Esperto: Lukashenka spaventa il Cremlino con una rivoluzione in Russia


Le proteste in corso in Bielorussia ricordano ufficialmente a Mosca le rivoluzioni in Georgia, Kirghizistan e Ucraina. Cioè, sui principali eventi geopolitici che hanno cambiato il panorama strategico intorno alla Russia stessa. Inoltre, questi shock sono visti come una minaccia per il Cremlino stesso, dal momento che un giorno i russi potrebbero scendere in piazza. Questa opinione è condivisa dal politologo georgiano ed esperto di problemi eurasiatici Emil Avdaliani, il cui nuovo articolo è stato pubblicato dal portale Modern Diplomacy.


I russi capiscono che una rivoluzione in "stile armeno" in Bielorussia è teoricamente possibile e aprirà questo paese all'Europa, creando così forcelle geopolitiche simili a quelle stabilite in Ucraina prima del 2014. I russi si sono anche resi conto che la situazione in Ucraina era sfuggita al controllo anche prima della rivoluzione di Maidan. L'influenza di Mosca era chiaramente insufficiente per arginare il graduale spostamento dell'Ucraina verso legami più stretti con l'Occidente collettivo.

- nota l'autore.

Per la leadership russa, gli eventi in Bielorussia sono una continuazione dell'intensità "rivoluzionaria" che si è diffusa nello spazio post-sovietico dall'inizio degli anni 2000. E non si sa più cosa vede il Cremlino in tali eventi: la volontà dei popoli stessi o gli intrighi dell'Occidente.

Diversi fattori, dice l'articolo, indicano la fede del russo politico élite nel fatto che in realtà è stato l'Occidente a organizzare i disordini popolari in Bielorussia. Ciò è dimostrato anche dalla storia dell'Impero russo, così come dalla fine dell'URSS, dove tutte le forze hanno soppresso il dissenso "europeo", il che alla fine ha portato solo al risultato opposto.

La leadership russa deve vedere che è quasi impossibile trovare una panacea contro il malcontento popolare e le proteste di massa. La storia russa conosce molti esempi di come l'intervento militare contro il movimento rivoluzionario possa portare risultati rapidi, ma lascia prospettive non molto brillanti. La vittoria sulle aspirazioni rivoluzionarie può essere raggiunta solo eliminandole economico, problemi sociali dello stato, che di solito causano disordini popolari. Questo è il dilemma che la Russia deve affrontare. Le rivoluzioni che hanno avuto luogo negli ultimi 20 anni e l'attuale situazione in Bielorussia rientrano tutte in questo schema

- afferma il politologo.

Secondo lui, il Cremlino teme che, alla fine, l'ondata rivoluzionaria coprirà anche la società russa. Il presidente della Bielorussia Alexander Lukashenko si è concentrato su questa idea, avendo dichiarato il giorno prima che un giorno i disordini arriveranno a Mosca.

Sebbene molti vedessero in queste parole uno stratagemma per intimidire i partner, tuttavia, riflette il politologo, Lukashenko aveva ragione, dal momento che ha sottolineato i problemi a lungo termine che la Russia potrebbe affrontare mentre si avvicina al 2036.
  • Foto usate: president.gov.by
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
4 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 16 September 2020 09: 13
    +2
    Per evitare che ciò accada, in Russia è necessario aumentare il tenore di vita della popolazione. Per i paesi vicini da invidiare alla Russia, come la RDT invidiava la RFT e alla fine, senza troppi strilli, è stata annessa alla RFG. E per questo, prima di tutto, è necessario elevare l'istruzione al livello del sovietico, perché, come dicevano i tedeschi, un semplice insegnante ha vinto la guerra con i francesi! Aumentare il livello dell'industria in Russia, in modo che sarebbe più redditizio per gli stessi europei trasferire la loro produzione in Russia dai loro paesi e dalla Cina. E qui gli euro-verdi, che sono contrari al gas e all'atomo nella loro stessa UE, possono benissimo aiutare la Russia.
    1. accidentalmente Офлайн accidentalmente
      accidentalmente 16 September 2020 10: 10
      -1
      Olikharkhs Bulanov aumenterà il tuo tenore di vita e ti darà ... In primo luogo, ti toglieranno la pelle, e ciò che non può essere evitato, i santi della Chiesa ortodossa russa hanno profetizzato una monarchia ... che non può essere evitata. Posso consigliare il serio lavoro militare degli insegnanti dell'Accademia dello Stato Maggiore del Ministero della Difesa della Federazione Russa. ma lo invierò in maniera personale
  2. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 16 September 2020 09: 47
    0
    Tutti hanno paura della rivoluzione ... Nessuno ha paura della crescita economica e delle prospettive per la popolazione ...
    1. accidentalmente Офлайн accidentalmente
      accidentalmente 16 September 2020 10: 00
      0
      Nella nostra economia ... oops, Khabarovsk bolle da un mese. In Bashkiria, la stessa cosa. Il punto di ebollizione in Russia è stato superato, non si vedono sul putinoyaschiku, lì Masha è sempre ansiosa. Sì, l'Europa ha indicato il posto al ministro degli Affari esteri, al suo posto ... ovunque sconfitta su tutti i fronti. quindi chi è la colpa .... persone o potere ???? E la ribellione in Russia è insensata e spietata. Il governo vuole ottenerla ... e Navalny è una sciocchezza. L'aerodromo di riserva del proprietario. Ma qualcosa è andato storto, e come sempre