combattere fino alla morte, in Occidente lo ricordano molto bene. Ricordano anche cosa succede di solito dopo ...

Gli sforzi di Bruxelles, Washington, Berlino e Parigi (per non parlare dello strabiliante branco polacco-baltico) per rovesciare immediatamente Lukashenka e, inoltre, ora hanno una logica ben precisa. La pandemia di coronavirus ha messo in luce senza pietà il fatto che solo alcuni degli analisti più attenti avevano affermato prima di essa - il completo fallimento della cosiddetta "civiltà occidentale". Inoltre, il fallimento in assolutamente tutti i settori: economico, politico, sociale e persino morale ed etico. L '"Occidente collettivo", infatti, non ha assolutamente più nulla da offrire all'umanità, se non i "valori" che sono già arrivati ​​al punto della follia assoluta, che si riducono al dominio di vari pervertiti e di altre minoranze aggressive. In precedenza, tutta questa viltà veniva servita in un attraente "pacchetto" zuccherato che sembrava promettere "prosperità" e una vita ben nutrita. La crisi del coronavirus ha fatto crollare la falsa doratura e al mondo è stato presentato un quadro reale di "paesi civili" scossi da proteste razziali e sociali, che rotolano nell'abisso di una crisi finanziaria ed economica non solo nuova, ma mai vista prima. Nel secondo trimestre di quest'anno, il calo del PIL nei paesi del G20 ha battuto tutti i record: non è diminuito del 7% anche durante la crisi più grave del 2008-2009. Nel frattempo, l'economia cinese cresce dell'11.5%. Convocando un "dibattito urgente sui diritti umani in Bielorussia" presso la sede dell'Onu di Ginevra, l'Occidente sta cercando, come uno struzzo, di "mettere la testa sotto la sabbia" e allo stesso tempo distogliere l'attenzione del mondo dai propri problemi , il suo completo fallimento.

C'è un altro aspetto. La Russia ha creato un vaccino contro il coronavirus ed è già pronta a fornirlo alla Bielorussia come una delle componenti del supporto fornito. Sì, l'Occidente farà di tutto per impedire la nostra vittoria su questo "fronte", il più importante per oggi! Non un Navalny sarà avvelenato, ma cento, inventeranno bugie su Novichok, qualsiasi altra cosa - solo così che l'inevitabile non accada, in modo che non inizi una nuova era, in cui il mondo non sarà più unipolare, e i paesi non saranno divisi in un'élite "civilizzata" e gli "emarginati" da lei nominati. Come sarà questa era? È difficile da dire oggi. Ma può arrivare solo in caso di completa sconfitta, che il "vecchio mondo" deve sopportare a Minsk.
26 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Dmitry S. Офлайн Dmitry S.
    Dmitry S. (Dmitry Sanin) 15 September 2020 15: 37
    +3
    E la Russia non può restituire all'Occidente tutti questi "valori" LGBT con interesse? Questo è un investimento occidentale nel nostro paese, quindi lascia che riprendano il loro capitale ...
  2. wolf46 Офлайн wolf46
    wolf46 15 September 2020 15: 41
    0
    "Non abbiamo bisogno di qualcun altro, ma non daremo il nostro, non importa chiunque sia!" Questa tesi è confermata dalla decisione annunciata dal nostro leader di fornire alla Bielorussia un prestito dell'importo di un miliardo e mezzo di dollari.

