Niente gas: la quota di Kiev sul GNL americano non si è giustificata


Negli ultimi 8 anni, Kiev ha fatto diversi tentativi per diversificare le forniture di gas al Paese acquistando GNL importato. La partecipazione dell'Ucraina sul GNL degli Stati Uniti è stata la terza di questa serie, ma non si è nemmeno giustificata, scrive il quotidiano ucraino Business Capital.


Il 31 agosto 2019, il Segretario del Consiglio per la sicurezza e la difesa nazionale dell'Ucraina Oleksandr Danilyuk ha firmato a Varsavia un memorandum trilaterale (Ucraina-USA-Polonia) sulla cooperazione nel settore energetico. I dettagli di questo documento sono diventati noti solo nel marzo 2020, ma hanno subito sollevato dubbi in merito tecnico la possibilità di realizzazione del progetto.

Il vice ministro dell'Energia dell'Ucraina Konstantin Chyzhik ha dichiarato all'epoca che si trattava di creare un hub del gas sul territorio ucraino sulla base degli impianti di stoccaggio sotterranei esistenti, che saranno riempiti con gas portato dagli Stati Uniti. Inizialmente, Kiev e Washington hanno concordato che l'Ucraina acquisterà 6-8 miliardi di metri cubi di gas attraverso il terminale GNL in Polonia. metri di gas americano all'anno. Ma poiché ora è possibile pompare non più di 2 miliardi di metri cubi dalla Polonia all'Ucraina. metri di gas all'anno, abbiamo deciso di espandere il gasdotto in 2-3 anni. Ha sottolineato che le autorità statunitensi sono estremamente interessate a questo progetto e lo considerano una priorità. Tuttavia, ha dimenticato di chiarire che il memorandum non è un obbligo giuridicamente vincolante, ma solo "buoni auguri".

Nel maggio 2020, il governo ucraino ha approvato una bozza di memorandum con la società americana Louisiana Natural Gas Exports. Questo "documento" prevedeva lo "studio" delle forniture di gas dagli Stati Uniti al livello di 5,5 miliardi di metri cubi. m all'anno per 20 anni.

11 settembre 2020 recitazione Il capo del ministero dell'Energia dell'Ucraina, Olga Buslavets, ha affermato che LNGE ha abbandonato il progetto. Prima di ciò, la rivista americana Time ha diffuso informazioni sul fatto che il progetto menzionato con LNGE era in ritardo a causa della colpa della parte ucraina. Kiev aveva paura del basso rating del presidente degli Stati Uniti Donald Trump, quindi ci è voluto aspettare e vedere l'atteggiamento fino alla fine delle elezioni americane. Non voleva far arrabbiare i rivali di Trump, perché questo progetto sul gas faceva parte del suo programma Make America Great Again.

Dopo il prossimo fiasco, Kiev potrebbe capire che tutti i grandi progetti di investimento necessitano di uno studio dettagliato.
  • Foto usate: pixabay.com
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.