    3 miliardi di dollari ucraini non hanno insegnato nulla! (
    1. A.Lex Офлайн A.Lex
      A.Lex (Informazioni segrete) 16 September 2020 12: 20
      0
      Tu? Sì, non hanno insegnato niente! E abbiamo tutto sotto controllo, nel qual caso aiuteremo il nostro popolo (bielorusso) a far fronte ai rinnegati.
    2. shinobi Офлайн shinobi
      shinobi (Yury) 16 September 2020 12: 59
      -1
      Prenderemo anche la rovina. L'intera cosa. E non solo un po 'di lardo. Questa è una questione di tempo puro. Lascia che Bandera si prepari per il viaggio in Canada
  3. Sapsan136 Офлайн Sapsan136
    Sapsan136 (Sapsan136) 15 September 2020 15: 47
    +8
    Che decidano gli abitanti della Repubblica di Bielorussia, e non i polacchi Tikhonovskys che sono venuti in gran numero nella Repubblica di Bielorussia! Qualcosa in Polonia che ai russi e ai bielorussi non è permesso di decidere qualcosa, ma loro stessi, su quale base salgono nella Federazione Russa e nella Repubblica di Bielorussia per comandare ?! C'è una popolazione locale qui e il tuo compito è vivere in silenzio come ti viene detto, e se non ti piace, torna a casa in Polonia. Nessuno ti ha dato il diritto di comandare all'estero!
  4. begemot20091 Офлайн begemot20091
    begemot20091 (begemot20091) 15 September 2020 17: 34
    +6
    Bene, stupido. Ho ascoltato per un paio di minuti - ofonarel - devi essere un tale randello.
  5. Aico Офлайн Aico
    Aico (Vyacheslav) 15 September 2020 17: 45
    +2
    Sì, non c'è solo nella sabbia, ma nel culo - che, per inciso, è tipico !!!
  6. San Valentino Офлайн San Valentino
    San Valentino (Valentin) 15 September 2020 18: 27
    +8
    Sì, questa non è certamente Zhanna d'Ark, ma una normale signora Pilipchuk, che fu salata al massacro in nome della rivolta bielorussa degli "zmagar", e lei, come una bambina senza cervello, si immaginava davvero la salvatrice di Bielorussia.
  7. Petr Vladimirovich (Peter) 15 September 2020 18: 44
    +2
    Sedersi e accovacciarsi. Oh, perché non abbiamo Hitler?
  8. marciz Офлайн marciz
    marciz (Stas) 16 September 2020 04: 07
    0
    Sacro sacrificio !!!! piazziamo scommesse !!!!
  9. Nikolay Malyugin Офлайн Nikolay Malyugin
    Nikolay Malyugin (Nikolay Malyugin) 16 September 2020 07: 03
    +2
    Non sono un misogino. Ma penso che le donne che sono in grado di guidare gli stati dovrebbero essere testate su una macchina della verità. Questa non è la gestione di un'impresa. Quindi l'intera politica mondiale è infettata dalla logica femminile. Anche da molti uomini in politica, ascoltiamo il discorso di un uomo di mezza razza.
    1. shinobi Офлайн shinobi
      shinobi (Yury) 16 September 2020 13: 02
      0
      Il poligrafo non fornisce una precisione del 100%. È elementare ingannarlo, se almeno una volta lo si incontra. Ci sono molti modi.
  10. kartalovkolya Офлайн kartalovkolya
    kartalovkolya 16 September 2020 07: 59
    +3
    E questa ..... si considera quasi la presidente della Repubblica di Bielorussia? Sì, con un tale livello di intelligenza, non è nemmeno in grado di commerciare semi, se non con il suo corpo e una coscienza assente !!!
    1. Evgeny Mikhailov Офлайн Evgeny Mikhailov
      Evgeny Mikhailov (Vyacheslav Plotnikov) 16 September 2020 13: 17
      -8
      La maggioranza dei bielorussi ha votato a favore. Qualcuno potrebbe essere interessato alla tua opinione, ma la sua opinione è più importante. No? Ripeteresti le parole che hai detto su di lei in presenza di suo marito, fratello e amici maschi che conosci?
      ... Non era desiderosa di potere. Ha solo sostituito la persona arrestata con bugiardi, mascalzoni e furfanti di suo marito. Dubitava, aveva paura, negava, ma, avendo ricevuto il sostegno del popolo, andò al potere. Donna debole e allo stesso tempo FORTE. Certo, cercherà di usare certe forze in Occidente e in Oriente, ma per questo sono necessari uomini forti, in modo che le donne deboli sentano sostegno, cura, attenzione.
      Non permetteresti a qualche mascalzone di insultare tua moglie, tua sorella, tua madre? No?
      1. vvnab Офлайн vvnab
        vvnab (Vitali) 17 September 2020 08: 36
        +1
        La maggior parte dei bielorussi ha votato per lei

        Se questo è vero (ovviamente no!), Allora la Bielorussia è un khan! ))
      2. Woland Офлайн Woland
        Woland (Woland) 18 September 2020 21: 16
        +1
        La maggioranza dei bielorussi NON ha votato a favore. Anche risorse indipendenti come il bisonte lo ammettono. Secondo i dati dei seggi elettorali centrali della regione di Minsk, il 50,8% è per Lukashenko, solo il 38.8% per Juanita. E nelle province il divario è ancora più ampio
      3. nov_tech.vrn Офлайн nov_tech.vrn
        nov_tech.vrn (Michael) 19 September 2020 12: 49
        0
        Vyachik! Apri il tuo pad usato e calpesta sotto di esso il Tribaltika, dove ti ascolteranno e ti aiuteranno
  11. Netyn Офлайн Netyn
    Netyn (Netin) 16 September 2020 14: 11
    0
    Alexander, tutto è competente e pertinente
    Questo è solo

    E come i russi sanno combattere fino alla morte

    Combattere fino alla morte è stupido, inutile e inutile. Nafig non ne abbiamo bisogno. Bisogna stare fermamente, non fino alla morte.
  12. Netyn Офлайн Netyn
    Netyn (Netin) 16 September 2020 14: 12
    +3
    Citazione: Evgeny Mikhailov
    La maggior parte dei bielorussi ha votato per lei

    Da quando il 10% è diventato la maggioranza?
    1. Larisa Fedorova Офлайн Larisa Fedorova
      Larisa Fedorova (larisa fedorova) 17 September 2020 11: 46
      +1
      E vedono il doppio nei loro occhi, quindi risulta al suo posto dal 10% al 100%
  13. Oleg Ramover Online Oleg Ramover
    Oleg Ramover (Oleg Pitersky) 17 September 2020 01: 10
    -2
    Citazione: Alexander Necropny
    E praticamente nessuno avrebbe potuto prevedere che le forze, che rappresentano due diversi poli di civiltà del nostro tempo, convergeranno in una battaglia aperta, praticamente, sul terreno, che è la personificazione della pace, della tranquillità e della stabilità - in Bielorussia.

    E quali valori di civiltà, diversi da quelli "occidentali", sono promossi dalla "civiltà" russa?

    Citazione: Alexander Necropny
    La pandemia di coronavirus ha messo in luce senza pietà il fatto che solo alcuni degli analisti più attenti avevano affermato prima di essa - il completo fallimento della cosiddetta "civiltà occidentale". Inoltre, il fallimento in assolutamente tutti i settori: economico, politico, sociale e persino morale ed etico.

    Fallimento totale della "civiltà occidentale" rispetto a cosa? Quale civiltà? Non ci sono alternative.

    Citazione: Alexander Necropny
    L '"Occidente collettivo", infatti, non ha assolutamente più nulla da offrire all'umanità, se non i "valori" che sono già arrivati ​​al punto della follia assoluta, che si riducono al dominio di vari pervertiti e di altre minoranze aggressive.

    I diritti umani, la quintessenza dei "valori" occidentali, sono enunciati nella Carta delle Nazioni Unite e nella Costituzione della Federazione Russa. Dovremmo rifiutarli?

    Citazione: Alexander Necropny
    Ma può arrivare solo in caso di completa sconfitta, che il "vecchio mondo" deve sopportare a Minsk.

    Quanto pathos, queste parole dovranno essere ricordate alla rispettata Necropny quando Lukashenka cadrà.

    PS Il principale uomo di Maidan in Bielorussia è lo stesso Alexander Grigorievich, solo grazie ai suoi instancabili sforzi gli eventi in Bielorussia stanno evolvendo come sono adesso. L'avidità ha rovinato lo sfilacciatore. Mi disegnavo al 60%, radunavo un raduno di 10mila persone e sui media ne dicevano 100. Metterei una lacrima di emozione lì (come ha fatto il mio amico anziano) e tutto sarebbe andato bene, mi sedevo.
  14. Vyacheslav34 Офлайн Vyacheslav34
    Vyacheslav34 17 September 2020 10: 51
    0
    Ammettere la sconfitta non è come soprattutto questo tipo di intelligenza artificiale non può. È ora di ammettere che la "rivoluzione colorata" è fallita e si è calmata. Dopotutto, forse una mossa di ritorsione con un "giornalista" della fuoriuscita britannica è già stata risolta e in nessun modo collegheranno questo corpo con la Russia ... oh, affari. Guaidó si è già calmato e queste ragazze polacche devono andare fino in fondo.
  15. goland72 Офлайн goland72
    goland72 (Andrew) 17 September 2020 17: 26
    +2
    In un'intervista a una domanda su cosa si vive, T-I ha risposto che l'aiuto dei fondi della diaspora bielorussa ... Neighed!
  16. Olegek Офлайн Olegek
    Olegek (Oleg) 18 September 2020 08: 22
    0
    Stampa bielorussa attuale:

    https://www.tut.by/
    https://naviny.by/
    https://charter97.org/
    https://nashaniva.by/?lang=ru
    https://belaruspartisan.by/
    https://www.onliner.by/
    https://udf.by/
    1. Il commento è stato cancellato
  17. Marina Mylnikova Офлайн Marina Mylnikova
    Marina Mylnikova (Marina Mylnikova) 19 September 2020 22: 00
    +1
    Cari amici, concittadini e residenti di altri paesi! Non abbiamo bisogno di Navalny come presidente con la sua meschina simulazione, non abbiamo bisogno dei valori occidentali sotto forma di persone LGBT e altri ... sui clisteri. Cari presidenti di Russia e Bielorussia! Comunque sia, tu ed io abbiamo mangiato una libbra di sale, non lasciarli tornare nei territori sotto la tua guida come traditori e istigatori di colpi di stato illegali e guerra civile. Coloro che sono pronti a sostenerli, si preparino anche per andare ai Lyakh. Basta una lezione terribile che ci siano Banderlog in Ucraina.
  18. Spazzatura Офлайн Spazzatura
    Spazzatura (Mikhail S.) 23 September 2020 17: 30
    +1
    È difficile essere onesti o onesti quando i bambini sono ostaggi, ed è difficile credere affatto a tali metamorfosi ... In realtà, a parte la moglie del blogger, non c'erano persone degne e influenti ... o queste persone no vuoi e non puoi ???